mercoledì 31 luglio 2013

ORIA - I CONS. COM/LI MAZZA E CARONE SI DICHIARANO INSODDISFATTI DEL NUOVO CALENDARIO APERTURA CASTELLO



COMUNICATO STAMPA
                Prendiamo atto del nuovo calendario di apertura al pubblico del Castello di Oria, diffuso nella giornata odierna, che prevede sole ulteriori quattro date, e rileviamo come, con riferimento alla incredibile opportunità data dalla magistratura di pieno sfruttamento turistico del Castello Svevo di Oria, si poteva e si doveva fare di più.

GIOVANNI GALLO: ORITANO RITORNATO AD ORIA PER QUALCHE GIORNO DOPO BEN 52 ANNI.

Giovanni Gallo (nella foto ricordo insieme al sindaco di Oria in occasione di visita di cortesia), nasce ad Oria il 2 marzo 1952, all'età di 8 anni (con curriculum di garzone presso l'edicola-cartolibreria di Fulvio Alighieri in Via Roma) si trasferisce a  Torino e nel 1969 entra in FIAT.

Nel 1982, abbandona la fabbrica torinese, ove espletava mansioni  di caposquadra ed  entra nell'ITALGAS (un'azienda di distribuzione Gas) come responsabile dei rapporti con i comuni di tutta la cintura Torinese. Nel 2004 va in pensione per raggiunti limiti di età e si dà alla politica.
 Nel 2008, candidato nel PDL, viene eletto consigliere comunale ad Orbassano e nominato  assessore ai lavori pubblici, nonchè vicesindaco.
Rieletto consigliere nel 2013, risultando il più suffragato, è stato nuovamente nominato assessore con deleghe ai Lavori Pubblici, Manutenzione, Quartieri, Verde, Ambiente, Viabilità ed
Arredo  Urbano.

 Il giornale L'Eco Del Chisone, nell'edizione del 27.7.2013, scrive di lui: "C’è chi dice, abbozzando un lieve sorriso, che lui riesca ad arrivare ancora prima dei soccorsi o delle forze dell'ordine. Ci sono altri invece che ci scherzano su e sostengono che faccia parte dell’arredo urbano di piazza Umberto I. Altri ancora invece, proprio perché lo vedono spesso nel centro storico di Orbassano, ne approfittano per chiedergli informazioni su quella buca che si è formata sulla strada davanti alla propria abitazione. O su quegli asfalti che ancora non sono stati ultimati."

Ad ospitarlo ad Oria è stato l'amico d'infanzia Pasquale Pagano, dipendente comunale (ex vigile urbano).

ORIA - CASTELLO: NUOVO CALENDARIO VISITE MESE DI AGOSTO.

COMUNICATO STAMPA LEGAMBIENTE ORIA  
Oltre alle giornate già previste, che sono il 4 e 9 agosto con apertura dalle ore 17,00 alle 19,30 e il 10 e 11 agosto con apertura dalle ore 10,00 alle 13,00, se ne aggiungono altre: per le domeniche 18 e 25 agosto l’apertura è prevista dalle ore 16,30 alle 19,00; per le giornate di Ferragosto e del 29 agosto (vigilia della Festa di San Barsanofio) l’apertura è prevista di mattina dalle ore 10,00 alle 13,00 e di pomeriggio dalle ore 16,30 alle 19,00.
Anche per queste nuove aperture le visite saranno per gruppi di circa 20 persone e ciascun gruppo sarà accompagnato da persona incaricata dal Circolo Legambiente.
Ogni gruppo effettuerà una visita di circa 30 minuti.
L’ultimo gruppo potrà entrare nel Castello 30 minuti prima dell’orario di chiusura. La visita del Castello è gratuita ma è necessario presentarsi all’ingresso muniti di un documento di identità.

 Il Presidente del Circolo Legambiente “Piaroa” di Oria Antonella Gigliola Palazzo

ORIA - UN NOTO PERSONAGGIO ULTIMAMENTE SI FA CHIAMARE "CAVALIERE". TUTTO REGOLARE?

Nella biografia di un contemporaneo personaggio pubblico oritano, pubblicata su una certa pagina web, è scritto che avrebbe ottenuto l'alto riconoscimento di Cavaliere del Lavoro da parte del Presidente della Repubblica .

Lo stesso personaggio da circa due mesi usa farsi chiamare CAVALIERE.

