giovedì 30 gennaio 2014

ORIA - IL SINDACO RICONFERMA I 5 ASSESSORI, DI FATTO SNOBBANDO LE RICHIESTE DEL PD E DI QUALCHE CONSIGLIERE COMUNALE.

Dopo Assanti, Durante e Di Giovanni, il sindaco nelle scorse ore avrebbe riconfermato anche gli altri due assessori uscenti (Zanzarelli e Iacovazzi), senza assegnazione di delege, almeno per il momento.
Tale decisione contrasta con le indicazioni del PD, che, sempre stando a vox chianca, per bocca del segretario provinciale avrebbe chiesto la sostituzione di Zanzarelli, pur confermando comunque le deleghe ai Lavori Pubblici ed Urbanistica per il suo partito.
Ricordo a me stesso che il consigliere M. Marinò, fuoriuscito dalla maggioranza nelle scorse settimane, per il suo rientro aveva posto come condizione l'assegnazione di dette deleghe ad assessore in quota al suo partito (NOI-CENTRO).
Cosa accadrà nelle prossime ore? Difficile dirlo e altrettanto difficile prevederlo. Sono del parere che il sindaco (ben conoscendo le sue pecore) sta mettendo all'angolo qualche consigliere di maggioranza, affinchè decida una volta per tutte: DENTRO O FUORI ... e quindi dimissioni e voto anticipato.
Vedremo ... disse il cieco.

mercoledì 29 gennaio 2014

ORIA - CONSIGLIERI COMUNALI E QUESTIONE MORALE: VOGLIAMO PARLARNE?

Secondo voi farebbe bene a dimettersi dalla carica di consigliere comunale (di maggioranza), un signore che risulta essere protestato, reduce da fallimento di impresa, persequitato da Equitalia, al quale è stata anche pignorata la casa di abitazione (con procedura in atto di vendita all'asta)?
Immagine tratta dal web.

martedì 28 gennaio 2014

ORIA - RINVENUTA UNA TOMBA DI ORIGINE MESSAPICA ALL'INTERNO DI PARCO MONTALBANO.

Come ben sappiamo nell'area di Parco Montalbano sono in atto lavori di riqualificazione, sotto sorveglianza archeologica, a cura dell'archeologo Dr. Christian Napolitano, in stretta collaborazione con la d/ssa Assunta Cocchiaro della competente Soprintendenza.
 Nella giornata di ieri, in occasione di un saggio del sottosuolo al fine di verificare l'eventuale presenza di qualcosa di interessante ai fini archeologici, è stata rinvenuta una tomba di probabile origine messapica ( terzo-quarto secolo a.C.).
La tomba, di notevoli dimensioni,  depredata molto probabilmente nel secolo scorso, è di particolare interesse archeologico essendo del tipo cosiddetto "a camera". Nelle foto seguenti potete ammirare, oltre alla tomba, i cinque blocchi che ne assicuravano la chiusura.

CASTELLO DI ORIA: OGGI UDIENZA DAL GUP CIRCA RINVIO A GIUDIZIO DI 12 PERSONE.

Stando ad indiscrezioni pare che l'odierna udienza è stata rinviata a marzo. 

ORIA - IL SINDACO RICONFERMA SOLO 3 ASSESSORI. LA MONTAGNA HA PARTORITO IL TOPOLINO?

Non potendo rimanere a lungo senza Giunta, anche in considerazione di importanti scadenze, il sindaco Pomarico nella giornata odierna ha preso carta e penna ed ha riconfermato solo tre assessori: Di Giovanni, Assanti e...... Durante (casualmente il più trombato nei sondaggi di questo blog).
Non è detto comunque che la crisi è stata superata, se si considera che, stando a vox chianca, ieri sera c'è stata burrasca in casa del PD oritano, al termine della quale sono fuoriusciti dal direttivo i renziani Valeria Farina ed Ennio Suma.
Non tutti però fanno sangue amaro per la politica ed un quartetto di consiglieri comunali (di opposte sponde), nella serata di ieri, hanno pensato di passare qualche ora insieme, assaporando  bocconcini di lepre e ottimo vino locale, in casa di un amico comune. Attraverso Radio_Chianca apprendiamo che non si è parlato di politica.

lunedì 27 gennaio 2014

ORIA - RIPARTE IL TROMBA-ASSESSORI CON POSSIBILITA' MULTIVOTO.

Nelle scorse ore si è concluso il sondaggio TROMBA L'ASSESSORE, i cui risultati sono consultabili in basso a destra di questo sito. [I più votati, in ordine decrescente, sono: Durante, Zanzarelli, Iacovazzi, (Assanti e Di Giovanni ex equo)]
Faccio ripartire il sondaggio con l'aggiunta della possibilità di votazione multipla, in quanto molti di voi mi hanno confidato che ne vorrebbero mandare a  casa più di uno oppure tutti insieme!
Buon divertimento.

domenica 26 gennaio 2014

ORIA - IL CONSIGLIERE COMUNALE PASULO FUORIESCE DALLA MAGGIORANZA. (lista NOI-CENTRO)

Ricevo e pubblico il seguente comunicato stampa. Ricordo a me stesso che nelle scorse settimane stessa cosa ha fatto M. Marinò, anch'egli consigliere di NOI CENTRO. In pratica, di detto Movimento Politico, oltre al sindaco è rimasto solo Metrangolo nella maggioranza, se si considera che nei mesi corsi il primo ad allontanarsi  è stato Sorrento.
Domanda: le fuoriuscite di M. Marinò e di Pasulo sono irrevocabili, oppure è solo un espediente per ottenere ciò che  non hanno finora ottenuto?
A margine di tutto vi segnalo una cosa curiosa. Giovedì sera si è tenuto in incontro fra sindaco e segretari politici della maggioranza, al termine del quale è stato anche redatto un verbale. Orbene la d/ssa Pinto, commissaria cittadina dell'UDC, ha verbalizzato che si conferma la fiducia all'assessore Di Giovanni e che ai fini di una celere e positiva fine della crisi politico-amministrativa in atto, il partito è disposto anche ad un eventuale cambio di deleghe assessorili. E fin qui.... diciamo che per me è comprensibile. Ciò che dal basso della mia ignoranza non riesco invece a capire è  il motivo per il quale la D/ssa Pinto si è spinta oltre, dichiarandosi favorevole ad una maggiore visibilità in Giunta di NOI-Centro, primo partito della coalizione.  Della serie: A CI CAPESCI E' DRITTU! 
Sempre a me stesso ricordo che NOI_CENTRO attualmente ha in quota il Presidente del Consiglio (Metrangolo) e ben due assessori (Durante e Jacovazzi).
Vedremo disse il cieco!
Intanto buona lettura con il seguente scritto di Pietro Pasulo, il quale (lo ricordo sempre e solo a me stesso) politicamente è nato nel 2006 col Movimento Politico Impegno Sociale; nell'inverno 2011, dopo qualche mese dalla prematura fine della Giunta Ferretti passò in NOI-Centro, dal quale ha tentato di separarsi (insieme a Sorrento), già nell'ottobre 2012, senza riuscirci,:

