mercoledì 11 settembre 2013

ORIA -SPAZZAMENTO STRADALE: CHI LO HA VISTO? QUALCUNO SI STA ARRICCHENDO ILLECITAMENTE? QUALCUNO STA CHIUDENDO GLI OCCHI?

La seguente foto è stata da me scattata ieri mattina in una via (non centrale) di Francavilla Fontana. Un operatore Monteco da solo, appiedato, era intento a spazzare manualmente. Perchè ciò non avviene anche ad Oria, nonostante sia previsto dal capitolato d'appalto e dal progetto di esecuzione dei servizi della Monteco?
Dopo aver letto quanto appresso (PROGETTO DI ESECUZIONE DEI SERVIZI) ditemi se non vi viene spontaneo porvi la seguente domanda: "Chi si sta arricchendo ILLECITAMENTE a nostre spese?
Autorità per la Gestione dei Rifiuti Urbani nel Bacino BR2
PROGETTO DI ESECUZIONE DEI SERVIZI
Monteco-Cogeir - Relazione Tecnica Generale
Servizio di spazzamento.
[Il servizio di spazzamento "pensato" per tutti i comuni dell'Ato non poteva non essere messo in relazione con il modello di raccolta porta a porta che l'Ati si prefigge di praticare nei centri storici e nei centri urbani di ogni comune.
La scomparsa dei contenitori stradali, infatti, potrebbe innescare fenomeni di presenza di buste di rifiuti lungo le strade, dovute a possibili abbandoni incontrollati e/o a mancato rispetto degli orari di passaggio dei mezzi "porta a porta" da parte dell'utenza. Se a questo si aggiunge che le spazzatrici, pur garantendo una maggiore produttività, hanno limiti operativi dovuti ai noti vincoli fisici e architettonici: marciapiedi alti o ampi, alberature in cunetta o sul marciapiede, strade strette e con pavimentazione non uniforme, ecc., appare chiaro che allo spazzamento manuale, nell'appalto in oggetto, non si possa rinunciare. A questo scopo, l'Ati, pur rispettando le indicazioni dell'art.86 del Capitolato d'Appalto, ha inteso proporre un servizio di spazzamento integrato manuale e meccanico. Nel centro urbano e nel centro storico di ciascun comune sono state previste zone di intervento con doppia squadra operativa manuale e meccanica. Per ciascuna zona un operatore, munito di scopa e soffiatore a spalla e servito da motocarro a metano con vasca da 2,6 mc precederà lungo il percorso la spazzatrice meccanico aspirante.
Questa provvederà a bonificare i rifiuti presenti sulla carreggiata e "preparati" dall'operatore manuale, che, con l'ausilio dell'attrezzatura in dotazione ha provveduto ad allontanare dagli spazi sottostanti le auto in sosta, dai marciapiedi, ecc.. Le due squadre si coordineranno al fine di garantire il massimo standard di pulizia previsto, perseguendo tempi e modalità operative che di volta in volta ed in funzione del livello di "sporcizia" stradale, si renderanno necessarie. La presenza di operatori addetti allo spazzamento manuale con motocarro a vasca consentirà di prelevare eventuali buste e di svuotare bidoncini messi a marciapiede dopo il passaggio dei mezzi di raccolta.
Il soffiatore a spalla dato in dotazione consentirà, come detto; la pulizia del manto stradale nei punti di difficile raggiungimento con le normali scope in poliammide (auto parcheggiate, cunicoli, ecc.).
Le spazzatrici previste in ciascun comune saranno del tipo meccanico-aspirante, con sistema di filtrazione delle polveri aspirate.
In tutti i comuni verranno impiegate spazzatrici da quattro mc, solo nel comune di Francavilla, per le zone esterne e per la zona industriale - commerciale, è prevista l'impiego di un ulteriore modello da 6 mc.
Le dimensioni e le quattro ruote sterzanti della spazzatrice da 4 mc, come evincibile dalle schede tecniche e depliants, le assegnano versatilità consentendone la carrabilità anche nei centri storici. Il servizio di spazzamento interesserà, quindi, le strade, i portici, i viali dei giardini, le aree a verde, i parchi, i marciapiedi, i parcheggi, le piazzole di sosta e tutte le strade e piazze pubbliche o destinate ad uso pubblico, caratterizzate da una pavimentazione permanente. Particolare attenzione sarà dedicata alla pulizia delle aree in cui si svolgono mercati, manifestazioni, eventi, ecc. Il servizio comporterà la rimozione di tutti i rifiuti quali, pulviscolo, cartacce, rottami, foglie, escrementi di animali, fango, e così via, compresi quelli presenti nelle fioriere.
I rifiuti provenienti dallo spazzamento manuale saranno raccolti e trasferiti nell'ordinario circuito di raccolta della frazione residuale non riciclabile. Essi, infatti, una volta raccolti negli appositi bustoni, verranno trasferiti sui mezzi di supporto e immessi per travaso nell'ordinario ciclo della frazione residuale. Da qui, saranno, poi, trasportati al sito di smaltimento, attraverso i compattatori.
I rifiuti contenuti nel cassone delle spazzatrici, invece, saranno conferiti direttamente dagli stessi mezzi alla discarica di bacino.
Il servizio di spazzamento interesserà anche i cimiteri di tutti i comuni e gli agri dei comuni con interesse residenziale (Oria, Ceglie, Francavilla, Latiano, Villa Castelli e San Michele Sal.).
La zonizzazione delle aree di spazzamento è stata fatta nell'allegato 6). Nelle cartografie ivi presenti, vengono individuati, per ciascun comune, zone di lavoro per squadra combinata meccanico - manuale pari a circa 20 - 25 km nelle zone esterne al centro storico e lunghe 3-5 km. nei centri storici. Tali lunghezze sono state determinate in funzione della produttività media della squadra di intervento:
- produttività della spazzatrice: 18 - 22 km in un turno ordinario;
- produttività operatore manuale con motocarro: 2 - 4 km in turno ordinario.
Il sistema organizzativo con le frequenze di servizio previste nelle tre zone dei territori di ciascun comune vengono sintetizzati nel riquadro che segue:
(Cliccare sull'immagine per ingrandire)

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...