giovedì 31 ottobre 2013

ORIA - RISULTATI VOTO CONGRESSO PD (in controtendenza rispetto alla media degli altri comuni quello relativo alla segreteria prov/le)

I tesserati nel 2012  pare fossero circa 30 e nella sola giornata di ieri pare si siano tesserate circa 110 persone (delle quali la maggior parte facenti parte di un gruppo sbandieratori).

104 voti per Claudio Zanzarelli e  52 per Valeria Farina.
Per la segreteria provinciale 93 voti per la mesagnese Anna Maria Scalera (area Pittella) e 63 per Maurizio Bruno (area Renzi).
Due delegati provinciali: Piero De Simone e Cosimo Patisso. Nel direttivo 4 consiglieri della mozione  Zanzarelli (Piero De Simone, Sergio Ardito, Viviana Carbone e Katiuscia Lacala) e due dell'altra mozione che dovrebbero essere il candidato perdente Valeria Farina ed Ennio Suma.
Nella competizione provinciale, a conquistare la segreteria al primo turno, aggiudicandosi oltre il 50% delle preferenze, è stato il francavillese Maurizio Bruno.
Vedremo a breve ripercussioni nella politca locale .... e negli equilibri interni alla maggioranza? Una cosa è certa: il consigliere comunale Emilio Pinto dovrà decidere se mettersi la coda fra le gambe e adeguarsi alle decisioni dell'altro consigliere (D'Ippolito, area Zanzarelli), oppure andare a ruota libera ....... e quindi non seguire le direttive del partito, oppure uscire dal PD e dichiararsi indipendente.

ORIA - ACQUE AGITATE ALL'INTERNO DEL DIRETTIVO DEL RIONE SAN BASILIO.

A breve dovremmo apprendere di alcune novità rilevanti all'interno del direttivo del rione San Basilio, il cui capitano si è dimesso al termine della passata edizione del Torneo dei Rioni.

RAI_UNO, OGGI POMERIGGIO FORSE SI PARLERA' DI ORIA NEL PROGRAMMA "LA VITA IN DIRETTA"


Nella foto il papà di Mario con una giornalista in occasione di un precedente servizio TV.
Pare che nella giornata di ieri è stato ad Oria un giornalista inviato dal programma televiso di RaiUno "La Vita in Diretta"
Detta venuta sarebbe legata al caso Mario De Nuzzo. Al momento non è dato sapere chi è stato intervistato dal giornalista e se sono emersi elementi nuovi rispetto a quello che già sapevamo.
Lo scopriremo oggi pomeriggio.... eventualmente.

mercoledì 30 ottobre 2013

ORIA - ULTIM'ORA: CLAUDIO ZANZARELLI E' IL NUOVO SEGRETARIO DEL PD.


E adesso..... cambiera qualcosa? Vedremo!

ORIA - PARTITO DEMOCRATICO. STASERA SI VOTA PER IL NUOVO SEGRETARIO CITTADINO

Ieri sera scadeva il termine per la presentazione delle liste.
Due  sole liste presentate, una con candidato segretario il vice sindaco del comune di Oria, ingegnere  Claudio Zanzarelli e l'altra (gruppo Renzi) con candidata segretaria la dr.ssa. Valeria Farina.

Si vota stasera dalle 17 alle 21.
Per presentare un candidato segretario e lista direttivo servivano  le firme o del 30 % del direttivo uscente o dell'8 % degli iscritti 2012.

ORIA - SITUAZIONE DI PERICOLO NEI PRESSI DELL'EX PIAZZA COPERTA. VANDALI O LADRI ASPORTANO GRIGLIE METALLICHE

Premetto che ritengo molto pericoloso quel punto di strada che vedete nella prima foto. In pratica percorrendo la stradina che da Via Milizia porta giù per l'ex piazza coperta ci si trova con la fine della strada e l'inizio delle scale senza nessun parapetto, nessuna protezione.

Nella seconda foto potete osservare  la situazione di pericolo venutasi a creare giù per le scale a seguito della rimozione da parte di ignoti di alcune griglie metalliche. 

Attenzione quindi ....  a non farvi la bua! 
Scommetto che vi state chiedendo chi deve provvedere.

ORIA - BUCHE STRADALI COME VORAGINI. DOPO MESI E MESI DI SEGNALAZIONI DA PARTE DI VARI CITTADINI IN VIA TORRE SPUNTA UNA TRANSENNA

martedì 29 ottobre 2013

SECONDO VOI UN DEFUNTO POTREBBE GRADIRE DAI NIPOTINI DEI FIORONI AL POSTO DEI FIORI?


A proposito di "Enzu lu campusantieri"
Fonte aneddoto: QUI.

[ Era l’inizio dell’estate del 1956.
 Io e mia sorella Antonietta, entrambi ragazzini, fummo mandati da papà a prendere dei fioroni presso la campagna della famiglia Oggiano, qualche centinaio di metri dopo il cimitero di Oria. Tornando col paniere colmo di fioroni e passando davanti al cancello del camposanto, ci venne in mente di far visita al nonno sepolto da poco, l’11 aprile, nella gentilizia della Confraternita della Morte, a piano terra. 
Dopo aver dato un saluto affettuoso a quel medaglione di porcellana che pareva ci parlasse per quanto intensi erano stati i rapporti tra nipoti e nonno, anche perché avevamo convissuto nella stessa casa negli ultimi anni, in via Camillo Monaco 4, adagiammo due fioroni sulla sua mensola di marmo, pensando che il nonno avrebbe gradito assaggiarli. 
Rientrammo a casa, naturalmente dopo aver alleggerito il panierino di qualche altro fiorone… 
Il necroforo, un certo “Enzo lu campusantieri”, sospettoso di quei due ragazzini che uscivano da quella gentilizia in un orario insolito e con un panierino poi, andò a controllare se tutto fosse in ordine: non mancava nulla, c’erano solo “to’ beddi culummi misi ti li vagnuni tua nnanti allu loculu ti sierda, la buonanima di Pippinu pitoccu, la uardia” – confidò a papà col sorriso sulle labbra qualche giorno dopo. 
Angelo (Lino) Galiano.]

venerdì 25 ottobre 2013

ORIA - VINCENZO CARBONE (Enzo Campusantieri) non è più con noi... è volato in cielo.

