giovedì 29 dicembre 2016

ORIA - STASERA 29 DIC. PRESENTAZIONE LIBRO "ORIA IL MONUMENTO AI CADUTI"

Città di Oria
    ASSESSORATO ALLA CULTURA
COMUNICATO STAMPA
Presentazione del volume “ ORIA IL MONUMENTO AI CADUTI – Il LUOGO IL TEMPO LA STORIA “
Giovedì 29 dicembre ore 19.00 - Chiesa di San Domenico


Il Fante glorioso e vittorioso, una scultura monumentale importante per le sue qualità artistiche e per le vicende storiche che ha subito e che rappresenta. Il contesto di collocazione e l'opera sono bagagli di storia, cultura e tradizioni, locali ma simultaneamente collegati alla storia italiana e mondiale che cercano di raccontare un passato lontano che non è possibile dimenticare.
Ricerche, racconti e analisi racchiusi in un unico volume "Oria, il monumento ai caduti - il luogo, il tempo, la storia", che a 360° ne spiega gli aspetti storico-artistici, tecnico-formali e conservativi, folkloristici e urbanistici.
La cittadinanza è invitata.
 
  Il Sindaco Cosimo Ferretti

domenica 25 dicembre 2016

ORIA - 26 DICEMBRE: CONCERTO DI NATALE. SIAMO TUTTI INVITATI !!!!


giovedì 22 dicembre 2016

ORIA - MOSTRA PRESEPI IN TERRACOTTA A CURA DEL GRUPPO DI PROMOZIONE UMANA.



Mostra: " I Presepi e la Maternità di Maria "
                                             nelle opere del Maestro Cosimo Giuliano
   Si terrà Venerdì 23 dicembre alle ore 19,00 presso la Chiesa di San Francesco d’Assisi la seconda iniziativa promossa dal Gruppo di Promozione Umana e la Parrocchia di S. Francesco d’Assisi. Per tutto il periodo natalizio sino al 2 febbraio saranno esposti nella chiesa dei bellissimi Presepi e delle raffigurazioni della maternità di Maria nelle opere in ceramica del Maestro Cosimo Giuliano.

      Chi vorrà capire le idee ispiratrici dei presepi del prof. Giuliano, deve attrezzarsi non solo degli elementi stilistici, artistici propri, ma anche delle prefigurazioni culturali da cui sgorgano i presepi con tutte le varianti ambientali. Sono proprio le varianti ambientali che suggeriscono di pensare all’Incarnazione del Figlio di Dio al suo diventare bimbo in una famiglia, in una casa, in un ambiente storico.
 
     L’ambiente storico palestinese di 2000 anni fa è quello povero delle costruzioni dell’area mediterranea, fatte con materiali residuali: forche e travi di legno, paglia, canne e sassi piccoli o

sabato 17 dicembre 2016

ORIA - STASERA PRESENTAZIONE CALENDARIO GRUPPO PROMOZIONE UMANA.


COMUNICATO STAMPA:
IL CALENDARIO 2017 della PASSIONE: “Oria: Storia e Tradizioni”

La scelta di quest’anno mira ancora una volta a promuovere le tradizioni e gli eventi della Città di Oria al fine di incrementare l’offerta culturale ,turistica e religiosa e per rinsaldare l’attaccamento della comunità verso le sue manifestazioni popolari.

Il Calendario vuole essere, anche, un veicolo per promuovere la PASSIONE di Cristo in Oria, un appuntamento che si rinnova puntualmente ogni anno, nella Domenica delle Palme giunto alla XXIII edizione. La rappresentazione si terrà il 9 aprile p.v. alle ore 10,30, tra Piazza Lama e la Chiesa di S. Francesco d’Assisi con l’Ingresso di Gesù in Gerusalemme e alle ore 19,30 presso l’Ist. PP. Rogazionisti con “La Passione di Cristo”, dall’Ultima Cena alla Resurrezione.               

La sacra rappresentazione della Passione di Oria è stata inserita sul sito web del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo nella pagina “La rete delle rappresentazioni della Settimana della Passione” dove vengono riportate varie notizie dall’organizzazione alla rappresentazione scenica. Le foto del Calendario sono state realizzate da Michele Farina,Vincenzo Almiento, Fernando Barone,Tonino Cigliola, P.Nicola Mogavero, Claudio Matarrelli, Domenico Semeraro, Katia Di Cursi che attraverso le loro foto permettono di ricostruire le caratteristiche manifestazioni della Città e lo sviluppo culturale della Passione nel corso degli anni. Preziosa è stata la consulenza storica del prof. Luigi Neglia,collaboratore oramai acclarato del Gruppo. La serata sarà condotta da Emilia Cardone, interverrà Emilio Pinto, Presidente del Gruppo, che illustrerà i risultati,le prospettive della sacra rappresentazione,il programma degli eventi organizzati per l’anno 2016/2017 e illustrerà il Calendario. I detti e/o proverbi oritani in lingua dialettale saranno declamati da Elena Marrazzi. I saluti all’assemblea saranno portati da Don Domenico Spina attento alla promozione di eventi che avvicinino la gente alla fede e dall’Amministrazione Comunale. I brani musicali sono stati curati e scelti da Vincenzo Pescatore che si esibirà al pianoforte insieme a Daniela Fusco(voce). Sarà proiettato il trailer sulla Passione 2017 realizzato da Giuseppe Di Mottola,Vincenzo Pescatore, Emmanuele Proto. Il coordinamento della serata è ha cura dei soci del Gruppo. La pubblicazione del Calendario è stata resa possibile grazie a Generali Assicurazioni, Farina Automobili, Caffè Fanelli, Omega Alimentari, CP Allestimenti, Supermercati Dok che, nella loro sensibilità, hanno voluto affiancare il Gruppo, nella promozione della Passione. Oggi, la Sacra Rappresentazione, aderendo al circuito europeo e nazionale delle Passioni, porta con orgoglio il nome della Città di Oria in Europa e in Italia: è quanto è stato fatto,anche, ultimamente al Convegno Nazionale di Europassione per l’Italia tenutosi a Loreto. Per informazioni sulle iniziative: www.gpu-passioneoria.it e pinto.emilio@libero.it
Sabato, 17 dicembre 2016 alle ore 19,30 presso la Chiesa di San Francesco d’Assisi(g.c.) si terrà la prima iniziativa programmata dal Gruppo di Promozione Umana per l’anno sociale 2016/2017. Sarà presentato il Calendario 2017della Passione dal titolo “Oria: Storia e Tradizioni” giunto alla IV edizione. Il Calendario presenterà nel succedersi dei mesi le varie tradizioni ed eventi che si svolgono nella Città contrassegnando il percorso della comunità oritana durante l’anno. Ogni mese, ricorderà la tradizione o l’evento più importante che si svolge in Oria, con foto e notizie storiche accompagnate da un tipico proverbio locale nella lingua dialettale. A partire dal mese di Gennaio viene riportata la festa di “Sant’Antonio Abate”(oggi scomparsa) e, a seguire il “miracolo di S.Barsanofio”, la tradizione “Quannu sscenni Cristu”,la sacra rappresentazione della “Passione”, la “Festa dei SS. Medici Cosma e Damiano”,la festa di “Sant’Annibale M.Di Francia e Sant’Antonio”,l’antica “Fiera della Maddalena”,la rievocazione storica del “Torneo dei Rioni”, la festa della “Sagra dell’Uva”che dal 2010 non si tiene più, la festa della “Madonna del Rosario”, la tradizione “dell’Intronizzazione dell’Immacolata” e la tradizione all’alba del 24 dicembre “Tuzza la Matonna”.

