domenica 23 dicembre 2012

ORIA - CONTRAVVENZIONE AL PARCHEGGIO ANCHE AL PROVVEDITORE.

 (Fonte Gazzetta del Mezzogiorno del 18.12.2012) 
Nel teatro il convegno fuori furti e multe. 
ORIA - Nel teatro la conferenza per l'iniziativa dell'Auser, fuori dal teatro due episodi singolari e poco edificanti. Da una parte, gli ausiliari del traffico che multano l'auto del provveditore agli studi, nonostante si trovasse lì per motivi di servizio; dall'altra, i soliti "mariuoli" - sempre in libertà- che scassinano l'utilitaria di uno dei relatori, spostata poco prima un pò più avanti proprio per non dover pagare il ticket dei parcheggi a pagamento. E' successo tutto l'11 dicembre scorso, quando l'associazione di volontariato, insieme con Oratorio Sing e Movimento nazionale per l'Infanzia, aveva organizzato presso il cine-teatro Gassman il convegno di educazione alla salute dal titolo "Le emergenze a scuola: cosa sapere, cosa fare". Ospiti, tra gli altri, il dirigente scolastico provinciale, Francesco Capobianco, e il primario del reparto di Cardiologia - Utic di Francavilla, Vito Gallone. Il primo arriva e trova parcheggio in prossimità del cinema. Sul lunotto c'è esposto il contrassegno che indica i motivi di servizio della sua presenza ad Oria. I controllori della sosta non se ne curano e gli fanno ugualmente la contravvenzione. Capobianco se ne accorge a convegno finito, certo non la prende bene - sarebbe satto garbato, da parte dei soci-lavoratori della Koinè tenere conto della circostanza - ma non si scompone.Il sindaco, Cosimo Pomarico, che era seduto accando a lui in sala, è costernato. Lo sarà ancora di più quando, di lì a poco, scoprirà che anche un altro degli illustri ospiti è stato vittima di una disavventura, ancora più grave: dopo aver ricevuto il consiglio di parcheggiare più avanti per non dover necessariamente pagare il posteggio, a fine serata constata che qualcuno - probabilmente i soliti noti, sempre operativi e indisturbati - gli ha forzato lo sportello e il blocco di accensione della macchina, che si trovava alla fine di via Manzoni, poco prima dell'intersezione con via Tiziano. Iniziativa importante e meritevole, quella delle associazioni locali, guastata da eccesso di zelo e piccola delinquenza locale, tornata con la crisi ai "fasti" di un tempo: sempre più frequenti i furti d'auto e in appartamento e sempre meno casi risolti dalle forze dell'ordine. Senza contare la cattivissima figura fatta dall'intera città. Città peraltro non nuova, purtroppo, a simili cadute di stile: già qualche anno addietro, in occasione dei campionati nazionali di sbandieratori e musici, qualcuno aveva pensato bene di scassinare le auto degli atleti - giunti da ogni parte d'Italia - e di appropriarsi di soldi, oggetti ed effetti personali. Un fatto che sollevò qualche polemica e di cui la Fisb (Federazione Italiana Sbandieratori) terrà conto prima di assegnare un'altra volta a Oria la sua competizione più importante. (El. Zanz.) 
 -------------------------------------
 La Gazzetta del Mezzogiorno ha dimenticato di scrivere questo:
[Ad Oria atti vandalici sul pulmino della Federazione.
 Lo sdegno della F.I.SB.  Nel corso dello svolgimento della Tenzone Argentea 2012 (Oria, 13-14-15 luglio scorso), la Federazione è stata vittima di un gesto vile e vigliacco. Alla fine dell'ultimo giorno di gare, domenica 15 luglio, alcune persone hanno manomesso il pullmino della Federazione, inserendo zucchero nel serbatoio dello stesso e causando una serie davvero incredibile di disagi. Oltre all'ingentissimo danno economico legato alla riparazione del mezzo (ad oggi, giovedì 19 luglio 2012, fermo in un officina in loco) , i giudici che viaggiavano a bordo del pullmino hanno dovuto soggiornare una notte in più presso il villaggio turistico di Oria e la Federazione ha dovuto, successivamente, oltre a rimborsare pranzi e cene aggiuntive, noleggiare un ulteriore mezzo per farli arrivare a casa (perdendo, alcuni, un giorno di lavoro). Se non bastasse, sempre nel corso della Tenzone Argentea 2012, l'auto di proprietà di un ragazzo appartenente al Gruppo Città Regia è stata rubata e, successivamente, trovata parzialmente distrutta da numerosi atti vandalici. La Federazione ha già iniziato ad adoperarsi per riuscire ad identificare i colpevoli di questo gesto. Denunce per atti vandalici, contro ignoti, sono state inoltrate alle autorità competenti e le indagini hanno già preso il via. Al termine della valutazione dei danni finali tutti i Presidenti dei Gruppi verranno informati sul costo sostenuto dalla Federazione, in quanto spese non comprese nelle voci di bilancio approvate in assemblea. È un grande peccato che le ultime immagini di questa bellissima Tenzone Argentea non saranno più la maestria dell'organizzazione di un Campionato fino ad allora bellissimo, il profondo senso di ospitalità ricevuto dal Gruppo Organizzatore, la premiazione e la gioia dei vincitori, ma lo zucchero nel serbatoio del pullmino della Federazione; di questo il Presidente e il Consiglio Direttivo tutto se ne rammaricano profondamente. Giovedì 19 Luglio  2012, ore 10:20(Fonte: http://www.fisb.net/index.php?option=com_content&view=article&id=388%3Aad-oria-atti-vandalici-sul-pulmino-della-federazione-lo-sdegno-della-fisb)]

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...