mercoledì 29 novembre 2017

ORIA - PROVENTI CONTRAVVENZIONI CODICE DELLA STRADA. (E' giunta l'ora di fare chiarezza)


A mezzo PEC

Al Commissario Prefettizio presso il Comune di Oria


e, per quanto di competenza,
All'Organismo di Revisione presso il Comune di Oria
Alla D/ssa Concetta MASCIA, Responsabile p.t. Polizia Municipale


e per conoscenza:
al Signor Prefetto di Brindisi


 ISTANZA di cui all' art. 70 ter dello Statuto del Comune di Oria

Io sottoscritto ARPA Francesco, titolare dei diritti di partecipazione previsti nello Statuto del Comune di Oria e, segnatamente, nell'art. 70 ter,

INTERROGO la S.V.
circa la relazione da inviare annualmente ai Ministeri dell'Interno e delle Infrastrutture prevista dal comma 12-quater dell'articolo 142 del Codice della Strada di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n.285 e successive modificazioni.
 
 Premesso che:
 in base all'articolo 208 del decreto legislativo 30 Aprile 1992, n. 285 (Codice della Strada) e successive modificazioni, le entrate derivanti dalle sanzioni amministrative violazioni al codice della strada, hanno una destinazione parzialmente vincolata;

• la ratio di tale norma è quella non solo di destinare dei fondi a specifiche finalità inerenti soprattutto la sicurezza stradale, ma anche quella di limitare il ricorso a questo tipo di fondi, per loro natura aleatori, per coprire spese correnti;

• per le stesse motivazioni, anche l'art. 142, comma 12-ter, destina completamente i proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie rilevate con autovelox ad interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle infrastrutture stradali, nonché al potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, affinché le sanzioni rispondano ad una logica di tutela della sicurezza stradale, più che di quella "di fare cassa";

• le disposizioni del suddetto art. 142 del CdS, riguardanti in particolare la ripartizione al 50% tra Ente accertatore ed Ente proprietario dei proventi delle violazioni rilevate con Autovelox (comma 12 bis), la destinazione di questi fondi (comma 12-ter), nonché le disposizioni in merito alla relazione (comma 12-quater) che gli enti locali dovrebbero inviare annualmente ai Ministeri sui proventi di tutte le sanzioni e sull'impego dei fondi, sono rimaste a lungo congelate a causa della legge 29/7/2010, n. 120, la quale prevede (art. 25 comma 3) che tali disposizioni si applichino a decorrere dal primo esercizio finanziario successivo a quello in corso alla data dell'emanazione di un decreto attuativo del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministero dell'Interno, sentita la Conferenza Stato-Città ed Autonomie Locali;

• benché il suddetto decreto non risulti ancora emanato, il Legislatore è intervenuto sulla questione con l'art. 4-ter (commi 15 e 16) del DL n. 16/2012, convertito in legge n. 44 del 2012 che dispone che l'eventuale mancata emanazione del decreto interministeriale, non preclude l'applicazione delle disposizioni.
In pratica è stato così modificato  il comma 12-quater dell'articolo 142 del Codice della Strada di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n.285:
<<Ciascun ente locale trasmette in via informatica al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ed al Ministero dell'interno, entro il 31 maggio di ogni anno, una relazione in cui sono indicati, con riferimento all'anno precedente, l'ammontare complessivo dei proventi di propria spettanza di cui al comma 1 dell'articolo 208 e al comma 12-bis del presente articolo, come risultante da rendiconto approvato nel medesimo anno, e gli interventi realizzati a valere su tali risorse, con la specificazione degli oneri sostenuti per ciascun intervento. La percentuale dei proventi spettanti ai sensi del comma 12-bis è ridotta del ((90 per cento)) annuo nei confronti dell'ente che non trasmetta la relazione di cui al periodo precedente, ovvero che utilizzi i proventi di cui al primo periodo in modo difforme da quanto previsto dal comma 4 dell'articolo 208 e dal comma 12-ter del presente articolo, per ciascun anno per il quale sia riscontrata una delle predette inadempienze. Le inadempienze di cui al periodo precedente rilevano ai fini della responsabilità disciplinare e per danno erariale, e devono essere segnalate tempestivamente al Procuratore Regionale della Corte dei conti.>>


 Si chiede alla S.V.:
• se tale relazione sia stata predisposta ed inviata ai Ministeri preposti sia per l'anno in corso che per quelli precedenti;
• se, al fine di una maggiore trasparenza, vi sia l'intenzione di renderla fruibile a tutta la cittadinanza, pubblicandola sul sito istituzionale del Comune di Oria.