giovedì 15 dicembre 2016

ORIA - C'ERA UNA VOLTA PIAZZA SAN DOMENICO.....DOVE SI POTEVA PASSEGGIARE ....ANCHE A DICEMBRE!

mercoledì 7 dicembre 2016

ORIA - TERZA EDIZIONE DEL PREMIO DI PITTURA, SCULTURA E POESIA “SANT’ANNIBALE MARIA DI FRANCIA”

L'Associazione "Ex Allievi Rog Oria e Amici di Padre Annibale Maria Di Francia" in collaborazione con l’Istituto Antoniano Maschile di Oria (BR) ed il patrocinio del Comune di Oria, organizzano la terza edizione del premio di pittura, scultura e poesia intitolato a Sant’Annibale Maria Di Francia.
“Lusingati ed incoraggiati dagli apprezzamenti degli artisti che hanno partecipato e dalla critica,con molta umiltà e spirito di sacrificio, ci accingiamo a dar vita alla terza edizione, dice Alessandro Candida, presidente dell'associazione organizzatrice, spinti  dal desiderio di rendere omaggio al Santo dei poveri, degli orfani e dei diseredati perché per primo, intese promuovere tra essi, al fine della loro redenzione umana e spirituale, l’apprendimento delle arti e dei mestieri a scopo culturale, sociale ed economico. Egli stesso fu insigne e prolifico poeta su argomenti di carattere religioso”
“Il Premio a carattere nazionale, spiega ancora Alessandro Candida, ha come obbiettivo la promozione della cultura e delle belle arti sul territorio a fine educativo e promozionale per le nuove generazioni.
La partecipazione è aperta a scultori, pittori e poeti italiani e stranieri di qualsiasi tendenza espressiva  e tema libero purché portatori  di messaggi positivi ed educativi. Le opere dovranno essere consegnate entro il 09/12/2016 e saranno esposte presso il salone delle riunioni dell’Istituto Antoniano Maschile di Oria dal 22/12/2016 al 07/01/2017 giorno della premiazione dei vincitori. Ulteriori informazioni sulla partecipazione potranno essere richieste al numero tel. 3208889532 o collegandosi al sito www.exallievirogoria.it da dove sarà possibile scaricare il regolamento ed il modulo di partecipazione dalla pagina "Premio pittura scultura e Poesia".

sabato 3 dicembre 2016

ORIA - Gino Capone controreplica al preside Mazza circa le origini del Torneo dei Rioni e Corteo storico.

 
 

martedì 29 novembre 2016

ORIA - TARGA COMMEMORATIVA DELLE SANZIONI CONTRO L'ITALIA 18.11.1935


Torno a scrivere qualcosa circa la targa commemorativa del 18 novembre 1935 (sanzioni contro l'Italia).
Sul "Giornale di Sicilia" del 3.11.1996 apparve un articolo che raccontava come l'ordine fu diramato tramite i Prefetti a tutti i Podestà d'Italia, corredato di ogni dettaglio: la lapide doveva avere un testo identico per tutti anche nell'impaginazione, avere  dimensioni graduate alla dimensione del Comune; essere di marmo bianco di Carrara; essere affissa tassativamente sulla facciata di ogni municipio ed infine essere scoperta con apposita cerimonia, senza alcun discorso, tassativamente alle ore 17 del giorno 18 novembre 1936, XV dell'era fascista.
Un grande affare per la ditta incaricata (Società Generale Marmi e Pietre d'Italia di Carrara, sezione lavorati di Viareggio), un esoso esborso per i bilanci comunali, una regia ministeriale curata nei dettagli dalla burocrazia del regime.
I formati erano tre:
- mt.1,60 x 0,80 x 0,125 costo lire 850 (riservata ai comuni più piccoli);
- mt. 2 x 1,00 x 0,20 costo lire 1650 (riservata ai comuni grandi);
- mt. 1,80 x 0,90 x 0,15 costo lire 1200 (riservata ai comuni medi).
Prezzi franco camion o franco stazione della località di partenza, restando pertanto a carico dei Comuni la spesa del trasporto a destino).
Sicuramente un costo elevato, che generò un business per i proprietari di cave e delle aziende marmifere: un giro di denari che nell'Italia dei circa 8mila Comuni significò una spesa media di almeno 2mila lire per ogni Comune. Sedici milioni di lire del 1936 che convertiti al valore attuale sarebbero euro 17.157.257,91 (oltre 17milioni di euro).

Orbene, come scritto in altro post alla caduta del regime fascista, quasi tutte le lapidi furono rimosse nelle città italiane. Ne resta ancora qualche esemplare integro (compreso quello di Oria), mentre altri esemplari pur ancora esistenti si presentano illeggibili perché la scritta fu volutamente, scalpellata, abrasa per dannarne la memoria (“damnatio memoriae”). Qualcuna è stata riutilizzata per altri scopi, come quella qui pubblicata, che reca la scritta MUNICIPIO (Comune San Felice del Benaco).

