mercoledì 18 dicembre 2013

AD ORIA RISCHIO SCUOLE SENZA RISCALDAMENTO PER 2-3 ANNI. SERVONO SOLDI PER RIPARARE IL CAMPO SPORTIVO. (I BAMBINI NON SI AMMALERANNO, ANZI STARANNO MEGLIO, parola di G. Marinò, cons. com/le)

Immagine casuale tratta dal web
  Testo tratto dal verbale del Consiglio Comunale del 30.11.2013, pag.34, intervento del consigliere Giancarlo Marinò:
[Facciamo un calendario delle opere principali perché chi vi parla - e voi lo sapete tutti - in tutte le riunioni l’ho sempre detto, ho sempre cercato di parlare, il campo sportivo che è un argomento che mi è venuto a caso oggi così è da un anno che io lo porto avanti, però possiamo anche non fare San Domenico, possiamo anche lasciare i bambini delle scuole due, tre anni senza riscaldamento, Sindaco, non si ammalano senza riscaldamento, si mantengono stagionati e quindi fanno anche gli anticorpi. Ci sono 150 famiglie che ogni giorno vanno al campo sportivo e giocano sulle pietre, perché abbiamo un campo sportivo che fa letteralmente schifo, con un impegno di pochi soldi riusciamo a portare a compimento un’opera che vale alla pari di piazza San Domenico, delle scuole, delle palazzetto e di tutte le cose.]

Già.... proprio così! Per il Consigliere G. Marinò il campo sportivo è una priorità. Per altri della maggioranza era una priorità spendere circa 70mila euro per il rondò ed il prato inglese nei pressi del municipio; per altri ancora era una priorità spendere dei soldi in Piazza Donnolo (ivi compresa la spesa per innaffiare l'erba); per altri ancora era una priorità  spendere 7mila euro per alcuni cipressi e tanti arbusti malconci di oleandro piantumati dentro e fuori il cimitero nuovo); per altri ancora era una priorità comprare delle bandiere a tema natalizio per addobbare la città, realizzare un prodotto audiovisivo e fare installare  delle luminarie (per una presumibile spesa complessiva  di circa 17mila euro).

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...