Ricordo a me stesso che l'onorificenza CAVALIERE DEL LAVORO (cliccare QUI è destinata ai cittadini italiani, anche residenti all'estero, "che si siano resi singolarmente benemeriti", segnalandosi "nell'agricoltura, nell'industria, nel commercio, nell'artigianato, nell'attività creditizia e assicurativa". Il Presidente della Repubblica è Capo dell'Ordine, retto da un apposito Consiglio presieduto dal Ministro dell'Industria, del Commercio e dell'Artigianato. Lo stesso Ministro, eventualmente di concerto con il collega delle Risorse Agricole, sceglie, ogni anno, 40 candidati da proporre al Presidente della Repubblica. 
Fra questi vengono selezionati venticinque imprenditori, ai quali è conferito, il 1° giugno, il titolo di Cavaliere del Lavoro. 

Finora sono stati insigniti di tale onorificenza 2722 cittadini italiani. Cliccare QUI. In tale elenco non compare un solo cittadino oritano.

Riepilogando, il nome del personaggio pubblico in questione, non compare  in nessun elenco dei cinque ordini cavallereschi riconosciuti dallo Stato Italiano, le cui onorificenze vengono conferite con decreto a firma del Presidente della Repubblica:
- Ordine Militare d’Italia;
- Ordine della “Stella della Solidarietà Italiana”;
- Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”;
- Ordine  “Al Merito del lavoro";
- Ordine di Vittorio Veneto.

Forse vi aspettate che io aggiunga altro? Preferisco di no ..... forse è meglio tacere!
Anzi .... no ....  ritengo opportuno ricordare a me stesso il contenuto dell'art. 498 del Codice Penale e degli art. 330 e 333 del Codice di Procedura Penale.

martedì 30 luglio 2013

L'ENNESIMA MAGRA FIGURA DEL SINDACO DI ORIA!

“......Il congedo è freddo e chiama anche in causa il Comune di Oria (centrosinistra “laboratorio”):Trovo molto scorretto e profondamente inutile diffondere informazioni sbagliate e attribuire a me la responsabilità di quanto invece dipende dal Patto di Stabilità imposto alla Puglia dal Governo italiano. Lei crede – chiede ancora Silvia Godelli a Pomarico – che giovi alla Puglia e alla sua città diffondere notizie infondate? non sarebbe più utile spiegare ai suoi concittadini come stanno davvero le cose? Spero peraltro non le sfugga che è aperto da mesi un altro bando per finanziamenti alle iniziative culturali da parte dell’Assessorato al Turismo, che le allego: il suo Comune ha chiesto i servizi di ospitalità per la manifestazione? Molti saluti”.
In allegato, il bando cui fa cenno l’assessore regionale.!"

Quanto sopra è una parte dell'articolata risposta (che potete leggere QUI) data dall'assessore regionale Godelli al sindaco Pomarico e al suo omonimo presidente della locale Pro Loco, circa l'attacco sferrato nei giorni scorsi nei confronti della stessa Silvia Godelli per presunto taglio di contributo da parte della regione Puglia al Torneo dei Rioni di Oria.

Nella foto seguente potete vedere al centro del tavolo il sindaco Pomarico e la Godelli, in occasione di un evento culturale in data 19 aprile scorso, all'interno della biblioteca comunale di Oria. In detta occasione (io ero presente) Pomarico fu alquanto di manica larga nell'incensare detto assessore regionale e l'intera giunta Vendola per le attenzioni sempre rivolte nei confronti di Oria.


IN MOLTI NON SANNO PERCHE' A SILVIO BERLUSCONI SI DA' L'APPELLATIVO DI CAVALIERE..... CHE A BREVE POTREBBE PERDERE!

Forse non tutti sanno  che alcune Leggi italiane prevedono la concessione di onorificenze da parte del Capo dello Stato. Cliccare QUI.
E forse non tutti sanno che l'appellativo CAVALIERE di Silvio Berlusconi è dovuto al fatto che nel lontano 1977 è stato insignito di specifica onorificenza AL MERITO DEL LAVORO, da parte del Capo dello Stato. Oltre a Berlusconi finora sono stati insigniti di tale onorificenza 2721 cittadini italiani.Cliccare QUI.

Gli Ordini Cavallereschi nazionali (che danno diritto a fregiarsi del titolo di cavaliere) sono cinque:
- Ordine Militare d’Italia;
- Ordine della “Stella della Solidarietà Italiana”;
- Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”;
- Ordine  “Al Merito del lavoro";
- Ordine di Vittorio Veneto.

Un'onorificenza può essere revocata per indegnità, nonchè nei casi di condanna penale con "interdizione dai pubblici uffici". [Il Cancelliere comunica all’interessato la proposta di revoca e gli contesta i fatti su cui essa si fonda, prefiggendogli un termine per presentare per iscritto le sue difese. Decorso tale termine, il Cancelliere sottopone gli atti al Consiglio dell’Ordine per il prescritto parere. Nei casi previsti dagli articoli 28 e 29 del Codice penale, il Cancelliere dell’Ordine dispone l’annotazione sul decreto di concessione degli estremi della sentenza comportante la privazione della onorificenza. Il decreto di revoca del Presidente della Repubblica viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale.]

