giovedì 29 maggio 2014

ORIA - TASI ... E L'ENNESIMA BUGIA DEL SINDACO, SECONDO IL PARERE DEL CONS. TOMMASO CARONE.

Movimento cittadino socio-politico – Gruppo Consiliare

Oria, 29 maggio  2014

In ordine al comunicato del sindaco Pomarico pubblicato su facebook e su un blog cittadino corre l'obbligo di fornire ai cittadini alcune precisazioni, a beneficio della completezza dell'informazione e sopratutto della verità dei fatti.

            Intanto non è vero, anzi non è del tutto vero, che i capi gruppo consiliari di opposizione sono stati invitati ad una riunione indetta dal sindaco, almeno non tutti: il sottoscritto capo gruppo e rappresentante di “Oria è” non è stato invitato (!).

            E' ovvio che il sindaco può scegliersi i propri interlocutori ma non può dire di aver invitato i capi gruppo dell'opposizione se, fra questi, non ha invitato il sottoscritto!

            A tacere, poi, dell'assoluta strumentalità ed inutilità di una riunione di tal genere, alla quale peraltro non ha partecipato nessun gruppo dell'opposizione, su un argomento così importante, fissata poche ore prima del consiglio comunale!

            Su problemi come la TASI si discute per tempo e approfonditamente, dando spazio e tempo per la conoscenza degli atti e per consentire eventuali contro proposte: evidentemente, invece, il sindaco sperava di non essere lasciato solo di fronte ai cittadini a decidere per l'imposizione dell'ennesima tassa sulla prima casa!

            E comunque non è neppure vero che la maggioranza (ma poi, quale maggioranza!) aveva deciso per il ritiro se è vero che durante la discussione del consiglio comunale del 23 maggio scorso  nulla è stato detto in proposito né dal sindaco né dall'assessore al ramo né da alcun consigliere di maggioranza.

            In quel consiglio comunale proprio l'assessore al ramo aveva esposto la propria relazione illustrativa sulla TASI e sulle ragioni della sua utilità e sui motivi della scelta dell'aliquota al 2,3 per mille.

            Anzi, il voto sull'aliquota della TASI al 2,3 per mille sulla prima casa non si è potuto tenere solo perché l'opposizione ha fatto mancare il numero legale perché il consiglio comunale potesse andare avanti sulla votazione, altro che ritiro dell'argomento!

            E ancora, se fosse vero che la maggioranza (ma poi, quale maggioranza!) aveva deciso il ritiro, perché avrebbe riconvocato il consiglio comunale per il 28 maggio con avviso notificato ai consiglieri il 26 maggio, quindi ormai molti giorni dopo la decisione del 19 maggio del governo di rinviare tutto?

            La verità è invece, l'ennesima bugia del sindaco Pomarico!

            Il sindaco Pomarico e la sua  maggioranza (ma poi, quale maggioranza!) non avevano il coraggio di assumersi le responsabilità politiche della decisione presa di tartassare ancora una volta i cittadini con l'ennesima tassa, per di più sulla prima casa e con l'aliquota tra le più alte tra quelle adottate da altri pochi comuni!

            Non avevano il coraggio, inoltre, di ammettere che la decisione era stata presa di corsa, senza alcun approfondimento, e cosa ancora più grave senza prevedere alcun tipo di detrazioni pure espressamente consentite dalla legge!

            Questa è la verità, cari concittadini: a voi le dovute riflessioni.

Oria è
Movimento Socio – Politico
Il Consigliere Comunale
Avv. Tommaso Carone

mercoledì 28 maggio 2014

ORIA - TASI, CONSIGLIO COMUNALE: SINDACO E MAGGIORANZA NON SI PRESENTANO IN AULA. FORSE "LA MULA E' COTTA?"