AL SIGNOR
                                SINDACO DI ORIA 
    Il consigliere comunale Pietro Pasulo ritira ufficialmente il suo appoggio al sindaco Cosimo Pomarico e annuncia la sua fuoriuscita dal partito e dal gruppo consiliare di Noi-Centro per Ferrarese.
    La ragione di tale decisione, maturata dopo una lunga riflessione, sta nell'atteggiamento gravemente lesivo del ruolo di consigliere comunale e nel disprezzo del contegno sempre leale e coerente tenuto verso il sindaco Pomarico.
    Sia il sindaco, che alcuni consiglieri comunali, hanno peccato di verticismo prendendo le decisioni politiche e amministrative emarginando e ingannando il sottoscritto, ignorandone il ruolo e le proposte, pensando di poterne condizionare le scelte.
    Il sottoscritto non intende più sottostare ad alcun tipo di ricatto o condizionamento, confidando in una politica che sia libera dai ricatti e che salvaguardi sempre la dignità e la libertà delle persone.
    Oria, 26 gennaio 2014
                                    Il Consigliere Comunale
                                               Pietro Pasulo

giovedì 23 gennaio 2014

VI STATE CHIEDENDO PERCHE' MI SONO FERMATO?

Ricordo a me stesso che il sindaco Pomarico è da ben 6 giorni senza Giunta, dopo l'azzeramento della scorsa settimana, definito dal medesimo sindaco come REVOCA TECNICA.
In questi ultimi giorni ho ricevuto pochissime notizie dalle amiche chianche circa l'evolversi delle trattative in corso fra sindaco e vari consiglieri comunali della maggioranza.
Una voce di piazza di stamattina riferisce che ieri sera il direttivo locale del PD ha deciso di riconfermare Claudio Zanzarelli quale vicesindaco ed assessore ai Lavori Pubblici, delega che sarà difesa ad oltranza, salvo la possibilità di permutarla con due assessorati.
Il tutto della serie: BUONI SI ... MA FESSI NO!


domenica 19 gennaio 2014

ORIA - RIMPASTO GIUNTA. PARTE IL SONDAGGIO DEI TROMBATI (loro o noi?)

Si suol dire: "Squadra vincente non si cambia". Siccome il sindaco Pomarico sta cambiando la "sua" squadra (in tutto o in parte), sta per essere reo confesso del fallimento della sua azione di governo.
In atto, come immaginabile, manovre più o meno lecite, più o meno corrette, più o meno nascoste, più o meno leali.
Una delle tante manovre che mi ha fatto sorridere negli ultimi giorni è aver saputo che un oritano, candidato in una certa lista pro Pomarico, nelle elezioni locali  del 2011, dopo che nei mesi scorsi ha giocato sporco contattando vari esponenti dell'opposizione per mandare a casa questa maggioranza, si è autoproposto come papabile nuovo assessore, presso un segretario politico del centro-sinistra.
Che vomito di sottospecie umana!
Qui, a destra, ho inserito il sondaggio  TROMBA_ASSESSORI. Siete tutti invitati a partecipare.

sabato 18 gennaio 2014

ORIA. LE STANZE DEL VESCOVO E I LORO AFFRESCHI.

E' un vero peccato non poter visitare questi preziosi scrigni di antica arte e cultura.
 
Un episodio della cultura manierista romana nella seconda metà del Cinquecento in Puglia, ad Oria per la precisione, nell’ episcopio fatto ricostruire dall’ arcivescovo Giovan Carlo Bovio (Brindisi, 1522-Ostuni, 1570). Si tratta in sostanza degli affreschi che decorano i tre sopravvissuti ambienti dell’edificio: la stanza delle allegorie, quella dei paesaggi e l’altra degli stemmi boviani. E’ questa la più elegante ed articolata per le diverse decorazioni a grottesche, che tanto richiamano le maestranze raffaellesche delle logge vaticane, con originali fregi affrescati sulle pareti laterali.
 Floriana Riga, autrice del libro “Oria. Le stanze del vescovo e i loro affreschi“, pubblicato nel 2003, attraverso il confronto stilistico, la tecnica e le note biografiche,  scarta l’ attribuzione degli affreschi a

ORIA - ATTIVATA VIDEOSORVEGLIANZA NELLE PIAZZE MANFREDI E LORCH. (parola di sindaco)