Un altro pezzo di storia oritana se ne va.
Enzo ci ha lasciato ieri all'età di 85 anni.
Conosciutissimo in città per essere stato per vari decenni dipendente comunale in qualità di custode del cimitero (l'amministrazione comunale non ha avuto la sensibilità di commissionare nessun manifesto di lutto ... a differenza di altri ex dipendenti comunali ... e di NON  ex dipendenti comunali, genitori di architetti), nonchè uno degli attori più importanti del Corteo Storico e Torneo dei Rioni. Per molti anni ha impersonato Giovanni di Brienne, suocero di Federico. Oggi interpreta quel ruolo Remo Italiano.
Negli ultimi tempi Enzo lo si vedeva pochissimo in giro, a causa dei postumi di un incidente stradale che gli aveva procurato varie fratture. Ho avuto il piacere di incontrarlo personalmente per l'ultima volta un paio di mesi fa, proprio nei pressi del cimitero. Istintivamente lo salutai abbracciandolo e baciandolo affettuosamente sulle guance. Lui ricambiò il gesto con la seguente frase: "Grazie Comandà ... grazie!"
La moglie anni addietro gestiva un negozio di fiori proprio di fronte al cimitero e lì era quasi sempre parcheggiata quella Fiat 500 giardinetta color rosso di Enzo, sulla cui cappotta era montato un grande portapacchi, utile per il trasporto di corone floreali in occasione di cortei funebri.
Gran lavoratore Enzo, sempre educato, gentile, rispettoso, col sorriso perenne sulle labbra accompagnato da quello sguardo sempre gioioso. Molto socievole e gran compagnone come si suol dire. Fino a qualche decennio fa faceva parte di una comitiva di amici molto affiatata.
Riusciva  a ricordare fatti e personaggi della nostra Oria d'altri tempi, con estrema lucidità.
 Aveva sempre la battuta pronta e aneddoti da raccontare.
 Non dimenticherò mai quella volta che vedendomi all'interno del cimitero volle scambiare con me qualche battuta circa problemi di attualità....sul dilagare della delinquenza. Fece riferimento al modo di taluni nell'atteggiarsi a "guappi", mettendo in mostra (in modo ostentato) tatuaggi su vari parti del corpo. Concluse con una battuta: "Comandà.... quannu vennu quà intra .... ti muerti .... no si scherza! Nci ticu ca quiddi mucamienti ti nguacchi no li vogghiu vesciu! Uè .... ce lu criti .... ca mancu passa na sittimana e nò si veti cchiù nienti? Quà intra..... comandà .... sontu tutti uguali ... atru ca uappi, pampini e mienzi pampini! E menu mali!"
Ciao Enzo amico mio ..... riposa in pace.


Il seguente video è estrapolato da un filmato realizzato nel 2005 dal Dr. F. Russo, gestore del sito CarpedimOria.it.

Appresso altro video estrapolato da un filmato di Massimo Greco.
Nel seguente video una mia intervista ad Enzo, risalente a due anni fa.

mercoledì 23 ottobre 2013

ORIA - GRAVE INCIDENTE STRADALE POCO FA NEI PRESSI DELL'EX MACELLO COMUNALE.

Violento scontro frontale con feriti gravi. Cliccare QUI per approfondimenti.

martedì 22 ottobre 2013

ORIA - IERI E' PARTITO IL SERVIZIO DI MENSA NELLE SCUOLE DELL'INFANZIA. REGISTRATE NUMEROSE ASSENZE.

Precente articolo correlato a questo: cliccare QUI.

In occasione del primo giorno di mensa presso le scuole dell'infanzia di Oria, circa la metà dei bambini non hanno consumato il pasto.103 sono state le presenze, rispetto ai circa 250 pasti giornalieri che venivano somministrati l'anno scorso.
Ecco i dettagli:
- Virgilio: 18;
- De Marzo 13;
- C. Monaco 7;
- Montalbano 65; 
Nella giornata di oggi, 22 ottobre, si è registrato un incremento di 27 unità (la maggior parte alla De Marzo e a Montalbano).
Le maggiori presenze a Montalbano non sarebbero casuali, se si considera che in detta scuola lavora come maestra una delle figlie del sindaco, la quale sarebbe particolarmente attiva ed incisiva nel convincere i genitori a non portare i casa i loro figli all'ora di pranzo.
Il dato negativo non è passato inosservato all'assessore al ramo, Mimino Di Giovanni, il quale avrebbe confidato ad alcuni genitori che nella prossima riunione di Giunta si discuterà della possbilità di apportare delle modifiche alla precedente delibera, anche in considerazione del fatto che è emerso che il numero degli esenti (con reddito ISEE inferiore a € 5000) sarebbe di gran lunga inferiore al numero di coloro con reddito ISEE oltre i €10000).
In base a voci di "chianca" i genitori sarebbero intenzionati a non desistere fin quando non avranno la certezza  di una concreta e sostanziale modifica. Inoltre, sempre in base a voci di "chianca", alcuni genitori non starebbero gradendo l'insistente opera di convincimento da parte di alcune maestre.


lunedì 21 ottobre 2013

ORIA - SAN BARSANOFIO... AMANTE DEI FORESTIERI? IL SINDACO, CON INCARICO FIDUCIARIO, HA NOMINATO UN FORESTIERO QUALE DIRIGENTE DEL NUOVO SETTORE "URBANISTICA"

Cliccare QUI per leggere il relativo decreto di nomina.

IL COMUNE DI ORIA BATTE CASSA: DA' 15 GIORNI DI TEMPO AGLI EREDI DI MARIO DE NUZZO, PRIMA DI PROCEDERE AL RECUPERO COATTO DELLA SOMMA.....


Sono occorsi oltre 8 mesi all'avv. Mancarella per riuscire  a formulare e inviare una lettera agli eredi di Mario De Nuzzo, al fine recuperare oltre mezzo milione di euro, per conto del Comune di Oria. D'altronde   il tempo ha poca importanza...... 8 giorni, otto settimane, otto mesi, otto anni, sono niente rispetto all'eternità, la stessa eternità che è attinente alla morte.
Domande:
-riusciremo mai a sapere se i De Nuzzo riusciranno a restituire quella somma?
-riusciremo mai a sapere se qualcuno con le sue azioni e/o omissioni si è reso  responsabile di questa "perla" di inGIUSTIZIA?
-riusciremo mai a sapere il motivo per il quale LE IENE non hanno mai mandato in onda il servizio giornalistico realizzato ad Oria nel marzo scorso?

sabato 19 ottobre 2013

ORIA - SPOSI STAMATTINA CHIESA SAN DOMENICO: L'AUTO CHE ATTENDEVA FUORI NEL FARE RETROMARCIA INVESTE UNA DONNA.

