mercoledì 18 settembre 2013

ORIA - I CONSIGLIERI DI OPPOSIZIONE (MENO UNO) CHIEDONO A METRANGOLO DI DIMETTERSI DA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO (PER PASTROCCHIO REVISORI DEI CONTI)

COMUNICATO STAMPA

Il 4 settembre 2012, poco più di un anno fa, fu scritta nel Consiglio Comunale di Oria una delle pagine più vergognose che la storia della politica cittadina ricordi. Accadde che una maggioranza male organizzata ed incapace, allo scopo di conseguire ad ogni costo interessi di parte in occasione del rinnovo dell’Organo di Revisione Contabile, pur messa alle corde da una numericamente scarsa opposizione, decise di gestire nel peggiore dei modi l’elezione del Collegio dei Revisori, dimostrandosi finanche disposta a ridurre in carta straccia i più elementari
principi di democrazia. Accadde, in particolare, che il Presidente del Consiglio Comunale si piegò, anche a grave detrimento della propria dignità personale, alle necessità del momento della sua maggioranza malgrado il suo ruolo istituzionale, super partes e di garanzia del regolare svolgimento dei lavori assembleari nel massimo rispetto di ogni consigliere comunale al di là della sua appartenenza politica. Non soddisfatto del risultato della elezione svoltasi regolarmente, cioè secondo le regole da egli stesso fissate, dopo una pretestuosa pausa dei lavori arbitrariamente imposta al Consiglio Comunale, Il Presidente Metrangolo ribaltò a suo piacere il risultato dello scrutinio attraverso la modifica delle regole di voto dopo che si era già votato, generando quindi un atto palesemente illegittimo. Il Presidente del Consiglio Metrangolo arrivò addirittura a rettificare le proprie precedenti indicazioni sulle modalità di voto, già riportate a verbale. Evidentemente qualche “professorone” di Diritto Amministrativo, nelle segrete stanze municipali, durante la pausa, lo aveva convinto a sacrificare la propria dignità per fare grave scempio di diritto e di democrazia.
È come se in una partita a carte un giocatore, dopo aver visto tutti i punti di chi è seduto al suo tavolo, pretendesse di modificare le regole del gioco a proprio piacimento e secondo il proprio interesse.
Un anno fa abbiamo urlato, inascoltati, che il Tribunale Amministrativo avrebbe senz’altro posto rimedio e poi, pazientemente, abbiamo atteso la sentenza che, nonostante sia giunta dopo ben un anno dai fatti narrati, non si è risparmiata (e diversamente non poteva essere) nel descrivere il grandioso disastro compiuto dal Presidente del Consiglio che, pur avvisato delle conseguenze, con il proprio operato di fatto ha messo in serio pericolo una serie di importanti atti adottati dall’Amministrazione Comunale in questi ultimi dodici mesi ed ha costretto il Comune a sostenere spese legali (per adesso solo quelle) che pagheremo tutti noi cittadini.
Non è giusto che ciò accada! Non è giusto che un ruolo così importante sia svolto da chi non ha alcuna esitazione nel mettere la propria serietà e finanche i propri principi morali in secondo piano rispetto a miseri interessi di bottega!
Ci rivolgiamo al Presidente del Consiglio Comunale di Oria Antonio Metrangolo, per la seconda volta da quando ricopre tale incarico, per chiedergli di compiere un atto di responsabilità, rassegnando immediate dimissioni dalla funzione di Presidente del Consiglio Comunale. Prendere atto degli errori compiuti e delle scelte e degli atteggiamenti sbagliati rappresenta un atto nobile, soprattutto se posto a salvaguardia di valori supremi quali, primo fra tutti, la propria dignità personale.

Chiediamo ad Antonio Metrangolo di dimettersi immediatamente da Presidente del Consiglio perché, per usare sue stesse parole, ha dimostrato di non meritare di stare seduto su quella sedia.
Sulla vicenda ci riserviamo tuttavia di  intraprendere ulteriori azioni presso tutte le sedi competenti a salvaguardia dei più elementari principi di giustizia e legalità e, perciò, nell’interesse della intera cittadinanza.
Oria, 17 settembre 2013.

Firmato: 
Ermanno Vitto (Consigliere Comunale “P.D.L.”)                                                  
Leonzio Spina (Consigliere Comunale “La Puglia Prima di Tutto”)                               
Cosimo Ferretti (Consigliere Comunale “Io Amo Oria – Io Amo l’Italia”)  
Angelo Mazza (Consigliere Comunale “Io Amo Oria – Io Amo l’Italia”)     
Giuseppe Carbone (Consigliere Comunale “Impegno Sociale”)                   

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...