Ciò premesso, viste le vicende giudiziarie che lo coinvolgono, a breve il noto Silvio potrebbe essere privato del titolo di CAVALIERE.

Vi preannuncio che nel prossimo articolo vi parlerò di un altro cavaliere, stavolta di casa nostra. Provate ad indovinare.

domenica 28 luglio 2013

ORIA - PIAZZA CATTEDRALE: UN ESEMPIO DI ARCHEOLOGIA URBANA CHE FA RIDERE I POLLI!

Vi spiego ciò che non vi ho spiegato nell'articolo precedente.
Come già accennato, in un'aiuola posta sotto un albero, è stato lasciato a vista un pezzo di scavo archeologico avente per oggetto un imponente muro di epoca messapica. Quella rete che notate ai due lati del reperto archeologico dovrebbe servire come base per allocarvi dell'erbetta.
 Le domande che nascono spontanee sono: 
- quando sarà messa a dimora l'erbetta?
- quella "fossa" rimarrà bella pulita e sempre a vista, oppure diverrà ben presto ricettacolo di foglie secche, escrementi canini e rifiuti di ogni genere?
- in caso di forti piogge l'acqua che ivi si accumulerà creerà danni al sottostante sito archeologico?
- sarebbe forse stato meglio coprire del tutto, oppure coprire con un spessa lastra di vetro ed idoneo sistema di aerazione?

Per ingrandire cliccare sulle immagini:
 



sabato 27 luglio 2013

QUESTIONI DA PORCI ..... A PROPOSITO DI ARREDO URBANO E "ORIA CITTA' D'ARTE".

Già ... proprio così.... QUESTIONI DA PORCI! Perchè ci dobbiamo porre delle domande e meditare ..... abbondantemente!

In Piazza Cattedrale da qualche giorno sono disponibili ben quattro tavoli in marmo tipo obitorio, ovvero sala operatoria per autopsie.
Con l'auspicio che nessuno debba farne uso, nell'attesa che vada in funzione il già inaugurato mattatoio comunale, queste "perle  artistiche", prodotte da una mente sicuramente eccelsa, possono essere utilizzate per la macellazione del maiale domestico.
Mi chiedo e vi chiedo se suini siamo  noi oritani, oppure il direttore dei lavori unitamente al responsabile della competente Soprintendenza che ha avallato la decisione di installare quei 4 scomodi sedili marmorei, di differenti dimensioni e materiale. Per chi non lo avesse notato o volesse far finta di ignorare, i due più grandi fanno proprio vomitare solo a vederli. Il materiale è travertino della peggiore specie e la loro altezza consigliata per persone alte più di due metri (come dimostra la prima foto). 

Nella penultima foto (dove si vede la mia bici) potete notare un'aiuola di recente creazione all'interno della quale si intravede una buca, della quale al momento non sono in grado di fornire utili indicazioni, riservandomi di poterlo fare quanto prima.

E, dulcis in fundo, che dire della terza foto? Il  campanile della Basilica Cattedrale da circa un mese è stato imbandierato con i colori rosso-blu (gli stessi del rione castello), che non ci azzeccano una beata minchia con quella location, la quale, pur ricadendo come territorio all'interno di detto rione, dovrebbe essere neutrale proprio perchè Basilica Pontificia Minore. Fra l'altro nessun rione cittadino ha ancora provveduto a imbandierare il proprio territorio in vista del torneo agostano.

Nelle scorse domeniche, in occasione delle visite al castello da parte di forestieri, ho sentito con le mie orecchie domande del tipo: "quella è la bandiera di Oria?"

Evidentemente per qualcuno ciò significa FARE CULTURA E PROMUOVERE IL TERRITORIO.


Cliccare sulle immagini per ingrandire.

giovedì 25 luglio 2013

ORIA - DOMANI IL PROCURATORE DELLA REPUBBLICA DI BRINDISI INCONTRA IL SINDACO POMARICO ACCOMPAGNATO DA UNA DELEGAZIONE.

L'evento è correlato al consiglio comunale monotematico della settimana scorsa.

ORIA - A PROPOSITO DEL CONCORSO PER COMANDANTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE.

