domenica 19 novembre 2017

ORIA: ABUSIVISMI EDILIZI GRAZIE ANCHE AL CATTIVO IMPIEGO DELLA POLIZIA MUNICIPALE?

CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE:
Nel post precedente ho informato della nomina dell'agente D/ssa Concetta Mascia a responsabile provvisoria della Polizia Municipale di Oria, in attesa che venga nominato un Comandante  con  procedura di mobilità che a breve dovrebbe essere attivata dalla D/ssa Pasqua Erminia Cicoria, Commissario Prefettizio.

Con questo post voglio invece analizzare un recente articolo pubblicato sul giornale online Lo Strillone circa il saluto di commiato del Dr. Antonio Morelli, già responsabile della Polizia Locale oritana che dal 13 novembre ha preso servizio nella città di Grottaglie.

In particolare, di detto articolo mi ha colpito il seguente passaggio:
"Per ciò che riguarda il consuntivo del mio operato, parto da alcuni rilievi che mi sono stati mossi, in particolare, in relazione all’utilizzo dell’autovelox, impiegato, secondo alcuni, solo per rimpinguare le  casse comunali a scapito di una maggiore presenza all’interno del centro urbano.
Per fare ciò non posso prescindere dal fornire dei dati oggettivi.
Nei primi 6 mesi dell’anno in corso, a fronte di n. 2160 ore di copertura del servizio da parte degli operatori della Polizia Locale, solo 13 ore sono state dedicate al servizio autovelox (se la finalità fosse stata un’altra le ore dedicate sarebbero state molte di più!).
Inoltre, il servizio è stato svolto seguendo, pedissequamente, le indicazioni fornite dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nelle innumerevoli circolari emanate e dai funzionari dallo stesso dipendenti con i quali ero in stretto contatto ed ai quali chiedevo direttamente chiarimenti."

Orbene, mi piacerebbe sapere:

1)- se il Dr. Morelli è stato obbligato dal Sindaco o da altri ad effettuare servizi con apparecchio autovelox, in particolare sulla S.S.7 Taranto-Brindisi;

2)- il motivo per il quale ha riferito circa il primo semestre e non fino al 31 ottobre;

3)- se il Dr. Morelli è a conoscenza del motivo per il quale la decaduta Giunta Municipale, con delibera di marzo del c.a. ha aumentato del 50% rispetto all'anno precedente la percentuale dei proventi derivanti dalle contravvenzioni al codice della strada (art.208), da destinare alla polizza di previdenza integrativa Reale Mutua Assicurazioni.
 Dalla lettura di detta delibera si evince che non sono inclusi i proventi derivanti dalle contravvenzioni per eccesso di velocità a mezzo autovelox (art.142 del CdS).
Giova evidenziare che la Sezione regionale di controllo della Corte dei Conti per il Molise nella Camera di Consiglio del 4 giugno 2014, con Deliberazione  N.96/2014/PAR,  ha affermato che  "Il quadro normativo  permette di affermare che esiste una differenziazione (che ha evidenti risvolti sul piano del riparto della spesa) tra il vincolo di destinazione derivante dall’art. 208 del codice della strada, che riguarda tutti i provvedimenti sanzionatori stradali, e il vincolo di destinazione previsto dall’art. 142, comma 12-ter del codice, riferito alla parte dei proventi sanzionatori derivanti dall’accertamento delle sanzioni in materia di limiti di velocità, che si pone in rapporto alla prima quale norma speciale."
Con determina datata 10 novembre (ben 51 giorni prima dello spirare dell'anno solare) il Dr. Morelli ha disposto il versamento della somma di euro 11.043,00 (in pratica lo stesso importo previsto dalla delibera di Giunta Municipale suddetta) a favore della Reale Mutua Assicurazioni, per il rinnovo della polizza collettiva previdenziale n. 32517, a beneficio degli appartenenti alla Polizia Municipale. In detta determina il Dr. Morelli non fa menzione alcuna dell'importo incassato effettivamente a quella data dalle contravvenzioni  accertate e notificate (con esclusione di quelle per eccesso di velocità). In alcuni Comuni i dipendenti della Polizia Locale possono riscuotere con cadenza triennale le somme loro spettanti dalla polizza collettiva previdenziale. Ad Oria?
Molto sommessamente, mi permetto di evidenziare che in base al comma 4 dell’art.40 della Legge 29 luglio 2010, n.120 "La destinazione dei proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie di cui all'articolo 208 del decreto legislativo n. 285 del 1992 è determinata dalle amministrazioni a consuntivo, attribuendo carattere di priorità ai programmi di spesa già avviati o pianificati." , ragion per cui, a mio parere, l'impiego di detti proventi dovrebbe avvenire sugli importi effettivamente INCASSATI e non su quelli PREVISTI o, comunque, relativi a verbali di accertamento redatti e notificati;

4)- se il personale impiegato con apparecchio autovelox sulla S.S.7 Appia è stato distolto da importanti servizi di controllo del territorio (per controlli nel settore edilizio, per esempio). Non a caso ho avuto modo di apprendere attraverso atti pubblicati nell'Albo Pretorio online che un episodio di abusivismo edilizio nelle campagne oritane non è stato scoperto dalla Polizia Municipale, bensì da personale dell'Ispettorato del Lavoro di Brindisi, il quale ha fatto segnalazione al Comune in data 6 giugno u.s..
Da quella data son dovuti trascorrere oltre 4 mesi affinchè si registrasse un intervento da parte della Polizia Municipale.
 Infatti solo in data 13 ottobre u.s., in occasione di sopralluogo congiunto da parte del Comando Vigili e dell'UTC è stata accertata la realizzazione abusiva (totale assenza di permesso a costruire) di un'immobile in fase di ultimazione della superficie complessiva coperta pari a circa mq.170, con una volumetria di circa mc. 515 (4 vani, 2 bagni, corridoio e porticato).

Ciò premesso, da cittadino e contribuente oritano auspico che il Commissario Prefettizio (D/ssa Cicoria) e la responsabile p.t. della Polizia Municipale (D/ssa Mascia) decidano di non utilizzare i vigili urbani (n.4 escluso il Dirigente p.t.) nel controllo con apparecchiatura autovelox sulla SS.7 Appia, almeno fin quando non sarà possibile aumentare l'organico, il quale, in base all'art.6 della L.R. n°37/2011, dovrebbe essere di circa 30 unità (un operatore ogni 500 abitanti essendo Oria considerato Comune a vocazione turistica).
D'altronde, i controlli su detta strada possono essere benisssimo effettuati da pattuglie della Polizia Stradale, così come avviene su altre strade statali della provincia.

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...