Ricevo e pubblico da parte di una lettrice:
 
[Stamattina, davanti la chiesa San Domenico, all'uscita degli sposi, l'auto che li attendeva fuori, facendo retromarcia, ha investito una degli invitati. Sono intervenute 2 ambulanze e i vigili. La gente (compresa la sposa) era sotto shock, urlavano e piangevano. Mi trovavo lì per caso al momento. Perché nessuno ne parla? Che brutto matrimonio...]

giovedì 17 ottobre 2013

TESSERAMENTO E CONGRESSO PD AD ORIA: NE VOGLIAMO PARLARE?

Grazie a notizie di stampa si è avuta la sensazione (o conferma) che sta per consumarsi l'ennesima porcata della politica italiana.
Mi riferisco al "tema tesseramento PD", sia ad Oria che in altre città d'Italia, propedeutico ai congressi locali e provinciali che si terranno, più o meno, alla fine di ottobre.
Nella nostra provincia, come riferito da un odierno servizio TG di Telerama, gli aspiranti alla carica di segretario provinciale dovrebbero essere tre. Cliccare QUI.
Inserendo in qualsiasi motore di ricerca internet le parole "tesseramento PD" vengono fuori un sacco di pagine web che parlano di apertura di campagne tesseramento in ogni angolo d'Italia.
Ad Oria invece tutto tace! Qualcuno è in grado di darmi una risposta?
Il segretario uscente, Alessandro Perrucci, ha pubblicamente dichiarato di non volersi ricandidare.
Chi riuscirà a prendere il suo posto?  Qualcuno dell'area Renzi, a cui fa capo il consigliere Emilio Pinto, oppure qualcuno del fronte opposto? 
Fra i soliti piazzaioli bene informati corre voce che avrebbero aderito al PD, tesserandosi, alcuni noti personaggi della politica oritana con l'intento di "fare le scarpe a qualcuno".

Se siete interessati vi dico che l'adesione può avvenire anche online. Cliccare QUI.
Viene spontaneo chiedere: ha senso mettere su una segreteria di partito, un direttivo, se si considera che i consiglieri comunali vanno a ruota libera, votando in Consiglio Comunale secondo i propri interessi e quasi mai secondo le direttive del "partito" ?

Per accendere dei flash sull'argomento faccio qualche copia-incolla da altri siti internet.

ORIA - CONTINUANO LE OSTILITA' FRA DIRIGENTI COMUNALI. ARRIVERA' MAI LA FINE?

Chi è curioso come me si affretti a leggere un documento che la settimana scorsa è stato pubblicato sul sito web del Comune, nella sezione TRASPARENZA.

Perchè affrettarsi? Secondo un sogno che ho fatto stanotte, a seguito di quella pubblicazione qualcuno avrebbe  sporto querela e qualche altro nei giorni scorsi avrebbe disposto la cancellazione di detto documento, che .... STRANAMENTE .... ancora oggi è perfettamente online.

ORIA - DON ELIA FARINA E' SEMPRE STATO PARROCO DELLA CATTEDRALE. VERO O FALSO?

ORIA - LO ZOO DI SAN COSIMO RIAPRIRA'. PUNTO E BASTA. QUANDO? BOHHH????

Cliccare QUI per accedere alla videointervista fatta al sacerdote Don Vito CAVALLO da Eliseo Zanzarelli, redattore di Senza_Colonne_News.

DOMANDA DEL GIORNO: PER QUANTI ANNI AVREMO MONS. PISANELLO COME VESCOVO DELLA DIOCESI DI ORIA ???

[....Sono convinto che le Chiese locali meritino più attenzione e quando ricevono un pastore, dovrebbero poter contare sul fatto che il vescovo rimanga in sede come minimo per una decina d’anni.]

Questo ed altro potete leggere in un interessante articolo di Andrea Tornielli, giornalista e scrittore cattolico, sul suo blog "Sacri Palazzi".
Vi consiglio di leggere anche in calce  i commenti  a firma di Cosimo De Matteis e SammyPeter, i quali si lasciano andare a considerazioni nei confronti della diocesi di Oria e dei vescovi M. Semeraro e M. Castoro.

mercoledì 16 ottobre 2013

SI STAVA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO?

COSE ORITANE DEL PASSATO: CANZONE DEL CARRETTIERE (TRAINIERI)

CANZONI TI LU TRAINIERI

Lu soli mi sta coci la mitodda
sentu ca mi sta veni la papagna
iu mangiu sulu pani e cipodda,
mbevu l’acqua di lu puzzu di campagna.

Iu cantu sempri quannu sta caminu,
la uardia mi sta faci lu cagnulu,
ci portu caricatu lu trainu
lu tira cu piaceri custu mulu.

Allu skuriatu tegnu na puntedda
quannu la battu forti skattarescia
faci li cuerpi comu la skuppetta,
e com’àciedd’all’aria si sta prescia.

Mugghierima s’è fatta cussi vecchia
ca tienti chiù no teni ntra la vocca
mo s’è nzurduta puru ti na recchia
e ‘ntr’allu liettu chiù no mi sta tocca.

Bisogna cu la cangiu, puredda
ca quannu cchiù la rota no camina,
inutili cu puerti la strascedda
no servi mancu cchiù la martillina.

martedì 15 ottobre 2013

NON ESISTE LA FIGURA DI "PRESIDENTE PROV/LE INPS DI BRINDISI". ESISTE INVECE LA FIGURA DI PRES. DI COMITATO PROV/LE.

  Nel blog http://miminopomarico.blogspot.it/,  nella colonna sinistra (biografia), si legge: [Dal 1995 al 2000 ha ricoperto il prestigioso incarico di Presidente dell'INPS di Brindisi] .

Ho sufficienti elementi per dirvi che ci troviamo di fronte all'ennesimo caso di errori riportati nel blog di Pomarico.... spero in buona fede. 
Nelle scorse settimane ho messo a nudo un altro errore (tuttora presente, nonostante il medesimo Pomarico è stato da me personalmente reso edotto). Ricordate l'inconfutabile dato di fatto che Pomarico non è mai stato insignito dell'onorificenza di Cavaliere del Lavoro? (Cliccare QUI).

Tornando allo sbandierato  "prestigioso incarico di Presidente dell'INPS di Brindisi", ricordo a me stesso che le sedi provinciali INPS sono istituzionalmente dirette e rappresentate da DIRETTORI PROVINCIALI.

 All'interno di dette sedi provinciali trovano altresì allocazione i comitati provinciali, dei quali fanno parte rappresentanti ‘politici’ del mondo del lavoro, espressi da sindacati e datori di lavoro.

