venerdì 23 marzo 2018

ORIA: IL TEATRINO DELLA POLITICA.... E DEI POLITICANTI.

Un odierno articolo del giornale online Lo Strillone ci informa che un insieme di ben 5 liste dovrebbero appoggiare il candidato sindaco Pino Carbone. Fra queste vi sarebbe una lista collegata ad un partito nazionale, capeggiata dal Cav. Romualdo De Simone.
Sinceramente non vedo l'ora di saperne di più su questa lista.
La mia curiosità è motivata dal fatto che fino a qualche mese fa il buon Romualdo si qualificava come dirigente provinciale dell'UDC, partito che avrebbe deciso di abbandonare avendo, a suo dire, ricevuto incarico da un certo signor FONTANA a formare una lista della Democrazia Cristiana [vecchio partito che al momento è diviso in cinque movimenti con problemi di vario tipo: http://www.democraziacristianaonline.info/archivio_id.php?id=1493).]



Di detto incarico il De Simone ci ha informato attraverso un articolo de Lo Strillone datato 17.2.2018:
<<Ci sarà anche la Democrazia Cristiana in campo alle prossime amministrative per il rinnovo dell’Amministrazione comunale di Oria. Lo annuncia il cavalier Romualdo De Simone, che nelle scorse ore è stato nominato (dal presidente) nazionale Giovanni Fontana referente locale della DC-Libertas. Spetterà a De Simone, insomma, il compito di formare una lista o, comunque, di condurre le trattative col centrodestra.
De Simone, dirigente provinciale Udc, non ha gradito l’accordo tra il suo l’Unione di centro – Udc e la coalizione per il Cambiamento con a capo Maria Lucia Carone: «Non avrei mai potuto – tiene a precisare De Simone – per la mia storia politica personale e per quella della mia famiglia, schierarmi con quello che è diventato, di fatto, il centrosinistra tra i cui alleati c’è anche il Partito Democratico». Il centrodestra non ha ancora un candidato sindaco – e probabilmente non ce l’avrà fino a  dopo le consultazioni politiche del prossimo 4 marzo – ma da quest’oggi ha un simbolo in più su cui poter contare.>>



Quindi Romualdo De Simone avrebbe abbandonato l'UDC per antipatia nei confronti del Partito Democratico?
In politica è proprio di moda cambiare idea, se si considera il contenuto di un articolo de Lo Strillone, datato 2 febbraio 2015:

Amministrative a Oria, De Simone: «L’Udc sostiene Ferretti? Non esiste! Stiamo con il Pd, quell’accordo è carta straccia»
Sono trascorse soltanto poche ore dall’uscita allo scoperto, su questa stessa testata, del primo candidato sindaco per le prossime amministrative di Oria e già qualcuno storce il naso, contestando addirittura la legittimità del sostegno accordato a Mimino Ferretti da uno dei partiti della sua stessa, futura coalizione.
Si tratta, in particolare, del cavalier Romualdo De Simone, componente del direttivo provinciale dell’Udc, il quale contesta aspramente le scelte effettuate a livello locale dal suo stesso partito, guidato dalla commissaria (ed ex assessore proprio nella giunta Ferretti) Rossella Pinto: «Se per la Regione stiamo con il Partito Democratico, così dev’essere anche per il Comune di Oria – sostiene De Simone – e con me è d’accordo anche il segretario regionale del partito, onorevole Salvatore Ruggeri, con il quale ho parlato proprio in questi giorni»..

Orbene, ripensando all'incarico che avrebbe avuto Romualdo De Desimone come referente locale della DC-Libertas, nutro seri dubbi che ciò risponda a verità ed ho motivo di ritenere che nei prossimi giorni potremmo venire a conoscenza di come effettivamente stanno le cose.

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...