lunedì 30 settembre 2013

ORIA - FORSE NON TUTTI SANNO CHE OCCORRONO DELLE AUTORIZZAZIONI PER INSTALLARE ANTENNE (RADIOFONICHE E DI ALTRO GENERE)

Nelle scorse settimane ho rotto le uova nel paniere a qualcuno (involontariamente .....lo giuro!).
Già..... qualcuno, ovvero più di qualcuno!

Mi riferisco ai soggetti che hanno installato certe antenne in un certo posto.... di proprietà NON privata. Mi riferisco altresì ai soggetti che hanno permesso tale installazione.
Penso di aver loro rotto (ripeto: involontariamente) le uova nel paniere, se si considera che dopo qualche giorno dette antenne sono state rimosse.

Questo particolare mi fa pensare che qualcosa non era in regola. Chissà cosa, chissà se solo qualcosa oppure tutto!

Oltre ad aver visto e pubblicato in questo blog certe cosette, nei giorni scorsi ho rilevato che un oritano, che conosco da molti anni,  senza apparente e giustificato motivo, mi ha tolto l'amicizia virtuale sul social network Facebook, nonchè mi ha addirittura BLOCCATO/SEGNALATO facendo si che io non veda lui e lui non veda me su Facebook.
Quasi in contemporanea uno sconosciuto francavillese mi chedeva l'amicizia su Facebook. Accettavo l'amicizia in virtù dell'esistenza di amici in comune su Facebook .... e perchè no ... anche per un pizzico di curiosità dovuto ad un sesto senso collegato a delle speciali antenne che ho sulla testolina (!!!)

 Il tizio (francavillese .... con le mani in pasta negli ambienti radiofonici locali) iniziava  immediatamente una conversazione privata con me, che io troncavo dopo pochi minuti .... avendo capito la fine che poteva fare la mula! (vecchio detto locale).

Attraverso chianche amiche ho appreso che qualcuno (verosimilmente francavillese) sta tentando di  installare ad Oria un impianto per trasmissioni radiofoniche senza essere in possesso di tutte le prescritte autorizzazioni.

Concludo col ricordare a me stesso che il 18 febbraio scorso si è tenuto un consiglio comunale, al fine di concedere l'autorizzazione all'associazione culturale Idea Radio, di installare  un'antenna all'interno del centro abitato, presso l'ex Istituto Antoniano dei Padri Rogazionisti. La discussione di detto argomento fu alquanto accesa ed animata e vi fu l'approvazione con soli 8 voti favorevoli della maggioranza (Carone, che ancora non era fuoriuscito dalla compagine di governo, votò contro). Cliccare QUI.

Trascrivo l'intera discussione di detto argomento:
 