I comitati  provinciali decidono in via definitiva i ricorsi avverso i provvedimenti dell'INPS. (Vedasi artt.44 e 46 della Legge 9 marzo 1989, n. 88. Ristrutturazione dell'Istituto nazionale della previdenza sociale e dell'Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro") - Cliccare QUI.

Concludo col dire che Mimino Pomarico potrebbe aver semplicemente svolto funzioni di presidenza del Comitato Prov/le presso la sede INPS di Brindisi. (Cliccare QUI).

P.S.: il blog di Pomarico continuerà ad avere i suddetti "errori"?

L'AVV. RENNA: IL SEGR. DEL PD DI ORIA NON PUO' SPUTTANARE NESSUNO DEL SUO PARTITO, PER ABUSI EDILIZI ED ALTRO, PER IL SOL FATTO CHE EGLI STESSO E' UN ABUSIVO!

IL SEGRETARIO?!?!?! DEL PD DI ORIA GETTA LA MASCHERA
 Era ora. 
Il segretario?!?!?! del partito democratico di Oria Perrucci ha gettato finalmente la maschera (vedasi articolo sulla Gazzetta del Mezzogiorno di domenica 13.10.2013), rivelandosi in maniera eclatante per quello che è sempre stato: un acerrimo nemico del consigliere D'Ippolito e dell'assessore-vice sindaco Zanzarelli, colpevoli semplicemente il primo di aver preso molti voti, di essere consigliere comunale e di appoggiare (correttamente, non fosse altro perché sono dello stesso partito), il vice sindaco; il secondo per essere stato scelto dal sindaco come assessore e per la stima che riponeva e ripone ancora nella sua persona, anche come vice sindaco, al posto di qualcun altro che ambiva a quella poltrona e che non ha mai "digerito" di essere stato "trombato".

A tal proposito è semplicemente "ripugnante", se anche fosse vero, il fatto che il segretario di un partito e che quindi dovrebbe rappresentare e difendere tutto il partito, "sputtani" in pubblico, su un giornale, il suo assessore e vice sindaco. 
Lo ha fatto nella maniera più sguaiata e mortificante per lui stesso, e per il partito che rappresenta, essendo stato comunque, all'unanimità e per acclamazione (tranne dal sottoscritto, che dopo aver messo in guardia tutti di una ignobile manovra politica", è scappato via disgustato), eletto segretario.

E come poteva essere diversamente! Che cosa gliene fregava e gliene frega a Perrucci delle sorti politiche del PD di Oria, se, tra l'altro, quando è stato eletto segretario non aveva nemmeno la tessera del partito (e forse, per questo motivo, non aveva nemmeno i requisiti per essere segretario), e solo qualche mese prima era stato candidato (con scarso successo) nelle liste di un altro partito, il SEL di Vendola? 
A tal proposito occorre ricordare che Perrucci è stato "scelto" segretario?!?!?! la sera prima del congresso, sotto il "caminetto" della casa di qualcuno della "cupola della sinistra oritana", all'insaputa ed alla faccia di chi, poveri fessi iscritti al PD, aveva fatto diverse riunioni nel circolo (forse si chiama così) del partito, per discutere e cercare di trovare la persona che meglio potesse rappresentarci come segretario (o comunque magari andare al congresso con liste contrapposte come vuole la democrazia, ma sempre alla luce del sole).

Altro che direttivo composto per 4/7 da parenti di una delle parti in causa (il direttivo se lo è scelto lui, alias la "cupola" che ha scelto lui, ed anche in maniera molto accurata, posto che l'unico escluso da quel direttivo è stato il sottoscritto, che pure volevo impegnarmi in politica tanto da essermi candidato a segretario - e poi non sono nemmeno parente di quel tale, per cui saremmo stati quattro contro tre ed avremmo vinto!); qui l'unico abusivo e fuori posto sembra essere proprio e soltanto il nostro segretario?!?!?!
A proposito, ma non si era già dimesso qualche mese addietro? 
All'ultima assemblea del partito aveva presentato le dimissioni e non risulta che le avesse mai ritirate, se è vero, come è vero, che da quel giorno il circolo (forse si chiama così), è rimasto sempre ermeticamente chiuso e sono sparite anche le bandiere del partito e dell'Italia, che con grande entusiasmo e commozione avevamo issato.

Ora, forse richiamato dalle sirene dell'imminente congresso e dalla possibile e auspicata (da lui), crisi politica locale, è " resuscitato", ma sinceramente avrebbe fatto più bella figura se avesse continuato a dormire. Peraltro il circolo (forse si chiama così), continua ad essere sempre ermeticamente chiuso, anche adesso che bisognerebbe dare la possibilità di tesserarsi in vista del congresso cittadino (ammenocchè non si creda che anche le tessere debbano ancora farsi soltanto sotto il "caminetto" della casa di qualcuno). Certo sarebbe un po' umiliante fare un congresso cittadino con un numero di iscritti inferiore a quello di quando non c'era nessun segretario, perchè il partito era commissariato, e gli iscrìtti erano oltre 50! 
Signor segretario, se vuole un consiglio, visto tra l'altro che lei dice di essere ancora giovane ed inesperto e di non voler più ricandidarsi: ci faccia il piacere, ci faccia! Cosa le costa andarsene via subito?

Alessandro Renna
sandro.renna@libero.it 

lunedì 14 ottobre 2013

ORIA - IL SINDACO HA REVOCATO LE DIMISSIONI.

CITTA’ DI ORIA
La presentazione delle dimissioni da  Sindaco, ritirate il 14 ottobre, hanno portato tutti ad una profonda riflessione e, soprattutto, ad un sano ripensamento sul significato del ruolo di rappresentanza affidato dai Cittadini, nell’ultima tornata elettorale. 
Tutti i Partiti della coalizione e i Consiglieri Comunali,  hanno assunto un rinnovato impegno e coesione per continuare ad amministrare con spirito di servizio e di squadra, affrontando insieme le problematiche della Città, in un momento particolarmente difficile.

domenica 13 ottobre 2013

ORIA .... E LE SUE STORIE DI ABUSI EDILIZI

Il fotografo ha rimosso la foto anche dal suo sito. Io però conservo copia che avevo scaricato, a disposizione di chiunque volesse visionarla privatamente. Articolo aggiornato alle ore 17,00 del 14.10.2013.
 Grazie al fotografo Angelo Dell'Aquila e ai suoi "droni" mi sono ricordato di un'opera edilizia abusiva all'interno dello storico giardino di San Francesco d'Assisi.
Nel giugno 2010 l'abuso fu scoperto e bloccato, in corso d'opera, grazie alla confidenza fatta a questo blog da una chianca anonima.
Subito dopo il parroco di allora, attraverso un noto tecnico del luogo, presentò domanda di sanatoria, che a mio modesto parere, poteva essere diffcilmente accolta, stante le norme del Codice dei Beni Culturali. L'UTC del Comune inviò la pratica per quanto di competenza alla Soprintendenza.
Da allora non ho saputo altro.
Oggi, grazie ad una foto aerea realizzata a mezzo "drone" da Angelo Dell'Aquila, ho potuto rilevare che il manufatto in questione è ancora lì, seppur allo stato grezzo, esteriormente (almeno così mi par di vedere nella foto).