Attraverso la ricerca da me effettuata su internet sono riuscito a rintracciarne circa 55, dei quali solo una Puglia (oltre a quella di Oria). In un prossimo articolo pubblicherò l'elenco.

domenica 27 novembre 2016

PRO LOCO ORIA. TESSERARSI ADESSO PER POTER VOTARE NELLA PRIMAVERA PROSSIMA.

A COLORO I QUALI SONO INTERESSATI DICO DI AFFRETTARSI PERCHE' IL 31 DICEMBRE SCADE TERMINE PER TESSERARSI NELL'ANNO 2016 ED AVERE DIRITTO A VOTARE NELLA PRIMAVERA PROSSIMA.


IN QUALITA' DI SOCIO DELLA PRO LOCO DI ORIA SENTO IL DOVERE DI INFORMARE TUTTI GLI AMICI LETTORI DI QUESTO BLOG CHE ALL'INIZIO DEL NUOVO ANNO  SI DOVRA' VOTARE PER IL RINNOVO DELLE CARICHE SOCIALI DELLA PRO LOCO (consiglio d'amministrazione, collegio dei probiviri e collegio dei revisori dei conti).

CHI VOLESSE EVENTUALMENTE TROVARSI NELLE CONDIZIONI DI VOTARE L'ANNO PROSSIMO  NON DIMENTICHI CHE DEVE TESSERARSI IN QUESTO ANNO.

giovedì 24 novembre 2016

TARGA COMMEMORATIVA: ORIGINI

Sto per completare una ricerca su internet in ordine alla targa commemorativa dei precedenti post, la quale, come avrete capito, si trova "abbandonata" nei pressi dei gabinetti all'interno del vecchio cimitero di Oria.
Purtroppo non sono riuscito a trovare alcun particolare utile nei libri in mio possesso che parlano del VENTENNIO FASCISTA AD ORIA. Ho tentato finanche di trovare qualcosa nelle vecchie carte del Comune, ma ...... ahimè .... con esito negativo... almeno per ora.

Ciò premesso, copio-incollo qualcosa che ho reperito su internet al fine di capire le origini di detta targa. In verità avrei dovuto copiare-incollare un bel po' di cose, ma preferisco  non stancarvi e quindi ho deciso di pubblicare un poco per volta, ragion per cui a questo post ne seguiranno altri nei prossimi giorni.

Testo della targa: 18 NOVEMBRE 1935, XIV (l’anno dell’era fascista, ndr) A RICORDO DELL’ASSEDIO / PERCHE’ RESTI DOCUMENTATA NEI SECOLI / L’ENORME INGIUSTIZIA / CONSUMATA CONTRO L’ITALIA / ALLA QUALE / TANTO DEVE LA CIVILTA’ / DI TUTTI I CONTINENTI.

 Poche persone conoscono la storia di quella lapide misteriosa.
 Ma a quale “assedio” si fa riferimento? E quale terribile “ingiustizia” si era consumata in quella circostanza contro l’Italia? Il 18 novembre del 1935 è la data di inizio di quello che Benito Mussolini aveva definito dal balcone di Piazza Venezia “l’assedio societario delle inique sanzioni”, cui l’Italia venne condannata dalle Società delle Nazioni come “paese aggressore” a seguito dell’invasione dell’Etiopia da parte delle truppe del generale Del Bono, nei primi di ottobre del 1935. Del resto la Carta della Società delle Nazioni (che poi diventarono l’Onu) parlava chiaro: “… se un membro della Lega ricorre alla guerra (…) sarà giudicato ipso facto come se avesse commesso un atto di guerra contri tutti i membri della Lega…”. In quell’anno, l’Italia del regime fascista scriveva una delle pagine nere della nostra storia, invadendo uno stato libero solo per inseguire il sogno utopico di ottenere un proprio impero. L’ Italia che in quella guerra uccise più di 700 mila etiopi tra militari e civili, ricorrendo spesso anche ad armi illecite, come la terribile iprite. Eppure il fascismo denunciò l’iniziativa della Società delle Nazioni come un “perfido piano per soffocare economicamente il popolo italiano” e approfittò dell’occasione per dare vita ad una poderosa azione di propaganda contro quei paesi che cercavano di “strangolare la patria in guerra”. Fu dichiarata l’autarchia: l’Italia avrebbe fatto affidamento solo sulla produzione interna. Ma le sanzioni, tutto sommato, furono poco efficaci.

 Stati Uniti, Germania, Giappone non facevano parte della Società delle Nazioni e garantirono all’Italia alcune forniture (soprattutto petrolio e carbone) particolarmente necessarie alla guerra. E altri Paesi, colonizzatori quanto l’Italia, lasciarono intendere a Mussolini che avrebbero chiuso un occhio.
 
Le conseguenze dell’embargo furono, insomma, esattamente l’opposto di quelle che la Società delle Nazioni aveva sperato di raggiungere, perché suscitarono un’ondata di indignazione che rafforzò il consenso del regime e irrigidì la posizione del governo italiano.
 Ciliegina sulla torta, il Gran Consiglio del Fascismo dispose che ”sulle Case dei Comuni d’Italia” fosse apposta una ”pietra” a memoria delle ”inique sanzioni”, per testimoniare nel tempo l’indignazione contro le ”nazioni plutocratiche” ed esortato, in maniera retorica, all’orgoglio nazionalista. Questa è la storia quantomeno singolare di quella targa di marmo.
 Alla caduta del regime fascista, quasi tutte le lapidi furono rimosse nelle città italiane. Ne resta ancora qualche esemplare...........
Fonte:  http://www.salvoguglielmino.it/commentiArticolo.asp?idArticolo=227

mercoledì 23 novembre 2016

A PROPOSITO DI QUELLA TARGA COMMEMORATIVA......

In ordine al post precedente vi aiuto a capire dove si trova pubblicando due foto. Pubblico altresì un file audio per aiutarvi a capire di cosa si tratta.

martedì 22 novembre 2016

ORIA - TARGA COMMEMORATIVA DI COSA? DOVE SI TROVA?