Distinti saluti.

Oria, lì 29 novembre 2017

Con osservanza. 

Francesco ARPA
--------------------------------------------


Al Commissario Prefettizio presso il Comune di Oria

e, per quanto di competenza,
All'Organismo di Revisione presso il Comune di Oria
Alla D/ssa Concetta MASCIA, Responsabile p.t. Polizia Municipale

e per conoscenza:
al Signor Prefetto di Brindisi

 ISTANZA di cui all' art. 70 ter dello Statuto del Comune di Oria

Io sottoscritto ARPA Francesco, titolare dei diritti di partecipazione previsti nello Statuto del Comune di Oria e, segnatamente, nell'art. 70 ter,

 INTERROGO LA S.V.:
in relazione alla destinazione dei proventi di cui agli articoli 142 e 208 del decreto legislativo n. 285 del 1992 (Codice della Strada).

PREMESSO:
che i seguenti atti, pubblicati nell'albo pretorio online del Comune di Oria fanno riferimento solo ed esclusivamente alla destinazione dei proventi di cui all'art.208 del decreto legislativo n. 285 del 1992:
-  Delibera di Giunta Municipale N.33 del 13/03/2017;
-  Determina  N° 1023 DEL 25/10/2017 a firma del responsabile p.t. della Polizia Municipale;
-  Determina  N° 1099 DEL 10/11/2017 a firma del responsabile p.t. della Polizia Municipale;

CONSIDERATO CHE:
La Sezione regionale di controllo della Corte dei Conti per il Molise nella Camera di Consiglio del 4 giugno 2014, con Deliberazione  N.96/2014/PAR, ha affermato che  "Il quadro normativo  permette di affermare che esiste una differenziazione (che ha evidenti risvolti sul piano del riparto della spesa) tra il vincolo di destinazione derivante dall’art. 208 del codice della strada, che riguarda tutti i provvedimenti sanzionatori stradali, e il vincolo di destinazione previsto dall’art. 142, comma 12-ter del codice, riferito alla parte dei proventi sanzionatori derivanti dall’accertamento delle sanzioni in materia di limiti di velocità, che si pone in rapporto alla prima quale norma speciale."

CHIEDO:
- se esistono altri atti emanati da organo politico o amministrativo di codesto Comune, circa la destinazione  dei proventi di cui all'art. 142 di detto D.Lgvo (impiego apparecchi autovelox);
- se deve ritenersi regolare e legittimo il contenuto della surrichiamata Determina  N° 1099 DEL 10/11/2017 a firma del responsabile p.t. della Polizia Municipale (il cui previsto parere circa la regolarità tecnica, da parte del responsabile del servizio finanziario, non è ben evidenziato nella copia pubblicata);
- se risponde al vero che gli appartenenti al Corpo della Polizia Locale possono riscuotere con cadenza triennale gli importi ciascuno spettanti dalla polizza di previdenza Reale Mutua Assicurazioni.
Molto sommessamente, mi permetto di evidenziare che in base al comma 4 dell’art.40 della Legge 29 luglio 2010, n.120 "La destinazione dei proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie di cui all'articolo 208 del decreto legislativo n. 285 del 1992 è determinata dalle amministrazioni a consuntivo, attribuendo carattere di priorità ai programmi di spesa già avviati o pianificati.", ragion per cui, a mio parere, l'impiego di detti proventi dovrebbe avvenire sugli importi effettivamente INCASSATI e non su quelli PREVISTI o, comunque, relativi a verbali di accertamento redatti e notificati.
Il Dr. Morelli non fa menzione alcuna circa l'ammontare dei proventi incassati dalle contravvenzioni in argomento, nel redigere la Det. n.1099, con la quale dispone, in data 10 c.m. (ben 51 giorni prima dello spirare dell'anno solare), la liquidazione dell'importo di euro 11.043,00 (in pratica lo stesso importo previsto dalla delibera di Giunta Municipale surriportata) a favore della Reale Mutua Assicurazioni, per il rinnovo della polizza collettiva previdenziale n. 32517, a beneficio degli appartenenti alla Polizia Municipale.

Distinti saluti
Oria, lì 29 novembre 2017
Con osservanza
Francesco ARPA

lunedì 27 novembre 2017

ORIA - 30.11.2017 "DA CAPORETTO AL PIAVE" (CELEBRAZIONE CENTENARIO DELLA GRANDE GUERRA)


ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMBATTENTI E REDUCI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI

Invito alla cittadinanza


In occasione della ricorrenza del centenario della grande guerra, alla quale questa Città ha donato il sangue di duecento giovani, questa Associazione si fa promotrice di una rievocazione commemorativa dei due episodi più significativi e determinanti del conflitto:

"DA CAPORETTO AL PIAVE"

Si invitano gli iscritti all'Associazione, tutti i parenti dei caduti che vogliono onorare la memoria dei loro genitori, zii o nonni, tutti i ragazzi interessati alla Storia a partecipare

GIOVEDI' 30 NOVEMBRE 2017, NELLA SALA CONSILIARE DEL MUNICIPIO, ALLE ORE 18,30.