RICEVO E PUBBLICO:
CITTA' DI ORIA
COMUNICATO STAMPA
IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA

In attesa, che sia ripristinato il funzionamento del sistema di videosorveglianza in tutta la città di Oria, realizzato negli anni precedenti e mai entrato in funzione, sono state installate e già attive, grazie all’impegno della nostra Polizia Municipale, cinque telecamere tra le più
tecnologicamente avanzate: in Piazza Lorch e Piazza Manfredi, utilizzate come deterrente nei confronti dei malintenzionati e per colpire chi si rende responsabile di episodi di criminalità come quelli che recentemente, per due volte in pochi giorni, hanno devastato e profanato il Monumento ai Caduti della prima guerra mondiale.
             Gli occhi tecnologici, puntati su queste due Piazze principali telecomandati  e gestiti dalla centrale operativa dei Vigili Urbani, hanno il principale obiettivo, di collaborare concretamente con le Forze dell’Ordine e di monitorare il territorio urbano 24 ore su 24 per renderlo meno aggredibile da reati e atti vandalici, che rappresentano un grave ostacolo allo sviluppo economico, alla civile convivenza, alla qualità e produttività del lavoro e dell’attrattività turistica.
            A breve, anche le altre Piazze importanti saranno sorvegliate permanentemente, per rendere più sicura la Città e per sanzionare tutti quei cittadini privi di senso civico e tutelare l’immenso patrimonio storico culturale e di beni pubblici di ORIA..
Palazzo Municipale, lì 18 gennaio 2014
                      Il Sindaco
                      Cosimo Pomarico

venerdì 17 gennaio 2014

ORIA - IL SINDACO OGGI HA AZZERATO LA GIUNTA E DOMANI I PARTITI DOVREBBERO FORNIRE I NOMI DEI NUOVI ASSESSORI.

-Vignetta tratta dal web-

ORIA - RIONE SAN BASILIO: CONTINUA LA TELENOVELA CIRCA LEGITTIMAZIONE DIRETTIVO PROVVISORIO.

A distanza di qualche settimana, torno a scrivere qualcosa in ordine alla vicenda in oggetto, ritenendomi un attento osservatore di  vicende e vicissitudini di questa trimillenaria città di Oria.
Nel mese di dicembre, così come ampiamente pubblicizzato, si è tenuto il tesseramento 2013 per il rione San Basilio.
Allo scadere del termine, nel registro dei soci sono risultati iscritti ben 73 persone, numero di gran lunga superiore rispetto al tesseramento precedente (23 soci).

Nei giorni scorsi il sindaco formulava ed inviava la seguente lettera:
Ai sigg: Fernando Mastrogiovanni e Orlando Palmisano
e, p.c.:
al Presidente della Pro Loco di Oria

Oggetto: Rione Santo Basilio.
Ho ricevuto ben due comunicazioni, l'una in data 27.12.2013 a firma di Mastrogiovanni Fernando, l'altra in data 09.01.2014, a firma di Palmisano Orlando, con le quali entrambi comunicano di rivestire la carica di "Capitano f.f. del Rione Santo Basilio". La situazione di estrema confusione risulta altamente lesiva del buon andamento del Rione, con ripercussioni negative anche sull'immagine della città, oltre che sui rapporti istituzionali tra Rione, Pro Loco ed Ente.
Pertanto, alla luce di quanto sopra, Vi invito a definire immediatamente la vicenda, notiziandomi dell'esito delle Vostre consultazioni, e ntro e non oltre gg.7 dalla ricezione della presente. In difetto, previa modifica del Regolamento dei Rioni, secondo disposizioni di legge, alla quale l'Ente dovrà necessariamente provvedere, si provvederà al commissariamento, in attesa del regolare e rituale rinnovo delle cariche.
Distinti saluti.
09.01.2014
C. Pomarico, sindaco di Oria

A seguito di ciò, la sera del 14 gennaio, si è tenuta un'assemblea (che era stata preventivamente annunciata a tutti i 73 soci), nei locali della parrocchia di San Domenico, in piazza Lorch, cui hanno partecipato circa 50 soci del rione San Basilio, i quali, alla presenza del presidente della Pro Loco e di alcuni osservatori esterni, a seguito di ampia illustrazione e discussione dei vari precedenti accadimenti relativi a questa vicenda, all'unanimità hanno nominato il signor Orlando Palmisano, quale Capitano provvisorio.

Del tutto veniva redatto regolare verbale, copia del quale veniva inviata al sindaco, il quale ne aveva fatto richiesta con la missiva di cui sopra.

E' notizia di oggi che il sindaco avrebbe invitato presso il municipio, i suddetti Mastrogiovanni e Palmisano, per la giornata di martedì prossimo, al fine di definire la composizione del nuovo (ovvero provvisorio) direttivo del rione San Basilio.

Potrei aggiungere ulteriori dettagli che mi sono stati riferiti da alcune amiche "chianche bene informate", ma preferisco tacere..... per il momento!

Vedremo disse il cieco!
Nella seguente foto, Orlando Palmisano, nei panni di capitano del rione San Basilio, in occasione della Focara tenutasi a Novoli nella serata di ieri.

ORIA - MONUMENTO CADUTI: QUESTO SI CHE SIGNIFICA STIGMATIZZARE... E NON LE CHIACCHIERE DI "QUALCUNO"

Bravo Massimiliano di Oraspot, sempre sensibile verso certe problematiche.
Cliccare sull'immagine per ingrandire.

giovedì 16 gennaio 2014

ORIA - IL SINDACO ASSEGNA I COMPITI AGLI ATTUALI ASSESSORI PER I PRIMI 3 MESI DEL 2014, NONOSTANTE L'AZZERAMENTO DELLA GIUNTA IN CORSO.


Già... proprio così! Cose che accadono ad Oria, e delle quali, ormai da tempo, non ci meravigliamo più.

Ricordo a me stesso che all'inizio dell'anno 2013 il sindaco Pomarico assegnò dei compiti ai suoi assesssori, da svolgere entro il 31 marzo. Cliccare QUI.
Non ci è dato sapere se detti compiti furono svolti e se gli scolari-assessori furono interrogati dal maestro-sindaco.

Quest'anno il sindaco è tornato nuovamente ad assegnare dei compiti, alcuni dei quali identici a quelli dell'anno scorso.
E per farlo, ieri 15 gennaio, ha convocato finanche una specifica Giunta. Cliccare QUI.

Sinceramente, detta circostanza a me suona strana, se si considera che nella stessa giornata di ieri il sindaco, attraverso Telerama, ci aveva fatto sapere che "Da giovedì mattina, l’esecutivo  sarà azzerato, ...........e che entro lunedì i partiti saranno chiamati a proporre i propri assessori. Cliccare QUI.

ATTENZIONE!!! INDICAZIONI ERRATE NEGLI AVVISI DI ACCERTAMENTO ICI E TARSU INVIATE DAL COMUNE DI ORIA.