Oggi ho avuto la prova provata che il 99,99 % degli oritani sconosce l'esistenza di questa targa in marmo, ubicata in un luogo pubblico. Fra i pochissimi che sono a conoscenza dell'esistenza si possono contare come le mosche bianche coloro che conoscono il significato e le origini.
Per il momento mi fermo qui, nella consapevolezza che qualcuno  di voi, nelle prossime ore, effettuerà una ricerca su internet.
Nelle prossime ore scriverò qualcosa a beneficio di coloro che non vogliono prendersi tale briga.
Nel frattempo proverò a consultare qualche testo di storia locale per saperne di più.

lunedì 21 novembre 2016

FESTA "VIRGO FIDELIS" PROTETTRICE DEI CARABINIERI. PER LA PRIMA VOLTA A LIVELLO PROVINCIALE SI E' SVOLTA IN TERRITORIO DI ORIA (SANTUARIO SAN COSIMO)

Articolo completo su Lo Strillone: LINK
.....


ORIA - SANTUARIO SAN COSIMO ALLA MACCHIA. PARCHEGGIO AUTO A PAGAMENTO AUTOMATIZZATO???


PRECISAZIONE: Servizio LE IENE "caso Mario De Nuzzo - Oria"

Ieri sera nel programma televisivo LE IENE è andato in onda il servizio relativo al caso "Mario De Nuzzo - Oria"
 
 
nel quale era riportata una mia dichiarazione risalente al marzo 2013, insieme ad altre interviste di allora ad altre persone.
Orbene, nel dirvi che non mi pento di aver rilasciato tale dichiarazione, mi preme evidenziare che oggi mi sarei astenuto, alla luce di atteggiamenti poco chiari e poco leali da parte di taluni soggetti interessati al caso.
Una cosa è certa: questo servizio è servito a far capire con quale sindaco è iniziata l'azione legale che ha portato alla situazione attuale.
Resta da mettere in luce un altro aspetto volutamente tenuto nascosto da chi sa. Mi riferisco all'operato degli avvocati dei De Nuzzo, ante 2012.

sabato 19 novembre 2016

ORIA - BOTTA E RISPOSTA Cosimo MAZZA - Gino CAPONE, circa origini del Torneo dei Rioni.


In relazione al titolo di questo post, pubblico una nota di Cosimo Mazza, il quale controreplica alle dichiarazioni agostane di Gino Capone.
------------

giovedì 17 novembre 2016

ORIA - 18 novembre: Commemorazione della Giornata dei Diritti dell’Infanzia


Una marcia dei Diritti sfilerà il 18 Novembre 2016 percorrendo le strade di Oria (Br).

L'evento è promosso dall'Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Oria come  spunto di riflessione e conoscenza dei principali diritti dei bambini, il loro rispetto, la loro tutela, sanciti dalla Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, adottata il 20 novembre 1989 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

Pertanto, si intende favorire una riflessione sulle condizioni di vita dei bambini e dei ragazzi e offrire un contributo di solidarietà e tolleranza.

L'Assessore ai Servizi Sociali, dr. Umberto Peluso, nell'ambito di tale finalità, invita gli studenti a sfilare insieme contro ogni tipo di discriminazione.

 Queste azioni di sensibilizzazione e informazione sono un passo verso la tutela e la garanzia dei diritti dei minorenni nel mondo e in Italia.

La giornata rappresenta un lavoro di rete tra il 1 ^ ed il 2^ istituto Comprensivo, le comunità educative, Rondinea e Verso l'infinito e oltre, il Centro Anziani, i 4 rioni.

Il programma della giornata si snoderà nel seguente modo:
 Ore 8,30: gli studenti convoglieranno nel punto ritrovo piazzale antistante Comune di Oria – costituzione della sfilata;
Ore 8,45: avvio della marcia per le vie;
Ore 10,00: Previsto arrivo in piazza Lorch e inizio della Manifestazione.

Collaboreranno nell’organizzazione del progetto i ragazzi del Servizio Civile Nazionale, Prociv Arci Oria, Consultorio familiare, comunità educative per minori “Rondinea” e “Verso l’infinito e oltre", il centro anziani “Sant’Annibale Maria di Francia”, Istituto comm.le per il turismo “G.Calò” e l’Istituto professionale “Francesca Laura Morvillo-Falcone”.

lunedì 7 novembre 2016

ORIA - ASSOCIAZIONE NAZIONALE MARINAI D'ITALIA. INCONTRO CONOSCITIVO


Gli appartenenti ed ex appartenenti alla Marina Militare sono pregati di intervenire ad un incontro conoscitivo con il  C. Amm. Federico Manganiello (Delegato Reg. Puglia Mer.) che si terrà il giorno 17 novembre, alle ore 19:00, presso la sede di Oria dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia, sita in Vico Sedile, n.1.

venerdì 4 novembre 2016

ORIA - A PROPOSITO DEL FANTE GLORIOSO E DELLA GIORNATA DEL 4 NOVEMBRE. VIDEO

Nella giornata odierna in occasione della Commemorazione del 4 novembre l'amministrazione comunale di Oria, collaborata dalla locale Sezione dell'Associazione Nazionale Combattenti e Reduci, ha proceduto ad inaugurare le lapidi contenenti i nomi dei caduti e dispersi oritani delle due guerre mondiali del secolo scorso.
Hanno partecipato rappresentanze di scolaresche di ogni ordine e grado di istituti scolastici ubicati nella città, nonché rappresentanti di varie associazioni d'arme.
Il parroco della chiesa di San Domenico, Don Crocefisso Tanzarella, ha benedetto la corona d'alloro e le lapidi, nonché ha officiato la santa messa, celebrata subito dopo.
 Nell'occasione, si è avuto modo di assistere alla partecipazione attenta e silenziosa di tutti gli studenti.
Il sindaco, Cosimo Ferretti, nel ringraziare tutti i presenti ha manifestato il desiderio di organizzare il rientro ad Oria dei resti mortali dei caduti della seconda guerra mondiale attualmente sepolti in cimiteri stranieri (in collaborazione con i parenti).
Un plauso sincero rivolgo ai giovani del SCN, che stanno prestando la loro opera presso la locale Biblioteca Comunale, per il certosino lavoro di ricerca svolto al fine di realizzare un elenco completo di tutti i nomi dei caduti. Infatti a differenza delle precedenti lapidi quelle attuali contengono i nomi di tutti i caduti (176 della prima guerra e 96 della seconda)
 

mercoledì 2 novembre 2016

ORIA - 4 NOVEMBRE: INAUGURAZIONE LAPIDI STATUA DEL FANTE GLORIOSO


venerdì 28 ottobre 2016

ORIA - STRISCIA LA NOTIZIA....

