lunedì 24 giugno 2013

ORIA - IN QUESTI GIORNI IL POSTINO STA CONSEGNANDO BEN 953 RACCOMANDATE NEI CONFRONTI DI PRESUNTI EVASORI TOSAP E ICP

Già proprio così! Sono raccomandate contenenti avvisi di accertamento d'ufficio relativi e PRESUNTA EVASIONE Tassa Occupazione Suolo Pubblico e Imposta Comunale Pubblicità.
Pare che la maggior parte dei destinatari di dette raccomandate (730 per la TOSAP e 223 per la ICP) hanno invece regolarmente pagato (negli anni 2011 e 2012) quanto viene oggi loro contestato.
Per chi è in grado di esibire la ricevuta di pagamento il tutto si risolve con una piccola perdita di tempo presso l'ufficio della detta gestrice, la ANDREANI srl, ove due gentili impiegati oritani fotocopiano l'attestazione di pagamento ed appongono timbro di annullamento provvisorio sulla copia della lettera esibita dal contribuente, in attesa che venga poi emesso e notificato formale annullamento.
 Ovviamente possono esserci anche casi di persone che, per vari motivi,  non riescono a trovare la ricevuta di pagamento e quindi saranno costrette a pagare oltre il 150% di quanto già pagato (esempio: per un contestato omesso pagamento di TOSAP pari a 24 euro, oggi si è costretti a pagare ben 37 euro).

 Viene spontaneo chiedere: 
"Qualcosa non ha funzionato? Dove?
 In qualche ufficio del Comune, oppure nel sistema di lavoro della ANDREANI srl?
 Gli uffici postali in che modo comunicano al Comune l'avvenuto pagamento dei tributi da parte dei cittadini?
Quale ufficio del Comune gestisce la relativa banca dati?
Chi è il funzionario responsabile?
In caso di annullamento dell'avviso, risulteranno spesi inutilmente ben 5 euro per ogni raccomandata. Qualcuno pagherà per questo spreco di denaro pubblico?
L'assessore al ramo si degnerà di approfondire il caso e di chiedere eventualmente scusa PUBBLICAMENTE a tutti quei contribuenti che sono stati marchiati  come EVASORI ???"

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...