Per approfondimenti cliccare QUIQUI.

EMILIO PINTO, CONS. COM/LE PD NEGA L'ESISTENZA DI UN "SIGNOR A.G.", PAPABILE ALLA CARICA DI ASSESSORE.

Ricevo e pubblico:

[A proposito della notizia del 12 ottobre c.a.“Come si concluderà la crisi al Comune di Oria. Vero, falso o fantapolitica? Ad ognuno le proprie considerazioni inerente la ipotetica nuova Giunta che il Sindaco intenderebbe nominare ed in particolare per quanto riguarda la rappresentanza del PD, voglio precisare che il sottoscritto non ha suggerito in alcun modo al Sindaco come comportarsi poiché le varie proposte avanzate sono quelle emerse nell’incontro ufficiale che si è tenuto alcuni giorni fa tra i Consiglieri Com.li.  Stando alle voci di piazza come citato nel comunicato, che hanno indicato già un papabile alla carica di Assessore, un certo Sig. A.G. che io avrei indicato, devo smentire categoricamente tale segnalazione, anche, perché non ho la più pallida idea a chi si riferiscano tali iniziali, che credo in maniera strumentale siano state attribuite al sottoscritto per creare solo confusione.  
A seguito di questa doverosa precisazione seguirà, anche,un chiarimento dell’Area Renzi, riguardante il comunicato del Segretario del circolo PD   di Oria   

                                Emilio Pinto   Consigliere Com.le PD]

sabato 12 ottobre 2013

COME SI CONCLUDERA' LA CRISI AL COMUNE DI ORIA. VERO, FALSO O FANTAPOLITICA? AD OGNUNO LE PROPRIE CONSIDERAZIONI.

Mi è giunta notizia che il sindaco Pomarico sarebbe intenzionato a prendere seriamente in considerazione la richiesta del cons. com/le del PD, Emilio Pinto, di procedere alla sostituzione in Giunta di Claudio Zanzarelli (terzo dei NON eletti alle scorse elezioni) con altra persona, della società civile, che sarà indicata dallo stesso Pinto. Alcune voci di piazza indicano come papabile a detta carica il signor A.G..

Sempre stando a indiscrezioni la decisione del sindaco sarebbe maturata dopo le odierne esternazioni del segretario del PD, al fine anche di stendere un velo pietoso sulla storia del consigliere-geometra condannato, e nuovamente indagato, per abusi edilizi e violazione norme paesaggistiche.

IL SEGRETARIO DEL PD ORITANO DICHIARA PUBBLICAMENTE CHE IL GEOMETRA-CONS. CONDANNATO-INDAGATO PER ABUSI EDILIZI E VIOLAZIONI NORME PAESAGGISTICHE, E' IN QUOTA AL SUO PARTITO.

E' un fiume in piena il segretario del PD. Sul sito CarpediemOria.it potete leggere un suo appassionato ed interessante intervento relativo all'oggetto. Cliccare QUI.

Qui appresso alcuni passaggi salienti:
[......circa una condanna della magistratura che avrebbe colpito un consigliere comunale del PD. Ci tengo a precisare come chi invoca chiarezza in merito a questa vicenda e, soprattutto, in merito alla “questione morale” all’interno del PD di Oria è animato dalla volontà di provocare un ulteriore sconquasso all’interno del circolo cittadino (ormai è tutto già dilaniato)............
Purtroppo, la mancanza di fiducia di un direttivo composto per i 4/7 da parenti e amici di questo consigliere del suo assessore di riferimento mi ha impedito di attuare le mie volontà e ogni mia idea politica che potesse intaccare i loro orticelli di potere. Mi assumo io tutta la responsabilità per non essermi dotato di un Consiglio direttivo capace e svincolato da rapporti affettivi con codesti “signori”; purtroppo, l’inesperienza mi ha fatto commettere un errore che mi è costato carissimo.]

giovedì 10 ottobre 2013

DOMENICA PROSSIMA: FESTA BANDIERE ARANCIONI 2013 - ORIA ESCLUSA PERCHE' NON RIENTRA FRA I BORGHI PIU' BELLI.

L'evento, pubblicizzato anche  dal Sole_24_Ore, prevede visite nei seguenti comuni pugliesi:
- Cisternino (BR) (partecipazione in pullman da Lecce e Brindisi );
-Pietramontecorvino (FG);
-Alberona (FG);
-Rocchetta Sant'Antonio (FG) - (attività per bambini);
-Sant'Agata di Puglia (FG).

Domanda: Perchè Oria è stata esclusa? Risposta: Non lo so!
Anzi .... no, scusate, vi copio-incollo il messaggio ricevuto da un mio caro amico: [forse l'anno scorso abbiamo deluso ed hanno deciso di sfancularci? diciamola tutta, non hanno tutti i torti: castello chiuso, città sporca, parcheggio in tripla fila in piazza ... esperienza dello scorso anno che anzichè accoglierli nel centro storico li hanno portati sul piazzale del Comune e poi a mangiare a Laurito.

Consoliamoci col fatto che, per fortuna, Oria è stata inserita nella Nuova Guida Borghi Accoglienti del TCI.

N.B.: L'immagine qui pubblicata fa riferimento alla tolleranza (decisa dal TCI), grazie alla quale il Comune di Oria è riuscito a superare lo sbarramento della popolazione non superiore a 15mila abitanti, al fine di ottenere il riconoscimento "bandiera arancione", in cambio di alcune migliaia di euro a titolo di spese pratica.

CEGLIE MESSAPICA, A DIFFERENZA DI ORIA, IMPEGNERA' 4 GIOVANI NEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE.

Ricordate un mio post datato 22.5.2013 dal titolo: "SERVIZIO CIVILE NAZIONALE - MAGRA FIGURA DEL COMUNE DI ORIA: IL PROGETTO PER L'ANNO 2013 PER N.4 VOLONTARI NON E' STATO AMMESSO IN FASE ISTRUTTORIA PER GRAVI CARENZE."

