lunedì 26 maggio 2014

ORIA - A PROPOSITO DI MUSICA NASCE IL "PROGETTO ORCHESTRA GIOVANILE D'ITRIA".-


In un recente articolo vi ho parlato di una realtà musicale nel nostro paese che ad oggi vede le due bande occupate a confrontarsi continuamente sotto ogni aspetto. 
Oggi ho avuto modo di apprendere che in Oria starebbe  prendendo forma una nuova realtà che potrebbe mutare il corso degli eventi, anche se nulla ha di bandistico.
Mi riferisco all'Orchestra Giovanile d'Itria: un progetto che ha sede in Oria ma che potrebbe coinvolgere musicisti da ogni parte d'Italia.
 L'idea nasce da due musicisti, il Maestro Andrea Angiulli (direttore artistico) e  Gianvito Carriero (Primo oboe), i quali, dopo essersi riuniti e valutato ogni singolo aspetto del progetto, hanno deciso di dare vita a tutto. 
Entrambi sono già conosciuti, nelle rispettive città, in ambito musicale: il Maestro Andrea Angiulli possiamo trovarlo impegnato nell'Associazione Musicale “Città di Oria”, guidata dal Maestro Giovanni Semeraro; Gianvito Carriero nell'Associazione Musicale “Giuseppe Verdi” di Francavilla Fontana, guidata dal Maestro Dario Di Coste.
Pare che nell'ambiente musicale il progetto sta riscuotendo un discreto successo,  un po' per la popolarità dell'oboista che, frequentando da anni l'ambiente musicale, ha avuto la possibilità di ampliare i propri contatti e rendere possibile l'inserimento di alcuni elementi; un po' per i successi ottenuti dal Maestro, il quale ha collaborato negli ultimi anni con orchestrine “vicine”, fino a giungere, con l'inizio del 2014, a collaborare occasionalmente con orchestre fuori regione (Calabria, Campania e Basilicata) e in modo continuativo con un'orchestra in Liguria.
Ad ogni modo, i due ragazzi, affiancati da validi collaboratori, ora si trovano ad affrontare decine di richieste di audizioni, vedendo così sviluppare e crescere esponenzialmente la propria creatura e cercando in tutti i modi di creare un vero e proprio ambiente lavorativo per i musicisti partecipanti. Una novità, e potenzialmente, una vera e propria possibilità per la città di Oria e per la zona del brindisino che potrebbe  trarre molti benefici dalla presenza di una realtà di un così alto livello culturale.

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...