Nell'ultima campagna elettorale abbiamo visto affissi dei manifesti commissionati dal candidato sindaco Pomarico, il quale fra le priorità della sua amministrazione comunale, fra le primissime cose, prevedeva quella di bandire un concorso pubblico per Comandante della Polizia Municipale.
Orbene, non solo finora ciò non è avvenuto, ma con recente decreto sindacale la persona che attualmente svolge le funzioni  di responsabile della Polizia Municipale, (a seguito di incarico fiduciario del sindaco Pomarico) ha ottenuto altro incarico: quello di sostituire, in caso di assenza o impedimento, la vice-segretaria del Comune nella direzione del Settore Affari Generali e quindi nella Gestione del Personale. 
Circostanza che, pare, si è già verificata e perdurerà per circa due mesi stante l'assenza della d/ssa Di Pompo per fruizione ferie e congedo per matrimonio.
Meditiamo gente ... meditiamo!

ORIA - QUALCUNO SA SE IL SOGGIORNO TERMALE PER ANZIANI QUEST'ANNO SI FARA' ?

Il 27 giugno scorso l'assessore alle Politiche Sociali e la D/ssa Gobbi, responsabile del settore servizi sociali del Comune di Oria, hanno incontrato nell'aula del consiglio comunale i cittadini ultrasessantenni interessati al trasporto presso le Terme di Torre Canne ed al soggiorno termale.
Ai presenti è stato fatto compilare un questionario ove veniva richiesto di esprimersi, fra l'altro, circa la sede di gradimento ed il periodo di fruizione.

Orbene, pare che a tutt'oggi nessuna decisione è stata presa in merito, in quanto, stante il cospicuo numero dei partecipanti, il Comune non sarebbe in grado di coprire il contributo con un dodicesimo del bilancio 2013, non essendo ancora stato approvato il bilancio preventivo 2013


mercoledì 24 luglio 2013

ORIA - ACCADE DAVVERO QUESTO IN PIAZZA MANFREDI LA SERA TARDI ?

Immagine da archivio.
Mi viene riferito da fonte degna di fede che in piazza Manfredi oltre alle risse fra cani (cliccare QUI), in tarda serata capita di assistere a delle scene non proprio normali, quasi della serie  "di tutto di più".
 Un esempio? Eccolo: la sera del martedì, prima della mezzanotte, qualcuno mette in scena una specie di quizzone per far sollazzare i piazzaioli amanti della movida.
 E fin qui diciamo .... tutto normale .....o quasi!

Pare che questo specialista dell'intrattenimento, senza alcun motivo si mette ad urlare a squarciagola, contento (come dallo stesso sbandierato ai quattro venti), del fatto che ad Oria gli è consentito farlo mentre a Francavilla no.

Ecco spiegato perchè il cavalier sindaco di Oria (che abitava in Piazza Manfredi) da qualche anno ha deciso di dimorare in contrada Preti per 12 mesi all'anno. Stessa decisione ha preso anni addietro Bruno Viapiana, già consigliere comunale e presidente del consiglio.
Il tutto della serie: "chi comanda non è in grado di fare una beata minchia per risolvere il problema e decide di cambiare aria". Giusto tutto ciò?

ORIA - A PROPOSITO DEI DISSUASORI IN PIAZZA MANFREDI.

Siamo sicuri che qualsiasi autovettura proveniente da via Castiglione e diretta in piazza Manfredi - Via Roma, riuscirà a svoltare a destra infilandosi in mezzo ai due dissuasori fissi che ho indicato con il rosso?

 Per chi non lo avesse ancora capito solo un dissuasore sarà mobile (quello che vedete in fase di installazione nella foto). 

martedì 23 luglio 2013

ORIA - NULLA PIU' MI MERAVIGLIA.... FIGURIAMOCI QUESTO ......

Non so a voi che effetto fa guardare questa foto. Io provo a immedesimarmi in un turista. 

lunedì 22 luglio 2013

ORIA - DISSUASORI A SCOMPARSA ... SONO COMPARSI IN PIAZZA CATTEDRALE E PIAZZA MANFREDI. PREVEDO ASPRE PRESE DI POSIZIONE DA PARTE DI SOGGETTI "INTERESSATI". IO PREFERISCO DICHIARARMI NEUTRALE.


ORIA - CASTELLO: RISPOLVERANDO NEL BLOG RICORDO A ME STESSO CHE SONO SEMPRE STATO ATTENTO E VIGILE .... E GLI ALTRI?

Articolo pubblicato in questo blog il 25 giugno 2009. 

