martedì 17 dicembre 2013

ORIA - SE NON AVETE PAGATO LA TARES NON ANDRETE INCONTRO AD ALCUNA SANZIONE FIN QUANDO NON RICEVERETE UNA RACCOMANDATA. PAROLA DI ASSESSORE IACOVAZZI.

 Già..... proprio così! Ho taciuto fino ad oggi per non rischiare di essere tacciato come istigatore, sobillatore, fomentatore, dal sindaco Pomarico e dai suoi sodali, ma oggi che è scaduto il termine per pagare la prima rata della Tares, non me la sento più di tacere.

Ph. Mimino D'Elia
Durante i lavori del Consiglio Comunale dell'8/11/2013, e precisamente quando si discuteva di Regolamento Tares, l'assessore con delega ai Tributi-Bilancio, avv. Maria Grazia Jacovazzi, interloquendo col consigliere di maggioranza Pietro Pasulo, così dichiarava:
[.....i bollettini (non é prevista l'autoliquidazione come per TARSU) arriveranno dall'Ufficio Tributi con lettera semplice per cui se non si riesce a pagare una rata non ci saranno sanzioni, ci sarà la maggiorazione successivamente delle spese postali della raccomandata.]
Detta dichiarazione è riportata a pagina 10 del verbale appresso riportato.
Aggiungo che io nell'occasione ero presente e le mie orecchie udirono una frase del consigliere G. Marinò, non riportata nel verbale poichè pronunciata a microfono spento. La frase era questa: "E' vero. Io di recente ho pagato la Tarsu del 2011 senza alcuna sanzione".

Ciò premesso, ritengo di poter affermare che è errata (voglio essere buono) la parte  della lettera TARES spedita ai contribuenti oritani, laddove è scritto "...in caso di omesso o parziale versamento del tributo sarà applicata la sanzione del 30%, oltre gli interessi legali."

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...