A spiegarcelo dettagliatamente è il Dr. Angelo Mazza, consigliere comunale, attraverso il suo blog.
Cliccare QUI.

ORIA - LUMINARIE NATALIZIE: COSTATE 9.300 EURO. DOPO BEN 41 GIORNI E' STATA PUBBLICATA LA DETERMINA.

La determina del dirigente l'UTC, datata 6 dicembre 2013, è stata registrata e pubblicata oggi, con ben 41 giorni di ritardo, dopo che tutte le luminarie (del costo di 9.300 euro, IVA compresa) sono state già smontate.
Una cosa curiosa? Nell'oggetto della determina si legge APPROVAZIONE VARBALE DI GARA.
Ma quale gara? 
Nel  corpo del verbale si legge: "VISTA L'URGENZA E NON POTENDO RISPETTARE I TEMPI PER L'ESPLETAMENTO DI GARA, SI E' CHIESTA LA DISPONIBILITA' ALLA DITTA....."
Ovviamente, nulla di personale nei confronti della ditta, nonchè nulla da obiettare circa la qualità del servizio prestato.
A prescindere dell'abnorme ritardo nella pubblicazione della determina, mi sia  consentita una piccola nota critica. Trattandosi di importo rientrante nei limiti del cosiddetto cottimo fiduciario, ci si poteva risparmiare la scusante dell'urgenza, per giustificare l'affidamento ad una ditta di fiducia. E' lapalissiano che per urgenza deve intendersi un'esigenza improvvisa ed imprevista e non un qualcosa di ricorrente legato al Santo Natale..... che ricorre sempre il 25 dicembre.

mercoledì 15 gennaio 2014

ORIA - IL SINDACO HA SPORTO DENUNCIA CONTRO IGNOTI PER I DANNEGGIAMENTI AL MONUMENTO AI CADUTI.

RICEVO E PUBBLICO:
CITTA' DI ORIA

Oria, lì 15.01.2014

I recenti fatti di cronaca che hanno interessato il territorio oritano, in particolare l’orribile vilipendio consumatosi a danno del Monumento ai Caduti, sito in Piazza Lorch, rappresentano un pericoloso campanello di allarme, in ordine al quale, in nessun modo, l’Amministrazione Comunale è rimasta ed intende rimanere indifferente.
Spiace e provoca sgomento che alcuni movimenti e partiti, di fronte ad un gesto di tale portata, non  perdano occasione per inutili speculazioni di ordine politico, strumentalizzando, indecorosamente, gravi episodi  che ledono profondamente l’amor di Patria !Ma, purtroppo, ho appreso, oramai da tempo, che il “buon gusto” è merce molto rara!
Posso garantire all’intera cittadinanza oritana che l’Amministrazione Comunale si è attivata immediatamente, di fronte allo scempio che si è consumato: subito è stata inoltrata all’Autorità Giudiziaria denuncia-querela contro ignoti per i fatti avvenuti.

ORIA - CHI MI SA DIRE QUALCOSA DI QUESTA IMMAGINE?

Trattasi di dipinto, risalente, con molta probabilità al 1500, attribuibile a pittori di scuola "Raffaello" o "Michelangelo". Sapete dirmi dove si trova e se è visitabile?
Cliccare sull'immagine per ingrandire.

ORIA - RIDERE O PIANGERE? AZZERAMENTO GIUNTA CON NUOVO ASSESSORE LAVORI PUBBLICI PER FAR PASSARE MAL DI PANCIA A QUALCUNO?

Un articolo del giornalista di Telerama Michele Iurlaro (gran simpaticone).

[ORIA- Per curare il raffreddore, si prende l’aspirina. Per curare una crisi politica, invece, meglio un bell’azzeramento, panacea di tutti i mali. Mal di pancia compresi. E pazienza per qualche disturbo gastrico. Da giovedì mattina, l’esecutivo del sindaco di Oria Cosimo Pomarico sarà azzerato, con il primo cittadino già pronto a revocare gli incarichi ai suoi assessori. Motivo ufficiale: rilanciare l’azione politica e amministrativa. Motivo reale: recuperare i voti (il voto) che serve, pallottoliere alla mano, per governare. E’ questo l’esito del vertice di maggioranza cui hanno partecipato capigruppo e segretari cittadini del i partiti a sostegno del sindaco. C’era anche Noi Centro e, quindi, c’era anche Mauro Marinò, il consigliere dissidente che, con la sfiducia a Pomarico, aveva aperto ufficialmente la crisi. Ma se una crisi, delle volte, “è un eccesso di lucidità”, chissà che, come nella migliore tradizione politica italiana, il prossimo azzeramento della giunta e, quindi, per dirla alla Pomarico, “una migliore distribuzione delle deleghe assessorili” non possa cancellare con un colpo di spungna le incomprensioni delle ultime settimane. Non è ben chiaro se si tratterà, alla fine, solo di un rimpasto delle deleghe quanto, piuttosto, di un esecutivo completamente nuovo. Con nuovi nomi, nuovi volti, nuovi equilibri. Il primo cittadino specifica come, a decidere saranno i partiti. Che, entro lunedì, saranno chiamati a proporre i propri assessori a Pomarico. Che poi firmerà le nuove deleghe. Si fa qualche nome, anche qualche iniziale. Ma ci sottraiamo, almeno per una volta, al totoassessore. Piuttosto, vale la pena fa notare come il raffreddore, Wikipedia docet, sia la malattia umana più comune. E, come il caso Oria insegna,” infetta gli adulti in media 2-4 volte l’anno e i ragazzi in età scolare fino a 12 volte l’anno. In talune popolazioni (come, sembrerebbe, quella Oritana, ndr.) non è raro incontrare tassi di infezione superiori a 3 all’anno per persona”. Di più. Per il raffreddore, sembra incredibile ma è proprio così, non esiste una cura vera e propria. Insomma, lo puoi limitare, nascondere. Ma non debellare completamente. Questo, il sindaco, lo sa bene. Questo, appunto, lo sanno anche i consiglieri Comunali. Anche quelli in età scolare. Cui, però, può bastare un giocattolo nuovo per ritrovare le forze e tornare tra i banchi. Con nuovo vigore e nuove aspettative per un luminoso futuro.]