Orbene, proprio oggi sul sito web del Comune di Ceglie Messapica è stato pubblicato l'avviso di selezione di n.4 unità da impegnare in un progetto di Servizio Civile Volontario.
Chissà se qualche giovane oritano avrà la fortuna di essere ammesso a detto servizio.

Con le precedenti amministrazioni comunali (Cliccare QUI e QUI) la città di Oria mai aveva fatto simili figure (di ..... cacca), grazie anche alla massima attenzione ed impegno profuso dall'ex consigliere com/le Glauco Caniglia, attualmente dipendente del Comune di Ceglie, e non a caso, referente dell'ufficio che ha attinenza col SCN.
 

Da cittadino e contribuente oritano chiedo le dimissioni dell'assessore al ramo, ovvero di non riconfermarlo nell'eventualità nei prossimi giorni il sindaco Pomarico (dopo essere tornato in sella), dovesse procedere a rimpasto della giunta.

C'è da scommettere che qualche spudorato fazioso avrà la baldanza (come suo costume) di argomentare pubblicamente che la colpa di ciò è da far ricadere sui  vari governi di centrodestra del passato, responsabili, sempre e solo a suo dire, di aver operato dei tagli nei servizi sociali. 

E' innegabile che  questa "figuraccia"  è palesemente  targata  "amministrazione comunale di Oria". 


LA PAROLA AI LETTORI: I DUE PESI E LE DUE MISURE DEL PD DI ORIA (a proposito del geom.-consigliere condannato per abusi edilizi ed altro)

 Notizia di questi giorni è che un consigliere comunale “geometra” condannato in primo grado per “abuso edilizio” è anche indagato  per ulteriore “abuso edilizio”. (cliccare QUI)

Non me ne vogliano gli amici del PD con i quali ho avuto un lungo percorso politico ma mi corre l’obbligo rammentare loro quanto accaduto in passato, quando a seguito di un intervento in consiglio comunale proprio da parte di un consigliere comunale dei DS (Nicola D’Ippolito) venne alla luce una “ipotesi di abuso edilizio” commesso, tra gli altri da un altro “tecnico all’epoca assessore comunale” (Farina). 

In seguito a tale intervento furono avviate delle indagini con il conseguente rinvio a giudizio delle persone coinvolte, oltre che all’annullamento degli atti amministrativi riguardanti la relativa costruzione. 

Come sempre l’iter giudiziario ebbe i suoi lunghi tempi e quindi processi e ricorsi vari iniziarono quando ormai il consigliere interrogante non era più consigliere e soprattutto i DS avevano partorito il nuovo soggetto politico PD, partito che della questione morale ne fece un suo cavallo di battaglia, con a capo, in particolare, i consiglieri comunali. Giustamente il PD (non perché il consigliere rinviato a giudizio fosse l’undicesimo “dell’amministrazione Ferretti” ma solo e soltanto per una questione morale) più e più volte si scandalizzò dell’accaduto e della circostanza che l’ex-assessore (eletto poi consigliere comunale) rinviato a giudizio, potesse avere una commistione tra la gestione pubblica dell’ufficio tecnico e la professione privata. 

Questa premessa era necessaria per “giustificare” le conclusioni a cui addiverrò.
 Oggi in consiglio comunale siedono diverse persone che all’epoca dei fatti facevano parte del PD (Domenico D’Ippolito, Tommaso Carone, Giancarlo Marinò) e non si capisce questo silenzio da parte degli stessi e soprattutto come mai è venuta meno la questione morale del PD di Oria, del suo Segretario Perrucci, dei suoi consiglieri D’Ippolito e Pinto e del suo assessore Zanzarelli Claudio. 

Chi scrive era un dirigente del PD oltre ad essere parente della proprietaria “dell’immobile oggetto di presunto abuso”, ma non ha mai contrastato e contraddetto l’azione politica dell’allora PD poiché riteneva giusto “scandalizzarsi per il fatto che un amministratore pubblico con delega all’ufficio tecnico comunale e rinviato a giudizio per abuso edilizio, potesse continuare a gestire la “cosa pubblica”.

 E’ evidente invece, con il senno di poi, (e questo silenzio assordante ne è la prova provata) che “tale indignazione da parte dei piddini” non fosse dovuta alla logica della questione morale ma solo ad un semplice pretesto per danneggiare la parte politica avversaria o, ancora peggio, danneggiare le singole persone per acredine dovuta ….chissà…. a fatti personali. 


INSOMMA, DUE PESI E DUE MISURE DEL PARTITO DEMOCRATICO DI ORIA. 

Nulla di personale, ma mi permetto di invitare gli amici del PD di allora (CARONE, MARINO’ e D’IPPOLITO) e di oggi (PERRUCCI, D’IPPOLITO, PINTO e ZANZARELLI) ad esprimersi in merito alla questione, sicuro che l’eventuale protrarsi del loro silenzio rafforzerà la mia convinzione (e quella di molta altra gente) che quanto fatto in passato era dovuto solo a risentimenti personali o verso lo scrivente o verso il consigliere Farina.

 Per la cronaca mi preme precisare che all’epoca dei fatti esisteva un semplice rinvio a giudizio (non una condanna di primo grado come oggi) e che i vari processi non hanno portato ad alcuna condanna nei confronti della proprietaria e del tecnico.
Oria, lì 10.10.2013
 E.M.

ORIA - LAVORO CON ASFALTO A CAXXO DI CANE IN VIA GB. BONIFACIO. CHI E' STATO L'AUTORE? CHI DOVEVA CONTROLLARE E NON HA CONTROLLATO?

Fra quanto vedremo i negativi effetti di quelle pezze?

mercoledì 9 ottobre 2013

ORIA - IL MIO SINDACO IDEALE ??? SENZA CONSIGLIERI COMUNALI PROTESTATI PER ASSEGNI E/O CAMBIALI.

Il mio sindaco ideale, dovrebbe innanzitutto astenersi dallo sparare continuamente comunicati stampa facendo vedere le classiche quattro uova in un piatto; non dovrebbe essere uno specialista della retromarcia; dovrebbe essere in grado di fare in modo ottimale ordinaria amministrazione; non dovrebbe avere con se consiglieri comunali che si fanno eleggere solo al fine di sistemare certe proprie cose (leggasi elementi che lavorano lontano e sfruttano il mandato elettorale per stare il più tempo possibile ad Oria, grazie a rimborso spese di viaggio con soldi dei contribuenti); non dovrebbe avere con se consiglieri comunali indagati per "voto di scambio"; non dovebbe avere con se assessori e consiglieri comunali tecnici (ingegneri, geometri, architetti) .... specie se condannati e/o rinviati a giudizio per abusi edilizi e/o violazioni norme paesaggistiche; non dovrebbe avere con se assessori e consiglieri comunali protestati per assegni e/o cambiali (ivi compresi quei soggetti che sono titolari di società anch'esse protestate per assegni e/o cambiali). Il motivo? Perchè a mio parere un buon padre di famiglia, quale dovrebbe essere un assessore o consigliere com/le, non dovrebbe avere questi  peccatucci!

