lunedì 24 agosto 2015

ORIA - LAVORI IN PIAZZA LORCH. QUESTO E' IL VERBALE DEI LAVORI DEL CONSIGLIO COMUNALE PER IL PROGETTO

Città di Oria Provincia di Brindisi
 Ufficio del Consiglio Comunale 
Seduta Consiliare del 28 agosto 2013
 in seduta ordinaria di prima convocazione - Ore 17:30 

PRESIDENTE  Sono le ore 18:28, procediamo con l’appello. Il Presidente procede all’appello, risultano presenti nr. 13 Consiglieri Comunali.
PRESIDENTE Quattro le assenze e tredici le presenze, inclusa quella del Sindaco. Una brevissima comunicazione. Prego, Consigliere Ferretti.
Consigliere FERRETTI Per giustificare l’assenza del Consigliere Mazza per impegni personali e familiari a cui non poteva mancare.
PRESIDENTE Grazie al Consigliere Ferretti. Procediamo con i lavori di questo Consiglio Comunale. …………………………………………………

 PRESIDENTE Passiamo al terzo punto iscritto all’ordine del giorno. Punto nr. 3: “Approvazione per l’apposizione del vincolo coordinato all’esproprio in merito alla valorizzazione del centro storico come luogo di aggregazione che prevede il progetto di riqualificazione di Piazza San Domenico”.
PRESIDENTE Cedo la parola all’ingegnere dirigente dell’Ufficio Tecnico.
Dirigente Ufficio Tecnico: Il Comune di Oria con altri Comuni di cui un gruppo di Comuni a cui fa capo il Comune di San Pancrazio Salentino che ha avuto il finanziamento per la piazza Donnolo ha avuto un finanziamento per un progetto di riqualificazione di Piazza San Domenico. Questo progetto prevede la riqualificazione di tutta la piazza e la realizzazione di alcuni... dicevo, il Comune di Oria ha avuto con il comune di San Pancrazio e altri Comuni un finanziamento per la riqualificazione di Piazza San Domenico.
All’interno del progetto è previsto tra l’altro la realizzazione di alcuni volumi e seminterrati sulla via Torre, quindi la demolizione dei bagni e la realizzazione di questi volumi che possono essere utilizzati per diverse funzioni nostre per collocare uffici. Detti volumi non sono previsti nell’ambito del programma di fabbricazione, perché, come ben sapete perché questa è una situazione ricorrente, ad ogni Consiglio Comunale dobbiamo affrontare il progetto che non è previsto nel programma di fabbricazione perché la norma del PDF è carente, infatti per quell’area è previsto verde attrezzato, giardini pubblici attrezzati per il tempo libero e lo sport, non dice niente degli indici e sulle destinazioni d’uso, quindi ritengo opportuna l’approvazione del progetto perché in questo modo la ritengo una variante al PDF e quindi è necessario il passaggio in Consiglio. L’altro aspetto che viene deliberato è quello di apporre il vincolo destinato all’esproprio a dei locali che sono di proprietà privata e che devono essere acquisiti dal Comune perché in quella posizione viene realizzata parte di quel locale seminterrato di cui parlavo prima. Per dare forza alla procedura espropriativa deve essere apposto il vincolo. Riguardo l’esproprio è stato avviato il procedimento nei confronti per la quale non ha presentato nessuna osservazione. Ho concluso.
PRESIDENTE Ci sono interventi da parte dei Consiglieri Comunali? La parola al Consigliere Ferretti.
Consigliere FERRETTI Un paio di domande. Voglio chiedere siccome inizialmente questo progetto ne ero a conoscenza però poi ho perso i contatti, qui naturalmente in questo progetto che coinvolge vari Comuni, il Comune di Oria non era obbligato a fare questa scelta, poteva fare anche un’altra scelta. Questo progetto mosaico della Terra degli Uliveti poteva fare un’altra scelta. Giusto?
