mercoledì 27 giugno 2012

ORIA - APPROVATO IL PROGRAMMA DI ATTIVITA’ AUSER.

Comunicato stampa
ORIA - Il circolo Auser ha approvato il programma delle attività associative che saranno svolte nella città di Oria a partire dal prossimo mese di settembre. Il consiglio direttivo, infatti, nella scorsa seduta, ha stabilito di avviare il calendario turistico sociale che prevederà ogni prima domenica del mese l’escursione degli anziani presso una località turistica regionale.
Altro importante appuntamento è quello con la cultura e l’educazione sanitaria che sarà svolto in collaborazione con l’Università Popolare Oritana “Mons. Armando Franco”, dove una volta al mese saranno organizzati degli incontri su alcune tematiche sanitarie e non solo, di particolare interesse pubblico.
Infine, dal prossimo mese di settembre, con il coinvolgimento delle scuole e degli istituti scolastici e delle Associazioni di Volontariato di Oria, sarà avviata una campagna di raccolta fondi per l’acquisto e la relativa donazione di due defibrillatori alle scuole elementari di Oria.
Insomma, afferma il coordinatore del circolo oritano Gianfranco Sorrento, la nostra associazione si appresta così ad entrare nel vivo delle attività che perseguono l’obiettivo di aggregare i nostri anziani, far trascorrere loro momenti di relax, di impegno e di solidarietà, ma soprattutto rafforzare in loro il sentimento di autostima, facendoli sentire seriamente utili a loro e agli altri.
Maria Donatiello
Presidente

ORIA - STANOTTE IGNOTI BASTARDI HANNO RUBATO LE PENTOLE IN RAME DEL RISTORANTE LUCE. CHICCHINA, LA PROPRIETARIA E' MORTA CIRCA 2 SETTIMANE FA.

Già proprio così .... Chicchina la Billoni (all'anagrafe Carmela Danese), due settimane fa, all'età di 83 anni, fa è volata in cielo.
Chicchina che aveva "ereditato" il soprannome dal marito Cosimo, per molti anni ha gestito insieme alla sorella Titina il tipico Ristorante-Trattoria "Luce", ubicato in Piazza Manfredi, subito dopo l'omonima Porta.
Quel locale era un punto di riferimento importante per gli oritani ed i forestieri. Il suo interno, ben visibile dall'esterno, sprigionava un fascino particolare, grazie a quella parvenza di pulizia, dovuta all'aspetto sempre lindo delle simpatiche sorelle Danese (meglio conosciute come "li Billuni"), indaffarate a preparare per i loro avventori ogni "ben di Dio", servendosi di padelle, tegami, pentole, etc. in rame rigorosamente pulito e luccicante.
Inutile evidenziare che il "profumo" (tipico di ottimo ragù, brasciole, purpetti e marretti) che fuoriusciva dal locale, quando era in attività, era la migliore forma di pubblicità.
L'abitazione delle due sorelle era attigua al ristorante, nel vicolo Manfredi, ma preferivano passare il tempo libero all'interno del ristorante, anche quando era inattivo.
Il ristorante LUCE, per noi oritani, era ed è un vero e proprio LUOGO DELLA MEMORIA .... luogo che nella scorsa notte è stato profanato da ladri, i quali hanno trafugato quasi tutte le pentole, tegami, padelle, etc., presenti all'interno.
E' toccato al Dr. Dario De Simone (figlio di Chicchina) fare la scoperta stamattina, il quale ha subito denunciato il furto al locale Comando Stazione Carabinieri.
Sinceramente mi piacerebbe tanto sapere che i lestofanti sono stati scoperti e che la refurtiva è stata recuperata.
Immagini casuali, tratte dal web:

lunedì 25 giugno 2012

DEGRADO AMBIENTALE, "C'E' O NON C'E' L'INTENZIONE DI FARE QUALCOSA?" (Domanda posta da D/co Calabrese nel post precedente)


Rispondo al Dr. Calabrese con una domanda: "E' normale che un sindaco faccia annunci...... che ben presto si rivelano avere semplice funzione "spauracchio" o, se preferite, da "spaventapasseri"?

Mi riferisco a:
- un'ordinanza del sindaco Pomarico datata 16.6.2011 avente per oggetto un invito rivolto ai proprietari di immobili nel centro storico, affinchè provvedessero a tenere le case e gli edifici in buono stato (a mio parere detto INVITO-AVVERTIMENTO non ha sortito alcun effetto);

- un comunicato stampa del sindaco Pomarico datato 3.9.2011, con il quale annunciava che:

[ Il Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Brindisi Massimo FERRARESE, accogliendo l’invito del Sindaco di Oria Cosimo POMARICO, ha disposto che una propria Pattuglia di vigilanza ambientale svolga, congiuntamente ad una Pattuglia di Vigili Urbani di questo Ente, servizio di vigilanza nell’agro di Oria.