Ovviamente il mio sindaco ideale dovrebbe avere anche altre qualità .... ma per stasera mi fermo qui.

IL BOLIDE_ROSSO SI TROVA IN AUSTRALIA. IL TITOLARE E' UN ORITANO: ETTORE MASSA, COADIUVATO DAL FIGLIO GABRIEL.

Articolo precedente, cliccare QUI 

Cliccare QUI per  il sito web del Bolide_Rosso.
Cliccare QUI per la pagina Facebook.

ORIA - A PROPOSITO DI ABUSIVISMI EDILIZI .... E CONSIGLIERI COMUNALI ... PALADINI DELLA QUESTIONE MORALE.... DELLA LEGALITA' !!!

C'era una volta ad Oria che delle marachelle dei tecnici impegnati in politica se ne discuteva in Consiglio Comunale ... a seguito ... di lettere anonime. Qui appresso uno stralcio dei lavori del Consiglio Comunale del 30.11.2004. 

Consigliere D'IPPOLITO Nicola (DS)
 .........La terza interpellanza, Sindaco, è di un'importanza particolare, perché io, insieme ad altri Consiglieri Comunali, abbiamo ricevuto (...) aspetto il Sindaco.

PRESIDENTE: La sto ascoltando io.

Consigliere D'IPPOLITO Nicola (DS)
 Sindaco, io chiedo la sua attenzione perché riguarda personalmente la persona del Sindaco, ma anche il Consiglio Comunale. Voglio dire, io qualche tempo fa, una decina-ventina di giorni fa, ho ricevuto una lettera anonima, insieme anche a qualche Consigliere Comunale perché mi sono sentito con qualcuno e l'ha ricevuta. Io prima di chiederle le cose, gliela voglio leggere, Sindaco, anche se non è il momento adatto.

PRESIDENTE
 Chiedo scusa, l'interpellanza è questa?

Consigliere D'IPPOLITO Nicola (DS)
 Sì, sì l'interpellanza.

PRESIDENTE
 Poi ce l'ha scritta per presentarla?

Consigliere D'IPPOLITO Nicola (DS)
 Sì, sì tutto qua....... è bene che lei Sindaco ed il Consiglio Comunale sappia che questo signore anonimo ha scritto una lettera.

"Oggetto: (OMISSIS) amministratore del Comune di Oria ne approfitta del suo ruolo ed è agevolato nel rilascio della concessione edilizia dei suoi clienti.

Gentilissimo Consigliere Comunale, mi scuso anticipatamente dell'anonimato della presente, ma spero comunque di essere ascoltato e che soprattutto possa il fatto che appresso vi racconterò dimostrare al Sindaco Moretto (che purtroppo anch'io ho votato) ed alla cittadinanza tutta da che parte sta l'onestà e la correttezza che spesso i volti immacolati come quello dell'(OMISSIS) lo sono solo in apparenza.
Il fatto. (Non cito la signora per una questione di delicatezza). 
1) ha inoltrato un progetto per eseguire lavori edili dell'immobile sito in Oria alla via (OMISSIS).
 2) il tecnico progettista, ( .... amministratore -OMISSIS- del Comune ); 
3) in tempi brevissimi ed a costi modesti è stata rilasciata la concessione edilizia n.______ ed è stato dato l'avvio ai lavori; 
4) nel mese di ottobre 2004, su segnalazione al Comando dei Vigili Urbani, sono stati sospesi i lavori che, a dire il vero, erano quasi completati.
Le irregolarità sono le seguenti.
1)            il ritiro della concessione edilizia senza il preventivo parere della Soprintendenza dei Beni Culturali, poiché zona sottoposta a vincolo paesaggistico;
2)               ritiro della concessione edilizia senza il versamento degli oneri di urbanizzazione.
È comunque iniziata la corsa ai ripari per mettere tutto a tacere e per salvare il tecnico (OMISSIS) con la ........... 
È stata pratica di questi giorni procedere al versamento degli oneri di urbanizzazione ed al completamento della documentazione necessaria da inviare alla Soprintendenza dei Beni Culturali per l'ottenimento del parere paesaggistico. 
Il tutto, ovviamente, ad opera già realizzata. 
È inutile stare a sottolineare l'illegittimità del fatto per sé, ma la cosa più grave è dovuta soprattutto alla pratica al preventivo parere della Soprintendenza .........
Si dice in giro che per risolvere le pratiche scabrose bisogna rivolgersi all'Ufficio Tecnico dell'(OMISSIS) di cui all'oggetto".

 Sindaco, in virtù di questa lettera, poiché può essere anche una falsità, e se tale è chiedo scusa, io voglio sapere, a nome mio personale ma a nome del partito che rappresento, se risultano a verità queste cose, e se sono vere cosa intende fare l'Amministrazione Comunale in virtù di questo fatto che ne approfittano della carica che ricoprono per risolvere i loro problemi personali? Chiedo risposta per iscritto. Grazie.

martedì 8 ottobre 2013

MEDAGLIE....STRANE PUBBLICAZIONI NELL'ALBO PRETORIO ONLINE DEL COMUNE DI ORIA.

Tanto di rispetto per questo signor decorato con medaglia di bronzo, ma, molto sommessamente, non riesco a capire in base a quale normativa, il funzionario comunale incaricato ha pubblicato nella sezione "determine" =>>QUESTO<<= documento.

Pensassero invece i Lor Signori del palazzo di città a migliorare il sito web del Comune ai fini della trasparenza, nonchè a pubblicare i dati relativi ai redditi dei Dirigenti e quelli previsti dall’art. 14 del d.lgs. n. 33/2013 ”Obblighi di pubblicazione concernenti i componenti degli organi di indirizzo politico”.

ORIA - IL GEOMETRA-CONS. COM/LE IMPLICATO IN ABUSIVISMO EDILIZIO SI DIMETTERÀ????

Non credo alla vox populi secondo la quale quel geometra (cliccare QUI), su pressante richiesta di altri amici della maggioranza nelle prossime ore potrebbe dimettersi.