 Dirigente Ufficio Tecnico:  Però sempre nell’ambito di questa misura, quindi erano finanziabili, sicuramente dovevano essere aree nel centro storico o vicino al centro storico. 
 Consigliere FERRETTI: Questo progetto è stato redatto dall’Ufficio Tecnico o ne era già in possesso l’Ufficio Tecnico? 
 Dirigente Ufficio Tecnico:  Lo abbiamo fatto noi come ufficio, ci siamo avvalsi del supporto di alcuni tecnici locali.
Consigliere FERRETTI Questo supporto è stato... c’è anche documentazione.
 Dirigente Ufficio Tecnico: Se mi ricordo bene sì, c’era un incarico se non ricordo male all’architetto Carbone, poi fatto con determina.
Consigliere FERRETTI E l’ha fatto la mia Amministrazione o questa?
 Dirigente Ufficio Tecnico: L’Amministrazione Pomarico o con il Commissario.
Consigliere FERRETTI Va bene.
PRESIDENTE Ci sono altri interventi? In assenza di altri interventi, deve dare seguito al suo intervento o possiamo procedere con l’appello e la votazione?
 Consigliere FERRETTI Vedo assente la maggioranza questa sera su argomenti così importanti, non so se devo parlare solo io, sta succedendo da qualche Consiglio a questa parte.
PRESIDENTE Consigliere Ferretti, se non ho capito male ha riferito che avrebbe dato seguito al suo intervento.
 Consigliere FERRETTI Naturalmente qualche battuta mi è consentita, c’è un’aria un po’ particolare e non so perché. Questa idea di valorizzare questo luogo della città di Oria naturalmente era una idea che avevano tutte le Amministrazioni che si sono succedute. Anche la mia Amministrazione quando ho fatto tutto quel percorso dell’Area Vasta aveva inserito in tutta quella programmazione anche l’idea di strutturare Piazza San Domenico.
 Però io devo esservi sincero, questo intervento mi preoccupa, era una preoccupazione che avevo anche quando abbiamo parlato con altri, perché è un intervento abbastanza grosso che non ritengo prioritario in questo momento e nei momenti in cui ne abbiamo discusso per la città di Oria.
 Non che la piazza non avesse bisogno o non ha bisogno, però ritengo che vadano e andavano individuate, e questo Consiglio Comunale credo che non ha potuto esprimersi su queste ipotesi, andava discusso in Consiglio la scelta a meno che è stato fatto nel periodo del Commissario.
 Ho sempre avuto timore di affrontare questo intervento perché lo ritengo un intervento abbastanza rischioso. Primo perché non sono convinto che questa Amministrazione - mi auguro che sbagli per il bene del paese - vedrà la fine di questo intervento, perché è un intervento grosso, un intervento che presenta problematiche notevoli e che potrebbe anche... poi ritengo che è un intervento che non so se la spesa sarà sufficiente per dare quella giusta considerazione a quella parte di paese.
Finalmente l’idea dell’ex Presidente della Pro Loco si realizza che era una famosa e legittima aspirazione quella di vedere ristrutturato piazzale San Domenico per vedere poi spostare la sede del Torneo dei Rioni su quella piazza anziché su piazza Manfredi.
Ripeto, perché le cose che penso le dico, sono convinto che se uno dei criteri è stato questo stiamo sbagliando ancora perché il Torneo dei Rioni ho sempre sostenuto anche pubblicamente non avrà un suo giusto peso a livello regionale e nazionale perché ancora non abbiamo la struttura dove fare le gare che poi sono l’esclusività di quella manifestazione, perché le sfilate le fanno dappertutto, le fanno a Francavilla Fontana, a Tuturano, a San Donaci, a San Pietro Vernotico, a Torre, quindi se uno dei criteri era quello stiamo sbagliando ancora, abbiamo perso un’altra occasione. Le perplessità che avevo a suo tempo ce le ho ancora.