Pertanto, il Comandante della Polizia Provinciale Giovanni Erroi ed il Comandante della Polizia Municipale di Oria Emilio Dell’Aquila, nella mattinata di ieri 01.09.2011, hanno condiviso pienamente e messo a punto detta iniziativa, concordando una serie di controlli a tutela di questo territorio, con particolare riferimento alle contrade, al fine di scongiurare e prevenire qualsiasi fenomeno di degrado ambientale.

«Le pattuglie – ha affermato il sindaco Pomarico – opereranno congiuntamente ed utilizzeranno mezzi e sistemi idonei all’accertamento di qualsiasi reato ambientale, non saranno assolutamente tollerati comportamenti contrari all’igiene ambientale e verranno applicate ai trasgressori le relative sanzioni amministrative e penali, compresi i provvedimenti accessori previsti dalle vigenti normative.

La popolazione è invitata a collaborare attivamente all’iniziativa, segnalando, a dette pattuglie, nei modi che si riterranno più opportuni (anche in forma anonima), situazioni e fatti di degrado ambientale.»]

LETTERA DI UN CITTADINO AL SINDACO DI ORIA: "LA CITTA' E' DECISAMENTE SPORCA E LE CAMPAGNE SONO PIENE DI DISCARICHE ABUSIVE"

Egregio sig. sindaco di Oria,

Mi chiamo Domenico Calabrese, sono cittadino di Oria da 3 anni, ossia dacché, per motivi di lavoro, mi sono dovuto trasferire qui dalla provincia di Varese.

Precisamente vivo in P.za Lama 39. Personalmente abbiamo avuto modo di conoscerci lo scorso 10 febbraio, allorché avevo organizzato un convegno con il liceo scientifico in occasione del “giorno del ricordo”, convegno in cui anche Lei, caro sindaco, era intervenuto.

Le scrivo perché vivendo ad Oria mi trovo spesso, a circolare per le campagne col mio veicolo oppure in bicicletta o anche a piedi, nei miei spostamenti di lavoro, di necessità o di diletto. Non so se Lei ha mai avuto modo di constatarlo, ma desidero segnalarle che la sua cittadina, al difuori tutt’al più del centro urbano, è decisamente sporca. Le campagne sono piene di discariche abusive. Vi sono cittadini che usano abbandonare i propri rifiuti (sia domestici, sia di lavoro) in giro per le campagne.

Qualche volta, le consiglierei magari di lasciare temporaneamente la sua comoda poltrona di Sindaco e di farsi una passeggiata per le campagne circostanti, magari assieme a tutta la sua giunta ed ai suoi consiglieri. Sarebbe persino un bel gesto se, una volta tanto, Sindaco e giunta si facessero questo giro armati di guanti e mascherina, cercando di coinvolgere quanti più cittadini in quest’ azione di pulizia collettiva… Ovviamente potrà contare, quel giorno, sulla mia presenza.

domenica 24 giugno 2012

ORIA - E' SBAGLIATO DIRE CHE IL RIONE CASTELLO ERA ASSENTE NELL'AULA DEL CONSIGLIO COMUNALE STAMATTINA?

E se non è sbagliato affermare ciò, qualcuno di voi sa dirmi qualcosa in merito ai motivi di questa assenza?

ORIA - VIDEO MANIFESTAZIONE CONSEGNA BANDIERA ARANCIONE.

ORIA - CONSEGNA BANDIERA ARANCIONE ALLA CITTA' DA PARTE DEL TCI. FOTO .... più tardi anche il video.


ORIA - PROBLEMI STAMATTINA NELLA EX POLVERIERA (MAGAZZINI ORTOFRUTTICOLI)

Stamattina è accaduto qualcosa di NON NORMALE all'interno dell'area ex polveriera, ove sono ubicati i magazzini ortofrutticoli. Son dovuti interventire i vigili urbani ed i carabinieri oltre alla vigilanza privata.
Pare che il motivo sia da ricercare nel mancato rispetto da parte di qualcuno degli orari di accesso e di inizio delle varie attività (carico, scarico, compraventita, etc...).