Ricevo e pubblico:
Image and video hosting by TinyPic
COMUNICATO STAMPA
Siamo costretti ancora una volta a denunciare l'irresponsabilità e l'incapacità dell'amministrazione del sindaco Pomarico.
Era convocato per oggi il consiglio comunale nel quale l'amministrazione POMARICO INTENDEVA APPROVARE L'ALIQUOTA TASI AL 2,3 PER MILLE SULLA PRIMA CASA.
Il comportamento è irresponsabile e singolare poiché né i consiglieri di maggioranza né il sindaco si sono presentati in aula.
E' stato così possibile, grazie alla presenza dei consiglieri di minoranza CARONE, CARBONE, MAZZA, FERRETTI, VITTO, SPINA, SORRENTO azzerare l'aliquota evitando di far pagare ai proprietari di prime case una tassa ingiusta.
Questo il segno non solo dell'irresponsabilità ma anche della totale inconsistenza politica della pseudo-maggioranza Pomarico non nuova a queste figuracce.
Già nel consiglio comunale dello scorso 23 maggio la maggioranza si era dissolta costringendo al rinvio della seduta e determinando la paralisi di ogni decisione.
Ma anche in occasione dell'importantissimo consiglio comunale sul conto consuntivo 2013 la maggioranza si era dissolta e  tanto vale per la maggior parte dei consigli comunali riunitisi nel 2014.
A ciò si aggiunga il grave danno alle casse comunali e per i cittadini che debbono farsi carico delle spese per questi inutili riunioni di Consiglio.
A questo punto il sindaco Pomarico prenda finalmente coscienza della incapacità e totale inconsistenza politica e amministrativa sua e della sua maggioranza e tragga finalmente le dovute conclusioni.
Oria, 28 maggio 2013
I consiglieri di minoranza CARONE, CARBONE, MAZZA, FERRETTI, VITTO, SPINA, SORRENTO


ORIA - TASI: IL SINDACO VUOLE TASSARE LE PRIME CASE. TENTATIVO PER IL MOMENTO BLOCCATO (O RINVIATO?) GRAZIE AI CONSIGLIERI DI MINORANZA.


COMUNICATO STAMPA
 Il primo assalto del Sindaco Pomarico e della sua Amministrazione alla PRIMA CASA degli oritani è fallito grazie ai consiglieri di minoranza che venerdì 23 maggio, abbandonando l’aula prima della votazione, hanno fatto mancare il numero legale impedendo di fatto l’approvazione di una delibera che prevedeva l’applicazione della nuova imposta TASI esclusivamente alle prime case.
    Quando finalmente la prima casa era stata liberata da imposte, ecco arrivare il Sindaco Pomarico a tartassare i suoi concittadini: TASI sulla prima casa e nessuna detrazione, neanche per i meno abbienti!

ORIA - LA STATUA DI FEDERICO II SOTTOPOSTA A "MAQUILLAGE" DOPO ESSERE ENTRATA NELLA GALLERIA DEGLI ORRORI PUGLIESI STILATA DA REPUBBLICA.IT

Già.... proprio così.
In questi giorni qualcuno ha pensato di fare cosa buona e giusta "facendo trucco e parrucco" al manufatto tanto discusso, ubicato nel piazzale del municipio. 


Domanda: L'operazione che è durata un po' di giorni servirà a rendere l'oggetto meno orribile di quanto è apparso agli occhi della redazione del giornale La Repubblica?
Vedremo .... disse il cieco!
 
 [Il monumento a Federico II inaugurato lo scorso giugno davanti al municipio di Oria entra di diritto nella classifica stilata dal quotidiano la Repubblica, dedicata ai monumenti e agli arredi urbani più brutti della Puglia. Una galleria degli orrori nella quale, tra fontane sghembe, statue equestri e ruote insensate, spicca il simulacro dell’Imperatore svevo malamente seduto. Continua QUI.]


martedì 27 maggio 2014

ORIA - LA CRISI ECONOMICA COLPISCE ANCHE I VESCOVI: IL FAMOSO "REMO, VESCOVO DI TRIPOLITANIA" APPIEDATO E SENZA AIUTANTE.