[Punto nr. 5: "Nulla osta all'installazione dell'impianto radiofonico dell'associazione culturale Idea Radio, all'interno del centro abitato presso l'ex Istituto Antoniano dei Padri Rogazionisti di Oria". PRESIDENTE Ci sono interventi da parte dei Consiglieri Comunali in ordine a questo argomento? Il Consigliere Carone prenota il suo intervento. prego Consigliere.
Consigliere CARONE Poco fa mi sono confrontato con il Segretario nell'esame più approfondito della proposta di delibera giunta a questo Consiglio sull'argomento. Mi sembra che vi siano degli aspetti rilevanti da approfondire ed in particolare la parte della delibera in cui il Consiglio rileva che l'impianto non si trovi nei pressi o nelle immediate adiacenze di immobili nei quali si svolgano attività di tipo sensibile, praticamente l'installazione di queste antenne, seppure suffragate e confortate dai pareri tecnici é sconsigliata e rientra nella piena autonomia e discrezionalità dell'organo deliberante che siano installate nei pressi di scuole, ospedali o quant'altro, immobili in cui vi siano attività incompatibili con l'esistenza dell'antenna. Ora, la delibera dice "rilevato che all'interno degli immobili adiacenti..." anzi, la delibera dice "nello stesso immobile (per amor di precisione) non vi siano attività di tipo sensibile", é pur vero però - a me risulta ma potrei essere smentito - che nello stesso immobile dei Patri Rogazionisti si trovi una scuola per minori, di tipo professionale, non so se è ancora aperta, nei pressi si trovano comunque delle comunità per minori, una di mia diretta conoscenza nelle immediate vicinanze, credo a qualche decina di metri se non meno. Mi chiedo avremmo dato il nulla osta rilevato che nelle immediate vicinanze vi fossero scuole, asili nido, ospedali o quant'altro? Non credo. Potremmo dare il nulla osta rilevando che nelle immediate vicinanze ci siano delle comunità per minori o addirittura una scuola di tipo professionale per minori? Chiedo che questo aspetto possa essere approfondito verificando lo svolgimento di queste attività e quindi di valutare sotto altra ottica l'installazione dell'antenna, ma non solo. Vedo che l'installazione dell'antenna - considerato che si tratta di una stazione radio che trasmette su un territorio abbastanza ampio, tra l'altro é molto conosciuta - non prevederebbe una convenzione con la medesima emittente, lì dove potrebbe su un piano della valutazione degli interessi pubblici e quindi nell'ambito della valutazione dell'interesse pubblico alla trasmissione in ogni caso e nel contemplamento degli interessi tra l'interesse della salute e la salvaguardia dell'ambiente quello pubblico alla trasmissione da parte della stazione emittente potrebbe essere valutata la possibilità per l'ente di stipulare una convenzione che la veda favorita nell'ambito della programmazione per esempio dell'emittente o comunque nell'ambito di una valutazione che veda anche, per esempio, un accesso di favore alla contrattualistica e con la stazione emittente nell'ambito della stipula di contratti per l'accesso ai servizi resi dalla radio, questo si potrebbe anche valutare. Chiedo se non sia il caso di valutare più approfonditamente questi aspetti, soprattutto quello relativo alla vicinanza di comunità e di attività sensibili nelle immediate vicinanze del sito prescelto per l'installazione dell'antenna. Grazie.
PRESIDENTE Ci sono altri interventi? Consigliere D'Ippolito.
Consigliere D'IPPOLITO Buonasera. Ho esaminato la documentazione a corredo della delibera, stasera mi sento sicuro di esprimere il parere favorevole su quella delibera in quanto mi sembra che c'é il parere dell'Arpa, un ente abbastanza forte a rilasciare queste autorizzazioni. Abbiamo dei tecnici istruttori della pratica con il parere favorevole, ho sentito parlare di convenzione ma credo che si tratti di un immobile che non é comunale quindi la convenzione con chi la dobbiamo fare. é un ente privato, forse la proprietà é dell'Istituto Antoniano, quindi tutt'al più é l'istituto Antoniano che dovrebbe fare una convenzione con chi dovrebbe installare questa antenna. Per quanto mi concerne la pratica é splendida dal punto di vista della documentazione, quindi mi sento sicuro di poter esprimere il mio parere favorevole sulla installazione di questa antenna, anche perché sono favorevole alla divulgazione, queste false credenze degli obiettivi sensibili, lì nei pressi di quell'antenna non ne vedo particolarmente. Ribadisco il mio completo parere favorevole all'approvazione di questa delibera.
 PRESIDENTE Grazie al Consigliere D'Ippolito. Vi sono altri interventi? Consigliere Pinto.
Consigliere PINTO Condivido le preoccupazioni del Consigliere Carone, ha ragione, posso rassicurarlo, stamattina sono andato al comune proprio con questo problema, ho parlato con il Segretario, mi é stato impossibile parlare con l'ingegnere, però quando ho visto che sulla proposta di delibera c'era la sua firma mi sono tranquillizzato perché ritengo sia una persona molto equilibrata e credo che prima di apporre la firma abbia fatto i dovuti approfondimenti. Per quanto riguarda questo discorso proprio perché l'ho approfondito ritengo che l'Arpa che é l'ente deputato a dare il nulla osta preventivo sulle telecomunicazioni abbia valutato in quel luogo dove dovrebbe essere impiantata questa antenna (che poi é un ripetitore che rimette in circolo il segnale che arriva dalla sede centrale che é Latiano) quali sono le implicazioni che può portare questo tipo di autorizzazione e se ci sono strutture sensibili. Stamattina mi é stato assicurato che per quanto riguarda questo tipo di problema non dovremmo assolutamente avere preoccupazioni. Poiché a Oria ritengo che non abbiamo un'emittente locale che faccia un servizio alla comunità ritengo, almeno da quello che ho potuto apprendere, che l'emittente si sia resa disponibile a trasmettere i Consigli Comunali, non so se corrisponde al vero, Sindaco gradirei che lei confermasse o meno notizia. Nel momento in cui ci da questo servizio e siamo sicuri che ci sono le opportune autorizzazioni firmate anche da organi che sono deputati a controllare le emissioni elettromagnetiche credo che possiamo essere tranquilli a dare il nostro voto favorevole affinché questo servizio venga attivato al più presto.
PRESIDENTE Ci sono altri interventi? Non essendoci altri interventi procediamo con l'appello. Il Presidente procede all'appello, risultano presenti nr. 9 Consiglieri Comunali più il Sindaco.
PRESIDENTE Dieci le presenze, nove più il Sindaco, sette gli assenti. Chi é favorevole? Per dichiarazione di voto il Consigliere Carone.
Consigliere CARONE Credo che le ragioni di riflessione richieste all'attenzione del Consiglio siano tutte fondate e che siano fondate sta nella replica che ho udito dai colleghi Consiglieri. Intanto la sensibilità delle attività é prevista dalla legge e dal regolamento comunale, quindi al di là del fatto che siamo favorevoli o meno la legge e il regolamento ci impone la valutazione l di attività e la valutazione che queste attività siano o meno sensibili a prescindere dalla nostra opinione personale, che può rimanere anche del tutto isolata, come la mia probabilmente stasera. La convenzione non ha nessun riguardo alla proprietà dell'immobile potendosi ben fare e il fatto che il Consigliere Pinto riferisca una fonte ufficiosa, cioé avrebbe sentito dire che Idea Radio sarebbe disposta a fare la diretta dei Consigli Comunali benvenga, io non l'ho sentita, che lei ne sia a conoscenza mi fa piacere. Per chiudere non sono contrario all'antenna in sé o che Idea Radio trasmetta, d'altronde credo che si senta ad Oria, quindi non é un problema della diffusione dell'attività radiofonica o di promuovere attività radiofonica, é un atteggiamento che denoterebbe in me soltanto un vizio e un pregiudizio verso un'attività che peraltro non ho assolutamente, chiedevo un approfondimento, questo non c'é stato, io non sono tranquillo e preannuncio il mio voto contrario. Grazie. PRESIDENTE Altre dichiarazioni di voto? Chi é favorevole all'approvazione dell'argomento posto all'ordine del giorno al n. 5? Non essendoci ulteriori richieste di intervento, il Presidente pone in votazione palese, per alzata di mano, il punto in oggetto segnato che viene approvato.
PRESIDENTE Otto i voti favorevoli, contrario 1, il Consigliere Carone, astenuto uno, Farina.
PRESIDENTE Procediamo alla votazione per l'immediata eseguibilità. Chi è favorevole alzasse la mano. Non essendoci richieste di intervento, il Presidente pone in votazione palese, per alzata di mano, la proposta di cui sopra, che viene approvata.
PRESIDENTE Otto voti favorevoli, contrario il Consigliere Carone, astenuto il Consigliere Farina. Sono le 18:45 terminano i lavori di questo Consiglio Comunale, buonasera a tutti gli intervenuti. 
IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO f.to Antonio METRANGOLO
 IL SEGRETARIO GENERALE f.to DOTT. Antonio MISSERE]

LA VERA STORIA DELLE MUMMIE DI ORIA E NON LE CASTRONERIE CHE AVETE SENTITO IERI SERA IN TV.

.....A distanza di due anni ieri sera hanno replicato in TV, su Italia1, un servizio del programma Mistero sulle "mummie" di Oria. Cliccare QUI.
Per non urtare la suscettibilità di qualcuno, non voglio entrare nel merito di tutte le inesattezze (o castronerie) contenute nel servizio.

Una delle poche cose esatte è che quel sig. Viapiana che vedete nel video non è il priore, in quanto attualmente detta carica è "vacante".

Infatti, pare che attualmente a dirigere di fatto  la Confraternita è il padre spirituale, Mons. Barsanofio Vecchio, parroco della Cattedrale.
Mi riservo di scrivere in merito qualcosa nei prossimi giorni, in quanto sono a conoscenza di forti contrasti all'interno del sodalizio.

Circa tre anni fa è stata pubblicata sul sito web spigolaturesalentine (attualmente Fondazione Terra d'Otranto) una mia ricerca in merito alle "mummie". Cliccare QUI.

domenica 29 settembre 2013

ORIA - A PROPOSITO DI SS.MESSE, OFFERTE..... E VERSAMENTI ALLA CURIA DA PARTE DEI PARROCI.

 Nei giorni scorsi Papa Francesco incontrando il clero romano ha detto: «Non chiedete soldi per i sacramenti»; «Chi entra in chiesa si senta a casa»; «Non chiedete soldi ai fedeli»; «Se la gente vede che c'è un interesse economico, allora si allontana dalla Chiesa».

 E, come fa spesso, ha citato un episodio di vita vissuta: «Una volta, un prete di una diocesi diversa dalla mia mi ha detto: "io non faccio pagare niente, neppure le intenzioni delle Messe; ho lì una scatola e i fedeli lasciano quello che vogliono. Ma ho quasi il doppio di quello che avevo prima"». 

Fonte notizia: QUI.
Articolo correlato: QUI.
Cosa dice il Diritto Canonico? Cliccare QUI.

ORIA - TARES E LA DEMAGOGIA (spicciola) DI QUALCUNO DELLA MAGGIORANZA SULLE DIMISSIONI DEL SINDACO.