ORIA - NUOVO ASSESSORE AI LAVORI PUBBLICI?

Dovrebbe essere il geometra M. D.

martedì 14 gennaio 2014

ORIA - PORCI E INCIVILI IN ABBONDANZA. CONTROLLORI PER SANZIONARE: ZERO.

Avete mai letto la seguente ordinanza del sindaco Pomarico?

lunedì 13 gennaio 2014

ORIA - DANNEGGIAMENTI MONUMENTO CADUTI: IL SINDACO STIGMATIZZI L'ACCADUTO E SI ATTIVI IN OGNI MODO. (comunicato Mov/to IO AMO ORIA)


COMUNICATO STAMPA
I gravissimi ed oltraggiosi atti vandalici compiuti negli ultimi giorni nella nostra Città, quali la distruzione del monumento ai Caduti, bersaglio per ben due volte in pochi giorni, di una colonna e della relativa fioriera e di due cestini gettacarte in piazza Lorch sono il simbolo della decadenza in cui versa Oria ormai da tempo.

Soprattutto la profanazione del Monumento ai Caduti, dedicato ai nostri concittadini che hanno dato la vita per la Patria durante le due guerre mondiali, appare particolarmente odioso ed insopportabile. 
 
Il Sindaco, impegnato ormai a tempo pieno in misere beghe politiche alla ricerca di una maggioranza inesistente che possa sostenere un governo cittadino la cui inconsistenza solo lui non vede, nonostante la naturale predisposizione a scrivere sterili comunicati e lettere morte sulle più svariate questioni, appare imperdonabilmente distratto di fronte ai gravi episodi appena richiamati.

Non si culli, il nostro Primo Cittadino, per i lusinghieri risultati raggiunti dai Carabinieri della locale stazione, mai come oggi presenti ed attivi sul territorio. Stigmatizzi invece l’accaduto e si attivi in ogni modo, in virtù dei poteri che la legge gli attribuisce in materia di ordine pubblico, perché sia garantito l’ordine il decoro ed una civile convivenza in città, anche nelle ore notturne quando sembra che vere e proprie bande di balordi imperversino a caccia di qualsiasi cosa possa essere distrutta. Oria, 13 gennaio 2014

Movimento politico “Io Amo Oria-Io Amo l’Italia”

ORIA - IMPORTANTI SCOPERTE ARCHEOLOGICHE (dr. C. Napolitano, archeologo). VIDEO TELERAMA.

E' ARRIVATO IL MOMENTO CHE QUALCUNO CI SPIEGHI QUELLA PERLA DI MALA_AMMINISTRAZIONE DELLA VIDEOSORVEGLIANZA DI ORIA.


A seguito degli atti di vandalismo in Piazza Lorch (e non solo), è forse giunto il momento di dire: IL RE E' NUDO (legg. favola IL VESTITO NUOVO DELL'IMPERATORE).
Nella citata favola il popolo ebbe modo di sapere l'identità dei due pseudo sarti che avevano truffato l'imperatore, mentre a noi, poveri stupidi oritani, non sarà mai data la possibilità di venire a conoscenza del perchè non è mai entrata in funzione la videosorveglianza, realizzata, nel 2009, e costata oltre 120mila euro di denaro pubblico. Addirittura una decina di telecamere (delle complessive 56) sono state trafugate da ignoti, nel centro storico.

Parimenti nessuno forse avrà interesse a farci conoscere i nomi dei responsabili di questo cattivo esempio di gestione della cosa pubblica. Vogliamo scommettere che a voler ricercare il responsabile si scatenerà un grande scaricabarile e che il funzionario responsabile dirà di essere innocente .....e diligente, se si considera che l'attuale amministrazione (Pomarico) gli ha elargito ben 6.810,13, a titolo di INDENNITA' DI RISULTATO per gli anni che vanno dal 2007 al 2011?

domenica 12 gennaio 2014

L'AVV. FRANCESCO GRECO (di Oria) E' IL NUOVO PRESIDENTE NAZIONALE DI "FARE VERDE"

Per leggere la notizia cliccare QUI.


ORIA - DIALETTO DA SALVARE!

Più passa il tempo e più rilevo, con rammarico, che il nostro dialetto sta subendo un continuo degrado. Non ritengo opportuno stare qui ad elencare tutte le cause.
A mò di esempio, segnalo che il termine dialettale "compà" (cumpari, compare), fra i giovani di oggi è diventato "coppà", mentre il termine "cucì" (cucinu, cugino) è diventato "cuscì".
Stesso discorso per tanti altri sostantivi, aggettivi, verbi etc.. Inoltre buona dose di scarsa conoscenza  del dialetto, dimostrano tanti oritani nello scrivere frasi in vernacolo.
Riporto un esempio di errore:  "Pi stu problema a nu fattu tanta chiacchiri." (in italiano: per questo problema hanno fatto tante chiacchiere). Ritengo che la forma corretta dovrebbe essere: "Pi shtu problema onnu fattu tanta chiacchiri."

Ricordo a me stesso che 16 anni orsono ho fondato in Oria il Gruppo Teatrale LI SARTAPINZIPPI, i cui obiettivi principali erano: “Promuovere arte e cultura attraverso la realizzazione di lavori teatrali, ovvero commedie sia in vernacolo che in lingua italiana. Rivolgere particolare attenzione al vernacolo, allo scopo di salvaguardare dalla dimenticanza e dal dissolvimento il locale patrimonio linguistico dialettale, di secolare importanza, dal sopraggiungere di nuove mode linguistiche e far si che i giovani tengano sempre presenti termini, proverbi e modi di dire dei propri antenati “.
Come ben sapete, proprio al fine di perseguire le suddette finalità, in questo mio blog è presente sia una raccolta di proverbi che una raccolta di soprannomi locali.

Ho intenzione di pubblicare periodicamente qualcosa di utile per realizzare una sorta di dizionario del dialetto oritano. Ovviamente gradirò eventuali contributi da parte vostra.