LA DEDICO CON TUTTO IL CUORE ALL'AUTORE DELL'ODIERNA CITAZIONE "CHI REMA CONTRO VA ISOLATO"

sabato 23 giugno 2012

ORIA - DA OGGI 23.6.2012 IN FUNZIONE NUOVO SEMAFORO IN CITTA'

Già proprio così..... a sorpresa, da oggi è entrato in funzione un impianto semaforico all'incrocio fra Via Epitaffio e Viale Regina Margherita.
Se vi aspettate una mia nota critica stavolta non arriverà ... poichè ...... sinceramente non ho proprio voglia.
Una cosa voglio però vivamente consigliarvi: FATE ATTENZIONE .... MOLTA ATTENZIONE ... usate tantissima prudenza, in quanto oggi più volte si è sfiorato il verificarsi di gravi incidenti. Mi è parso di capire (ma forse è solo una mia impressione) che non tutti coloro che transitano su Viale Regina Margherita riescono a vedere il semaforo. Passate parola ad amici e parenti.

ORIA - 28 GIUGNO - PRESENTAZIONE VOLUME "FAVE E FAVELLE" (evento a cura della Sez. di Oria della Società di Storia Patria)

SOCIETÀ DI STORIA PATRIA PER LA PUGLIA SEZIONE DI ORIA
Giovedì 28 giugno 2012, alle ore 19.00, presso la Sala Conferenze del Ritiro Maria Immacolata (g.c.), Chiesa di San Domenico - Piazza Lorch, sarà presentato il volume di Domenico NARDONE - Nunzia Maria DITONNO - Santina LAMUSTA:
FAVE E FAVELLE - LE PIANTE DELLA PUGLIA PENINSULARE NELLE VOCI DIALETTALI IN USO E DI TRADIZIONE AFORISMI - MODI DI DIRE - FARMACI - COSMETICI

Introdurrà e coordinerà: il prof. Antonio CORRADO-Presidente della Sezione
Relazioneranno:
il prof. Luigi NEGLIA-Consigliere centrale della Società-Bari,
il prof. Silvano MARCHIORI-Ordinario di Botanica Sistematica ed Ecologia Vegetale-Direttore dell'Orto Botanico- presso l'Università del Salente
Interverranno gli Autori.

venerdì 22 giugno 2012

IL SINDACO DI ORIA SNOBBATO DAI PROPRIETARI DEL CASTELLO. VIDEO SERVIZIO TELERAMA.

Evidenzio due passaggi della lettera*del sindaco Pomarico che andrò ad inserire nella raccolta delle sue "perle" da tramandare ai posteri.

"Il Castello interamente restaurato e rivalorizzato grazie all'impegno e alla passione degli attuali proprietari, la famiglia Romanin Caliandro, è quel "Gioiello di pietra" che tutti dobbiamo sentire il dovere di difendere e preservare nella sua solidità e nella sua immagine."

"Appare doveroso, inoltre, affermare che non esistono contrasti tra l'Amministrazione che rappresento e la proprietà del Castello: a noi non interessano i contrasti e le divisioni del passato. A noi interessa, al contrario dei tanti disfattisti che vanno assolutamente isolati per i danni che stanno provocando all'intera comunità, lavorare per il territorio che rappresentiamo per il suo progresso e per il suo migliore futuro."


lettera sindaco*:

ASSEGNO DI CURA PER PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI: "IL CALVARIO NEL CALVARIO VOLGE AL TERMINE?"

(Fonte notizia: Gazzetta del Mezzogiorno del 21.6.2012)
FRANCAVILLA. «Qui qualcuno si è intascato i nostri soldi». Le famiglie con portatori gravi di handicap gravi a carico non ne possono più: da due anni attendono un contributo di circa 6mila euro, che però proprio non arriva. Il cosiddetto assegno di cura è bloccato, nonostante nel frattempo siano state approvate non una, ma due graduatorie degli aventi diritto: 150, alcuni dei quali sono anche addirittura passati a miglior vita, solo per l’Ambito sociale Br/3, che comprende i Comuni di Francavilla (capofila), Carovigno, Ceglie Messapica, Oria, San Michele e Villa Castelli.

giovedì 21 giugno 2012

PER FIDANZARSI UNA VOLTA ERA COSI'........