 [..... Sicuramente si pagherà l’intera tassa (o quasi) a dicembre, ma non per la mancanza del parere dei revisori ma a causa di una Amministrazione incapace che pensa solo a litigare e, nel poco tempo che rimane, emana atti quali quello della intestazione di piazzette e siti archeologici al migliore offerente parente dell’amico! ........Per favore, non mi venite a dire che il Sindaco si è dimesso perché non vuole far pagare ai cittadini l’intera tassa a dicembre, anche perché in questi due anni e mezzo di mandato i regali di Natale non ce li ha fatti proprio mancare. Mi sembrerebbe giusto invece che il Sindaco rendesse pubbliche le reali motivazioni delle sue dimissioni… credo che i cittadini lo meritino.] 

Questo ed altro potete leggere sul blog del cons. di opposizione Angelo MAZZA.

L'AVV. ALESSANDRO RENNA: SONO COSTRETTO A “STRACCIARE" (METAFORICAMENTE), LA TESSERA DEL PD.

Oggi, 29 settmebre 2013, ho letto per caso sulla Gazzetta del Mezzogiorno (ovviamente al bar, non spendo mai soldi per comprare), che ad Oria si sarebbe costituito un gruppo di "renziani", avente come referente istituzionale il consigliere Emilio Pinto. 
Sinceramente sono rimasto un po’ turbato (si fa per dire), per non essere stato almeno avvisato, posto che all precedenti primarie, tutti nel PD (mi convinco ogni giorno di più che ha ragione Grillo quando lo chiama pidimenoelle), sanno o dovrebbero sapere che il sottoscritto era, nel PD di Oria, l’unico referente di Renzi, ed in tale veste sono stato contattato più volte telefonicamente da Firenze dal suo staff, ma soprattutto (ed è la cosa che mi ha fatto incazzare di più), ho speso euro 100 (cento) per stampare dei pubblici manifesti ove si invitavano i simpatizzanti “renziani” ad un incontro organizzativo presso la sede del partito.

 A quell'incontro non si è presentato nessuno, essendo in quel tempo, tutti " bersaniani" di ferro. 

Orbene, si può anche restare fulminati sulla via di Damasco (leggi: interessi politici), ma delle due l’una: o il consigliere Pinto ed i suoi amici non sapevano nulla di questi precedenti (il che sarebbe gravissimo per dei politici intelligenti, esperti e navigati quali sono), oppure, pur sapendo, non mi hanno ritenuto degno di far parte del gruppo dei "renziani" di Oria (leggi: non mi volevano tra i piedi). 

Comunque, se per mera ipotesi di scuola, gli amici "renziani" di Oria dovessero essere presi da un postumo senso di colpa, stessero pure tranquilli: mai e poi mai avrei contribuito al tentativo politico, che si trascina da anni (e quest'ultimo, inaspettato "cambio di casacca" ha, probabilmente e prioritariamente, lo stesso obiettivo), di far "saltare" dalla carica di assessore l’unica figura istituzionale del PD onesta, capace, attaccata al partito, politicamente appassionata e corretta: il nostro vice sindaco Claudio Zanzarelli. 

Trovandomi pertanto tra l’incudine e il martello, non mi rimane che una sola cosa da fare: stracciare (metaforicamente, anche perché è plastificata), per l'ennesima volta la tessera del PD, senza peraltro creare problemi a nessuno. Politicamente nulla contavo all'interno del partito (alle ultime elezioni comunali avrò preso due-tre voti; non mi ha votato nemmeno mia moglie), continuerò a non contare nulla fuori del partito (politicamente parlando). 

P.S.: Sto meditando di fare causa per avere indietro i cento euro dei manifesti e connessa tassa di affissione.
 Alessandro Renna
 sandro.renna@libero.it

sabato 28 settembre 2013

ORIA - "PARLAMU LU LATINU CA FACIMU FESSA LU CUNTADINU" ????

Ricordate un mio vecchio articolo dal titolo: "Cala cala la cappa magnaaaaaaaaaaa"???? Cliccare QUI. 

Orbene, oggi ho casualmente scoperto che, FORSE, ciò che nella lingua italiana significa SECONDA e TERZA per il clero ha altra definizione: BINATA e TRINATA.(Se sto sbagliando correggetemi)
L'ho appreso curiosando sul sito web della Diocesi di Oria.

In pratica, l'economo Don Vito Cavallo rende pubblico il fac-simile del modulo che i parroci devono utilizzare al fine di versare alla Curia le quote relative al secondo quadrimestre, circa le SS. Messe binate e trinate applicate “ad mentem offerentis", nonchè il prospetto dell'avvenuta celebrazione delle SS. Messe “PRO POPULO” nelle domeniche e feste di precetto.
Immagino che detta procedura è sempre esistita e solo adesso viene resa pubblica ...... forse per errore.
Dico per errore, perchè dopo aver riflettuto un pochino sono arrivato alla conclusione che trattasi di comunicazioni aventi carattere ... non dico riservato .... ma ... forse .....interno.
Concludo col pormi una piccola domanda: "Chissà se prima o poi Papa Francesco non decida di riformare qualcosina in queste faccende intracuriali.???"

venerdì 27 settembre 2013

ORIA - POMARICO HA DICHIARATO A TELERAMA CHE LE DIMISSIONI DA SINDACO SONO IRREVOCABILI.

ORIA - DIMISSIONI DEL SINDACO: NEL MESE DI LUGLIO ERA STATA AVVIATA UNA PETIZIONE POPOLARE ONLINE.


[Pregiati Consiglieri del Comune di Oria,
a nome di tanti Oritani, vi chiediamo di promuovere e firmare la sfiducia al Sindaco Cosimo Pomarico per la sua assoluta  inidoneità rispetto al delicato ruolo che ricopre.
Quello che vi chiediamo è un atto dovuto per il bene della città e per il rispetto dei cittadini ed è una responsabilità che siete tenuti urgentemente a prendere; oggi siete ancora in tempo per non essere complici del disastro che si sta consumando nella nostra e vostra città.
Questa amministrazione che voi rappresentate – ma che non rappresenta gli oritani – , ha fatto registrare un repentino e costante declino di Oria sotto tutti i punti di vista: economico, culturale e sociale.
I disagi aumentano quotidianamente rendendo la vita dei cittadini impossibile. Le risposte del Sindaco Pomarico sono poche e confuse, assenza totale di una programmazione delle priorità reali della città.
Infinite promesse mai mantenute e risposte mai date che stanno trascinando la città in basso, disperdendo quelle poche risorse umane che sono rimaste.
Gli interminabili lavori di Piazza Donnolo, l'IMU alla massima percentuale, le inefficienti strisce blu, il corpo di Polizia Municipale ai minimi storici, la Villa Comunale abbandonata, stravaganti quanto inutili campagne pubblicitarie aventi ad oggetto improbabili Porti Turistici, la sostituzione dell'Assessore al Turismo all'indomani della stagione estiva, la zona artigianale abbandonata, violazioni di legge e regolamento durante i Consigli Comunali, aumento delle tariffe TARSU, aumento della retta dell'asilo nido comunale, mancata soluzione della sede dell'Oratorio SING.
La presente petizione non ha alcuna connessione con il mondo della politica che è lontano anni luce dai problemi veri e seri di Oria; è una petizione che vuole dare voce ai tanti cittadini oritani che sono stanchi di vivere in queste condizioni e che chiedono solo una città normale.
Sindaco Pomarico, è giunto a metà mandato, la città ha subito il suo impegno, forse è il caso che si dimetta e si goda la meritata pensione.]
---------------------------------
Come potete rilevare dalla seguente immagine a sottoscrivere detta petizione online sono stati 14 soggetti, mentre 95 utenti Facebook hanno cliccato MI PIACE.

giovedì 26 settembre 2013

PROBLEMA BUONI MENSA SCUOLE DELL'INFANZIA: MIMINO POMARICO, PRIMA DI DIMETTERSI HA CONFERMATO LE DECISIONI GIA' PRESE.