Intanto cominciamo con una poesia del compianto Attilio Mingolla, dal titolo, appunto, SARVAMU LU DIALETTU! Poesia che Attilio scrisse proprio in occasione del primo lavoro teatrale de LI SARTAPINZIPPI, in occasione del quale esordì pubblicamente nelle vesti di poeta.
 Lu dialettu sta scumpari
ti l'usanza paisana,
tu lu sienti mò parlari
ch'è surtantu gent'anziana,

ORIA - UN TEMPO SI ORGANIZZAVA LA CUCCAGNA IN PIAZZA LORCH (già Piazza San Domenico)

Fonte: Libro "ORIA IMMAGINI DEL NOVECENTO", a cura Amm. Com/le 2001.

sabato 11 gennaio 2014

ORIA - ELENCO CADUTI E DISPERSI IN OCCASIONE DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE.

In epoca successiva alla seconda guerra mondiale, alle spalle del Fante Glorioso fu posta una lapide coi nomi dei caduti oritani in occasione di detta guerra. Ecco l'elenco:
ALBO CADUTI NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE
ANTONUCCI Domenico;
ARIANO Attilio;
BIANCHETTO Antonio,
CACCIATORE Romualdo;
CARONE Vincenzo;
CARROZZO Tommaso;
CONTI Mario;
D'ALESSIO Gaetano;
D'AMBROSIO Pasquale;
DELL'AQUILA Vincenzo;
DELLE GROTTAGLIE Francesco  fu Emilio;
DELLE GROTTAGLIE Francesco fu Barsanofio;
DI BELLA Giuseppe di Leonzio;
DI BELLA Giuseppe di Fiorenzo;
FARINA Martino;
GALIANO Giuseppe;
GALLUZZO Antonio;
GARGANESE Bruno;
GAUDIOSI Antonio;
GROTTA Cosimo;
ITALIANO Remo;
LONGO Tommaso;
MARCIANTE Antonio;
MAZZA Gugliermo;
MAZZA Leonardo;
MAZZA Luciano;
MINGOLLA Cosimo;
PATISSO Giovanni;
PINTO PIetro;
PIPINO Francesco,
PUTIGNANO Francesco;
SCHIRINZI Antonio;
SEMERARO Giovanni;
TEVERINO Antonio;
VERARDI Antonio;
VANIA Pietro.

ALBO DEI DISPERSI NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE

ORIA - MONUMENTO CADUTI NUOVAMENTE DANNEGGIATO IN PIAZZA LORCH. UNA PERSONA SANA DI MENTE DA COSA PUO' ESSERE MOTIVATA?

Articoli precedenti correlati: A e B.
A distanza di qualche settimana gli ignoti barbari sono tornati a danneggiare il monumento ai caduti (Il Fante Glorioso) ubicato al centro di piazza Lorch. Oggetto dell'ignobile gesto stavolta è stata una delle lastre (la destra) coi nomi dei caduti in occasione della prima guerra mondiale, posta a sud (lato Via Torre S.S.).
L'insano gesto è stato accompagnato da altri atti di vandalismo nella stessa piazza. Infatti sono stati divelti i paletti di sostegno a due  cestini porta rifiuti, nonchè, dall'altra parte della strada, vicino al Banco di Napoli, finanche una colonna a supporto della ringhiera in ferro.

Sono del parere che c'è seriamente da preoccuparsi e da chiedersi quale sarà il prossimo obiettivo dei vandali?  Nè si può pensare di spendere soldi pubblici o privati per ripristinare il monumento se prima non si individuano e si assicurano alla Giustizia i responsabili di queste inqualificabili azioni.

Fra l'altro mi è stato riferito che anche in altri punti della città nei giorni scorsi si sono verificati danneggiamenti. Infatti in Vico Camillo Monaco (La Sferracavalli) ignoti hanno divelto un lungo tubo-passamano attaccato alla parete sinistra, lungo la scalinata superiore.

La foto seguente è stata da me scattata la mattina del 2 gennaio e raffigura il monumento senza la scultura in bassorilievo che era stata asportata nei giorni precedenti.


Le seguenti foto, invece, sono state scattate oggi da Roberto R.,un utente Facebook:

Ecco i nomi impressi nella lastra danneggiata.

ORIA - CRISI POLITICO-AMMINISTRATIVA AD ORIA: MARTEDI' RIUNIONE DECISIVA CON CAPIGRUPPO E SEGRETARI POLITICI.

Come vi ho preannunciato in un precedente articolo, ieri sera si è tenuta presso il municipio una riunione di maggioranza, che è stata disertata (come da me previsto) dai consiglieri Mauro Marinò e Pasulo. 
La riunione  non ha sortito alcun esito ed il sindaco ha aggiornato "i lavori di verifica" a martedì prossimo, allorquando incontrerà i vari capigruppo e segretari politici della maggioranza.
Una "zanzara di corridoio"  ha confidenzialmente riferito che all'interno del PD perdura la spaccatura e contrariamente a quanto annunciato dal segretario cittadino (nonchè assessore vicesindaco), il consigliere D'Ippolito non è per niente d'accordo ad un'azzeramento della Giunta.
Stessa posizione mantiene Tony Fullone dell'UDC e Giancarlo Marinò di SEL.
 Posizioni contrastanti, invece, in casa NoiCentro.
Pare che l'unico dato, forse certo, è che in un modo o nell'altro l'assessore Durante dovrà rassegnarsi a non fare più l'assessore e tornare a fare quello che faceva prima.

ALCUNI GIOVANI DI ORIA SARANNO IMPIEGATI IN UN RISTORANTE CHE A BREVE APRIRA' A SAN VITO DEI NORMANNI

Fonte notizia e foto QUI.