Il tempo passa .....la vecchiaia incombe!
Mi ero del tutto dimenticato di quanto tempo ho dedicato in passato alla problematica "LOCALI DI PROPRIETA' COMUNALE OCCUPATI DALL'ORATORIO SING - ORIA ".
Pubblico un link utile a quanti desiderano approfondire: http://www.arpa-oria.com/search/label/SING?m=0
 

martedì 11 ottobre 2016

Franco SCHIFONE nominato DELEGATO REGIONALE CONFAL - Federazione Scuola.


L'oritano Rag. Franco SCHIFONE, nominato Delegato Regionale CONFAL - Federazione Scuola.
Felicitazioni da parte mia.

lunedì 10 ottobre 2016

A UN GIOVANE ORITANO IL TROFEO 2016 PARCHI NATURALI IN MOUNTAIN BIKE.

Sabato 1 Ottobre 2016 si è svolta alla Laino Borgo, provincia di Cosenza, la premiazione finale del trofeo dei Parchi Naturali anno 2016 in Mountain Bike, costituito complessivamente da nove prove svoltesi con percorsi spettacolari realizzati all'interno dei parchi naturali di varie Regioni: Puglia, Basilicata, Molise, Lazio, Campania e Sicilia. Andrea Cavallo, giovane Juniores della A.S.D. Oriabykerun ha fatto parlare di se aggiudicandosi il trofeo anno 2016 con 280 punti nella sua categoria, una grande soddisfazione per l'associazione sportiva di Oria.
 


martedì 27 settembre 2016

SIAMO TUTTI INVITATI DA AL BANO NELLA SUA TENUTA.


giovedì 15 settembre 2016

ORIA ...... E LE FESTE RELIGIOSE. Qualcosa contrasta con le disposizioni dei vescovi pugliesi.

Mi riferisco in particolare al testo color blu del seguente documento della

Conferenza Episcopale Pugliese   
“LE NOSTRE FESTE”  Nota pastorale su le feste religiose popolari  nelle Chiese di Puglia .
Fonte: QUI
 
Introduzione  “Nella prospettiva di una nuova evangelizzazione, anche la religiosità popolare pugliese deve superare la debolezza del particolarismo, con la ricerca del vantaggio del proprio gruppo, della propria “famiglia”, per orientarsi più responsabilmente verso la crescita della comunità ecclesiale e la limpidezza dei rapporti nella comunità civile” (1). 
Facendo eco a quanto emerso dal primo

mercoledì 14 settembre 2016

ORIA - C'ERA UNA VOLTA LA CALCE!

Buongiorno gente.
Buongiorno con una foto delle scale dell'ufficio sanitario-guardia medica (ed altro) della mia Oria.
Vi piacciono? "Mancu li cani!" Risponderà qualche oritano amante dei vecchi detti popolari locali.
Mi chiedo chi è  stato  a ideare e progettare, circa quarant'anni fa, una simile cagata.
Non credo possa darsi sempre la colpa agli architetti!!!

sabato 10 settembre 2016

ORIA - CONFERMATO GRAN GALÀ GIOCHI PARALIMPICI

Evento GRAN GALÀ GIOCHI PARALIMPICI confermato per stasera. In caso di maltempo si terrà presso il teatro dei Padri Rogazionisti (San Pasquale )

venerdì 9 settembre 2016

ORIA - DOMANI 10 SETTEMBRE GRAN GALA' DELLO SPORT PARALIMPICO PUGLIESE

Comunicato Stampa
 
La nostra  Associazione “ Divertendoci Insieme Onlus” che si occupa di tempo libero e sport per persone con diverse disabilità,  di inclusione sociale  nonché di sviluppare nella società la cultura dell’accoglienza e della reciprocità, desidera Invitare le S. V. all'evento celebrativo del decennale dell'Associazione .
Si tratta di un evento dedicato allo Sport Paralimpico Pugliese “GRAN GALA’ DELLO SPORT PARALIMPICO PUGLIESE 2016”.
L’evento patrocinato da:
- Comitato Italiano Paralimpico
- Presidenza Regione Puglia
- Provincia di Brindisi
- Comune di Oria
- Ambito Territoriale Brindisi 3
Alla  manifestazione assieme ai dirigenti della nostra Associazione, del Comitato Paralimpico ed ai rappresentanti degli Enti Istituzionali sopra indicati  saranno presenti altri personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo e saranno premiati gli  atleti  paralimpici pugliesi che si sono distinti elle diverse discipline sportive ed hanno così portato in alto il nome della Puglia.
Madrina della manifestazione sarà la nota cantante e atleta paralimpica, Annalisa Minetti, conduttore sarà il giornalista Vincenzo Sparviero.
L'appuntamento è per il 10 Settembre 2016 alle ore 20.30, presso il Piazzale Municipio ad Oria (BR).
Saranno disponibili posti a sedere a pagamento prenotabili presso:
- la segreteria dell’Associazione tel 388-5725707 E- mail segreteria.paragala@libero.it
- Filotico Salvatore 339-2499825   e mail salvatore.filotico@tiscali.it
- Antonella Sammarco  cell 339 7551918 antonia.samm@gmail.com
- Speedy Cart via F.lli Bandiera 6  e mail speedy_cart@libero.it  cell 340 4980307
Il ricavato dell’evento sarà destinato all’acquisto di un defibrillatore per le attività dell’  Associazione.

                                                                                         Il presidente Ass Divertendoci Insieme
                                                                                                           Dr. Ivan Fazzi

mercoledì 7 settembre 2016

ORIA - INQUINAMENTO ACUSTICO.

Oggi voglio parlarvi di una ricerca che ho iniziato a fare circa la normativa nazionale e regionale avente per oggetto, appunto, l'inquinamento acustico.

La motivazione di ciò è legata agli ultimi due post sul mio blog e al contenuto di una mail pervenutami dal presidente del gruppo sbandieratori interessato.