Sappiate che chi ricorda ed onora il passato è degno di vivere.

                                                                                  IL PRESIDENTE
                                                                                (Col. f. Tommaso Pomarico)

giovedì 23 novembre 2017

AUTOVELOX NEL TERRITORIO DI GROTTAGLIE. FATE ATTENZIONE!!!!!

Come vi ho spiegato in post precedenti, il Dr. Antonio Morelli, già responsabile p.t. della Polizia Municipale di Oria, dal 13 c.m. dirige la Polizia Locale di Grottaglie.
Il sindaco grottagliese nel comunicare detta novità alla città ha fra l'altro dichiarato: "Abbiamo investito nell’acquisto di un’autovelox e lo vogliamo utilizzare".
 
“Ambulantato, guida senza casco, senza cinture, bambini senza essere allacciati al seggiolino. Sono questi i primi presidi di legalità da far rispettare. Il lavoro sarà duro. Abbiamo investito nell’acquisto di un’autovelox e lo vogliamo utilizzare“, queste le parole che il sindaco Ciro D’Alò ha detto durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo comandante della Polizia Municipale Antonio Morelli.
“Le chiedo di poter applicare le leggi. E che siano uguali per tutti. Dico no a due pesi o due misure. Dal sindaco ai cittadini. Penso che questa sia la missione più difficile. Ma che qualifica tutti”, ha esordito il sindaco di Grottaglie specificando che esiste un autovelox, nuovo, da utilizzare proprio per far rispettare le regole.
“Prima di avviare tutti i servizi verranno comunicati ai cittadini. Faremo tutto ciò che è necessario per mettere in condizioni il cittadino di adeguarsi. Di prevenzione se ne fatta tanta. Si è detto e si è ridetto. Bisogna ora sanzionare dove c’è bisogno. C’è bisogno di pugno d’oro. Se ci sono dei suggerimenti siamo pronti ad accoglierli per migliorare la qualità della vita dei cittadini”, ha concluso D’Alò.
Fonte articolo e foto: QUI.

martedì 21 novembre 2017

ORIA - STANGATA ECOTASSA 2018 . IL COMUNE NON HA COMUNICATO I DATI DELLA RACCOLTA RIFIUTI, ENTRO IL TERMINE PRESCRITTO.

CHI DOBBIAMO RINGRAZIARE PER QUESTO REGALO????

Il Comune di Oria è stato l'unico nell'ambito ARO1-Brindisi Ovest a non aver comunicato i dati della raccolta differenziata al competente ufficio  della Regione Puglia (nota del 10 agosto 2017) e per questo motivo scatta la penalizzazione per l'anno prossimo, ovvero ecotassa al massimo: euro 25,82 a tonnellata, così come stabilito dal competente Ufficio della Regione Puglia con Determinazione datata 30.10.2017 e pubblicata sul BURP Regione Puglia del 02.11.2017.

Francavilla Fontana che ha superato il 40% di raccolta differenziata pagherà euro 6,97 a tonnellata, mentre Latiano ed Erchie pagheranno euro 5,17, avendo superato il 65%.
Fonte: QUI.

Aspettiamoci quindi un notevole rincaro della Tari per l'anno 2018, anche in considerazione  degli effetti della circolare del Ministero delle Finanze (Tari gonfiata per anni dal 2014 al 2017).

domenica 19 novembre 2017

ORIA: ABUSIVISMI EDILIZI GRAZIE ANCHE AL CATTIVO IMPIEGO DELLA POLIZIA MUNICIPALE?

CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE:
Nel post precedente ho informato della nomina dell'agente D/ssa Concetta Mascia a responsabile provvisoria della Polizia Municipale di Oria, in attesa che venga nominato un Comandante  con  procedura di mobilità che a breve dovrebbe essere attivata dalla D/ssa Pasqua Erminia Cicoria, Commissario Prefettizio.

Con questo post voglio invece analizzare un recente articolo pubblicato sul giornale online Lo Strillone circa il saluto di commiato del Dr. Antonio Morelli, già responsabile della Polizia Locale oritana che dal 13 novembre ha preso servizio nella città di Grottaglie.