Già.... proprio così! 
E per darne comunicazione ai genitori ha CORAGGIOSAMENTE (?) scaricato il compito ai dirigenti scolastici.

Nel corpo di una lettera inviata ai due Istituti Comprensivi Pomarico spiega che la Giunta è stata costretta a prendere  la tanto contestata decisione a causa dell'esistenza di un regolamento di consiglio comunale datato maggio 2010 (non presente fra quelli pubblicati sull'albo pretorio online del Comune).

Non spiega però il Pomarico perchè si è sentito vincolato a rispettare detto regolamento con oltre due anni di ritardo, se si considera che è stato ignorato all'inizio dell'anno scolastico 2011/2012 e 2012/2013.

L'unica modifica a quanto già deciso e pubblicizzato, pare sia circoscritta alla possibilità di accettare anche le domande che perverranno successivamente al 30 settembre.

ORIA - È UFFICIALE: IL SINDACO SI È DIMESSO.

mercoledì 25 settembre 2013

ORIA - SINDACO DIMETTITI! UN "CAVALIERE DELL'ORDINE AL MERITO DELLA REPUBBLICA" NON PUO' FARE QUESTE FIGURE!

Alle ore 16:00 odierne doveva riunirsi il Consiglio Comunale per ratificare la nomina dei revisori dei conti a seguito del sorteggio avvenuto in Prefettura la settimana scorsa.
Poco dopo le ore 17:00 il Presidente Metrangolo constatava la mancanza del numero legale ed aggiornava la seduta dopo mezzora.
Al secondo appello risultavano presenti oltre al presidente Metrangolo, Pasulo, Biasi, Farina e Vitto.
Il sindaco che era presente al primo appello ha preferito non mettere piede in aula al secondo appello per risparmiarsi forse quella scena, avendo appreso nel frattempo che la situazione non sarebbe mutata.
Un suggerimento spassionato a Pomarico, Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana????
DIMETTITI !!!!

martedì 24 settembre 2013

ORIA - IGNORANZA VERA O FINTA .... OPPURE ALTRO ????

Poco prima della mezzanotte di ieri 23.9.2013, il sindaco di Oria, a conclusione di un consiglio comunale che passerà agli annali della storia, come uno dei più indecenti (spero che qualche giornalista scriva qualcosa in merito), si preoccupava di scrivere (o far scrivere) sul suo diario Facebook il seguente messaggio:

[In questi ultimi giorni, un certo signore, ha tentato di ingenerare dei dubbi nei confronti di un cittadino, circa il possesso della onorificenza di "Cavaliere all'Ordine della Repubblica Italiana". A scanso di equivoci e per il conforto di tutti, qualora dovesse riferirsi alla mia persona, preciso che il problema si risolve andando a leggere la Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.75 del 30-3-1990 - Suppl. Ordinario n. 20. Approfitto di questa occasione per informare lo stesso signore, che lo scrivente è anche medaglia d'oro, concessa dal Ministro della Difesa nel 2001 per i 40 anni di fedeltà al Lavoro. Saluti]

Ovviamente ognuno è libero di fare le proprie considerazioni.
La mia è questa:
- il sindaco, anzichè accusare un certo signore di aver ingeneraro dei dubbi nei confronti di un cittadino, circa il possesso della onorificenza di "Cavaliere all'Ordine della Repubblica Italiana", a mio parere, avrebbe dovuto/potuto semplicemente dire: [a scanso di equivoci comunico che non ho mai ottenuto "l'alto riconoscimento da parte del Presidente della Repubblica di Cavaliere del Lavoro" (come erroneamente indicato nel mio blog che provvederò a far correggere quanto prima), bensì e.....  semplicemente....  l'onorificenza di Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica, quando avevo appena 44 anni, in attività di servizio,  al pari di tanti altri..... sindacalisti. Il mio nome non compare nello specifico elenco pubblicato sul sito web del Quirinale, in quanto il medesimo elenco online è aggiornato solo dal 1991 ad oggi.]

Dimostrare di non aver capito la differenza fra i due ordini cavallereschi equivale, a mio sommesso parere, ad ignoranza crassa ..... in materia di onorificenze ...... ovviamente! 

 Ricordo a me stesso che l'onorificenza CAVALIERE DEL LAVORO (cliccare QUI è destinata ai cittadini italiani, anche residenti all'estero, "che si siano resi singolarmente benemeriti", segnalandosi "nell'agricoltura, nell'industria, nel commercio, nell'artigianato, nell'attività creditizia e assicurativa". Il Presidente della Repubblica è Capo dell'Ordine, retto da un apposito Consiglio presieduto dal Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato. Lo stesso Ministro, eventualmente di concerto con il collega delle Risorse Agricole, sceglie, ogni anno, 40 candidati da proporre al Presidente della Repubblica. 
Fra questi vengono selezionati venticinque imprenditori, ai quali è conferito, il 1° giugno, il titolo di Cavaliere del Lavoro. 

 Che io sappia nella storia nessun oritano è stato mai insignito di detta onorificenza. Cliccare QUI.

Personalmente non ritengo ALTO RICONOSCIMENTO l'onorificenza concessa al sindaco, se si considera che tanti altri oritani si fregiano del medesimo cavalierato (oltre allo scrivente ... altri onorati ed onorabili cittadini .... come Emilio Dell'Aquila .... Romualdo De Simone, etc....).

A PROPOSITO DEL NUOVO "UFFICIO URBANISTICA" PRESSO IL COMUNE DI ORIA, ALCUNI CITTADINI CI PONGONO DELLE DOMANDE.


Mi è pervenuta una lettera firmata da alcuni cittadini oritani che pongono delle domande circa la scelta che sta per operare il sindaco Pomarico in ordine all'incarico fiduciario per dirigere l'istituendo Ufficio Urbanistica:


[Gentile signor. Arpa,

siamo un gruppetto di cittadini che vorrebbe fare un appello ai lettori del suo Blog, oggetto: la nomina del nuovo dirigente del settore urbanistica dell’UTC. Le scelte del sindaco dovrebbero mirare al miglior beneficio per la comunità, esprimiamo insieme quindi qualche opinione da indirizzare al sindaco. La lista dei candidati ammessi è pubblica. Su molti di loro il web fornisce importanti informazioni e, in alcuni casi anche i curricula. Ora ci chiediamo: la scelta del dirigente di un ufficio così delicato a quali principi si ispirerà??? Proviamo a fare delle ipotesi. 1) il nuovo dirigente sarà quello indicato da un gruppo di “amici degli amici”. Punto e basta. Così almeno questi amici stanno buoni per un po’.

lunedì 23 settembre 2013

ORIA - VICENDA AZZERAMENTO COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. I CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA SI ATTENNERO A UN PARERE ESPRESSO DURANTE UNA PAUSA DEI LAVORI?