Non credo che ciò avvenga in considerazione del fatto che una persona che reitera un certo reato fino a
rendersi responsabile di violazione alle norme del Codice dei Beni Culturali, non può che essere considerato una grande faccia tosta... o di bronzo?... e scarsa cultura della legalità?
 
[In particolare un geometra (consigliere comunale), con sentenza emessa nel 2012, dal Tribunale di Brindisi, sezione distaccata di Francavilla Fontana, sarebbe stato condannato alla pena di gg. 20 di arresto e Diecimila Euro di ammenda, in quanto ritenuto responsabile, nella sua qualità di progettista e direttore di lavori edili, del reato previsto dall'art.44, comma 1) lett.B del DPR 380/01.
 Preciso che non sono in grado di riferire se, allo stato attuale, detta sentenza è irrevocabile o meno.
 Il medesimo tecnico, nella scorsa primavera, avrebbe ricevuto dalla Procura della Repubblica di Brindisi l'avviso di conclusione delle indagini preliminari nei suoi confronti, in ordine alle seguenti ipotesi di reato:
 1)- art. 110 C.P. e art. 44 lett.B) DPR 380/01, nella sua qualità di progettista e direttore di lavori edili eseguiti dal proprietario di un immobile, in totale difformità alla D.I.A.;
2)- art.81-110 C.P. a art. 181 del D.Lvo n.42/04, per avere in concorso tra loro e con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, eseguito le opere di cui sopra in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, senza aver richiesto la preventiva autorizzazione alla competente autorità amministrativa.]

Come mi è pervenuta la notizia? Ecco:

ORIA - ANDAR A LUMACHE. QUALCUNO DI VOI HA DA RACCONTARE QUALCOSA IN MERITO?

Foto tratta da Fecebook
Chissà quanti di voi si dedicano a questo passatempo in questo periodo. Sapete perchè le lumache (in dialetto cozzi mateddi) per uscire allo scoperto hanno bisogno che piova in un certo periodo?
Sapete perchè la gente preferisce raccogliere quelle che si trovano nelle zone di macchia?

domenica 6 ottobre 2013

ORIA - CONVOCATO CONSIGLIO COM/LE PER L'11 OTTOBRE, FORSE NELLA SPERANZA CHE IL SINDACO REVOCHI LE DIMISSIONI???


Scrivo questo articolo sol perchè non avevo di  meglio da offrirvi. Sapete com'è.... ormai è diventata un'abitudine scrivere almeno un post al giorno.

In ordine al titolo di questo articolo mi chiedo e vi chiedo:
- considerato che il sindaco potrebbe risultare ancora dimissionario alla data del convocato Consiglio, la maggioranza avrebbe i numeri per iniziare e portare avanti i lavori, nell'eventualità non si presentasse in aula nessuno dei vari consiglieri di opposizione (e vari fuoriusciti dalla maggioranza)?
- sarebbe da considerare danno alle casse comunali lo spreco di denaro (dei contribuenti oritani) per un eventuale Consiglio saltato, in considerazione anche che il Comune dovrebbe rimborsare le spese di viaggio (e qualche altra cosina) a Metrangolo e Farina? Già ..... perché il primo presta servizio a Napoli ed il secondo a Bologna.

Ricordo a me stesso l'inutilità del Consiglio svoltosi il 23 settembre, se si considera che era facilmente prevedibile già all'atto della convocazione che non si poteva discutere di regolamento Tares in quanto mancava  il parere del Collegio dei Revisori dei Conti, non ancora regolarmente costituito.

 Il Presidente del Consiglio Comunale
CONVOCA 
Il Consiglio Comunale, con argomenti di prima e seconda convocazione nella Sala consiliare della Sede Municipale alle ore 17,30 del giorno 11 Ottobre 2013 per la trattazione del seguente:
ORDINE DEL GIORNO 
Argomenti di seconda convocazione: 1) Nomina del Collegio dei Revisori dei Conti per il triennio 2013 – 2016 
Argomenti di prima convocazione: 2) Art. 6 punti 2 e 3 del Regolamento Consiglio Comunale - Comunicazione deposito verbali delle deliberazioni adottate nelle sedute precedenti del 23 e 25 Settembre 2013. Approvazione; 3) APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELL’ASILO NIDO COMUNALE E CARTA DEI SERVIZI. 

sabato 5 ottobre 2013

SEL ORIA: PARLARE DI RIMPASTI E AZZERAMENTI E' SOLO UN DIVERSIVO CHE IMPEDISCE DI COGLIERE LA VERA NATURA DELLA CRISI POLITICO-AMMINISTRATIVA IN CORSO.


Sinistra Ecologia e Libertà
Sezione di Oria
*****************

    Con riferimento all’attuale crisi politico – amministrativa, culminata nelle dimissioni del Sindaco Cosimo Pomarico, si ritengono doverose alcune brevi considerazioni.
    Consideriamo come imprescindibile un immediato rilancio dell’azione amministrativa, con la realizzazione del programma che ha portato la coalizione guidata dal Sindaco Pomarico alla guida della città, programma impegnativo che porta tutte le forze politiche a doversi confrontare immediatamente con problemi quali il piano regolatore, tutti i concorsi programmati, la realizzazione o il compimento delle opere pubbliche già in cantiere e in via di definizione, il sistema di videosorveglianza nella città ora che l’accordo transattivo con la società Axitea deve essere solo oggetto di deliberazione in quanto già definito nei particolari e con innegabili vantaggi per la città, e il potenziamento nonché razionalizzazione della macchina amministrativa che presenta delle innegabili quanto insostenibili falle nel sistema di gestione ed erogazione dei servizi.

IL BOLIDE ROSSO: A QUALCUNO DI VOI DICE QUALCOSA QUESTO NOME E LE FOTO QUI PUBBLICATE?



venerdì 4 ottobre 2013

CRISI COMUNE ORIA: "OCCORRE AFFRONTARE E RISOLVERE L'INOPPORTUNA E PARALIZZANTE INTERFERENZA DI UNA VERA E PROPRIA TERZA VIA ALL'ESERCIZIO DEL POTERE....." (a cura del Mov/to Pol.co ORIA E')

Il Movimento “Oria è” sente il dovere di far conoscere la propria posizione sulla questione delle dimissioni del sindaco Cosimo Pomarico, offrendo magari anche qualche spunto di riflessione e dibattito politico.

Certo non vogliamo essere noi a dettare l'agenda al sindaco Pomarico ma invocare oggi il ruolo dei partiti non sembra proprio in sintonia con le scelte fatte proprio dal sindaco in passato e con il ruolo dei partiti nella società odierna, quasi esautorati della loro funzione, occupati da capi correnti e utili solo come macchine elettorali.

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...