Image and video hosting by TinyPic

[Devo dire...... che stasera sono stato fermato per strada da un cittadino che conoscevo di vista il quale con modi fermi, ma garbati, mi ha rimproverato di non aver scritto un rigo su ciò che sta avvenendo all'interno del castello svevo, in considerazione anche del fatto che sono socio dell'ArcheoclubItalia e di aver preso posizione, pubblicamente, in altre circostanze (esempio necropoli messapica distrutta nell'area attuale seminario vescovile; basole Piazza Manfredi; rifacimento Palazzo Scazzeri, etc.). Tale concittadino mi ha informato altresì che avrebbe appreso da sua fonte confidenziale degna di fede che in questi giorni sarebbe pervenuta al Comune anche una lettera anonima che racconterebbe di presunte difformità nei lavori in corso al castello medesimo.
Ho spiegato all'interlocutore alcuni particolari a mia discolpa. Particolari che pubblico qui di seguito:
In data 16 Giu 2009 - ore 15:15 ho inviato ai soci ArcheoclubItalia di Oria, nonché alla Segreteria Nazionale di Roma una mail dal seguente contenuto:
Oggetto: Convocazione soci Archeoclub Oria.
Urge riunione soci Archeoclub Oria per discutere i seguenti argomenti:
1) - stante il raggiungimento da molti mesi del numero di 17 soci, ai sensi delle norme statutarie vigenti occorre eleggere democraticamente gli organi statutari fra noi soci di Oria;

2) - discussione e deliberazione sul da farsi circa scempio in atto su ristrutturanda facciata cinquecentesco Palazzo Scazzeri (già sede Cinema Roma) in Via F. Milizia. Leggere QUI: http://www.arpa-oria.com/2009/06/ricevo-e-pubblico-proposito-della.html;
3) - discussione e deliberazione sul da farsi circa lavori in atto all'interno del monumento storico Castello Svevo di Oria. Preciso che fonte confidenziale degna di fede mi ha riferito che esiste una corrispondenza fra Comune di Oria e competente Soprintendenza in ordine a presunte difformità nell'esecuzione dei lavori di ristrutturazione;
4) - Varie ed eventuali.
Pregasi dare riscontro alla presente al fine di concordare data, orario e luogo della riunione.
Se entro 48 ore dalla presente non riceverò adeguati riscontri, sarò costretto, mio malgrado, ad informare l'opinione pubblica, circa paralisi nostra associazione qui in Oria.

Grazie.
Distinti saluti.

Firmato: Cav. Francesco Arpa - cofondatore Archeoclubitalia ad Oria
(tuttora socio in quanto in regola con le norme statutarie)
----------------
Ho aspettato pazientemente ed invano dei riscontri positivi alla mia richiesta. Alle ore 17,39 del 23 c.m. mi perveniva la seguente mail a firma del Dr. Chiedi, referente provvisorio dell'associazione in parola.
"Caro Franco,
su sollecitazione di alcuni soci, sono stato invitato ad accertarmi che l'elenco degli associati, della sede di Oria, fornitami dall'Archeoclub Nazionale, non fosse mancante di qualche nome. A seguito di tale verifica, mio malgrado, devo confermarti che purtroppo non risulti fra i soci della nostra sede di Oria. Certo di aver chiarito l'impossibilità di una Tua convocazione per l'Assemblea odierna, ti invio i miei migliori saluti. Barsanofio Chiedi"

Ometto di raccontarvi altri particolari aberranti della vicenda, in considerazione anche del fatto che attendo riscontro dalla Segreteria Nazionale, avendo io fatto anche ricorso al Collegio dei Probiviri, in quanto sono convinto di essere in regola con il pagamento della quota sociale per l'anno in corso (vedasi ricevuta qui pubblicata) e quindi con le norme statutarie.
Concludo col dire che nessuno mi ha informato dell'esito della riunione ArcheoclubItalia tenutasi in Oria la sera di martedì scorso.
Se mi sarà possibile domani vedrò di poter attingere notizie più dettagliate presso qualche ufficio del Comune di Oria.
Di tanto mi premeva informare la cittadinanza oritana circa il mio comportamento sia da cittadino che da socio di un'associazione al servizio dei Beni Culturali.
Chi vuol conoscere i nomi degli altri soci della sezione oritana dell'ArcheoclubItalia cliccasse ==>QUI. Se qualcuno di voi lettori di questo blog vuol venire in soccorso dello scrivente può farlo scrivendo una mail a: archeocluboria@libero.it e
Grazie.]

domenica 21 luglio 2013

ORIA - VISITE GUIDATE AL CASTELLO IN CORSO.