Prima di continuare a scrivere, mi preme evidenziare che non ho nulla di personale verso tutti i gruppi sbandieratori e loro singoli componenti e dirigenti. Inoltre,  sono consapevole della loro utilità sociale, però ritengo che ogni attività non può non tener conto delle esigenze, interessi e libertà altrui e di ciò dovrebbero essere imparziali garanti gli amministratori comunali.

La mail che sto per illustrarvi mi è stata inviata da un signore col quale ho rotto ogni rapporto da circa 4 anni, a causa di forti contrasti che potevano portare a gravi conseguenze per entrambi. Nonostante ciò il tizio ha avuto la baldanza di tornare ad importunarmi scrivendomi la seguente mail:

""" OGGETTO: rione -omissis- Scuola Camillo Monaco. ----
Caro Franco, sono convinto che il tuo articolo nasce più per soddisfare il Sig. -Omissis-, che questa volta ha dovuto abdicare...
Ti anticipo che anche in presenza di un Palabandiera il problema non si risolverebbe, la struttura pensata è molto piccola e all'interno sarà impossibile suonare. Aldilà di tutto, a noi serve la Camillo Monaco per collaudare il tutto e non voglio annoiarti con spiegazione di natura tecnica.

 Potevamo anche richiedere un permesso per 1 mese o 20 giorni con le dovute preiscrizioni, ma va bene così. Siccome il Sig. -Omissis- continua a non capire, gli puoi tranquillamente girare questa mail e dirgli che nel 2017, se continua a non capire, faremo una richiesta per un mese con tanto di certificazione A.R.P.A.. Ovviamente sempre con le dovute prescrizioni e nulla osta...e ti assicuro nella piena legalità.
Grazie di tutto. Presidente Gruppo Sbandieratori -omissis-"""

Orbene non intendo, in questa sede, entrare nel merito del contenuto della mail, bensì trattare l'argomento "rumori molesti" nell'interesse della collettività e quindi nell'interesse, anche, dei 4 gruppi di sbandieratori e musici locali.

Oltre venti anni fa, il Parlamento italiano ha approvato la "Legge quadro sull'inquinamento acustico" (L.26/10/1995, n°447), nonchè decreti attuativi collegati, che prevedevano Piani di Classificazione Acustica Territoriale, i cui limiti imposti dovevano poi essere rispettati da tutti.

Con LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2002, N. 3, la Regione Puglia ha dettato le “Norme di indirizzo per il contenimento e la riduzione dell’inquinamento acustico”.
Art. 1 (Finalità)
1. La presente legge detta norme di indirizzo per la tutela dell’ambiente esterno e abitativo, per la salvaguardia della salute pubblica da alterazioni conseguenti all’inquinamento acustico proveniente da sorgenti sonore, fisse o mobili, e per la riqualificazione ambientale.
2. Tali finalità vengono operativamente perseguite attraverso la zonizzazione acustica del territorio comunale con la classificazione del territorio medesimo mediante suddivisione in zone omogenee dal punto di vista della destinazione d’uso, nonché la individuazione delle zone soggette a inquinamento acustico e successiva elaborazione del piano di risanamento.
3. Sono esclusi dal campo di applicazione della presente legge gli ambienti di lavoro, le attività aeroportuali e quelle destinate alla difesa nazionale.
4. La classificazione del territorio comunale concerne la ripartizione dello stesso in sei zone........
Art.8 (Competenze del Comune)
1. Nell’esercizio delle funzioni e compiti attribuiti ai Comuni di cui all’articolo 14 della l.r. 17/2000, gli stessi provvedono, altresì, a: a) procedere alla zonizzazione acustica del territorio, provvedendo alla sua trasmissione alla Provincia per l’approvazione; b) adottare e trasmettere alla Provincia, per l’approvazione, i piani di risanamento di cui al successivo articolo 9; c) esercitare le funzioni di vigilanza e controllo su sorgenti sonore mobili e temporanee; d) approvare, avvalendosi dell’ARPA, i piani di risanamento delle imprese di cui al successivo articolo 10; e) eseguire campagne di misura del rumore procedendo all’analisi dei dati raccolti e alla valutazione del disturbo, con lo scopo di individuare la tipologia e l’entità dei rumori presenti sul territorio; f) adottare ordinanze per il ricorso temporaneo a speciali forme di contenimento e riduzione di tutte le emissioni sonore, inclusa l’inibitoria parziale o totale di determinate attività.
Art. 9 (Adempimenti e poteri sostitutivi)
1. Entro diciotto mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, i Comuni provvedono alla zonizzazione acustica del proprio territorio secondo i criteri indicati nella presente legge e, in ogni caso, nel rispetto dell’assetto urbanistico del territorio. 2. In ipotesi di contrasti tra Comuni limitrofi, relativi a zone contigue, la zonizzazione, limitatamente a tali zone, è operata negli stessi termini temporali, dalla Provincia, sentiti i Comuni interessati. 3. In caso di mancato adempimento della Provincia e dei Comuni, provvede la Regione, per il tramite dell’Assessorato all’ambiente, attraverso la nomina di commissari ad acta.

Con Ordinanza Sindacale n.28 del 12.4.2016, Prot.7972, il Sindaco di Oria ha reso noto che il Comune non è dotato di apposito Regolamento ai sensi di norma per la classificazione del territorio (cosiddetta: zonizzazione del territorio)........

Se la normativa non è nel frattempo cambiata, posso affermare che sono trascorsi ben 13 anni dallo scadere del termine entro il quale il Comune di Oria avrebbe dovuto dotarsi di Piano di Classificazione Acustica Territoriale (PCAT). Posso altresì affermare che ad oggi l'Assessore Regionale all'Ambiente non ha provveduto a nominare il previsto commissario ad acta?

Concludo col dire che urge un serio  Piano di Classificazione Acustica Territoriale (PCAT), attraverso il quale stabilire, fra l'altro, in quali zone  del territorio (es.: aree industriali, commerciali, sportive, possibilmente lontane da abitazioni) i Musici e Sbandieratori potranno/dovranno svolgere  le attività di preparazione/addestramento/allenamento  senza arrecare disturbo alla popolazione.

Foto tratta dal web, di proprietà dell'autore.
 

ORIA - IL PALABANDIERA, quando sarà realizzato, non potrà essere utilizzato dagli sbandieratori.