Ill/mo sig. Presidente del Consiglio Comunale ORIA

OGGETTO: parere sulla elezione del Collegio dei Revisori del Comune di Oria - triennio 2012 - 2015
Sulla base dei principi espressi nella sentenza Tar Lecce sez. I^ - n. 01078/2011 Reg. Prov. Coll. e n. 425/2010 Reg.Ric. esprimo il mio parere in merito alla vicenda della elezione dei Revisori dei Conti del Comune di Oria (C.C. del 4 settembre 2012).

"Per pervenire al risultato della elezione quale  membro del collegio dei  revisori  occorre considerare le concrete modalità di svolgimento della  votazione   all'interno   dell'organo assembleare. Sotto tale profilo, il Collegio osserva che la disposizione applicabile alaa fattispecie si limita a stabilire che "i consigli comunali eleggono con voto limitato a due componenti, un collegio di revisori composto da tre membri  (art 234, comma 1 dlgs 267/2000). In difetto di ulteriore previsione atta a regolamentare in dettaglio la procedura di elezione del collegio, si deve ritenere che lo stesso consiglio comunale sia detentore di una potestà decisionale in materia,in quanto organo sovrano dell'Ente locale. Ciò significa che, quando non risulta possibile attingere al regolamento di disciplina del funzionamento riimonamenlo del consiglio comunale - attesa la mancanza di una  norma deputata ad occuparsi della nomina del collegio dei revisori - occorre avere riguardo a quanto il Consiglio comunale stabilisce seduta stante, nell'esercizio di prerogative che devono considerarsi più  che legittime trattandosi di una proiezione detta potestà di auto organizzazione dell'ente". Tar Lecce sez. 1 - n. 1078/2011.

ORIA - FRA POCO INIZIA IL CONSIGLIO COM/LE. FORSE EMILIO PINTO STACCHERÁ LA SPINA.

Già proprio così! Stando a rumors di piazza il Pinto ritirerà la fiducia a Pomarico, regolandosi di volta in volta se votare o meno a favore della maggioranza.
A far scattare la molla di questa decisione è stato l'ennesimo rifiuto acchè il PD ottenga un secondo assessore.
A nulla è valsa la proposta di qualcuno della maggioranza di risolvere la querelle dando SI al PD il secondo assessore, in cambio però della carica di vicesindaco e della delega ai lavori pubblici, detenute al momento da C. Zanzarelli.
Sono però del parere che dopo la pubblicazione di questa mia previsione, la maggioranza  non entrerà in aula per evitare questa "figura", anche in considerazione del fatto che non potrà discutersi di Tares in quanto manca il parere dei revisori dei conti.

ORIA - FIERA DI SAN COSIMO 2013: E' FORSE SALTATA????

Da maggio era stata spostata a giugno e poi rinviata (per garantire il successo della manifestazione) dal 21 al 29 settembre. Qualcuno sa dirmi qualcosa?
Immagine da CarpediemOria.it

domenica 22 settembre 2013

FESTA DEL VOLONTARIATO IN PROVINCIA DI BRINDISI - ED. 2013. E' SALTATO L'EVENTO NEL CASTELLO DI ORIA E LA NOTTE DEGLI IMPERIALI A FRANCAVILLA F. PER IL 28 SETTEMBRE.

Ricevo e pubblico:

[Gentile sig. Arpa, 
volendo cogliere l'occasione delle aperture straordinarie del castello, ed avendo letto sul suo blog che la prossima data utile è il 28 settembre, ho telefonato al numero da lei riportato per effettuare la prenotazione. 
Per l'occasione ho invitato alcuni amici di fuori paese che da tempo erano interessati alla visita del castello. 
Con sconcerto l'interlocutore addetto alle prenotazioni mi ha risposto che nessuna data di apertura e' stata già fissata e che sono ancora in attesa della decisione del giudice per eventuali altre aperture straordinarie. 
Un po' delusa per la mancata occasione, le segnalo quanto sopra. 
Saluti. 
 F/to: una lettrice.]

Ho risposto a mezzo mail alla gentile lettrice che fino al 3 settembre l'evento "Un pomeriggio al castello di Oria" era regolarmente inserito nel Piano Operativo della Festa di cui in oggetto. Cliccare QUI.

 Solo poco fa ho scoperto che detto evento non è inserito nella locandina pubblicata dal CSV Brindisi che organizza il tutto. Cliccare QUI.

E non finisce qui! 
Oltre all'evento presso il castello oritano,  è saltato anche l'evento in programma nella vicina Francavilla F/na,  in programma per lo stesso giorno 28 settembre, come si può ben rilevare da altra locandina pubblicata in precedenza. Cliccare QUI.

 Mistero!

sabato 21 settembre 2013

ORIA - CHI STACCHERA' LA SPINA? OVVERO PROVE TECNICHE DI CRISI POLITICO-AMMINISTRATIVA E RISCHIO DI TORNARE AL VOTO A BREVE.


Alcuni fra i soliti piazzaioli bene informati si stanno forse meravigliando del fatto che non sto pubblicando nessun articolo circa ciò che sta accadendo in questi ultimi giorni all'interno del palazzo di città, nonchè all'interno della coalizione di maggioranza.

Orbene, ricordate la richiesta di controllo atti  indirizzata al segretario comunale  dal Comandante la P.M.?
Il segretario comunale ha risposto così: cliccare QUI.

Per il resto posso solo dirvi che a parere di molti osservatori il sindaco sta navigando in cattive acque, con vera e propria marcia a vista.

Alcuni giorni addietro si è tenuta una riunione di maggioranza durante la quale si doveva decidere circa il nome del professionista a cui affidare l'incarico fiduciario di dirigere il nuovo settore all'interno del Comune, ovvero l'Ufficio Urbanistica, nonchè altre cosette del tipo: destituzione del Comandante della P.M. e sostituzione con altro esterno; concorso per vigili urbani part-time a tempo indeterminato.

Inoltre pare che una parte del PD ha chiesto un secondo assessore.

Vi risparmio tutti i dettagli delle varie vicende.

Una cosa è certa: il sindaco e i suoi sodali non stanno attraversando un buon periodo ed in molti sono del parere che nella prossima primavera potremmo tornare a votare.

La domanda nasce spontanea: chi staccherà la spina stavolta? La volta scorsa è stato Gianfranco Sorrento.

venerdì 20 settembre 2013

ORIA - LETTERA APERTA AL SINDACO: "I GENITORI CHE HAI INCONTRATO MERCOLEDI' PER IL PROBLEMA COSTO BUONI MENSA ASPETTANO UNA RISPOSTA" - VIDEO.