 Vi auguro che riuscirete a termine questo intervento nel bene della città, anche se alla fine non ci sarà nessun beneficio in termini. Andare a fare altri locali a disposizione dell’Amministrazione, magari trascurando altri già in possesso di cui non riusciamo a mantenerli, a dargli una certa vitalità.
 Troviamo il modo per dare qualcosa, alla fine qualcuno aveva qualche idea di parcheggi, potrebbe anche andare bene i parcheggi o qualche altra cosa. Visto che avete preso questa decisione se nel corso d’opera si può fare qualche variante, ma fare locali a disposizione dell’Amministrazione nel momento in cui nel bilancio siamo andati a cercare perché non abbiamo venduto niente a andare a fare altri e mantenerli e non poterli sfruttare mi sembra ridicolo. Se avete deciso andate avanti però rivedete questa cosa quanto meno per quella parte che riguarda i locali.
PRESIDENTE Consigliere Pinto prego.
 Consigliere PINTO Grazie Presidente. Non volevo intervenire, però il Consigliere Ferretti mi ha tirato per i capelli, quindi credo sia necessario dare un contributo a questa discussione. Per la verità sono contento che questo progetto veda la luce perché il Consigliere Ferretti quando era Sindaco sa bene che ero Presidente della Pro Loco 2006 presentando questo progetto in una serata aperta al pubblico e la Pro Loco donava il progetto all’Amministrazione Comunale, quindi non c’era nessun costo da parte dell’Amministrazione Comunale nei confronti di questo progetto, era un motivo per venire incontro all’Amministrazione Comunale e nello stesso tempo la Pro Loco che veniva accusata di fare solo il torneo si stava preoccupando anche di riqualificare anche la città. Il discorso che dice il Consigliere Ferretti che la piazza può servire solo per spostare la manifestazione del sabato è una scusa pretestuosa. Quella piazza, chiedo al Consigliere se ci sono altri luoghi dove possiamo tenere grosse manifestazioni e credo che non ci siano perché abbiamo in Oria delle piazzette e non grossi spazi, puntualmente noi le nostre manifestazioni le facciamo all’Istituto dei Padri Rogazionisti e si lamenta la gente che facciamo tutto a San Pasquale ma dobbiamo dire però che San Pasquale è l’unico luogo che ci permette di avere grossi spazi. Ultimamente c’è stato il campionato degli sbandieratori che ha richiamato centinaia di persone, Piazza Manfredi non era disponibile, lo stesso Piazza Lorch non è conformata per mettere tribune e fare il campo di gara quindi si sono rivolti a San Pasquale. Allora io ritengo che l’Amministrazione Comunale bene ha fatto a fare questa scelta che ha proposto la Pro Loco. Allora riqualifichiamo una piazza che è la più brutta d’Italia, se noi facciamo un concorso noi vinceremo il primo premio per la piazza più brutta d’Italia. E’ schifoso che mi trovo al centro di Oria e vedo quella piazza ridotta in quella maniera. Quindi ritengo che sia nell’interesse della Pubblica Amministrazione e di noi cittadini oritani vedere una piazza riqualificata perché io sono andato a Manduria e ho visto una piazza riqualificata, sono andato a Villa Castelli l’altro giorno a trovare un amico dove c’è una bella piazza. Sono comuni viciniori a noi e tutti hanno curato il centro della città affinché si presentasse come un biglietto da visita. Abbiamo il centro del paese che non si presenta bene e quindi ritengo che questa scelta sia oculata. Le preoccupazioni del Consigliere Ferretti quando dice che non era prioritaria, scusa se te lo dico, anche Piazza Donnolo non era prioritaria. Piazza Donnolo bene o male era una piazza che comunque non era male come si trovava però l’abbiamo riqualificata. Io sono d’accordo per come si presenta adesso, però credo che non era prioritaria neanche quella piazza. Voi avete fatto una scelta che rispetto, nello stesso tempo credo che le somme a disposizione che abbiamo per quella piazza e penso che l’ingegnere abbia fatto il computo metrico basteranno per fare quel progetto che è stato presentato. Tu dici: “Il Comune ha tanti locali che non riesce a gestire”. Però ti ricordo a te ed a me stesso che dobbiamo fare una conferenza e dobbiamo andare a San Pasquale o andare al Cinema Gassman, il Comune di Oria a tutt’oggi non ha una sala conferenza propria dove ogni cittadino può chiedere, dobbiamo convenzionarci con altri o chiedere il favore ad altri. Quindi ritengo che anche sotto Piazza Lorch ci sia una sala che è sufficiente per piccole conferenze e quindi sarà un momento importante di aggregazione sociale. Ritengo che quella piazza non debba sembrare come la piazza del corteo storico. Si possono fare tante cose, dai raduni, concerti, dal corteo e altre iniziative perché quella piazza è il centro della città di Oria.
