lunedì 1 settembre 2014

DOMANDA DEL GIORNO: "CHIESA MADONNA DELLA SCALA. IL SILENZIO DA PARTE DI POLITICI ED AMMINISTRATORI IN ORDINE ALLE ILLEGITTIMITA' DELL'IMPIANTO FOTOVOLTAICO E' STATO RICOMPENSATO CON DEI PANNELLI FOTOVOLTAICI SUL MUNICIPIO?"

Sicuramente qualche lettore sta arricciando il naso per questi miei continui articoli sulla vicenda, ma ... ahimè! ... la carne a cuocere è tanta e di tanto interesse, che, a mio sommesso parere, merita di essere portata all'attenzione dell'opinione pubblica.
Orbene, poco fa, girovagando sul web, mi sono imbattuto in un  comunicato stampa pubblicato un anno fa sul giornale online Oria.Info. L'articolo era stato inviato dall'ing. Claudio Zanzarelli, allora vicesindaco, nonchè assessore ai LL.PP. e all'Urbanistica.

L'articolo (cliccare QUI) così inizia: "Una svolta verso l'utilizzo delle energie rinnovabili quella messa in campo dall'Amministrazione comunale di Oria guidata dal sindaco Cosimo Pomarico che, grazie ali'interessamento dell'assessore ai Lavori pubblici e all'Urbanistica ing. Claudio Zanzarelli e all'apporto di tutto l'Ufficio tecnico comunale, ha installato e avviato al funzionamento due impianti fotovoltaici in altrettante pertinenze comunali. 
Si raccolgono già i primi frutti dall'impianto fotovoltaico installato dalla fine del 2011 sul lastrico solare del Municipio, con una potenza disponibile circa 20 kw e in grado di produrre energia elettrica per circa 26mila kwh all'anno, da utilizzare per l'alimentazione elettrica nel Palazzo di Città. L'utilizzo di questo impianto evita emissioni di C02 per circa 18mila kg rispetto all'utilizzo delle fonti convenzionali;  per assorbire tali emissioni sarebbero infatti necessari circa 3 ettari di bosco con circa 300 alberi a medio fusto per ettaro. Oltre all'utilizzo dell'energia elettrica il Comune, cui tale impianto è costato nulla, beneficerà per 20 anni di un incentivo ammontante a circa 8mila euro  all'anno."

L'ing. Zanzarelli mentiva, sapendo di mentire.....spudoratamente, in quanto i pannelli fotovoltaici sul tetto del municipio sono stati installati dalla Società Tékne s.r.l., incaricata dalla società GE. FIN. Oria Division S.r.l. (proprietaria dell'impianto fotovoltaico nei pressi della chiesa Madonna della Scala). Vi/mi state chiedendo il motivo di tanta bontà? Vi rispondo copiando-incollando una parte di un documento politico che pubblicherò integralmente quando lo riterrò opportuno:
 [ La mitigazione ambientale c'è, il Comune aveva chiesto un asservimento di 26 ettari, il 30 giugno di quest'anno la ditta proponeva: “Tenuto conto che la mitigazione ambientale di fatto viene realizzata, tenendo conto che andremo a piantumare specialità arboree mediterranee per evitare l'impatto diretto dell'impianto sull'ambiente, noi proponiamo una riduzione degli ettari da asservire all'impianto come formulati dall'Ufficio Tecnico Comunale da 26 ettari a 13 in cambio andiamo a realizzare su di una o su più strutture comunali, sarà l'Ufficio Tecnico in confronto con la ditta GE.FIN. ad andare ad individuare tecnicamente dove andarlo a realizzare, quindi non stiamo parlando di un'unica struttura da 20 chilowatt, ma di una struttura comunque da 20 chilowatt però su più plessi - così come la bozza di convenzione propostaci dalla ditta riporta - per un ammontare di circa 100 mila euro. ................
........... Credo che quello che viene proposto sia – così come diceva la GE.FIN. - nello spirito secondo il quale erano state poste quelle condizioni da parte dell'Ufficio Tecnico nell'esprimere il parere favorevole, sia l'esatta esplicazione di quell'interesse comunale ad ottenere la tutela del proprio territorio e mitigare l'impatto ambientale. Per il resto credo che al di là di quella che può essere la lamentela generale di avere il tempo di approfondire questi progetti e situazioni per tempo,............. siamo chiamati solamente a valutare la positività o meno di questa proposta che ci viene rivolta. Per quello che riguarda il (mio gruppo politico) esprimo parere favorevole.]

Ritengo opportuno stendere un pietoso velo sull'operato dei consiglieri comunali dell'attuale opposizione, per non aver, fra l'altro,  sonoramente sbugiardato l'ing. Zanzarelli. 

Concludo col chiedermi se vi è solo buona fede da parte dei politici e/o amministratori, nonchè da parte di funzionari del Comune, nell'aver ignorato l'esistenza del VINCOLO DI TUTELA CON ANNESSA FASCIA DI RISPETTO per la Chiesa Madonna della Scala, oltre ad aver taciuto sulla mancata realizzazione delle siepi perimetrali con essenze autoctone. 

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...