Riferimenti QUI.
Immagine dal web
Proprio così egregio sindaco: al termine di quell'incontro, hai detto a quelle persone (circa 50) che ne avreste riparlato in Giunta. Spero che lo facciate oggi perchè la gente sta aspettando una risposta al fine di potersi regolare se presentare o meno una dichiarazione ISEE.

giovedì 19 settembre 2013

ORIA - PRIMA VOLTA NELLA STORIA REVISORI DEI CONTI SORTEGGIATI.

E' finita l'era che  i controllori venivano nominati dai controllati? Speriamo che serva a rendere più trasparente  e controllata l'attività della Giunta Comunale e dei vari Dirigenti del Comune.

Ecco i sorteggiati:

MARRA Francesco
NACCI Renata
DE SALVATORE Renata

Riserve:
DE MOLA Bernardino
MACCHIA Antonio
D'AMBROSIO Paola
ROCCA Annamaria Fiorella
VINCIGUERRA Luca
CANTATORE Anna

ORIA - STAMATTINA ALLE ORE 10:00 IN PREFETTURA SI TERRA' IL SORTEGGIO PER IL NUOVO COLLEGIO REVISORI DEI CONTI.

Entro oggi sapremo quindi i nomi dei componenti il nuovo Collegio dei Revisori dei Conti presso il Comune di Oria.

Come preannunciato nei giorni scorsi, intendo aprire una discussione sull'intera vicenda "revisori dei conti" e pertanto inizio col pubblicare il verbale dei lavori del Consiglio Comunale del 4.9.2012.

mercoledì 18 settembre 2013

ORIA - HO FATTO UN SOGNO: IL SINDACO AVREBBE GIA' DECISO CIRCA L'INCARICO DI DIRIGENTE UFFICIO URBANISTICA.

Ricordate però ...... che è sempre il frutto di un sogno e il famoso detto recita: Nò dà retta a suenni!

Sarà una giovane francavillese, con laurea in architettura, nonchè aderente ad un'associazione oritana. 
 Post correlato: QUI.

ORIA - I CONSIGLIERI DI OPPOSIZIONE (MENO UNO) CHIEDONO A METRANGOLO DI DIMETTERSI DA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO (PER PASTROCCHIO REVISORI DEI CONTI)

COMUNICATO STAMPA

Il 4 settembre 2012, poco più di un anno fa, fu scritta nel Consiglio Comunale di Oria una delle pagine più vergognose che la storia della politica cittadina ricordi. Accadde che una maggioranza male organizzata ed incapace, allo scopo di conseguire ad ogni costo interessi di parte in occasione del rinnovo dell’Organo di Revisione Contabile, pur messa alle corde da una numericamente scarsa opposizione, decise di gestire nel peggiore dei modi l’elezione del Collegio dei Revisori, dimostrandosi finanche disposta a ridurre in carta straccia i più elementari

ORIA - IMMINENTE INCARICO FIDUCIARIO DEL SINDACO PER DIRIGENTE UFFICIO URBANISTICA COMUNALE?

Fra gli 11 candidati ammessi alla selezione tre sono oritani: Italiano, Sabba e De Pace. Vinca il migliore!

ORIA - IL 23 SETTEMBRE SI RIUNISCE IL CONSIGLIO COMUNALE PER CONFEZIONARE "UNA SUPPOSTA PER GLI ORITANI" ... OVVERO LA TARES.

Già..... la TARES, ovvero ex TARSU maggiorata di 30 centesimi al metro quadrato.
Volete scommettere che ci obbligheranno a pagare entro dicembre?
Che schifo!!!

Per approfondimenti vi invito a leggere un articolo del Sole24Ore circa la possibilità di posticipare il pagamento nel 2014.

  IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE 
 CONVOCA
Il Consiglio Comunale, nella Sala consiliare della Sede Municipale, alle ore 19,00 del giorno 23 Settembre 2013 in seduta ordinaria di prima convocazione E alle ore 17,00 del giorno 26 Settembre 2013 in seduta ordinaria di seconda convocazione per la trattazione del seguente
ORDINE DEL GIORNO
 1) Art. 6 punti 2 e 3 del Regolamento Consiglio Comunale - Comunicazione deposito verbali delle deliberazioni adottate nelle sedute precedenti del 19 luglio e 28 agosto 2013. Approvazione;
2) Art. 21 e 23 Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale – Interrogazioni e interpellanze;
3) Regolamento per l’applicazione del Tributo Comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES).

martedì 17 settembre 2013

ORIA - IL SINDACO DOMANI INCONTRA I GENITORI DI TUTTI I BAMBINI DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA, FRUITORI DELLA MENSA SCOLASTICA.

Immagine dal web
L'incontro è previsto per le ore 09,00 di domani 18.9.2013, e si prevede un notevole afflusso di genitori, i quali armati di valide motivazioni intendono confrontarsi col sindaco in ordine alla decisione presa dalla Giunta in data 6 c.m. di aumentare a euro 2,50  il costo del buono mensa per coloro che hanno una dichiarazione ISEE 2012 superiore a 10.001 euro, nonchè di azzerare il ticket per coloro che presentano dichiarazione ISEE inferiore a 5.000 euro. (Cliccare QUI e QUI per leggere post precedenti).

Stando a voci che circolano molti genitori sarebbero intenzionati a non far mangiare i figli a scuola qualora la delibera non dovesse essere annullata.
Nella giornata di ieri 16 settembre, sono stati affissi dei manifesti murali (recanti data 11.9.2013) per informare l'utenza delle novità di cui sopra e che eventuali domande dovranno essere consegnate al Protocollo Generale entro e non oltre il 30 settembre 2013.
In pratica solo DIECI giorni a disposizione per informarsi, recarsi presso un patronato per farsi compilare una dichiarazione, e presentare la domanda al Comune nei giorni ed orari di ufficio.

Dire che ciò è VERGOGNOSO è poco! 
Dire che ciò è indice di SUPERFICIALITA' è poco! 
Dire che è indice di SCARSA SENSIBILITA' è poco! 
Dire che questo modus operandi di amministrare non è da BUON PADRE di famiglia è altrettanto poco!
Dire a TUTTI GLI ORITANI che non possiamo tollerare sempre e comunque questi comportamenti è il MINIMO!!!
Dimenticavo di aggiungere che in quei DIECI giorni a disposizione molti genitori interessati alla compilazione del Mod. ISEE dovranno recarsi presso la propria banca (o ufficio postale), al fine di farsi rilasciare una carta attestante l'ammontare dei risparmi depositati al 31.12.2012. Quest'ultimo particolare è motivo per molti di rinunciare alla presentazione del Mod. ISEE (e quindi pagherebbero il massimo importo previsto: 2,50 euro), in quanto si rifiutano di sbandierare ai quattro venti "certe proprie cose riservate".

A molti genitori, altresì, non è chiaro il meccanismo previsto nella delibera e riportato nel manifesto circa "iL SECONDO FIGLIO FRUITORE".
Parimenti non è chiaro il motivo per il quale nel modello di  domanda il punto 1) è identico al punto 4).

lunedì 16 settembre 2013

ORIA - SECONDO ALCUNI PIAZZAIOLI IL SINDACO E' INTENZIONATO A REVOCARE L'INCARICO ALL'ATTUALE COMANDANTE DELLA P.M.