(Foto tratta dal web)
Ci è tòrtura all'acqua li tócca (Se è tortora all'acqua ritorna).
Così diceva il giovane quando attendeva la ragazza vicino alla fontana. Come le tortorelle vanno sempre dove c'è l'acqua, così la ragazza che amava il suo ammiratore, per incontrarlo, usciva da casa e andava a prendere l'acqua alla fontana pubblica. Il corteggiamento, infatti, avveniva presso le fontane dove le ragazze, alquanto imbellettate, andavano a prendere l'acqua per gli usi domestici. Facevano più viaggi per farsi ammirare dai giovani che a gruppi sostavano nei pressi della fontana. Quando un giovane riteneva che la ragazza avesse intuito le sue intenzione l'andava a "fermare", per farle la dichiarazione d'amore, iniziando quasi sempre con la frase fatta: "Signorina permetti una parola?" Tuttavia il primo approccio era sempre... un disastro! Appena il giovane si avvicinava e timidamente incominciava a balbettare, la ragazza, con fare altezzoso, lo interrompeva dicendo: "Vabbànni .... stu carniàli ... ci nò mo ti tiru la mìnzàna a ncàpu (Vattene…. questo carnevale…. se no adesso ti tiro la brocca in testa), oppure: "Alleviti ti nànti ca nnò si péti pi la scarpa mìa" (Togliti davanti che non sei piede per la scarpa mia), per fargli comprendere che non era suo paragone. A questo punto il giovane avvilito non trovava altre parole, quindi tornava vicino ai suoi amici come un cane bastonato. Quando, invece, la ragazza ci stava un po' diceva: "Ti ni puè scìri ca mò nnò portu càpu (Te ne puoi andare che adesso non ho in mente di fidanzarmi), oppure: "Lassimi scìri ca so vagnòna" (Lasciami andare che sono piccola), per voler dire che non aveva l'età per fidanzarsi. Frasi queste che lasciavano sperare ed il giovane continuava il corteggiamento, magari per mesi, fino a quando la ragazza, assicuratasi delle buone intenzioni del giovane, gli diceva: "Sì". Spesso, però, a condizione che, al più presto, le doveva portare a casa i propri genitori per il fidanzamento ufficiale. In quell'occasione, con l'accordo dei rispettivi genitori, si scambiavano “lu litràttu” (la foto), che il giovane metteva nel portafogli, comprato apposta, portandola sempre con sé per mostrarla ad amici e parenti. (Autore: Damiano Pipino-Accademico Tiberino, nativo di Oria, emigrato)

ORIA - SENTENZA DI CONDANNA DEFINITIVA PER UNA CERTA PERSONA.

Mi volete chiedere a cosa mi riferisco? Si tratta di una persona indicata in un precedente articolo. La notizia è ormai sulla bocca di tutti i piazzaioli, anche se in "certi corridoi" si sono cucite tutte le bocche. Sono proprio curioso di vedere fin quando durerà questo silenzio.

mercoledì 20 giugno 2012

ORIA - ASSEGNO DI CURA PER PERSONE NON AUTOSUFFICENTI - INTERVIENE SALV. FILOTICO (domani anche articoli sulla stampa)

Caro Franco,
rispondo alla tua sollecitazione di stamattina come portavoce del C.S.V. e come dirigente dell’Associazione famiglie disabili di Oria e dell’Associazione Divertendoci Insieme ONLUS.
Ho cercato di capire bene il problema e d’inquadrarlo nel suo contesto. Anche a me stamattina erano giunte lamentele da parte di un nostro iscritto ed ho assistito ad una discussione tra un dipendente comunale ed un concittadino nei pressi del Municipio.
Devo ammettere che in un primo momento non avevo inquadrato bene il problema a causa di una mia scarsa conoscenza delle procedure. Ma non è questo il punto, l’importante è sempre riconoscere i propri limiti e cercare di colmare le lacune attraverso l’informazione e l’aggiornamento corretto.
Devo, altresì precisare che non rientra nei miei compiti come portavoce del C.S.V. per il Comune di Oria intervenire direttamente nelle questioni tra Cittadini ed Amministrazione; il mio compito è quello di segnalare un problema al C.S.V. ed alle Istituzioni, capirne la portata ed informare chi dovrà poi risolverlo:
Mi sono attenuto al mio compito ed ho informato il C.S.V. provinciale del problema relativo alla mancata erogazione dei fondi per le cure alle persone non autosufficienti affinchè verifichi la realtà dei fatti e faccia i dovuti passi per la soluzione del problema.
Ho poi contattato, assieme al presidente dell’Associazione Divertendoci insieme il Sindaco e l’Assessore ai servizi sociali che ci hanno confermato che il ritardo era dovuto ad un errore formale nella compilazione delle graduatorie per l’erogazione dei fondi. L’errore è stato causato dalla compilazione sbagliata di due schede SVAMA da parte di due medici non di Oria.
Questo ha comportato la necessità di riformulare la graduatoria e di farla riapprovare.
Il Sindaco, l’Assessore e la responsabile dei servizi sociali hanno preso l’impegno di fare tutti i passi possibili per una soluzione in tempi rapidi del problema.
Mi fa piacere di poter dire che quando si fa gioco di squadra e ci si aiuta i problemi possono essere affrontati meglio e risolti .
Speriamo di poter sempre contare sul tuo appoggio in questa azione di realizzazione di una rete di rapporti tra le Associazioni di Oria e sul tuo supporto come cittadino attivo ed attento ai problemi della Città.
Un caro saluto.
Oria, 20 giugno 2012