ALLE PROSSIME ELEZIONI AMMINISTRATIVE DARO' IL MIO VOTO AL CANDIDATO SINDACO CHE...... (questo post potrà essere continuamente aggiornato)

Foto di archivio: ambulante con apicchio.
Già... proprio così! Darò il mio voto al prossimo candidato sindaco che si impegnerà, una volta eletto, a:
-  eliminare quella perla di statua che nelle intenzioni di qualcuno dovrebbe raffigurare Federico II di Svevia, ma in realtà sembra un fanciullo rachitico seduto su un cesso;
 eliminare il commercio ambulante di prodotti ortofrutticoli, ovvero vietare che vengano occupati marciapiedi, incroci stradali, rondò, piazzette. Che schifo ... fra l'altro..... vedere la merce esposta a pochi centimetri dall'asfalto e quindi a contatto con i gas di scarico delle auto;
-  modificare il regolamento sui cosiddetti DEHORS, vietando l'installazione su strade ad alta densità di traffico, sugli incroci, in prossimità di beni culturali (esempio Porta Manfredi);
- liberare i marciapiedi dai bidoni della spazzatura e dalle fioriere di privati cittadini e pubblici esercizi;
- liberare Parco Montalbano dalla presenza di certi soggetti;
- frenare la moda di installare "gazeboni" in legno sui tetti delle case in assenza di qualsiasi autorizzazione;
- dotare la città di un "piano colore" per evitare che ognuno  colori a proprio piacimento le pareti esterne delle case.

sabato 20 luglio 2013

ORIA - IL VIDEO DEL CONSIGLIO COM/LE DI IERI SERA SULLA QUESTIONE "CASTELLO"

ORIA - "RINUNCIARE AI BIGLIETTI OMAGGIO PER IL TORNEO" (Cons. Tommaso Carone dixit)

Movimento cittadino socio-politico ORIA E' 

PAGHIAMO TUTTI IL BIGLIETTO PER ASSISTERE AL TORNEO DEI RIONI PER L'ASSEGNAZIONE DEL PALIO 2013

            Si avvicina l'edizione 2013 del Torneo dei Rioni Oria ed è già partita la corsa ai biglietti omaggio per assistere e far assistere al grande spettacolo della Giostra Medievale del prossimo 11 agosto.
            Ogni anno la Pro Loco consegna al Sindaco, a consiglieri comunali, ad assessori ed a tante altre persone (più o meno personalità) biglietti e ingressi omaggio  per il campo del Palio, rinunciando ad un cospicuo introito economico: anche quest'anno ed in questi giorni stanno fioccando richieste ed anche pretese in tal senso, alcune davvero esilaranti.
            Ciò accade oggi, però, in un momento di crisi nera per i cittadini, per molti dei quali il biglietto -pagato!- del Torneo può essere che sia diventato uno sforzo economico al quale per orgoglio di rione e di cittadinanza non si rinuncia.
            E ciò accade oggi, in un momento in cui la Provincia di Brindisi sembra non abbia da dare alcun contributo alla manifestazione e la Regione Puglia sembra lo abbia ridimensionato considerevolmente.
            Ciò accade oggi, ancora, in un momento in cui l'amministrazione comunale sembra voglia tagliare i contributi ai Rioni cittadini, formidabile ed insostituibile volano di aggregazione e solidarietà sociale.
            Ebbene, mi rivolgo a Voi signor Sindaco e signor Presidente della Pro Loco per spazzare via questa ormai antipatica ed inattuale pratica dei biglietti omaggio, mi rivolgo alla Vostra sensibilità perché convinciate per primi consiglieri comunali e assessori e poi la platea dei richiedenti biglietto che il biglietto quest'anno, per le dettate ragioni, lo si compra tutti, per dare tutti il proprio contributo alla realizzazione e al successo della manifestazione.
            Stiamo dalla parte dei cittadini che non hanno il privilegio di una carica istituzionale, di un incarico pubblico, di un'amicizia che conta, e paghiamo tutti il biglietto per il Torneo, anche per i nostri ospiti, che non si capisce perché, qualcuno chiede e vorrebbe imporre siano ospiti a carico della collettività.
            Salvo, ovviamente, quelli istituzionali che per far play istituzionale Voi signor signor Sindaco e signor Presidente della Pro Loco vorrete  selezionare e ospitare.
            Così, probabilmente, rinunciando a qualche privilegio possiamo metterci la mano sulla coscienza perché, e mi rivolgo al Sindaco ai consiglieri comunali e agli assessori, non possono chiedersi privilegi ed accettare nel contempo come ineluttabile il taglio dei contributi ai Rioni: sui Rioni bisogna investire e trovare le risorse, sopratutto quelle già promesse, evitando di pregare bene, tessendone le lodi -a parole-, e razzolando male, limitandone gravemente di fatto la piena operatività e la capacità di iniziativa sociale.
            Cordialmente
Oria, 20 luglio 2013
                                                                                                          Avv. Tommaso Carone
                                                                                                           Consigliere Comunale
                                                                                                                      Oria è

ORIA - EMMA STASI: "NO ALLE BICI CONTROSENSO"

venerdì 19 luglio 2013

ORIA - CONSIGLIO COMUNALE.... CASTELLO

La proposta di delibera è stata votata all'unanimità dai consiglieri comunali presenti al momento della votazione: Vitto, Ferretti, Farina, Spina, Mazza, Carone, D'Ippolito, Pinto, Pasulo, Mauro e Giancarlo Marinò, Metrangolo. Il sindaco era assente per motivi di salute ed è stato sostituito ... ovviamente ... dal  suo vice, Ing. Claudio Zanzarelli.