Image and video hosting by TinyPic

lunedì 26 maggio 2014

ORIA - A PROPOSITO DI MUSICA NASCE IL "PROGETTO ORCHESTRA GIOVANILE D'ITRIA".-


In un recente articolo vi ho parlato di una realtà musicale nel nostro paese che ad oggi vede le due bande occupate a confrontarsi continuamente sotto ogni aspetto. 
Oggi ho avuto modo di apprendere che in Oria starebbe  prendendo forma una nuova realtà che potrebbe mutare il corso degli eventi, anche se nulla ha di bandistico.
Mi riferisco all'Orchestra Giovanile d'Itria: un progetto che ha sede in Oria ma che potrebbe coinvolgere musicisti da ogni parte d'Italia.
 L'idea nasce da due musicisti, il Maestro Andrea Angiulli (direttore artistico) e  Gianvito Carriero (Primo oboe), i quali, dopo essersi riuniti e valutato ogni singolo aspetto del progetto, hanno deciso di dare vita a tutto. 
Entrambi sono già conosciuti, nelle rispettive città, in ambito musicale: il Maestro Andrea Angiulli possiamo trovarlo impegnato nell'Associazione Musicale “Città di Oria”, guidata dal Maestro Giovanni Semeraro; Gianvito Carriero nell'Associazione Musicale “Giuseppe Verdi” di Francavilla Fontana, guidata dal Maestro Dario Di Coste.
Pare che nell'ambiente musicale il progetto sta riscuotendo un discreto successo,  un po' per la popolarità dell'oboista che, frequentando da anni l'ambiente musicale, ha avuto la possibilità di ampliare i propri contatti e rendere possibile l'inserimento di alcuni elementi; un po' per i successi ottenuti dal Maestro, il quale ha collaborato negli ultimi anni con orchestrine “vicine”, fino a giungere, con l'inizio del 2014, a collaborare occasionalmente con orchestre fuori regione (Calabria, Campania e Basilicata) e in modo continuativo con un'orchestra in Liguria.
Ad ogni modo, i due ragazzi, affiancati da validi collaboratori, ora si trovano ad affrontare decine di richieste di audizioni, vedendo così sviluppare e crescere esponenzialmente la propria creatura e cercando in tutti i modi di creare un vero e proprio ambiente lavorativo per i musicisti partecipanti. Una novità, e potenzialmente, una vera e propria possibilità per la città di Oria e per la zona del brindisino che potrebbe  trarre molti benefici dalla presenza di una realtà di un così alto livello culturale.

SCUOLE: AVVISO IMPORTANTE - GRADUATORIE DI CIRCOLO E D'ISTITUTO.

Cliccare sulle immagini per ingrandire

venerdì 23 maggio 2014

ORIA - LA STORICA BANDA CITTADINA DIVENTA "ASSOCIAZIONE MUSICALE CITTA' DI ORIA" E TORNA AD ESSERE DIRETTA DAL MAESTRO G. SEMERARO.

ASSOCIAZIONE MUSICALE “Città di Oria”,
2 secoli di storia musicale bandistica oritana…………………….. e la storia continua………, 

l’associazione totalmente nuova e rinnovata, è l’erede del Concerto Bandistico “Città di Oria”,
si è costituita il 24 Aprile 2014, regolarmente iscritta all’Agenzia delle Entrate con codice fiscale 91076710747 e Partita Iva 02413260742 ed è regolarmente munita di permesso SIAE; l’indirizzo legale è in Via Enrico Toti N. 47; recapiti telefonici: 339–3779200  /  333-9659760

L’associazione musicale ha affidato la Presidenza e la Direzione Artistica al M° Giovanni SEMERARO, il quale, dopo un periodo di assenza silenziosa e misteriosa, ha deciso di ritornare in scena, indignato della situazione oritana, e sicuro di poter dare e fare ancora tanto per Oria, ha affermato che tutto il polverone alzato negli anni passati, provocando il fallimento del Concerto Bandistico Città di

mercoledì 21 maggio 2014

CANTINE APERTE 2014 - PER DOMENICA OFFRO UN POSTO SULLA MIA LAMBRETTA PER FARE UN GIRO-CANTINE.