Salvatore Filotico
Portavoce C.S.V. Oria
Associazione divertendoci insieme ONLUS
Associazione Famiglie Disabili Oria

ASSEGNO DI CURA PER PERSONE NON AUTOSUFFICENTI “Un vergognoso caso di cattiva amministrazione della res pubblica e di indifferenza ai bisogni sociali"

(Foto casuale tratta dal web)
Verso le ore 11,00 di oggi, trovandomi nel piazzale del municipio di Oria, ho assistito a delle scene che mi hanno toccato profondamente il cuore.
Un nutrito gruppo di cittadini si aggirava per i corridoi del piano terra, alla ricerca di qualche specifico referente politico, al fine di manifestare tutta la loro rabbia derivante dal vergognoso ritardo (causato da qualche ufficio della burocrazia) che non consente loro di percepire l'assegno di cura, a distanza di due anni dalla scadenza del bando.
L’assegno di cura è un contributo, determinato dalla Regione Puglia, volto a favorire la permanenza a domicilio di persone non autosufficienti, sostenendo al contempo il carico derivante dal lavoro di cura diretto ed indiretto o per acquistare prestazioni domiciliari tutelari e assistenziali. Ulteriore obiettivo è quello di assicurare al nucleo familiare della persona non autosufficiente, che assume l’onere del lavoro di cura, una adeguata forma di sostegno economico.

Questo gruppo di cittadini (nella maggior parte mamme di minori disabili) chiedevano con insistenza di parlare con l'assessore ai Servizi Sociali, il quale al momento non si trovava nel municipio. Al chè, su consiglio di un impiegato, si sono diretti verso l'ufficio della D/ssa Gobbi, responsabile del settore servizi sociali, la quale non ha potuto fare altro che riferire che l’Ambito territoriale Sociale di Zona di Francavilla Fontana è in attesa di vedersi confermare dalla regione Puglia la graduatoria già stilata.

La mia presenza è servita a stemperare gli animi (in verità molto accesi) dei presenti, ai quali ho comunque promesso un personale interessamento. In quei frangenti si è trovato a passare casualmente il consigliere comunale di maggioranza Dr. Gianfranco Sorrento al quale, dopo aver riferito sommariamente il motivo della protesta, ho fatto esplicita richiesta di "energico" interessamento nelle opportune sedi.

La Regione ha adempiuto al suo compito di trasferire i fondi agli Ambiti dei Piani Sociali di Zona, i quali dovevano approvare una graduatoria per metterli a disposizione delle famiglie. L’Ambito territoriale Sociale di Zona di Francavilla Fontana (di cui fanno parte Comuni di Francavilla Fontana -Capofila-, Carovigno, Oria, San Michele Salentino, Villa Castelli, Ceglie Messapica) per motivi ancora non del tutto chiari, al pari di altri "ambiti", a causa di ritardi nell'iter dell’istruttoria, non lo ha ancora fatto. In pratica, tempo addietro era stata stilata una prima graduatoria, la quale a causa di errori, dovrà essere verificata e corretta.

Al beneficio si accede in seguito alla compilazione della scheda S.VA.M.A. (Scheda per la Valutazione Multidimensionale dell’Adulto e dell’Anziano), che consta di due parti: la prima sociale e la seconda sanitaria. La valutazione complessiva avviene nella U.V.M. (Unità di Valutazione Multidimensionale), che viene convocata dal Distretto Sanitario.