[ Si chiama "XFood" ed è "Qualcosa di diverso", come recita il suo nome. A fine febbraio sarà inaugurato negli spazi dell'ExFadda a San Vito dei Normanni un ristorante speciale: impiegherà infatti 32 ragazzi con disabilità psichiche. I giovani sono già al lavoro per allestire il locale, coltivare l'orto e imparare la gestione della cucina e della sala: maestri in quest'avventura Sebastiano Lombardi, chef stellato del Cielo di Ostuni, il vicepreside dell’istituto alberghiero di Carovigno, Angelo Basile, e l’apicultore Luigi Lanzillotti. Il progetto di XFood nasce dalla collaborazione tra ExFadda e il consorzio di cooperative sociali Nuvola, sostenuto dalle azioni di formazione e job coaching della Regione, e sarà il primo ristorante pugliese con personale composto da persone con disabilità.]


venerdì 10 gennaio 2014

ORIA - ANTONIO VECCHIO NON E' PIU' CON NOI, E' VOLATO IN CIELO.

Mestru Ntognu, maestro falegname, nonchè raffinato ebanista, è volato in cielo all'età di 80 anni. I funerali domani, sabato 11 gennaio, presso la Basilica Cattedrale, con partenza da casa dell'estinto alle ore 15,30.
 Faccio le più sentite condoglianze ai familiari. 

ORIA .... E LA SUA MONNEZZA: UNA QUESTIONE DA PORCI!

Le foto qui pubblicate, scattate un paio d'ore fa, si riferiscono a Via Cormons e Vico Camillo Monaco (La Sferracavalli). Spero riusciate a vedere quanti rifiuti (e abbondante guano di piccioni) sono depositati sul basolato. Mi è stato riferito che nella giornata odierna, in quelle vie del centro storico, il servizio raccolta rifiuti non ha funzionato. Possibile che nessun cittadino ha avvisato qualche amministratore comunale? Che schifo!
Dopo aver letto quanto appresso ditemi se non vi viene spontaneo porvi la seguente domanda: "Chi si sta arricchendo ILLECITAMENTE a nostre spese?
Autorità per la Gestione dei Rifiuti Urbani nel Bacino BR2
PROGETTO DI ESECUZIONE DEI SERVIZI
Monteco-Cogeir - Relazione Tecnica Generale
Servizio di spazzamento.
Il servizio di spazzamento "pensato" per tutti i comuni dell'Ato non poteva non essere messo in relazione con il modello di raccolta porta a porta che l'Ati si prefigge di praticare nei centri storici e nei centri urbani di ogni comune.
La scomparsa dei contenitori stradali, infatti, potrebbe innescare fenomeni di presenza di buste di rifiuti lungo le strade, dovute a possibili abbandoni incontrollati e/o a mancato rispetto degli orari di passaggio dei mezzi "porta a porta" da parte dell'utenza. Se a questo si aggiunge che le spazzatrici, pur garantendo una maggiore produttività, hanno limiti operativi dovuti ai noti vincoli fisici e architettonici: marciapiedi alti o ampi, alberature in cunetta o sul

ORIA - STASERA RIUNIONE DI MAGGIORANZA PER UNA VERIFICA, COME RICHIESTO DAL PD.

-Vignetta tratta dal web-
Nella giornata di ieri la segreteria  PD oritana ha diramato un comunicato stampa col quale informa di aver [.....chiesto al sindaco Pomarico un incontro ufficiale alla presenza di tutte le forze politiche di maggioranza (Capigruppo e Segretari politici) al fine di verificare l’attuale situazione politico-amministrativa e stabilire se ci sono le condizioni per continuare l’esperienza di governo. In un recente incontro che si è tenuto presso lo sede del proprio circolo, alla presenza del segretario provinciale Maurizio Bruno, il Partito Democratico di Oria ha analizzato la situazione relativa alla crisi amministrativa in atto, soprattutto, alla luce delle pubbliche dichiarazioni del coordinatore oritano di “Noi Centro”, che avrebbe affermato di non sentirsi più parte dell’attuale maggioranza. Se dovessero esserci le condizioni per andare avanti con l’attuale maggioranza il Pd propone di considerare anche l’ipotesi di un cambio della squadra amministrativa, se questo dovesse contribuire a produrre nuovi entusiasmi per mantenere quelle promesse elettorali per le quali i cittadini oritani hanno scelto questa maggioranza. “Lo spirito Renziano, cui il nostro partito fa riferimento, ci impone, infatti, un cambio di marcia radicale affinché il nostro paese possa fruire di nuovi vantaggi economici, sociali e culturali” – afferma il segretario di Circolo Ing. Claudio Zanzarelli che ha tenuto a precisare, in conclusione, che il Pd non ha mai fatto mancare la fiducia all’amministrazione, fedele a quel vincolo di mandato con gli elettori che ritiene sacro.] 

Orbene, l'incontro si terrà stasera, ma solo coi consiglieri comunali e non anche coi segretari politici.
Voci di piazza danno quasi per certa l'assenza dei consiglieri comunali M. Marinò e P. Pasulo.
Gli attenti osservatori locali sono del parere che nelle prossime ore il sindaco procederà ad un azzeramento della Giunta, per  poi redistribuire le deleghe e sostituire qualche assessore, su indicazione dei singoli consiglieri comunali (i partiti ormai non esistono più... da molto tempo).
Le ipotesi più quotate sono quelle che danno Durante e Jacovazzi come assessori non riconfermati; che il PD lascerà le deleghe Lavori Pubblici - Urbanistica, in cambio di Beni Culturali, Sport, Turismo, Cultura, Spettacolo.
Non si esclude altresì che a sostituire Claudio Zanzarelli come assessore, possa essere  l'attuale consigliere comunale Emilio Pinto.

giovedì 9 gennaio 2014

DRONI (da non confondere con gli UFO) - DAL 14 FEB. 2014 ENTRA IN VIGORE IL REGOLAMENTO ENAC. OCCORRE AUTORIZZAZIONE.