Qualcuno di voi è già al corrente della mia passione per le moto d'epoca. Fra l'altro di recente ho restaurato due Lambrette Innocenti Li 125 (una del 1960 e l'altra del 1963).Con un gruppo di amici abbiamo dato vita al LAMBRETTA CLUB ORIA ed ogni domenica usciamo in moto verso una località diversa. Il primo maggio siamo stati a Putignano, giorno 11 siamo stati a Campi Salentina, domenica scorsa a Cursi (LE).
Domenica 25 maggio abbiamo deciso di organizzare un GIRO-CANTINE in occasione dell'evento CANTINE APERTE, l’appuntamento con il vino più importante in Italia. Cliccare QUI per scaricare l'intero programma.
Visiteremo almeno tre cantine nel raggio di qualche decina di chilometri e precisamente a Guagnano, Salice Salentino e Torre Santa Susanna, come meglio dettagliato nell'allegata locandina.
Mi piacerebbe offrire un posto ad un amico sulla mia Lambretta del 1960, al fine di condividere i piacevoli momenti dell'evento.

AD ORIA NON CI FACCIAMO MANCARE PROPRIO NULLA!!! AUTO CHE CIRCOLANO LIBERAMENTE PER LE VIE DEL MERCATO SETTIMANALE.

Sono del parere che ciò non accadeva quando ad Oria esisteva un vero Corpo di Vigili Urbani con un Comandante in possesso dei requisiti di legge. Qualcuno si dovrebbe vergognare!!!!!


giovedì 15 maggio 2014

TORRE SANTA SUSANNA: FINE SETTIMANA DI CULTURA GRAZIE ANCHE ALLA COLLABORAZIONE DI PERSONE DI ORIA

LETTERA APERTA ALL'ASSESSORE ALLA POLIZIA URBANA DI ORIA.

Da molti giorni tanti oritani, attenti osservatori come me, si sono accorti della mancanza del segnale DARE PRECEDENZA nel punto evidenziato con la seguente immagine.
Giova sottolineare che detto segnale è normalmente presente sulle altre tre carreggiate che confluiscono al rondò.
Ci piacerebbe sapere il motivo. Grazie. 

martedì 13 maggio 2014

ORIA: POLITICA - LA MAGGIORANZA E' DI NUOVO IN CRISI. UNO DEI MOTIVI HA ATTINENZA CON UN MIO ARTICOLO DEL MARZO 2012

Cliccare QUI.

lunedì 12 maggio 2014

ORIA - I POLITICI DI MINORANZA DENUNCIANO AL MINISTERO ILLEGITTIMITA' CIRCA LA TARES 2013.