ORIA - IN ANTEPRIMA LA PROPOSTA DI DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE DI OGGI. AUGURIAMOCI VENGA VOTATA ALL'UNANIMITA'


ORIA - CASTELLO: IL CONS. COM/LE FERRETTI PUR ELOGIANDO LEGAMBIENTE CHIEDE CHIARIMENTI CIRCA LE SPESE DI PULIZIA E MANUTENZIONE DEL VERDE CON SOLDI DEI CITTADINI.


Al  Sindaco Cosimo POMARICO Oria
 Alla d.ssa Antonella GOBBI -  RESPONSABILE SERVIZI SOCIALI Comune di Oria

Oggetto: Apertura al pubblico del Castello Svevo - impegno di spese per servizio di pulizia. 

 Ho preso atto dell’ottima iniziativa del Circolo Legambiente “Piaroa” di Oria che, dopo tanto tempo e grazie alla circostanza per la quale la sua Presidente ricopre l’incarico di custode giudiziario del ns. Castello, consentirà, seppur per alcuni giorni soltanto, l’apertura al pubblico del monumento. Auspico che, grazie all’intervento del Consiglio Comunale (che si terrà oggi alle ore 17,30, NdR), tale apertura non rimanga occasionale e possa essere prevista con maggiore continuità.
Tuttavia, non posso esimermi dal notare che, con determina n. 86 in data 9 luglio 2013 adottata dalla Responsabile dei Servizi Sociali, è stata impegnata una spesa per l’importo di € 1.800,00= da destinarsi, al predetto Circolo, per il rimborso delle spese di pulizia della sola Piazza d’Armi del Castello e delle sue altre parti visitabili. 
Orbene, con nota sindacale prot. n. 13077 in data 01/07/2013, era stata prevista l’erogazione del contributo predetto, assieme alla cura del verde della Piazza d’Armi del Castello, nonché la presenza di un Vigile Urbano per la vigilanza ed il controllo in occasione delle apertura straordinarie. 
Inoltre, dalla nota prot. arrivo 13621 in data 8 luglio 2013, inviata al Comune dal Circolo Legambiente “Piaroa”, è possibile evincere che le operazioni di pulizia, a fronte di cinque aperture pomeridiane e due aperture mattutine, saranno effettuate in due sole occasioni. 
 Pertanto a fronte della bontà dell’iniziativa, ma anche della sua eccezionalità, l’impiego delle risorse economiche appare eccessivo, salvo che non sia previsto che i visitatori, nell’arco dei 30 minuti di durata prevista per ogni singola visita in gruppo, vengano ammessi a consumare pasti o ad utilizzare i servizi igienici. 
Sarà, quindi, opportuno, se non necessario, che vengano chiarite le ragioni dell’ammontare dell’impegno di spesa in questione.
 Distinti saluti.
 Oria, lì 19 luglio 2013.
Cosimo FERRETTI - Consigliere Com/le - MOV.TO POL. "IO AMO ORIA"

giovedì 18 luglio 2013

ORIA - NON SOLO DEGRADO IN FONDO A VIA SPIRITO SANTO MA ANCHE INCROCIO MOLTO PERICOLOSO A CAUSA....

Già proprio così! Incrocio pericoloso per vari motivi: primo fra tutti il mancato rispetto della segnaletica stradale da parte della maggior parte degli utenti, i quali fanno finta di non vedere il segnale di STOP posto sia su Via Virgilio che  sulla strada che porta al sottoferrovia (vedere video qui pubblicato). In verità il segnale verticale  di STOP  posto su Via Virgilio se non fosse per la forma esagonale è quasi indecifrabile in quanto scolorito.Inoltre la segnaletica orizzontale è da molto tempo che non viene rinfrescata.

Conoscendo l'attenzione che i nostri amministratori comunali pongono a queste problematiche sono sicuro che il problema sarà a breve risolto .... magari con l'installazione di almeno due dossi artificiali ed il rifacimento della segnaletica degradata (sia orizzontale che verticale).

ORIA - IAT APERTO, OVVERO C'E' MA NON SI VEDE, C'E' MA NESSUNO SA DOVE SI TROVA ... VISTO L'ASSENZA DI CARTELLI.

