domenica 18 agosto 2013

ORIA - ANCHE LA "SHIT ART" PER PROMUOVERE IL TERRITORIO (dopo il progetto pilota STREET ART)

Per la STREET ART oritana cliccare QUI.

Per la SHIT ART cliccare QUI, oppure cercare in Google.

 Son trascorsi oltre quattro mesi dal giorno in cui la giunta comunale di Oria ha deliberato che avrebbe adottato "....rimedi di altra natura, più incisivi e appropriati, finalizzati a debellare completamente il malcostume dell'abbandono dei rifiuti" (Cliccare QUI)  e i soliti PORCI continuano imperterriti a insozzare e degradare buona parte del contado, ben consapevoli che le parole scritte in quella delibera altro non erano che .......

Stamattina casualmente ho percorso una strada di campagna che porta in contrada Santoro (e al B&B Le Chianche di Mario Pagano), indicata con una linea rossa nella cartina di Google (vedere ultima immagine pubblicata in questo post) ed ho scoperto una vera e propria discarica a cielo aperto come comprovato da numerose foto.

 E dire che lo Statuto Comunale (in vigore dal 1992, ma fino ad oggi rimasto incompiuto in vari articoli) prevede all'art.18 l'istituzione della "Consulta sull'Ambiente" proprio per combattere il degrado ambientale causato anche da problematiche legate alla raccolta dei rifiuti solidi urbani.
Detto articolo (e relativo regolamento attuativo) non è stato mai portato a termine e quindi la Consulta sull'Ambiente è rimasta sulla carta.
Art. 18 (Statuto) Funzioni del comune in materia di tutela ambientale.
1 . Il Comune, avvalendosi delle strutture pubbliche e private del territorio, competenti per legge, svolge le funzioni amministrative concernenti il controllo dell’inquinamento atmosferico proveniente da impianti termici ed industriali; il controllo dell’inquinamento derivante dallo smaltimento dei rifiuti solidi, privilegiando quei processi che maggiormente tutelano l’ambiente ed il sottosuolo (acque freatiche e sorgentifere) ed il recupero energetico: il controllo, in sede di circolazione, dell’inquinamento atmosferico ed acustico prodotto da autovetture e motoveicoli; la rilevazione, il controllo, la disciplina e la prevenzione delle emissioni sonore.
2 . Nell’esercizio delle funzioni di cui al comma precedente si osservano le norme statali e regionali vigenti.
3 . Viene istituita la Consulta per l’Ambiente. Essa ha lo scopo di favorire un apporto consultivo alla Amministrazione Comunale su temi attinenti alla tutela dell’ambiente: ed alla sua valorizzazione, all’educazione ed all’informazione in campo ambientale. La sua composizione ed il funzionamento sono disciplinati da apposito regolamento comunale.


Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...