venerdì 29 novembre 2013

INSODDISFATTO IL CONS. COM/LE CARONE CIRCA LA RISPOSTA AVUTA DAL SINDACO IN ORDINE ALL'UTILIZZO DI ALCUNI LOCALI DELLA SCUOLA ELEMENTARE.

 Movimento cittadino socio-politico "Oria è"
– Gruppo Consiliare -

 AL SIGNOR SINDACO DI ORIA 

INTERROGAZIONE EX ART. 21 REG. CONSIGLIO COMUNALE - Utilizzo immobili comunali – Edificio refettorio complesso scolastico Camillo Monaco - CHIARIMENTI

Egregio Signor Sindaco,
 di seguito alla mia interrogazione trasmessa via pec lo scorso 26 novembre alle ore 17.16 e alla Sua risposta prot. n. 22904, ricevuta via pec il successivo 27 novembre alle ore 11.51, per comunicarLe che detta risposta mi lascia del tutto insoddisfatto ed anzi con ancora più dubbi e preoccupazioni di prima.
 Mi consenta, quindi, di contestare il merito stesso del contenuto della Sua risposta, che viene a seguito di “...una approfondita indagine...” (così da Lei stesso qualificata) svolta in qualche ora della mattina del giorno dopo l'invio della mia mail.
 Intanto non vengono dissipati i dubbi su quanto realmente accaduto nel refettorio del complesso scolastico Camillo Monaco poiché Ella afferma che non sarebbe “...stata mai rilasciata alcuna autorizzazione a privati per uso estraneo alle attività istituzionali previste...” ma non dice se la Sua “...approfondita indagine...” abbia effettivamente accertato se qualcosa di simile a quanto da me denunciato sia ivi realmente accaduto sebbene, ovviamente,
a Sua insaputa o di qualcun altro che debba rispondere della custodia e delle chiavi della struttura: tanto mi preoccupa poiché la vendita commerciale di apparecchiature sanitarie da parte di una ditta commerciale privata, cui avrebbero partecipato circa 18 coppie di coniugi, sarebbe invece realmente avvenuta per quel che consta a me in base alle informazioni in mio possesso.
 Inoltre, la Sua risposta è ampiamente insufficiente poiché Lei mi risponde che “...detti locali vengono utilizzati da diverse associazioni per deposito temporaneo degli attrezzi necessari per le manifestazioni pubbliche e, che, in caso di avverse condizioni atmosferiche, per lo svolgimento di brevi allenamenti di giovanissimi sbandieratori, così come avvenuto mercoledì 20 novembre scorso...” ma nulla mi dice su quali siano i provvedimenti autorizzativi e/o concessorii rilasciati a queste (quali ???) associazioni, che hanno in uso ovvero sono affidatarie dei locali del refettorio del complesso scolastico Camillo Monaco: si rammenta che sul punto il regolamento comunale reca ben precise norme.
Ancora, nulla mi dice, egregio signor Sindaco, degli altri immobili comunali, e dei relativi provvedimenti autorizzativi, che dall'inizio del Suo mandato siano stati concessi in uso a soggetti pubblici o privati, fatti e circostanze che pure Le avevo richiesto nella mia interrogazione e sui quali Lei deve rispondere.
Attendo più ampia, precisa e particolareggiata risposta, considerata la delicatezza dell'argomento e degli interessi pubblici in gioco, anche al fine di valutare e verificare come gli immobili comunali vengano utilizzati e se essi siano stati affidati a soggetti privati secondo procedure legittime e trasparenti in ossequio al disposto del regolamento comunale in materia.
Con osservanza.
Oria, lì 29 novembre 2013

Il Consigliere Comunale di "Oria è "
Avv. Tommaso Carone

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...