giovedì 19 marzo 2015

ORIA - SABATO 21 MARZO: Conferenza: “La Passione di Cristo nella tradizione iconografica d’Oriente ” e Mostra “Le Icone della Passione di Cristo”

Conferenza: “La Passione di Cristo nella tradizione iconografica d’Oriente ” e Mostra “Le Icone della Passione di Cristo”
Proseguono gli appuntamenti preparatori  alla Sacra Rappresentazione della Passione a cura del Gruppo di Promozione Umana, infatti Sabato 21 marzo nella Chiesa di S.Francesco d’Assisi si terrà un altro appuntamento di notevole interesse culturale ed artistico che ha lo scopo di approfondire  un altro aspetto rappresentativo della Passione di Cristo. Lo scorso anno,nella conferenza, sono stati trattati sotto l’aspetto devozionale e di fede “ i Misteri della Passione” con la mostra dei “Misteri in cartapesta”. Quest’anno, come ha dichiarato il Presidente del Gruppo dr. Emilio Pinto, la rappresentazione della Passione di Cristo sarà raffigurata attraverso le “ Icone Bizantine ” molto diffuse in Oriente e, giunte anche in Europa per il loro significato e bellezza artistica. Questa forma di espressione  non è altro che teologia dell’immagine, perché rende presente con i colori ciò che la Sacra Scrittura annuncia con le parole. L’uomo avvicinandosi all’icona, è attratto non solo dalla bellezza,che rappresenta la perfezione della divinità, ma tramite essa è invitato a contemplare il vero volto di Dio. L’arte dell’iconografia deriva dal greco “eikon” che significa “immagine e “graphia” che significa “scrittura”, le cui regole sono state definite dalla Chiesa attraverso varie tappe. L’icona,nei suoi materiali, ha una sua simbologia,come la tavola di legno che rappresenta la croce,l’intelatura con del lino che rappresenta la sindone,la stesura della foglia d’oro,simbolo della preziosità  data a Colui che viene rappresentato unitamente ai colori di grande qualità.
  Questo evento mira a non far rimanere l’appuntamento tradizionale della sacra rappresentazione fine a stesso, ma ad approfondire quali sono gli aspetti culturali, devozionali e artistici che inducono una comunità a riflettere e meditare sul dramma della Passione di Cristo.Nella serata interverranno Don Domenico Spina che porterà i saluti della comunità parrocchiale, ribadendo l’attenzione della Parrocchia verso queste iniziative che mirano alla evangelizzazione dei fedeli. La Conferenza,di notevole spessore culturale, sarà tenuta dal  Prof. Luigi Neglia ,Consigliere Centrale Società di Storia Patria per la Puglia, che relazionerà su “La Passione di Cristo nella tradizione iconografica d’Oriente”. Mentre la Mostra, “Le Icone della Passione di Cristo”,comprende icone di diversa dimensione raffiguranti la Crocifissione, la Resurrezione,il volto di Maria e Gesù, la deposizione nel sepolcro, l’orto degli ulivi. La mostra sarà presentata da Antonella Calò, iconografa e pittrice, che illustrerà come si sceglie e prepara una icona con note tecniche. Ella sin da giovane ha manifestato interesse verso l’arte scoprendo in particolare la passione verso l’immagine sacra, prediligendo l’iconografia di scuola bizantina. A partire dagli anni ’90 si perfeziona  frequentando i maestri di scuola Greca e Russa  e seguendo anche corsi sulle tecniche dell’affresco e del mosaico con i maestri Fabio Nones, Kostantinos Xenopoulos, Giancarlo Pellegrini, e Aleksandr Stal’Nov. Ha perfezionato i suoi studi seguendo vari corsi specialistici a Trento, Venezia, Manduria, Pistoia, Ravenna e Loreto. Il suo primo lavoro risale al 1997 quando realizza la sua prima icona che raffigura “Cristo Pantocrate”(200x210), da allora ha proseguito la sua intensa produzione iconografica dove le sue opere sono state esposte in varie Città d’Italia ed alcune di esse si trovano in Africa ed Albania. La sua produzione artistica spazia dalle immagini iconografiche su tavola, alla pittura, agli affreschi e ai mosaici. Ultimamente ha realizzato l’icona di San Barsanufio di Gaza(116x83) esposta nella Basilica Cattedrale di Oria.  Antonella Calò vive ad Oria dove opera presso il suo laboratorio “San Barsanofio di Gaza” sito in Via Brenta,17 e può essere contattata tramite e-mail antonellaatk@yahoo.it o ai nr. 0831/849320 e 333.1677168.
Alla conferenza prenderà parte, anche, il Coro “Beato Francesco da Durazzo” della Parrocchia di San Francesco d’Assisi diretto da Pierdamiano Mazza che eseguirà alcuni canti liturgici:”Preferisco il Paradiso” di M.Frisina e “Iesu Cristo Glorioso” tratto dal Laudario di Cortona.
     La Mostra sarà visitabile nella Chiesa di San Francesco d’Assisi sino alla Domenica di Pasqua, 05 Aprile 2015.

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...