giovedì 3 settembre 2015

ORIA - PIAZZA LORCH, LAVORI, VARIANTI, MARCIAPIEDI.... E DEMAGOGIA.

Per vari motivi vorrei tenermi lontano dalle polemiche  in atto in  questi giorni (alimentate da soggetti interessati politicamente), ma non riesco a trattenermi dal dire qualcosa circa i problemi che potrà creare la realizzazione di un nuovo marciapiedi sul lato sinistro di Via Torre.
Alcuni soggetti interessati politicamente continuano ad insistere che si deve rispettare in toto il progetto esecutivo relativo ai lavori di riqualificazione di Piazza Lorch e che per quanto riguarda il nuovo marciapiedi è prevista la larghezza di mt. 1,40.
Premesso che:
- ho motivo di ritenere che la normativa nazionale prevede che la larghezza dei marciapiedi realizzati in interventi di nuova urbanizzazione deve essere di almeno mt. 1,50 (ved. nota in calce);
- ho motivo di ritenere che la normativa nazionale per  l'abbattimento delle barriere architettoniche (pro diversamente abili), prevede che il percorso pedonale deve avere una larghezza minima di cm.90 (ved. nota in calce).

RITENGO CHE:
- un eventuale marciapiedi di nuova realizzazione sul lato sx di Via Torre potrebbe essere a norma anche della larghezza di cm.90. In tal caso si salverebbe "capra e cavoli" almeno per quanto riguarda il transito dei mezzi e dei pedoni, nonchè circa il numero complessivo di stalli per parcheggi, che non subirebbe alcuna diminuzione rispetto al passato. Rimarrebbe il problema del deflusso delle acque meteoriche ... a seguito dello smantellamento delle chianche-zanella.

Ciò trova, a mio sommesso parere, conforto e comprova, nel marciapiedi realizzato di recente (a cura dell'amministrazione Pomarico)  a corredo del rondò, nei pressi del municipio. Nella foto seguente potete osservare un marciapiedi, da nessuno contestato, della larghezza di cm.90 (che in un punto si riduce a causa della segnaletica stradale verticale).

Se invece vogliamo fare demagogia dobbiamo dare retta ai consiglieri di opposizione, i quali  affermano che  il nuovo marciapiedi sul lato sx di via Torre doveva/dovrebbe essere di mt. 1,40. Fra l'altro sul Blog di un consigliere di minoranza è riportato un disegno dal quale si evince che attualmente l'inizio di via Torre è largo mt. 6,10, mentre sul progetto è previsto l'allargamento fino a mt. 7,40. 
Quindi, se la matematica non è una opinione, al netto del previsto marciapiedi, la strada diverrà/diverrebbe, di mt. 6, ovvero 10 cm. in meno dell'attuale. 

Note:
- Decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1996, n. 503. - "Regolamento recante norme per l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e servizi pubblici."
(Pubblicato in S.O. della G.U. 27 settembre 1996, n. 227)
Marciapiedi
Art. 5, comma 3
- La larghezza dei marciapiedi realizzati in interventi di nuova urbanizzazione deve essere tale da consentire la fruizione anche da parte di persone su sedia a ruote.
--------------------------
Decreto Ministeriale - Ministero dei Lavori Pubblici 14 giugno 1989, n. 236.
"Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l'accessibilità, l'adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata, ai fini del superamento e dell'eliminazione delle barriere architettoniche." (Pubblicato in suppl. ord. alla Gazzetta Ufficiale n.145 del 23 giugno 1989)
Art. 8.2.1 Percorsi
Il percorso pedonale deve avere una larghezza minima di 90 cm.

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...