La Regione Puglia ha approvato, con delibera di G.R. n.1633 del 30/10/2006 modificata con delibera di G.R. n.1800 del 28/11/2006, l’istituzione dell’Assegno di cura per le condizioni di disagio connesse ai carichi di cura familiari per situazioni di fragilità derivanti da non autosufficienza e disabilità approvando, altresì, una bozza di avviso di attribuzione “Assegno di cura” secondo le finalità di cui all’art. 25 co. 2 della L.R . n.19/2006;
- Il Dirigente del Servizio Programmazione ed Integrazione della Regione Puglia con propria determina del 04/02/2010 n.27 ha approvato l’Avviso pubblico per la presentazione delle domande di “Assegno di cura” a favore di persone non autosufficienti e dei loro nuclei familiari;
- L’allegato A dell’avviso di cui sopra, pubblicato sul bollettino ufficiale regionale n.32 del 18/02/2010, riporta i criteri di accesso alla misura di sostegno economico e le procedure a carico degli Ambiti Territoriali Sociali da seguire per l’approvazione della graduatoria.

martedì 19 giugno 2012

ORIA - QUEST'ANNO GIOCORIA NON SI FARA'. AL SUO POSTO ALTRO CENTRO ESTIVO CON ALTRO NOME.

Già, proprio così! Ed a breve sapremo le novità.

ZOO DI ORIA ORMAI CHIUSO DEFINITIVAMENTE E PORTATO AD ESEMPIO PER LA SUA "FATISCENZA"- VERGOGNA!!!!

Cliccare QUI per leggere la notizia.

domenica 17 giugno 2012

ORIA - TAGLI ALLA SANITA' .... E SALTA LA RACCOLTA SANGUE AVIS.

COMUNICATO STAMPA AVIS ORIA
La locale Sezione Avis di Oria, in accordo con gli organi Provinciali, ha annullato la raccolta di sangue programmata per il 17.06.2012 presso la locale sede di via Frascata.
Tale decisione è scaturita a seguito della comunicazione pervenuta dal S.I.T. di Brindisi in cui annunciava l'impossibilità dello stesso a garantire tutte le raccolte programmate in tale data e regolarmente inserite nel calendario provinciale, dì fatto già a suo tempo concordato con la stessa ASL. Le motivazioni di tale inconveniente sembra siano da attribuirsi al taglio di risorse finanziarie da parte della Regione Puglia per tale servizio, tanto da non permettere di riconoscere al personale utilizzato per le raccolte alcuna retribuzione.
Ci chiediamo, a questo punto, come la Regione Puglia e la ASL potrà gestire tale situazione in un momento così delicato come quello estivo; forse si pensa di trovare più conveniente impegnare più risorse economiche per approvigionarsi di sangue all'esterno, sempre che in questo momento particolare dell'anno possa trovarne disponibilità.
E' doveroso esprimere il nostro rammarico per l'accaduto e porgere le scuse a quanti donatori oggi si sono recati inutilmente presso la nostra sede.
IL PRESIDENTE Giovanni MINGOLLA
(Nella foto il presidente locale Mingolla ed il vice-presid. prov/le Conte)

I PROPRIETARI DEL CASTELLO NON HANNO RICEVUTO LA LETTERA DEL SINDACO DI ORIA.



Intanto vorrei ricordare a me stesso che la cripta dei Santi Crisante e Daria non può ritenersi proprietà privata, in quanto nel famoso atto di permuta del 1933, a firma del podestà Rocco Greco, non si fa menzione alcuna di detto antico ed importante bene culturale.

sabato 16 giugno 2012

ORIA - DOMANI 17 GIUGNO FESTA "DIVER-TI-[AMI]-AMOCI INSIEME"

La manifestazione ha l'obiettivo di mettere in rete famiglie, Associazioni, Enti Locali, operatori socio sanitari: soggetti che, a diverso titolo si occupano della inclusione dei di-versa-mente-abili. Spesso questi soggetti non comunicano o parlano un linguaggio difficilmente decodificabile dall'altro. Il nostro scopo e riuscire a fare in modo che si avvii un proesso di scambio comunicativo che apra spazi di reciprocità per favorire al meglio l'inclusione dei diversamente abili ed offrire sostegno alle famiglie ed agli Enti locali. In questo periodo di crisi e tagli al welfare,che rischiano di esccludere sempre più le fasce dei più deboli è importante aggrapparsi a tutti i possibili sostegni che ci vengono offerti per resistere e costruire progetti concreti per la vita di queste persone. Abbiamo voluto questo incontro proprio per avviare la realizzazione di una rete comunicativa efficcace ed efficiente che offra spazi di RESISTENZA alla forza d'urto della crisi.
Aspettiamo numerosi Cittadini, Famiglie, Associazioni e chiediamo agli organi di stampa di dare il massimo risalto possibile all'iniziativa.
Vi aspettiamo.
Salvatore Filotico, portavoce CSV Oria

ORIA - BILANCIO COMUNALE, BATOSTE, SUPPOSTE E PRESE PER IL ....