In relazione al precedente mio post (cliccare QUI) ho il piacere di informarvi che, come vi avevo preannunciato nel lontano luglio 2011, la struttura che sarà realizzata col finanziamento di 500mila euro del Ministero dell'Interno non potrà essere utilizzata dagli sbandieratori per allenarsi (cliccare QUI).

A darmi ragione, e nel contempo smentire l'ex sindaco Pomarico, è stato il responsabile di un locale gruppo di sbandieratori e musici, il quale in una mail, fra le altre cose, mi ha scritto: "".....Ti anticipo che la struttura pensata è molto piccola e all'interno sarà impossibile suonare.....  ""

lunedì 5 settembre 2016

ORIA - Che fine ha fatto il PALABANDIERA????

Sapete dirmi che fine ha fatto il finanziamento di 500mila euro ottenuto 5 anni addietro dal Ministero dell'Interno (come ristoro per problemi causati dai profughi libici) per realizzare un impianto sportivo polivalente coperto???

Il sindaco Pomarico aveva dichiarato che [l’impianto sportivo annunciato potrebbe ospitare l’ormai richiesto “Palabandiera”, ovvero un luogo coperto dove i musici e gli sbandieratori dei tre gruppi oritani potranno allenarsi 365 giorni all’anno, risolvendo così gli annosi problemi dovuti alla mancanza di uno spazio adeguato per lo svolgimento di questa attività sportiva divenuta importantissima per Oria, con l'eliminazione sia dei disagi causati dal freddo dei mesi invernali che dal suono di trombe e tamburi, non sempre "in linea" con la quiete pubblica.]

Vi chiedo questo perchè in questi giorni i residenti nei pressi della scuola Camillo Monaco stanno vivendo una situazione di disagio a causa dei rumori molesti prodotti dai tamburi, trombe e chiarine, di un gruppo di sbandieratori che ogni sera si allena nel cortile di detta scuola, in quanto autorizzati dal Comune. La problematica si è verificata già in passato ed i residenti, a seguito di proteste, avevano ottenuto che il Comune vietasse l'emissione di tali rumori molesti.

Stranamente, in questi giorni il Comune ha autorizzato nuovamente detta azione disturbatrice della quiete pubblica.

Ciò premesso, pur comprendendo le necessità dei giovani sbandieratori, non posso che manifestare la mia solidarietà ai residenti interessati al problema.

Mi chiedo:
- il funzionario comunale che ha autorizzato, ha valutato se esistono altri siti per tale attività? Esempio: area ex polveriera.
- vi è attinenza con la presenza nella maggioranza che governa la città di ben due consiglieri comunali che hanno "interessi" in detto gruppo di sbandieratori?
Ecco, mi sentivo di scriverlo ...... e l'ho scritto.

http://www.oria.online/io-gioco-legale-stanziati-500mila-e…/

lunedì 29 agosto 2016

È morto Migliu Suennu.

ORIA - Stanotte è volato in cielo il caro amico Emilio Matarrelli (Migliu Suennu).
Persona conosciutissima in paese che tanto ha dato nel sociale e per i giovani.
Chi non  ricorda il suo impegno in passato per gli sbandieratori del Rione Lama e per la realizzazione della Passione Vivente col Gruppo Teatrale LI PILLICRINI, nella quale impersonava l'apostolo Pietro. (La foto è del 3.5.2016)

domenica 28 agosto 2016

Amore per i cani = odio per le persone?

Libertà è anche paragonare l'abbandono per le vie del centro storico di bottiglie ed altro a deiezioni canine (solide e liquide), prodotte anche da randagi e quindi, in teoria, non immuni da malattie.
Quando dico "libertà"  dico che bisogna rispettare tutte le opinioni e non attaccare con pesanti offese verso la persona. Inoltre, a mio parere, l'amore per gli animali non dovrebbe mai indurre una persona ad offendere o incitare altri a bruciare la casa di coloro che la pensano diversamente.
Questo sta accadendo in questi giorni su certi spazi web.

venerdì 26 agosto 2016

DEIEZIONI CANINE nella città di Oria.

Riflettevo sul fatto che i cani al guinzaglio di pedoni/padroni  sono in gran numero superiore rispetto ai randagi (per fortuna );
Riflettevo che per deiezione canina si intende anche l'orina (piscio), liquido che non viene (e non può essere) raccolto dai proprietari o dal servizio di raccolta rifiuti;
Riflettevo sull'acre "odore" che si avverte camminando per le vie della città;
Riflettevo che sicuramente non è problema da sottovalutare ai fini igienico-sanitari di interesse pubblico;
Riflettevo che il problema potrebbe essere risolto con apposita ordinanza del sindaco che obbligherebbe i proprietari di cani a munirli di appositi pannolini.
COSA NE PENSATE?

mercoledì 24 agosto 2016

SOLIDARIZZO.......

Esprimo solidarietà nei confronti della redazione de Lo Strillone e di quanti ricevono attacchi e critiche negative per il solo fatto di esternare libere e civili osservazioni in ordine all'esito finale dei lavori di riqualificazione di piazza San Domenico-Lorch.
Consiglio a tutti di dare una lettura all'art. 21 della Costituzione Italiana ed all'art. 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo.

martedì 16 agosto 2016

.

lunedì 8 agosto 2016

ORIA - RIFIUTI: DA OGGI CAMBIA IL CALENDARIO RACCOLTA PORTA A PORTA.

Cliccare sulle immagini per ingrandire.

ORIA - Le origini del Corteo Storico e Torneo dei Rioni secondo Gino Capone.

Ho letto attentamente quanto scritto dal professor Cosimo Mazza per celebrare, nelle sue intenzioni, i 50 anni del Torneo De' Rioni con una sua personalissima cronistoria titolata "Turismo...via di speranza" (cliccare QUI).

Credo invece che non si potesse fare torto peggiore alla verità storica della nascita della nostra rievocazione. Mi dispiace, ma devo dire che è sconcertante, anzi sconfortante, che un uomo come lui, contemporaneo e quindi informato dei fatti, non abbia avuto l'onestà intellettuale di raccontare come sono andate le cose realmente, ma abbia omesso circostanze e personaggi noti a tutti, tanto più a lui che ha ricoperto anche il ruolo di Presidente della Pro Loco, ruolo che gli ha consentito l'accesso a documenti (verbali, corrispondenza, relazioni) in cui queste verità, da lui omesse, dovrebbero essere ben documentate. Dico dovrebbero perchè non so come furono redatti i verbali cui faccio riferimento nè se esistono ancora.

mercoledì 3 agosto 2016

ORIA - 4 AGOSTO: PRESENTAZIONE LIBRO SU ORIA DEL PROF. D'AMICO. Ore 20;00 chiostro Montalbano.

