sabato 13 dicembre 2014

INSEDIAMENTI RUPESTRI NEL TERRITORIO DI ORIA: CHIESA DI SANT'USTINO ....E DINTORNI (prima puntata)

PRIMA PUNTATA
 
[Quello degli insediamenti rupestri è certamente il più suggestivo tra gli itinerari turistico-culturali della provincia di Brindisi perchè conduce il visitatore in un mondo lontano e gli fa rivivere millenni di storia.

Queste testimonianze singolari documentano una vicinanza di costumi, di forme di vita e di culto, di sentimenti, di culture, condivise tra Oriente ed Occidente, per cui si può giustamente ritenere che l'Adriatico, a cominciare dai tempi più lontani sino ai nostri giorni, più che dividere, ha unito le due sponde. Numerosi sono i centri del territorio brindisino che conservano ancora, almeno in parte, questi documenti della civiltà alto-medioevale: Brindisi, Carovigno, Ceglie Messapica, Erchie, Fasano, Francavilla Fontana, Latiano, Oria, Ostuni, San Vito dei Normanni, San Pancrazio Salentino, Torre Santa Susanna.

Purtroppo questo ricchissimo patrimonio, testimone di una peculiare presenza umana nella nostra terra, sta andando in rovina per l'incuria e l'ignoranza degli uomini e per l'aggressione degli elementi atmosferici. Questo libro, curato dal prof. Antonio Chionna, noto esperto della materia, e pubblicato dall'Editore Schena di Fasano, vuole contrastare questa tendenza e offrire un contributo per meglio far conoscere questo interessante mondo "sommerso" a chiunque abbia curiosità di approfondire le proprie radici.] Fonte testo: QUI

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...