Preliminarmente vi dico che secondo me è una BUFALA e vi spiego subito il perchè.

Ricordate un mio precedente post dal titolo "ORIA - CONTINUANO I CONTRASTI FRA SEGRETARIO COMUNALE, AMM/RI COM/LI ED ALCUNI CAPISETTORE"?

Orbene, a seguito di ciò, un giornale online di questa provincia, venerdì scorso  ha pubblicato un articolo snocciolando uno dei punti contenuti nella "Richiesta di attivazione controllo interno" inviata al segretario comunale dal responsabile della P.M. e Attività Produttive, e pubblicata sull'albo pretorio online del Comune, nella sezione TRASPARENZA.

Il giornalista, nel fare un parallelo con un caso simile avvenuto nella vicina Francavilla Fontana, per il quale risultano indagati: sindaco, dirigenti comunali e metà consiglio comunale, fra l'altro scriveva:
 "Il capitano Emilio Dell’Aquila, che è anche comandante della polizia municipale, lamenta il fatto di non essere stato investito della questione, nonostante si trovasse regolarmente in servizio il 18 maggio 2012, quando cioè la giunta, guidata dal sindaco Cosimo Pomarico, ha deciso di rivisitare l’orientamento delle assise. Nel ritenersi sollevato da ogni eventuale responsabilità, il caposettore adombra implicitamente l’ipotesi dell’esistenza di profili d’illiceità amministrativa, civile e perfino penale. Ipotesi che chiede ora di fugare al segretario, mediante un controllo successivo sugli atti, cui Antonio Missere è chiamato a rispondere entro 30 giorni. Della questione, peraltro, nei mesi scorsi si era occupato anche il consigliere di opposizione Angelo Mazza, che aveva ravvisato più di qualche anomalia nel comportamento adottato dalla giunta. "
Secondo i piazzaioli bene informati, il sindaco si sarebbe  incavolato per il fatto che il Dell'Aquila ha pubblicato sul sito web del Comune tutto quel bel pò di carne da mettere a cuocere nel pentolone del palazzo di città, ma si sarebbe doppiamente arrabbiato per il fatto che qualcuno lo avrebbe convinto che il giornalista di cui sopra fosse stato imbeccato dallo stesso Dell'Aquila, e che quell'articolo sarà stato letto da migliaia di persone di tutta la provincia ..... e forse anche fuori provincia.

Sempre secondo i piazzaioli bene informati il sindaco avrebbe timore che, proprio a causa di quell'articolo di stampa, la Polizia Giudiziaria o la Procura della Repubblica, potrebbe avviare azione investigativa ai sensi dell'art.330 del C.P.P., pericolo, fra l'altro, che Pomarico e i suoi avevano corso, nei mesi scorsi, con la pubblicazione di un post sul blog di Angelo Mazza.

Mi sto dilugando vero? Un pò di pazienza.

Adesso vi spiego perchè il sindaco, a mio parere, non muoverà un dito contro il comandante della P.M.:
1)- il comandante può contare sull'appoggio certo di alcuni consiglieri di maggioranza, i quali sarebbero disposti a provocare una crisi irreversivile (della serie tutti a casa) ritirando la loro fiducia al sindaco (ricordo a me stesso che nei prossimi giorni il consiglio dovrà occuparsi del bilancio di previsione 2013);
2)- se Pomarico e i suoi assessori possono sperare che  alla Polizia Giudiziaria e al Pubblico Ministero sfugga di leggere qualcosa di quella carne messa a cuocere, molto probabilmente potrebbe invece non sfuggire nell'eventualità di un'azione punitiva nei confronti del Dell'Aquila (esempio: revoca dell'incarico fiduciario), il quale, a quel punto, non avendo nulla da perdere potrebbe inviare quelle carte  (e forse ... chissà .... anche altre carte) alla Procura della Repubblica.

Concludo augurando a Pomarico che nessun Ufficiale di Polizia Giudiziaria  si accorga di quanto è riportato nel blog miminopomarico.blogspot.it (online dalla primavera 2011) ove nella biografia, sotto la sua foto, è scritto: [....ex dipendente dello Stato, attualmente in pensione dopo 40 anni di servizio ottenendo l'alto riconoscimento da parte del Presidente della Repubblica di Cavaliere del Lavoro....]
Perchè dico questo? Perchè  potrebbe essere sanzionato ai sensi dell'art.498 del Codice Penale-Usurpazione di titoli o di onori, in quanto il suo nome non compare nell'elenco di detto Ordine Cavalleresco, pubblicato sul sito web del Quirinale.

ORIA - SILENZIO GENERALE ASSORDANTE SULLA VICENDA "AZZERAMENTO COLLEGIO DEI REVISORI DEL COMUNE".

 Perchè tutto questo silenzio, da parte di tutti, a distanza di 4 giorni dalla pubblicazione della sentenza del TAR di Lecce

Tutti tacciono. Tace l'opposizione come tace la maggioranza; tace il sindaco come tace il presidente del consiglio comunale (e qualche suo intimo amico suo CONSIGLIERE).

Tace Beniamino Pozzessere, come tacciono Silvia Conte e Roberto Gianfrate, che a breve perderanno questa fonte di reddito ed occasione di incrementare il proprio curriculum.

Tace il Dr. Roberto Carucci che con la sua costituzione in giudizio e successivo ricorso incidentale,  ha forse provocato l'azzeramento totale di tutto il collegio (mi ricorda... Muoia Sansone con tutti i Filistei).

Tacciono gli avvocati che hanno difeso e rappresentato le varie parti in causa.

Tace il Movimento 5 Stelle Oria che nei mesi scorsi aveva preannunciato grandi battaglie; tacciono i cittadini, in quanto danneggiati da questo dispendio di denaro pubblico.

Durerà ancora, e per quanto tempo, questo silenzio?

Personalmente ho intenzione di aprire un dibattito sull'intera vicenda al fine di tramandare ai posteri ogni aspetto di questa becera pagina di storia locale.

P.S.: Dimenticavo di segnalarvi un articolo su un giornale online. Cliccare QUI.

domenica 15 settembre 2013

PUBBLICAZIONE PER QUARANTENNALE DEL LICEO DI ORIA: AVVISO

STASERA HO INVIATO ALLA PROF/SSA ANDRIANI I DATI CHE HO RICEVUTO DA COLORO CHE HANNO ADERITO ALL'INVITO.
Se qualcuno ancora non l'ha fatto e desidera farlo può inviare una mail direttamente a ( prof.ssandriani@libero.it ) al più presto possibile.
 Ricordo che i dati richiesti sono: anno diploma maturità, eventuale ulteriore titolo di studio ed attuale attività lavorativa.

ORIA - QUALCUNO VUOL FARMI CREDERE CHE QUESTI AGGEGGI SONO DEI SEMPLICI PARAFULMINI. IO INVECE SONO DEL PARERE CHE HANNO A CHE FARE CON LA TELEFONIA MOBILE E CON IL WIFI (ADSL).

Lo confesso: sono curioso e pettegolo!
E' forse un peccato?
Ho forse bisogno di essere benedetto con abbondante acqua santa?