COMUNICATO STAMPA
[Facendo seguito a quanto riportato nel comunicato stampa dello scorso 30 aprile, inviamo esposto al Dipartimento delle Finanze del Ministero dell'Economia sulla applicazione nel 2013 della TARES nonostante la mancata approvazione delle relative tariffe, con la preghiera di volerne dare notizia.
 Si tratta di una questione molto delicata sotto diversi aspetti:
 1) la questione interessa molto soggetti economici come titolari di ristoranti, aziende florovivaistiche, bar, fiorai, negozi di ortofrutta i quali hanno visto in certi casi più che triplicare quanto versato negli anni precedenti a titolo di TARSU, e che potrebbero decidere di non pagare per poi fare opposizione in commissione tributaria all'atto di accertamento, oppure potrebbero pagare e chiedere il rimborso per poi opporsi al successivo probabile diniego;
 2) la questione è di interesse sotto il profilo contabile in quanto i conti del 2013 del Comune di Oria risultano falsati da incassi e accertamenti di un tributo applicato illegittimamente;
3) gli esiti dei ricorsi potrebbero mettere in difficoltà le casse comunali, atteso che esiste il rischio di dover pagare anche le spese di difesa dei contribuenti che decidessero di rivolgersi alla giustizia tributaria per far valere i propri diritti.
Ci attendiamo che il Ministero, che evidentemente non si è accorto che la delibera che ha ricevuto non era quella giusta, proceda, così come fatto con alcuni altri comuni, a ripristinare anche nel Comune di Oria una situazione di legittimità dell'azione amministrativa.
Cordiali saluti.
Angelo Mazza, Cosimo Ferretti, Pino Carbone, Lino Spina, Ermanno Vitto Consiglieri Comunali di Oria]

mercoledì 7 maggio 2014

8 MAGGIO: POLITICA E BLOG A CEGLIE MESSAPICA - INCONTRO PUBBLICO.


Si parlerà di politica e internet giovedì 8 maggio alle ore 19 a Ceglie Messapica. “Dalla piazza alla rete (andata e ritorno)” è il titolo scelto dai blogger cegliesi Domenico Biondi e Francesco Monaco, gestori rispettivamente dei blog “Il Diavoletto” e “Tribuna Libera” per racchiudere il senso di un incontro con i cittadini nato per discutere insieme di quello che è ormai un fenomeno virale nel dibattito politico cegliese: il ruolo e il successo sempre crescente di uno strumento tecnologicamente innovativo, i blog, che, giorno per giorno, si occupano di raccontare e prendere posizione sui tanti aspetti della vita della comunità cittadina.

martedì 6 maggio 2014

ENNESIMO OLTRAGGIO ALLA COMUNITA' ORITANA DA PARTE DELLA CURIA VESCOVILE CHE AVREBBE DECISO DI VENDERE L'EX SEMINARIO PRESSO IL SANTUARIO DI SAN COSIMO.

ORIA - Un mattone per il Seminario. Era questo lo slogan che, a metà degli anni Ottanta, il compianto vescovo mons. Armando Franco fece stampare in migliaia di opuscoli. Un sogno, quello del prelato, accarezzato per lungo tempo e realizzato negli anni Novanta: "Il Seminario". Un luogo che potesse formare giovani generazioni di seminaristi, un centro aperto che potesse raccogliere gruppi per la formazione, a due passi dal Santuario di San Cosimo. Ce.So.Cu.Spi. centro sociale culturale e spirituale, questo il sogno realizzato da mons. Franco grazie anche ai contributi pubblici oltre alle offerte dei fedeli.
 Un luogo immerso nel verde con un regolamentare campo di calcio a 11 in erbetta naturale, una pista di pattinaggio, un teatro da trecento posti circa, una chiesetta. 
Il presule oritano riuscì nell'intento, tutti i sacerdoti furono invitati a contribuire, tutti i fedeli dell'intera diocesi acquistarono il simbolico mattone, la peregrinatio di mons. Franco non risparmiò neppure la Regione Puglia che, con fondi pubblici, completò l'opera. 
Con l'avvento di Mons. Marcello Semeraro, trasferito nella vecchia sede il seminario, l'intero immobile fu affittato alla cooperativa "Madre Teresa", con sede legale a Torre. Stipulato il contratto l'ente gestore inaugurò una residenza socio sanitaria per anziani che è ancora attiva e che accoglie diversi pazienti. Il nuovo vescovo Pisanello, poco prima della S. Pasqua, nel consueto incontro coi sacerdoti, avrebbe annunciato la volontà di voler vendere detto immobile all'ente gestore. Una semplice scheda distribuita ai sacerdoti, una penna, un "Si" o un "No" da segnare sul foglio. 
Qualcuno non ha gradito e per placare gli animi e vivere una Santa Resurrezione tutto sarebbe stato rinviato a dopo le feste. Due le fazioni tra il clero, forti opposizioni dal fronte per il "No" ma, si sa, la notte porta consiglio ed il segreto delle urne può nascondere sorprese. Convocata nuova assemblea vince il fronte per il "Si": il Seminario è in vendita. Fonti ben informate parlano di circa 2 milioni di euro quale offerta per l'acquisto. Ma la Curia ne vorrebbe ricavare di più.
Di certo, il costo complessivo dell'opera -all'epoca- sembra sia stato maggiore. ma occorre tenere presente i contributi pubblici ottenuti, ricordando ancora che la struttura fu realizzata grazie al contributo di tanti fedeli.
Proprio i fedeli si pongono alcune domande. Può un bene costruito anche con fondi pubblici e dei fedeli essere alienato? La stima effettuata corrisponde al reale valore del bene? L'accordo con la Regione che dava possibilità ai cittadini di usufruire delle strutture sportive, non ha più valore? Possibile che la vendita sia l'unica soluzione al problema della gestione della struttura?
(Fonte Gazzetta del Mezzogiorno del 3 maggio 2014 - Articolo senza firma)



