martedì 3 dicembre 2013

ORIA - PALAZZETTO DELLO SPORT INAGIBILE: PUBBLICA DENUNCIA DEI CONS. COM/LI MAZZA E CARONE.


PALAZZETTO DELLO SPORT INAGIBILE

Se il Sindaco Pomarico avesse ascoltato gli incessanti inviti di “Oria è”, di tanti dei suoi aderenti, del suo assessore e del suo consigliere, formulati sin dal suo insediamento non saremmo di fronte a un vero e proprio dramma (!): la completa e vergognosa rovina del nostro (una volta) bellissimo palazzetto dello sport e proprio per questo bene fa oggi il consigliere Angelo Mazza a denunciarne il degrado (cliccare QUI e QUI).
      
Tante volte abbiamo tentato di convincere il Sindaco che l'intervento di ristrutturazione non era
rinviabile, che potevano utilizzarsi le risorse previste da un mutuo contratto dalla precedente amministrazione Ferretti, che per non impattare eccessivamente sul famoso “patto di stabilità” le somme potevano spendersi in più esercizi finanziari, magari in due o tre tranches annuali: ci siamo trovati davanti un vero e proprio muro di gomma.

 Niente da fare, le priorità sono sempre state altre, quelle che rendono politicamente di più (secondo qualcuno, non le regole della buona amministrazione!), magari che rendono qualche singolo voto in più facendo qua e là marciapiedi, pezze di asfalto, anonimi monumenti e statue, brevi o piccole strade di campagna e altre varie amenità.

Tutte cose importanti per carità, si tratta solo di stabilire le priorità e le modalità di distribuzione delle risorse tra le varie esigenze: è ovvio che, purtroppo, e sino ad oggi per l'amministrazione Pomarico il palazzetto dello sport non era né una priorità né ha mai meritato alcuna considerazione nell'ambito delle opere pubbliche da realizzarsi o da completarsi.
Gli occhi e le attenzioni di qualcuno, forse di troppi, erano letteralmente voltati dall'altra parte!

D'altronde, questo modus operandi è stata una delle ragioni che ci hanno indotto a revocare l'appoggio al sindaco Pomarico.

Oggi, invece, il palazzetto deve diventare una priorità, non si sprechino altre risorse in interventi provvisori o non risolutivi, si programmi la spesa per le opere pubbliche e si metta mano all'avvio dei lavori non più procrastinabili, speriamo (non vorremmo disperiamo) che il Sindaco si faccia promotore e garante della soluzione di questo problema, speriamo (non vorremmo disperiamo) che anche il Sindaco sia convinto che la Città non può perdere una così importante struttura!

 Il Consigliere Comunale del Movimento Oria è
Avv. Tommaso Carone

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...