PRESIDENTE Ci sono altri interventi? Consigliere Vitto prego.
 Consigliere  VITTO Devo chiedere scusa perché non ho avuto tempo, e mi rammarico di questo, per vedere il progetto, sono senza parole perché è stata mia colpa. Devo dire ha fatto bene il Consigliere Ferretti a partire da lontano dicendo che vecchie Amministrazioni avevano avuto il pallino, l’idea di valorizzare quella piazza anche con il famoso concorso di idee e il parcheggio sotterraneo. Avrei voluto che, visto che è una piazza centrale effettivamente non ha nulla a che vedere con la Piazzetta Donnolo, poi non è Piazza San Domenico, è Piazza San Domenico o Piazza Lorch? Avrei voluto che ci fosse una possibilità, aver dato la possibilità attivando tutti gli attori non soltanto di natura politica, ma anche di natura commerciale gli stessi cittadini, ad avere idea di questo progetto che condivido come idea ma non come progetto perché non posso esprimere nessun giudizio. Condivido il desiderio di questa Amministrazione e non sapevo neanche di questo, ne avevo sentito parlare però non sapevo che avevate presentato un progetto in quella circostanza. Chiedo di avere la possibilità di dare maggiore attrattiva anche come finalità del torneo, però è secondario, non si deve fare un’opera pubblica soltanto per. Devo essere sincero, non posso fare altro che astenermi dalla possibilità di approvarlo.
 PRESIDENTE Ci sono altri interventi? Consigliere Mauro Marinò.
 Consigliere Mauro MARINÒ Intervengo per tranquillizzare il Consigliere Vitto che il progetto che è stato approvato e che oggi è oggetto di variante per i motivi che ha spiegato l’ingegnere La Corte, è un progetto che è vero che c’è stato donato dalla Pro Loco, ma che ha subìto una serie di modifiche suggerite dalla città. Forse per colpa tua, te lo devo dire e te lo dico per il rapporto che abbiamo, perché non sei venuto a quegli appuntamenti che abbiamo avuto, abbiamo recepito una serie di suggerimenti che tanti cittadini ci hanno dato sull’allargamento della zona a verde, lo spostamento fatto in un certo modo del Monumento dei Caduti, l’allargamento della strada che costeggia la Piazza San Domenico, tutta una serie di iniziative che i cittadini hanno in quella sede proposto e noi le abbiamo recepite e l’ufficio si è prodigato e sono state con grande soddisfazione accolte dalla Regione perché quando si parla di progettazione è troppo facile dire “voglio fare la piazza così”. Se ci trovassimo nel Comune di Latiano forse si potrebbe fare, ci troviamo nel Comune di Oria che è immensamente pieno di vincoli e non è semplice. Quanto alla cifra spesa, l’ho detto in un altro Consiglio Comunale, qui manchiamo di rispetto: uno, all’Ufficio Tecnico, due, a chi ha progettato e ci ha donato il progetto. Quando si entra nel merito tecnico della questione, quando si dice lo si deve dimostrare con le carte e dire “avete sbagliato questo”. Per infangare il progetto per cui chi è tecnicamente capace di dire quanto costa lo snellimento della pavimentazione, perché parliamo di questo, parliamo di un progetto che deve essere tolta la pavimentazione vecchia e messa quella nuova con impiantistica nuova, non stiamo stravolgendo nulla se non limitatamente a quella zona oggetto che viene espropriata e rientrata. Ritengo che il progetto sia di una bellezza stratosferica, che cambierà il volto della città e permettimi di dirti che di fronte ad una situazione del genere quando si parla di interesse generale che nulla ha a che fare con la politica, gli interventi, le iniziative nessuno può vietare di dire cose in Consiglio Comunale però alla fine se ci alziamo e un intero Consiglio Comunale approva una cosa che riguarda l’intera città credo che si faccia buona cosa.