Forse lo sapete già, nei giorni scorsi il sindaco Pomarico e la sua G.M. ha approvato una serie di atti da far approvare al prossimo Consiglio Comunale, i quali fanno parte della "manovra finanziaria locale".
Sono del parere che nel redigere detti atti Lor Signori si sono dati un gran da fare per "addolcire la pillola ...... o la supposta ".
Infatti, nella delibera di G.C. n.101 del 13.6.2012 -Approvazione schema del bilancio di previsione 2012- si legge: "incremento di due punti dell'addizionale comunale all'Irpef" e siccome la matematica non è un'opinione dobbiamo SUPPORRE che ciò equivale a una lievitazione di un terzo rispetto al 2011, oppure, se preferite, all'aumento del 33% rispetto all'anno scorso. E già ..... perchè l'anno scorso il prelievo dell'addizionale comunale Irpef era pari allo 0,60 % del reddito, mentre con questa ultima SUPPOSTA, incrementando di "due punti" (ovvero dello 0,20 %) si passerà allo 0,80 %.

Per la Tarsu (vedasi articolo precedente) invece si è preferito scegliere di indicare l'aumento in percentuale (il 5 %) rispetto al 2011, che influirà anche sulle varie addizionali comunali e provinciali collegate alla medesima Tarsu.

Passiamo a dare un'occhiata alla delibera di G.M. n.93 quella relativa ai "Servizi pubblici diversi".
Circa la contribuzione per l'asilo nido si omette di indicare la percentuale (o i punti) di aumento rispetto all'anno precedente, limitandosi a dire che l'importo mensile da corrispondere sarà pari al 10_per_mille del reddito 2011. In pratica anche qui ci troviamo di fronte ad un aumento di un terzo (o se preferite del 33 %) rispetto all'anno scorso (che era del 7_per_mille).

Nella stessa delibera si dice che il contributo per servizio di trasporto anziani in luoghi di cura passa a euro 0,20 a chilometro, omettendo di indicare la percentuale di aumento rispetto all'anno scorso, che sarà pari al 100 % .... o se preferite .... sarà RADDOPPIATA (nel 2011 era di euro 0,10 a km.).

Invece nella delibera n.94 (quella relativa a "Servizi a domanda individuale") apprendiamo che gli anziani per il soggiorno-vacanze pagheranno il 28 % del reddito imponibile 2011 (relativo ad immobili ed altro, rapportato al mese), nonchè il 28 % della pensione mensile gennaio 2012. Ovviamente Pomarico & C. si son guardati bene dal dire che l'anno scorso la contribuzione era pari al 25 % e che quindi si registrerà un aumento del 12_per_cento.

"Basta un poco di zucchero e la pillola va giù, va giù...."

venerdì 15 giugno 2012

ORIA - DEMAGOGIA O ARTE DI PRENDERE PER I FONDELLI I CITTADINI?


In un opuscolo (stampato coi soldini nostri) il sindaco e la sua giunta ci propinano la bella notizia di aver ridotto la TARSU per alcune categorie di contribuenti, ma .... ma .... ma .... ma .. ...... ahimè! non ci dicono di aver aumentato (delibera di G.M. del 14.6.2012) del 5% la stessa tassa per tutti le altre categorie di contribuenti. Ditemi voi se questa non è demagogia!

ORIA - AMIANTO EX CINEMA ARISTON: QUALCOSA SI MUOVE?

Martedì scorso, 12.6.2012, alcuni operai hanno iniziato ad armeggiare una sottospecie di impalcatura al fabbricato dell'ex cinema Ariston. In verità detti lavori non danno l'impressione di essere eseguiti a cura di ditta specializzata.... direi che sembra tanto una cosa casareccia .... fatta in economia.
Domanda: vogliamo scommettere che non rimuoveranno l'amianto? Vogliamo scommettere che passeranno solo una mano di vernice?
Vedremo ...... disse il cieco!

VEDREMO DI NUOVO TAVOLINI A RIDOSSO DI QUEL PERICOLO PUBBLICO? AD ORIA C'E' POCA CULTURA DELLA LEGALITA' !!!

SCONTO DI CIRCA 20 CENT AL LT. CARBURANTI ENI DURANTE I WEEK END DAL 16 GIUGNO AL 2 SETTEMBRE.

“Riparti con eni”: ogni week end Eni riduce eccezionalmente i prezzi dei carburanti per l’estate degli italiani.