Il tutto, ovviamente, della serie A CI CAPESCI CAPESCI!




sabato 14 settembre 2013

ORIA - PROBLEMA GUANO PICCIONI: IL SINDACO E I SUOI ASSESSORI HANNO FALLITO. INTERVERRA' CON LA "SUA SQUADRA DI VOLONTARI"???

Foto di archivio.

Dopo aver fallito nella lotta contro i PORCI che abbandonano i rifiuti dappertutto, il sindaco, aiutato da alcuni cittadini, la prima domenica di settembre, ha bonificato un pezzo di strada extraurbana alle porte di Oria, ragion per cui potrebbe a breve farsi carico di pulire personalmente ogni angolo della città insozzato dal guano dei piccioni, magari aiutato da alcuni volontari, in considerazione del fatto che insieme all'assessore Iacovazzi non è riuscito ad adottare alcuna soluzione al problema.

 Perchè l'ass. Iacovazzi?
Perchè a lei il sindaco aveva dato incarico, in data 28.12.2012, di intraprendere "Iniziative per eliminare la presenza dei piccioni nel centro storico e di relazionare per iscritto, entro il 31.3.2013 circa i risultati conseguiti e/o le eventuali difficoltà incontrate per il mancato conseguimento del risultato."

venerdì 13 settembre 2013

ORIA - SCUOLA DI DANZA GRATUITA (????) NEI LOCALI DELL'EX PIAZZA COPERTA??? DOVE? FORSE NEL CENTRO ANZIANI? E' TUTTO REGOLARE? I CONSIGLIERI DI OPPOSIZIONE CI FARANNO SAPERE QUALCOSA?

ORIA - SUL CAMPANILE DELLA CHIESA (nuova) DI SAN FRANCESCO DI PAOLA STANNO MONTANDO UN'ANTENNA.... PER COSA?

giovedì 12 settembre 2013

ORIA - CONTINUANO I CONTRASTI FRA SEGRETARIO COMUNALE, AMMINISTRATORI COM/LI ED ALCUNI CAPISETTORE.

Sul sito web del Comune di Oria, nella sezione TRASPARENZA, continuano a NON essere pubblicate le retribuzioni di quasi tutti i dirigenti. (Leggere QUI)
Parimenti continua a NON essere pubblicata la situazione patrimoniale degli amministratori comunali, così come previsto da una recente normativa, fra l'altro richiamata anche dal Collegio dei Revisori dei Conti nel parere espresso in occasione del bilancio consuntivo 2012.

 La sezione TRASPARENZA però è stata ultimamente utilizzata sia dal segretario comunale che dal responsabile p.t. della Polizia Municipale, per motivi che, a mio sommesso parere, puzzano di "guerra all'interno del palazzo". 

Potete  leggere direttamente  quanto hanno pubblicato i predetti signori ai seguenti link:
/Verbalen1controlliinterni.pdf 


IL TAR DI LECCE HA AZZERATO IL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI DEL COMUNE DI ORIA.

Già, proprio così.... .con sentenza pubblicata oggi,  il TAR di Lecce ha accolto il ricorso del dr. Beniamino Pozzessere, ma avendo contemporaneamente accolto il ricorso incidentale del dr. Roberto Carucci,  Pres. del Collegio dei Revisori dei Conti, il giudice amministrativo ha di fatto azzerato il medesimo collegio.
Essendo nel frattempo la normativa cambiata, a breve si dovrebbe procedere a sorteggio presso la Prefettura per nominare un nuovo collegio. 
Il tutto con gran gioia degli avvocati (ovvero gli unici a vincere sono stati gli avvocati che hanno difeso il Comune, Pozzessere e Carucci).
A perdere siamo stati anche noi cittadini oritani, se si considera che a pagare il difensore del Comune non sarà il presidente del Consiglio Metrangolo, responsabile del pastrocchio, bensì noi cittadini contribuenti.
E io pagooooooooooooooooo diceva il buon Totò!

Articoli precedenti: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6

ORIA - FORSE MANCA UN SEGNALE STRADALE NEI PRESSI DI PORTA DEGLI EBREI CHE INDICHI IL LIMITE DI SAGOMA?

Credo proprio di si.
 Infatti come documentano le foto qui pubblicate, ieri mattina, verso le ore 11:00, Via Milizia è rimasta bloccata per circa mezzora a causa di un camion che è rimasto bloccato nei pressi della chiesa di Santa Lucia, allorquando si è reso conto che a causa del restringimento della sede stradale non riusciva proprio a proseguire oltre.
Dopo varie manovre è riuscito ad invertire il senso di marcia e tornare indietro.
Nel frattempo, come si può ben immaginare, altri mezzi che avevano varcato la Porta degli Ebrei sono rimasti imbottigliati.

La scena è stata casualmente osservata anche da un simpatico gruppo di cicliste straniere a diporto per il nostro centro storico.

Concludo col suggerire a chi di competenza di fare installare quanto prima idonea segnaletica in piazza Donnolo, indicante la larghezza massima consentita per i mezzi che accedono in quella Porta.

mercoledì 11 settembre 2013

ORIA AVRA' MAI UN SERIO "PIANO COLORE E DEL DECORO URBANO" COME TANTE ALTRE CITTA' ???

Articoli correlati: QUI

ORIA - COMMERCIO AMBULANTE SELVAGGIO ..... E FORSE ANCHE ABUSIVOOOOOOOOO????

Tutti vedono ... tutti tacciono ... compresi amministratori e consiglieri comunali, nonchè forze dell'ordine. 

Ormai è diventato un fenomeno dilagante e forse inarrestabile. Bancarelle dappertutto: sui marciapiedi, sull'asfalto, a ridosso di fontane pubbliche, di statue, etc.
Alcuni occupano permanentemente le aree pubbliche lasciando a vista cassette e materiale vario; altri hanno realizzato una specie di gazebo.

L'unica piazza ancora indenne pare essere Piazza Manfredi.

Nei pressi del municipio, sul rondò  posteggia un ambulante con tanto di motocarro; altri nei pressi di Piazzetta Strabone (supermercati DOK) ... e via dicendo!
Negli ultimi giorni lo avrete notato tutti, sempre nei pressi del municipio, sul marciapiedi, dove prima c'era la colonna crocifera, ha preso posto una coppia che vende prodotti ortofrutticoli.
Ieri sera una giovane donna, vestita come se fosse sulla spiaggia, seduta, con tanto di sigaretta in bocca, aveva improvvisato un punto vendita ortofrutta sul marciapiedi adiacente l'aiuola del municipio (di fronte al piccolo Bar Kenya).

Chissà se il sindaco farà appello alla "sua squadra di volontari" per fare una bella retata e obbligare tutti gli ambulanti (abusivi e regolari) a sgomberare tutti quei punti che hanno reso indecorosi (e fonte di intralcio a pedoni e autoveicoli). Chissà ... se qualcuno di Lor Signori ricorda che esiste un REGOLAMENTO COMUNALE da far rispettare, non solo per il decoro pubblico ma anche per motivi di IGIENE e SANITA' PUBBLICA.

Immagine di archio: AMBULANTE CON MOTOAPE

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...