sabato 18 maggio 2013

ORIA - LA GIUNTA COMUNALE DECIDE DI CHIEDERE LA "REVOCAZIONE" DELLA SENTENZA CON LA QUALE ERA STATA CONDANNATA DAL CONSIGLIO DI STATO AL PAGAMENTO DI CIRCA 10OMILA EURO IN FAVORE DI ALB. ANTONINI PER IL MANCATO RILASCIO DI UNA CONCESSIONE EDILIZIA.


 
 La vicenda alla quale mi riferisco è un tantino lunga e non  ritengo opportuno riassumerla tutta.
Chi ha interesse ad informarsi e/o rinfrescare la memoria, dopo aver visto il suddetto video di Telerama, può servirsi dei seguenti link:





Personalmente ritengo che l'amministrazione comunale ha perso un anno di tempo per deliberare   circa la revocazione delle sentenze del Consiglio di Stato (n. 6296/2011 e n. 6010/2012) se si considera il contenuto di una specifica interrogazione al sindaco Pomarico, datata 4.5.2013, a firma dei sei consiglieri comunali di opposizione.

Intanto il Consiglio Comunale, nella prossima seduta è chiamato a deliberare sul debito fuori bilancio di circa 100mila euro rivenienti dalla sentenza del Consiglio di  Stato n. 6010/2012.
  
Ah...... dimenticavo di dirvi una cosetta: il geometra Alberto Antonini è legato da rapporto di parentela sia con Massimo Ferrarese che con Gianfranco Sorrento. Nel corso degli ultimi dodici mesi il primo ha cessato di essere presidente della provincia di Brindisi, mentre il secondo ha abbandonato la casacca della maggioranza che governa la città di Oria.

Mi/vi state chiedendo: "E CHE CI AZZECCA?"
Vi rispondo così: "Forse .... un'amata minchia! ....... Forse!"

Forse vi interessa anche sapere che è già stata impegnata la somma di seimilacinquento euro per l'avvocato Nicola Massari, difensore del  Comune?

Ed io pagooooooooooo ................. diceva il grande Totò!

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...