CORSI PER MASSAGGIATORE-MASSAGGIATRICE.

La Medical Services & Training organizza corsi autofinanziati autorizzati per la formazione della figura del massaggiatore/trice.

I corsi sono autorizzati dalla Provincia di Brindisi con Determinazione Dirigenziale n. 439 del 02/04/2014 con cui la Provincia di Brindisi, Servizio Mdl/FP, in esecuzione della L.R. 15/02 e dell'art. 3 L.R. 32/2006 ha autorizzato la Medical Services & Training D&V srl allo svolgimento dei corsi per la formazione e specializzazione della figura professionale del massaggiatore:

-Tecniche di Massaggio Base per il Benessere (60 ore)
-Massaggio Avanzati per il benessere della persona (60 ore)
- Massaggio Drenante e Riequilibrante (60 ore)
- Massaggio Ayurvedico, Thailandese e Californiano (60 ore)

I corsi si terranno a partire dal 7 giugno 2014 presso la Cittadella della Ricerca SS7 Mesagne -Brindisi km. 7+300

Per informazioni cell. 329-0772664 info@medicaltre.it


lunedì 5 maggio 2014

NON HO PAROLE!

Lettera di un tredicenne oritano al Capo del Governo. Cliccare    http://www.lostrillonenews.it/2014/05/05/la-lettera-di-un-13enne-al-presidente-del-consiglio-il-mio-papa-ha-perso-il-lavoro-e-il-sorriso-sono-pronto-a-rinunciare-a-tutto-ma-aiuti-il-mio-eroe      

domenica 4 maggio 2014

LA COMMISSARIA DELL'UDC DI ORIA INFORMA CHE........

COMUNICATO STAMPA

Si è tenuta nei giorni scorsi l’assemblea cittadina dell’UDC di Oria, convocata e presieduta dalladott.ssa Maria Rossella Pinto, commissaria cittadina del partito.

La commissaria ha fatto il punto della situazione dell’UDC in Oria senza trascurare i rapporti con l’attuale amministrazione comunale di cui il partito è parte attiva ed operante attraverso la partecipazione responsabile e qualificata dei propri rappresentanti.
Sono intervenuti nel dibattito diversi iscritti e simpatizzanti che hanno manifestato la loro soddisfazione per la crescita dell’UDC  locale, che ha visto l’adesione di molti giovani e di diversi esponenti della società civile soprattutto donne. 

giovedì 1 maggio 2014

ORIA - PROGRAMMA FESTEGGIAMENTI IN ONORE DI SAN FRANCESCO DI PAOLA.

ORIA - LE FORZE POLITICHE DI OPPOSIZIONE DENUNCIANO GRAVI ILLEGITTIMITA' COMMESSE DAL SINDACO E DAI SUOI ASSESSORI.