Non mi è stato possibile scattare una foto nel mentre stamattina installavano i dissuasori di sosta in Via Papatodero, davanti all'ufficio IAT (INFORMAZIONI_ASSISTENZA_TURISTI).
Sono stato avvertito telefonicamente da due amici i quali al telefono si sono più o meno pronunciati così: "Qualcuno sta dando i numeri? E' fuori di testa? Possibile che non vi erano altri sistemi da utilizzare?"

In pratica per evitare che i soliti "civili" parcheggino le auto in quel punto (come raffigurato nella foto di circa un mese fa) Lor Signori del Potere hanno deciso di installare alcuni dissuasori di sosta identici a quelli che sono stati installati nei pressi del municipio (cliccare QUI).
Permettetemi di dire, molto sommessamente, che in quel punto di centro storico..... a me pare PROPRIO UNA STRUNZ...... quel tipo di "arredo urbano"! Vedere seguente foto.

E, sempre a proposito di stronzate, adesso ve ne cito una. Da circa un mese è entrato in funzione detto IAT e nessuno dei nostri amministratori comunali è stato capace di rendersi conto che non solo mancano adeguati cartelli informativi nei pressi dell'ingresso, ma mancano anche idonei cartelli (almeno in piazza Manfredi e piazza Lama) con tanto di testo e frecce indicanti la direzione da seguire per raggiungere lo IAT.

L'ufficio, presenziato da un dipendente comunale, è aperto (almeno fino al 24 luglio) per soli tre giorni e per poche ore: martedì e venerdì dalle ore 09,00 ale ore 13,00, e giovedì dalle ore 16,00 alle ore 18,00. Non dico una fesseria se vi dico che fino ad oggi sono stati pochissimi i forestieri (si possono contare sulle dita di una mano) che hanno messo piede in detta struttura.

Da cittadino e contribuente oritano, vista la carenza di dipendenti comunali (che si accentua nel periodo estivo per la fruizione delle ferie), suggerisco al sindaco di chiudere detto IAT in attesa di tempi migliori.

mercoledì 17 luglio 2013

ORIA - FINORA POCHISSIME ADESIONI PER IL CONCORSO "MISS JUDEA". COSA ASPETTANO LE BELLE FANCIULLE ORITANE?

Quest'anno il direttivo del Rione Giudea, al fine di evitare le critiche di molti oritani circa la decisione di consentire la partecipazione a ragazze forestiere, aveva ristretto la partecipazione alle sole residenti in Oria.
Purtroppo tale scelta si è rivelata errata se si considera che fino ad oggi sono state circa dieci le domande di partecipazione al concorso fissato per il 27 luglio, per eleggere la capodama ed altre dame del rione, in occasione del Corteo Storico e Torneo edizione 2013.
Ho motivo di ritenere che, nel caso detta situazione di scarsa partecipazione dovesse perdurare ancora per qualche giorno, il direttivo del rione si vedrà costretto a modificare il regolamento per consentire   la partecipazione a ragazze forestiere, le quali anche quest'anno si erano presentate numerose.

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

ORIA - GRAVE SITUAZIONE DI DEGRADO NEI PRESSI DELLE CASE POPOLARI DI VIA SPIRITO SANTO.

Al Signor Sindaco Oria
All'assessore ai Lavori Pubblici Oria
All'assessore al Decoro Urbano Oria
Al Dirigente l'UTC Oria
Al Responsabile p.t della Polizia Municipale Oria


Potrei limitarmi alla pubblicazione delle seguenti foto per lanciare un segnale a Lor Signori della politica oritana ed ai funzionari comunali, ma voglio aggiungere qualche parola, ovvero pochissime parole:  E' UN VERO SCHIFO!
I residenti di quel palazzo hanno chiesto più volte (ed a varie persone "che contano") la pulizia dell'area verde prospiciente, ed in particolare la pulizia e/o bonifica dell'adiacente canale soprannominato della Pezza dell'Abate, ove a causa delle numerose erbacce infestanti (verdi e rigogliose, grazie alle piogge di questo mese) si annidano animali di varie specie (zanzare, vespe, ratti e finanche rettili). 
Come documentano le foto da me scattate vi sono altresì delle erbacce secche (stoppie) che in caso di incendio (colposo, accidentale o doloso) potrebbero procurare seri problemi a detti residenti.
Ogni loro appello è risultato vano  e sfido chiunque a mettersi nei  panni di quei residenti che devono privarsi dall'aprire una finestra, una porta, oppure far giocare i bambini nel piazzale antistante il fabbricato.
Ciò premesso mi affido alla sensibilità delle S.V. illustrissime per gli interventi che il caso richiede .... con estrema urgenza.
Grazie.












 

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...