In particolare, di detto articolo mi ha colpito il seguente passaggio:
"Per ciò che riguarda il consuntivo del mio operato, parto da alcuni rilievi che mi sono stati mossi, in particolare, in relazione all’utilizzo dell’autovelox, impiegato, secondo alcuni, solo per rimpinguare le  casse comunali a scapito di una maggiore presenza all’interno del centro urbano.
Per fare ciò non posso prescindere dal fornire dei dati oggettivi.
Nei primi 6 mesi dell’anno in corso, a fronte di n. 2160 ore di copertura del servizio da parte degli operatori della Polizia Locale, solo 13 ore sono state dedicate al servizio autovelox (se la finalità fosse stata un’altra le ore dedicate sarebbero state molte di più!).
Inoltre, il servizio è stato svolto seguendo, pedissequamente, le indicazioni fornite dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nelle innumerevoli circolari emanate e dai funzionari dallo stesso dipendenti con i quali ero in stretto contatto ed ai quali chiedevo direttamente chiarimenti."

Orbene, mi piacerebbe sapere:

1)- se il Dr. Morelli è stato obbligato dal Sindaco o da altri ad effettuare servizi con apparecchio autovelox, in particolare sulla S.S.7 Taranto-Brindisi;

2)- il motivo per il quale ha riferito circa il primo semestre e non fino al 31 ottobre;

3)- se il Dr. Morelli è a conoscenza del motivo per il quale la decaduta Giunta Municipale, con delibera di marzo del c.a. ha aumentato del 50% rispetto all'anno precedente la percentuale dei proventi derivanti dalle contravvenzioni al codice della strada (art.208), da destinare alla polizza di previdenza integrativa Reale Mutua Assicurazioni.
 Dalla lettura di detta delibera si evince che non sono inclusi i proventi derivanti dalle contravvenzioni per eccesso di velocità a mezzo autovelox (art.142 del CdS).
Giova evidenziare che la Sezione regionale di controllo della Corte dei Conti per il Molise nella Camera di Consiglio del 4 giugno 2014, con Deliberazione  N.96/2014/PAR,  ha affermato che  "Il quadro normativo  permette di affermare che esiste una differenziazione (che ha evidenti risvolti sul piano del riparto della spesa) tra il vincolo di destinazione derivante dall’art. 208 del codice della strada, che riguarda tutti i provvedimenti sanzionatori stradali, e il vincolo di destinazione previsto dall’art. 142, comma 12-ter del codice, riferito alla parte dei proventi sanzionatori derivanti dall’accertamento delle sanzioni in materia di limiti di velocità, che si pone in rapporto alla prima quale norma speciale."
Con determina datata 10 novembre (ben 51 giorni prima dello spirare dell'anno solare) il Dr. Morelli ha disposto il versamento della somma di euro 11.043,00 (in pratica lo stesso importo previsto dalla delibera di Giunta Municipale suddetta) a favore della Reale Mutua Assicurazioni, per il rinnovo della polizza collettiva previdenziale n. 32517, a beneficio degli appartenenti alla Polizia Municipale. In detta determina il Dr. Morelli non fa menzione alcuna dell'importo incassato effettivamente a quella data dalle contravvenzioni  accertate e notificate (con esclusione di quelle per eccesso di velocità). In alcuni Comuni i dipendenti della Polizia Locale possono riscuotere con cadenza triennale le somme loro spettanti dalla polizza collettiva previdenziale. Ad Oria?
Molto sommessamente, mi permetto di evidenziare che in base al comma 4 dell’art.40 della Legge 29 luglio 2010, n.120 "La destinazione dei proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie di cui all'articolo 208 del decreto legislativo n. 285 del 1992 è determinata dalle amministrazioni a consuntivo, attribuendo carattere di priorità ai programmi di spesa già avviati o pianificati." , ragion per cui, a mio parere, l'impiego di detti proventi dovrebbe avvenire sugli importi effettivamente INCASSATI e non su quelli PREVISTI o, comunque, relativi a verbali di accertamento redatti e notificati;

4)- se il personale impiegato con apparecchio autovelox sulla S.S.7 Appia è stato distolto da importanti servizi di controllo del territorio (per controlli nel settore edilizio, per esempio). Non a caso ho avuto modo di apprendere attraverso atti pubblicati nell'Albo Pretorio online che un episodio di abusivismo edilizio nelle campagne oritane non è stato scoperto dalla Polizia Municipale, bensì da personale dell'Ispettorato del Lavoro di Brindisi, il quale ha fatto segnalazione al Comune in data 6 giugno u.s..
Da quella data son dovuti trascorrere oltre 4 mesi affinchè si registrasse un intervento da parte della Polizia Municipale.
 Infatti solo in data 13 ottobre u.s., in occasione di sopralluogo congiunto da parte del Comando Vigili e dell'UTC è stata accertata la realizzazione abusiva (totale assenza di permesso a costruire) di un'immobile in fase di ultimazione della superficie complessiva coperta pari a circa mq.170, con una volumetria di circa mc. 515 (4 vani, 2 bagni, corridoio e porticato).

