venerdì 12 luglio 2013

ANCHE IL SINDACO DI ORIA HA FIRMATO LA PETIZIONE PER IL CASTELLO.

Il Sindaco Pomarico ha sottoscritto la petizione on line ed ha invitato a sottoscriverla. Ero rimasto un po' dispiaciuto nel non vedere tra i primi firmatari della petizione il nostro Sindaco ed invece, in chiusura di giornata, allo scadere dei primi 7 giorni, quando avevamo  raggiunto quasi le 1800 firme, la piattaforma ci change.org mi ha inviato la mail che aspettavo, Mimino Pomarico, sindaco di Oria ha sottoscritto la petizione. 
Possiamo dire che siamo a metà dell'opera. 
Lo siamo perchè nelle mie intenzioni, la petizione aveva anche e soprattutto un destinatario occulto. La petizione oltre a rivolgersi all'autorità giudiziaria  si rivolgeva anche e soprattutto al sindaco di Oria,  alla sua Giunta e a tutti consiglieri. Si rivolgeva a loro perchè petizione e firme non possono sostituirsi a chi riveste un ruolo istituzionale e ricopre il ruolo di difendere, tutelare e promuovere gli interessi del proprio territorio e dei propri cittadini.
Il progresso di Oria può passare solo attraverso lo sviluppo del Turismo. Oria deve essere capace di attrarre il turista perchè, al di là della sua non comune bellezza, Oria deve riuscire a fare sinergia coniugando Turismo religioso, enogastronomico, medievale con il suo Torneo  e soprattutto Culturale con il suo Castello, con le sue Mummie  e con i suoi siti Archeologi da valorizzare. Il castello fruibile per fini culturali rappresenta il cappello a tutto questo. 
Solo il Castello potrà fare da ariete e da traino a tutto questo, solo il Castello potrà elevare l'offerta qualitativa del turismo di Oria.Dall'analisi dei dati della petizione  (provenienza dei firmatari e relativi commenti) emerge un risultato chiaro. 
Il Castello di Oria interessa ai cittadini di tutta Italia che  chiedono, un Castello sempre aperto da poter venire a visitare.
 Da Torino a Venezia, da Milano a Roma chiedono di visitare il Castello e quindi di pernottare nei nostri B&B, mangiare nei nostri Ristoranti e portare con se, al rientro a casa, le scarpette del Bar Carone.La firma del Sindaco di Oria mi lascia sperare che qualcuno dei Consiglieri Comunali si faccia parte diligente, così come mi è stato detto da uno di loro, per richiedere un Consiglio Comunale monotematico, per dare al Sindaco, se questi lo dovesse richiedere,  un mandato pieno affinché di concerto  con l'autorità Giudiziaria e  Lega Ambiente si possano creare le condizioni per cogliere tutto questo.
Cordiali saluti.
Angelo Lippolis

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...