 In questi giorni alcuni organi di stampa hanno riportato la dichiarazione di un professionista francavillese che, trovandosi martedì sera in Oria, verso le ore 22,00, nei pressi di Via Latiano, aveva intravisto nel cielo uno strano oggetto luminoso. Questo il testo della dichiarazione:
 «La parte inferiore di quell'oggetto, a forma di rombo,  emanava un'intensa luce verdastra, mentre all'altezza di uno dei vertici di questo romboide c'era un'altra luce rossa: non posso dire se fosse davvero un Ufo, ma di sicuro io non avevo mai visto prima nulla di simile e muoversi a scatti rapidi in ogni direzione». 
 Il mistero è stato chiarito poco fa da Telerama e dal  giornale online SenzaColonne:
[L’Ufo avvistato dall’ex assessore comunale di Francavilla Fontana non è più un “oggetto volante non identificato” (la parola “ufo” significa proprio questo), dal momento che a un giorno di distanza dalla sua segnalazione l’affare che volteggiava sui cieli di Oria è stato identificato: si tratta di un “drone”, un piccolo velivolo guidato da terra con un telecomando. A rivelarlo è lo stesso “pilota”, Vincenzo Micelli, che martedì sera ha involontariamente indotto in errore l’ex assessore, facendo librare in aria, nei pressi di via Latiano il suo marchingegno volante. “Lo faccio spesso, l’ho comprato proprio a Francavilla” fa sapere.]
Ciò premesso, ricordo a me stesso che i "droni" (e rispettivi proprietari/piloti) a far data dal prossimo 14 febbraio saranno soggetti  al rispetto  del recente Regolamento ENAC, che prevede tutta una serie di obblighi ed autorizzazioni, a seconda del peso del velivolo e dell'uso che ne viene fatto.

La prima distinzione importante da fare è stabilire se, nello svolgere il volo,  le operazioni saranno classificate come specializzate non critiche o come specializzate critiche.

 Secondo il regolamento siamo in presenza di operazioni specializzate non critiche quando:

Art. 8 comma 5a
Per operazioni specializzate non critiche si intendono quelle operazioni che non prevedono il sorvolo, anche in caso di avarie e malfunzionamenti di
 i. aree congestionate, assembramenti di persone, agglomerati urbani e infrastrutture;
 ii. aree riservate ai fini della sicurezza dello Stato;
 iii. linee e stazioni ferroviarie, autostrade e impianti industriali.
 Esse sono condotte nel volume di spazio “V70” e nell’ambito delle seguenti condizioni:
 - ad una distanza orizzontale di sicurezza adeguata dalle aree congestionate, ma non inferiore a 150 m, e ad una distanza di almeno 50 m da persone e cose, che non siano sotto il diretto controllo dell’operatore;
 - in condizioni di luce diurna;
 - in spazi aerei non controllati;
 - fuori dalle ATZ e comunque ad almeno 8 km dal perimetro di un aeroporto e dai sentieri di avvicinamento/decollo di/da un aeroporto

Supponiamo quindi che il soggetto da riprendere sia un immobile disabitato, in mezzo ad un campo, e che le operazioni rientrino nella classificazione di operazioni specializzate non critiche descritte sopra. In questo caso per richiedere l'autorizzazione bisogna produrre della documentazione da inviare all' ENAC, in regime di autocertificazione, e possedere i requisiti sia per il drone che per il pilota.

UN CASO DI IPOCRITA CORDIALITA' O DI LESA MAESTA? ROBA DA NON CREDERE!


Ho letto l'articolo sul blog, ove si riporta la notizia dell'arresto di ___________ in Oria, per ________________________________
Orbene, quale difensore di ________ da oggi già ai domiciliari, e  da cittadino mi chiedo, il senso ed il servizio reso, con la notizia data,  dal momento che la stessa è parzialmente errata.
____________________________________ Mi sfugge a chi giovi ed a cosa, dare notizie gravemente inficiate nella loro  compiutezza e veridicità. L'informazione esige controllo della fonte e  rigore nel riportare i fatti quanto più attinenti alla realtà.
 Cordialità.
 Avv.______________

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Non ho scritto un solo rigo in merito a questa vicenda, che peraltro non conosco e non mi interessa più di tanto.
Si rivolga altrove.
Con altrettanta cordialità.
Cav. F.sco Arpa
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Scusa ma dove l'ho letto allora ? non lo trovo non è che mi puoi aiutare ?
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Non saprei. Provi una ricerca con Google. Al posto suo farei bene attenzione la prossima volta prima di incolpare me o altri. In verità, mi aspettavo un minimo di scuse. Cordialità.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
allora Scusa che significa
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Null'altro. Prego.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Dunque, la succinta notizia riportata sul suo blog non è stata scritta da lei!
Ne prendo atto.
Ad ogni modo la sua risposta è sgarbata e trasuda ipocrita cordialità
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sul blog ARPA-ORIA scrivo solo io e nessun altro. Nelle ultime settimane non ho scritto un solo rigo a proposito di_________________________________________ etc.
La mia risposta era, a mio sommesso parere,  giustamente proporzionata al contenuto della Sua mail.
Non rispondo a provocazioni, significando che per me il discorso (ovvero sterile polemica) era già chiuso/a nei giorni scorsi.
Cordiali saluti.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sconcertante.
Discorso chiuso. 

mercoledì 8 gennaio 2014

"PURCHE' NE GODAN GLI OCCHI ARDAN LE PIUME".

A distanza di quasi sei anni dalla scoperta in Via Papatodero, qui ad Oria, di una scritta su un'architrave in carparo, sono riuscito ad apprendere da un amico che fino alla metà del secolo scorso, in quella casa, sita al civico 37, si svolgeva il più antico mestiere, ovvero il meretricio, la prostituzione.
 In pratica era una delle tante "case di tolleranza" (volgarmente dette anche bordelli, casini, case chiuse), sparse in tutto il territorio nazionale, che furono fatte chiudere dalla nota legge Merlin.
La scritta, adeguata ed intonata al caso,  PURCHE' NE GODAN GLI OCCHI ARDAN LE PIUME, è tratta dal poema eroico IL FIDO AMANTE di Curzio Gonzaga,  sacerdote, nobile, diplomatico e scrittore italiano, vissuto intorno al 1500. 
Per approfondimenti sul fenomeno della prostituzione nella nostra Oria (e dintorni) vi invito a leggere un mio articolo, pubblicato nel settembre 2008, in occasione del 50° anniversario della chiusura dei bordelli. Cliccare QUI.

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...