Roma, 14 giugno 2012 – Eni lancia un’iniziativa straordinaria: dal 16 giugno al 2 settembre, durante il week end, ridurrà eccezionalmente il prezzo della benzina e del gasolio per tutti i consumatori che faranno rifornimento in modalità iperself (ovvero in maniera autonoma) dopo aver effettuato il pagamento mediante gli appositi accettatori di banconote e bancomat. Si tratta di un’iniziativa unica che rappresenta un segnale forte di vicinanza ai cittadini, e in particolare alle famiglie italiane, da parte della prima azienda petrolifera del Paese.

giovedì 14 giugno 2012

SAN BIAGIO COSTRETTO A RICORRERE AL RICEVITORE SATELLITARE - AD ORIA PROBLEMI DI RICEZIONE COL DIGITALE TERRESTRE

Oria è anche questo. Si tollera che qualcuno, su un'antica chiesetta, nella centralissima Piazza Manfredi (alias Piazza dei Normanni) installi una moderna antenna parabolica.
Contenti loro...... contenti tutti?


ORIA - PROCESSIONE SANT'ANTONIO E SANT'ANNIBALE. VIDEO

mercoledì 13 giugno 2012

ORIA - DOPO IL MIO POST, QUELLA SEGNALETICA MOBILE CON VISTOSI ERRORI, NEL POMERIGGIO E' STATA CORRETTA.

La seguente foto (stesso segnale di stamattina) è stata scattata alle ore 18,20 e denota la correzione apportata. In verità stessa correzione è stata apportata a tanti altri cartelli recanti il medesimo errore.
Non scandalizziamoci comunque .... è umano sbagliare.
Mi ha fatto ridere stasera un amico che lavora per il Comune, il quale vedendomi ha pronunciato la seguente frase: "Ti hanno fregato, i segnali li hanno corretti tutti!". Ho risposto con una fragorosa risata. Già ... perchè sono del parere che ridere fa bene!

CASTELLO DI ORIA: AL POSTO DEL SINDACO ASSUMEREI UNA POSIZIONE .... MENO GENUFLESSA COI PROPRIETARI.

Alle ore 12,30 circa di oggi il sindaco ha tirato fuori (inviandola ad organi di informazione) il contenuto di una missiva indirizzata alla famiglia Romanin-Caliandro il giorno 6 c.m..
Sarà stata la conseguenza di un mio odierno post circa la chiusura al pubblico del castello? Sarà stato un caso di pura coincidenza?
Una cosa è certa: il contenuto della lettera, a mio parere, ha evidente connotazione di sudditanza nei confronti dei proprietari del castello, mentre dovrebbe dare l'impressione che a scrivere è un sindaco risentito ed offeso per tanto danno all'immagine della città, un sindaco che scrive stando in piedi, in posizione eretta ed a testa alta, e non piegato ad angolo retto.

ORIA - SE OGGI VI MULTANO PER DIVIETO DI SOSTA FATE ATTENZIONE PRIMA DI ANDARE VIA ... O PAGARE (SEGNALE ERRATO)

Se oggi vi beccate una multa per divieto di sosta in una delle vie interessate dal percorso della processione di Sant'Antonio, prima di andare via accertatevi di cosa c'è scritto nella segnaletica mobile. Se il contenuto è identico a quello delle foto qui pubblicate (scattate in Via Isonzo alle ore 11,00 circa di oggi), chiamate i Carabinieri attraverso il 112 e fate rilevare l'anomalia. Inoltre, per maggior sicurezza, fate qualche foto in presenza di un paio di testimoni. Meglio ancora se la foto ve la fate fare da un fotografo professionista, il quale sul retro vi apporrà timbro e firma da far valere come prova ai sensi di legge.

ORIA - CASTELLO CHIUSO PER TUTTO L'ANNO (COME RISPOSTA ALLE NOSTRE SOLLECITAZIONI )

Provate a fare un salto sul sito internet del castello di Oria e scoprirete ciò che ho scoperto io. Ovviamente, per quanto riguarda questa decisione, una parte di cittadini si schiererà a favore dei proprietari, mentre un'altra parte (compreso lo scrivente) si schiererà apertamente contro.

martedì 12 giugno 2012

ORIA - I SACCHETTI GIALLI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA SONO UNA VERA STRONZATA!

Già..... proprio così! Ed a mio modesto parere per due motivi:
1)- sono ultrasottili e facilmente si rompono;
2)- prima di riuscire ad aprirli devi "difriskari i defunti" a qualcuno e bestemmiare mezzo calendario.

Sempre a mio modesto parere, su detti sacchi dovevano esserci stampigliate le istruzioni per staccare i due lembi della parte superiore.

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...