COMUNICATO STAMPA 
La convocazione per oggi, 30 aprile 2014, del  Consiglio Comunale per  l’approvazione del Rendiconto  di Gestione 2013, in sprezzante violazione dell’art. 227 del D.Lgs. 267/2000 e dell’art. 48 del Regolamento comunale di contabilità, rappresenta il giusto coronamento di un anno amministrativo del Comune di Oria, il 2013, costellato da una serie imbarazzante di gravissime irregolarità e violazioni normative e regolamentari su questioni importantissime, commesse da una amministrazione incapace ed arrogante.
1)    Gestione “calcolata” dei debiti fuori bilancio finalizzata all’aggiramento delle regole del patto di stabilità (come lo stesso Sindaco ha candidamente ammesso),  con il conseguente pagamento con i soldi dei cittadini di diverse migliaia di euro in più per atti di precetto ricevuti;
2)    assunzione dell’Ingegnere Comunale nonostante le raccomandazioni contrarie del Collegio dei Revisori  e malgrado il piano del fabbisogno del personale (con delibera giudicata non conforme alla legge dallo stesso Segretario Comunale) non la prevedesse;
3)    mancata verifica dei requisiti di compatibilità dello stesso ingegnere assunto;
4)    mancata approvazione e trasmissione al Ministero dell’Economia e delle Finanze della delibera relativa all’approvazione della tariffa TARES e, nonostante ciò, applicazione della stessa tassa senza che si adottassero provvedimenti in autotutela per rimediare alla gravissima irregolarità;
5)    dissennata gestione dell’indebitamento dell’Ente, così come nei due anni precedenti, con il pagamento di oltre 150.000 euro per interessi passivi su mutui contratti per opere importanti mai realizzate;
6)    affidamenti di servizi e forniture ed incarichi professionali senza un minimo di evidenza pubblica o, quantomeno, di comparazione di offerte, alcuni dei quali inutili in quanto relativi a servizi già rientranti in altri capitolati in essere, ed altri assegnati a soggetti non abilitati né attrezzati allo svolgimento di quegli specifici servizi e/o forniture;
7)    rinuncia da parte del Sindaco ad un finanziamento regionale di 500.000 euro per un opera di estrema utilità per la Città con una semplice lettera, priva oltretutto di plausibile e convincente motivazione, e senza il necessario coinvolgimento né della Giunta né del Consiglio Comunale;
8)    gestione della “trasparenza” assolutamente inadeguata, come peraltro già rilevato anche dagli organi competenti, alla faccia della promessa della casa di cristallo fatta dal Sindaco in campagna elettorale.
Quelle appena elencate rappresentano solo alcune delle numerosissime illegittimità che l’Amministrazione del Sindaco Pomarico va perpetrando quotidianamente, anche in questo primo scorcio del 2014.
Qui non si parla di fallimenti politici, di progetti mancati, di promesse disattese, bensì di

GRAVI E RIPETUTE ILLEGITTIMITA!
I sottoscritti consiglieri di minoranza sono stanchi di non essere ascoltati e di dover subire insieme alla Città la prepotenza di una classe dirigente evidentemente inadeguata, impreparata ed arrogante. Per tale regione, al fine di arginare l’azione di chi sta operando per lasciare  ai nostri figli solo macerie, si comunica che sono stati predisposti dettagliati e documentati esposti-denuncia sulle questioni sopra segnalate, ma anche su altre vicende riconducibili a situazioni di mala gestio, che saranno inoltrati agli organi ed alle autorità competenti nei prossimi giorni e di cui si darà conto alla opinione pubblica attraverso la diffusione degli stessi.
Oria, 30 aprile 2014
I consiglieri comunali: Cosimo Ferretti, Angelo Mazza, Leonzio Spina, Pino Carbone, Ermanno Vitto.


Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...