Ciò premesso, da cittadino e contribuente oritano auspico che il Commissario Prefettizio (D/ssa Cicoria) e la responsabile p.t. della Polizia Municipale (D/ssa Mascia) decidano di non utilizzare i vigili urbani (n.4 escluso il Dirigente p.t.) nel controllo con apparecchiatura autovelox sulla SS.7 Appia, almeno fin quando non sarà possibile aumentare l'organico, il quale, in base all'art.6 della L.R. n°37/2011, dovrebbe essere di circa 30 unità (un operatore ogni 500 abitanti essendo Oria considerato Comune a vocazione turistica).
D'altronde, i controlli su detta strada possono essere benisssimo effettuati da pattuglie della Polizia Stradale, così come avviene su altre strade statali della provincia.

venerdì 17 novembre 2017

ORIA - DAL 20 NOVEMBRE L'AGENTE CONCETTA MASCIA SVOLGERA' FUNZIONI DI COMANDANTE DELLA POLIZIA LOCALE.

CITTA' DI ORIA
 (Decreto n. 9 del 17/11/2017)
IL COMMISSARIO PREFETTIZIO
DECRETA

-Di attribuire, con decorrenza 20 Novembre 2017, all’agente di Polizia Municipale – Categoria C, Mascia Concetta, la mansione immediatamente superiore di Categoria D, per il tempo strettamente necessario alla conclusione del procedimento di reclutamento del Responsabile del Settore “Polizia Municipale” e comunque per un periodo non superiore a sei mesi;

-Di conferire contestualmente all’agente di Polizia Municipale Mascia Concetta, le mansioni di Responsabile del 6° Settore “Polizia Municipale” sino all’esito conclusivo della procedura di reclutamento del Responsabile del Settore;

-Di attribuire al dipendente incaricato il trattamento economico previsto per la categoria superiore, per il periodo di durata dell’incarico;

-Di dare atto che l’incarico di cui sopra viene conferito al dipendente summenzionato, per sopperire alla carenza di personale di categoria D, in atto in questo Ente; 

-Di ribadire che l’assegnazione delle mansioni superiori non comporterà in nessun caso il diritto alla nomina al posto provvisoriamente assegnato;

-Di dare atto che la maggiore spesa complessiva per il dipendente incaricato, troverà imputazione nell’apposito intervento e capitolo del bilancio;

-Di informare del presente provvedimento la R.S.U. di questo Comune e le OO.SS.

domenica 5 novembre 2017

ORIA - PROVE TECNICHE DI ALLEANZE PER PROSSIME ELEZIONI AMMINISTRATIVE PRIMAVERA 2018.

Stando a voci di piazza, da qualche giorno in città  sono in atto, da parte di gruppi di persone interessate a candidarsi alle prossime elezioni comunali, movimenti finalizzati alla ricerca di alleanze utili alla formazione di coalizioni e quindi alla ricerca di candidati sindaci ......di una certa portata (modo di dire di un ex consigliere comunale).

Ovviamente il condizionale è d'obbligo e quello che sto scrivendo deve essere considerata la confidenza di "un'amica chianca", la quale, in quanto chianca può anche essersi sbagliata.

Da qualche settimana circolava la voce che qualche non meglio identificato gruppo andava alla ricerca, come candidato sindaco, di un giovane imprenditore.

Orbene, fra i piazzaioli circola voce che gli ex consiglieri Fullone e Micelli (eletti nel 2015 nella lista Regione Salento e poi confluiti nel gruppo Democratici per Oria insieme ai consiglieri Zanzarelli e Spina) avrebbero stretto un accordo con un movimento politico della "Coalizione per il Cambiamento" al fine di correre assieme alle prossime elezioni con un proprio candidato sindaco, che sarebbe già stato individuato nella persona di un imprenditore avente circa 50 anni (mi è stato riferito il nome ma preferisco non scriverlo).

Per il momento mi fermo qui.......e vi rimando ad una prossima confidenza di chianca.

sabato 4 novembre 2017

ORIA - 4.11.2017. FESTA DELLE FORZE ARMATE E DELL'UNITA' D'ITALIA. FOTO E VIDEO.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...