 PRESIDENTE Ci sono altri interventi? Consigliere Giancarlo Marinò.
Consigliere Giancarlo MARINÒ Grazie Presidente. Voglio fare la dichiarazione di voto. Come ho sempre fatto in altre circostanze noi cercheremo di fare il massimo. Ritengo di dover esprimere il parere favorevole perché come ho sempre dimostrato quando si è trattato di esprimere un voto per l’interesse della collettività è giusto che ognuno si assuma questa responsabilità senza guardare se l’obiettivo viene dalla maggioranza o dalla opposizione. Riguarda la città, quindi è un segnale importante. Noi cercheremo di fare il massimo, sicuramente durante l’esecuzione dei lavori ci saranno dei problemi ma cercheremo di dare una immagine diversa alla città. Non faremo come la vecchia Amministrazione quando ha rigenerato Piazza Manfredi che è sotto gli occhi di tutti lo strazio, cercheremo di dare un segnale diverso ed un impegno maggiore.
 PRESIDENTE Grazie al Consigliere capogruppo di Sel, parla a nome dell’intero gruppo consiliare che rappresenta. Devo comunque dare atto al Consigliere Marinò Giancarlo che anche in altre occasioni del passato quando il progetto era presentato da parte della maggioranza per obiettive realizzazioni di opere importanti per l’intera collettività ha manifestato la sua piena adesione ai progetti come erano presentati. Forse era questo l’invito che il Consigliere Marinò stava estendendo in maniera velata al Consigliere Vitto. Se il Consigliere Vitto vuole prendere atto di questo invito, sarebbe auspicabile ottenere un voto all’unanimità dei presenti. Esauriti gli interventi e le relative dichiarazioni di voto, procedo all’appello. Il Presidente procede all’appello, risultano presenti nr. 12 Consiglieri Comunali.
 PRESIDENTE Assenti 4, 12 presenti più 1 le presenze registrate. Chi è favorevole all’approvazione del punto in oggetto alzasse la mano. Non essendoci ulteriori richieste di intervento, il Presidente pone in votazione palese, per alzata di mano, il punto in oggetto segnato, che viene approvato.
 PRESIDENTE Dieci i voti favorevoli, contrario nessuno, astenuti i Consiglieri Ferretti, Vitto e Farina. Votiamo per la immediata esecutività del punto. Non essendoci ulteriori richieste di intervento, il Presidente pone in votazione palese, per alzata di mano, la proposta di cui sopra, che viene approvata.
 PRESIDENTE Dieci voti favorevoli, contrario nessuno, tre astenuti. Analoga votazione. Astenuti Farina, Vitto e Sorrento. Sono le 19:56 e siamo consapevoli che l’argomento iscritto al numero 4 dell’ordine del giorno non verrà trattato per un funzionale rinvio per un relativo approfondimento. Pertanto questo argomento verrà trattato prevedendo una seduta a data da destinarsi. Sono le 19:57, terminano i lavori di questo Consiglio Comunale.

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...