"Sono lieto di presentare finalmente agli appassionati della storia di questa nostra città "Hyrie - Orra - Thuria - Urbs - Uria - Varia - Oira - Oria" (Ab Urbe Condita libri duo) un lavoro, questo, che raccoglie molte più notizie storiche di quante ne siano presenti nei miei precedenti lavori, tutte inserite in un contesto storico-geografico molto ampio, variegato e tale da travalicare quello limitato e ristretto dei confini locali e municipalistici, onde dare al racconto un ampia unità di azione e una larga e articolata visione di insieme con quanto è accaduto presso altre città e altri popoli con cui Oria ha avuto occasione di relazionarsi, di influenzarsi o di scontrarsi, determinando in tal modo la sua propria identità politica e la sua stessa vita civile".
Giuseppe D'Amico

martedì 2 agosto 2016

LA STORIA DEL MONUMENTO AI CADUTI DI ORIA.


Testo tratto dal libro "LA PAROLA..... ALLE CARTE" - Fonti per la memoria della città. L'archivio Storico del Comune di Oria.
Il fante glorioso e vittorioso
Il Monumento ai caduti di Oria


Subito dopo il Primo Conflitto Mondiale, in ogni paese d’Italia, si avvertì la necessità di voler ricordare l’immenso sacrificio di milioni di soldati che immolarono la loro vita per la patria.

L’idea di innalzare in tutte le città d’Italia monumenti in ricordo dei caduti venne al generale Giulio Douhet e il 2 novembre 1921 Maria Bergamas, madre di un soldato caduto, ebbe il compito di scegliere tra alcune bare di soldati dispersi raccolti ad Aquileia, quella del Milite Ignoto che fu trasportata a Roma e deposta nell’Altare della Patria.

Anche alla città di Oria la guerra strappò centinaia di vite. Questo gran sacrificio fu ritenuto degno di essere ricordato ed onorato dalle future generazioni. Per questo motivo tutta la popolazione sentì il dovere di innalzare un monumento in ricordo dei propri figli caduti e dispersi per la patria.

sabato 16 luglio 2016

RACCOLTA RIFIUTI - MODIFICHE CALENDARIO RACCOLTA PROSSIMI GIORNI.

COMUNICATO
del Sindaco di Oria, presidente ARO-Br1 Ovest 

"""La fase emergenziale che stiamo attraversando, dovuta principalmente alla mancanza di impianti idonei, costringe a valutazioni giornaliere sulle azioni più opportune da porre in atto per evitare ulteriori criticità. ...
In questa ottica, consultati i tecnici e la ditta esecutrice delle raccolte, si è ritenuto opportuno ritoccare ulteriormente il calendario delle raccolte di lunedì e martedì prossimi nei comuni dell'Aro Br1 Ovest, come di seguito:

Lunedì 18 luglio: raccolte come da calendario normale, quindi con il porta a porta dell'organico.
Martedì 19 luglio: recupero della raccolta dell'indifferenziata di sabato 16 luglio, oltre la raccolta di carta o plastica secondo il normale calendario.
Quanto sopra si rende necessario per ridurre l'intasamento e le code di attesa a cui si andrebbe incontro alla piattaforma di trasferimento di Brindisi, da dove partono i mezzi per l'Emilia Romagna, in modo che tale servizio si regolarizzi per martedì.
Nel chiedere la comprensione dei cittadini per gli inevitabili disagi, si confida nella collaborazione di tutti, per minimizzare le conseguenze negative della situazione contingente.
La Monteco srl si è impegnata ad informare l'utenza anche a mezzo diffusione sonora con automezzi in movimento.
Cosimo Ferretti""

venerdì 15 luglio 2016

RACCOLTA RIFIUTI. COMUNICATO URGENTE

AVVISO IMPORTANTE del sindaco di Oria, nonché presidente Ambito Gestione rifiuti ARO-BR/1.
Per domani sabato non vi sarà raccolta frazione NON  RICICLABILE, la quale è spostata a lunedì. La presa della frazione UMIDA di lunedì è soppressa, ovvero  rinviata a martedì.

lunedì 11 luglio 2016

ORIA - Il sindaco propone un IMPIANTO TRATTAMENTO RIFIUTI da realizzare in terreno confiscato alla mafia.

domenica 10 luglio 2016

ORIA e dintorni. Racconta rifiuti. Lunedì e martedì regolare

+++ COMUNICAZIONE DI SERVIZIO:

Il sindaco di Oria  e presidente Aro Brindisi 1, Cosimo Ferretti, informa che è stato revocato lo sciopero degli operatori ecologici e che dunque nei giorni di domani 11 luglio e dopodomani (12) la raccolta dei rifiuti sarà assolutamente regolare e seguirà il normale calendario. Così anche negli altri comuni della provincia.

venerdì 1 luglio 2016

ORIA - LA PRO-LOCO REVOCA COMMISSARIAMENTO RIONE SAN BASILIO.

Non mi è stato inviato alcun comunicato stampa a differenza dei giorni scorsi quando è stato deciso il commissariamento. Per leggere la notizia dello SCOMMISSARIAMENTO servirsi del seguente link: http://www.oria.online/revocato-il-commissariamento-san-basilio/

giovedì 30 giugno 2016

ORIA - Z.T.L. e A.P.U..

Udite. ....udite.... udite! Con delibera di Giunta Comunale n.127 del 24.6.2016 (relativa alla Zona a Traffico Limitato  e all'Area Pedonale Urbana),  i tavolini e le sedie degli esercizi pubblici di qualche via del centro storico di Oria, sono considerati  elementi di ARREDO URBANO ....e DI INTERESSE PUBBLICO. A mio parere, a breve potrebbero diventare PATRIMONIO DELL'UMANITÀ PROTETTO DALL'UNESCO. ..   con il silenzio-assenso di tutte le forze politiche  (di maggioranza, di opposizione. ..ed anche quelle non rappresentate in Consiglio Comunale).  ----foto casuale tratta dal web----

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...