venerdì 5 ottobre 2012

PERSONE COSI' PAZZE DA CAMBIARE ORIA ... O DA FAR RIDERE I POLLI, CON COMUNICATI SPAURACCHIO?

 .....
Su un sito web brindisino è apparso il seguente comunicato-spauracchio dell'amministrazione comunale di Oria.
 Oria, 05/10/2012 Controlli e pulizia all'interno del cimitero L'Amministrazione Comunale di Oria informa la cittadinanza che presso il nuovo cimitero sono in corso controlli, volti ad accertare lo stato di pulizia e decoro dei suoli assegnati. Pertanto, si invitano i proprietari degli stessi a garantirne lo stato di igiene e di pulizia essendo un luogo particolarmente caro ai cittadini di Oria, anche in considerazione dell’approssimarsi della ricorrenza della commemorazione dei defunti. Se entro quindici giorni, tutti gli interessati non avranno provveduto ad effettuare gli interventi di pulizia richiesti, nei confronti di chi risulterà inadempiente, si provvederà come amministrazione comunale, ad inoltrare apposita denuncia alle autorità competenti per i provvedimenti del caso ed a disporre gli appositi interventi volti a ripristinare il decoro dei luoghi con addebito dei costi ai proprietari. COMUNICATO STAMPA AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI ORIA
 
Il fatto a me pare strano, per molti motivi:
- nessun manifesto è stato affisso per le vie della città;
- nulla di ciò è stato pubblicato sul sito internet del Comune di Oria;
- ridicolo il termine perentorio di 15 gg. dato agli interessati;
- ridicolo far riferimento a denuncia presso le autorità competenti (quali? ... ed in base a quale normativa?);
- ridicolo non inviare una lettera direttamente agli interessati, se si considera che non sono mica centinaia;
- i proprietari potrebbero essere non in regola con l'art. 42, comma 5, del Regolamento di Polizia Mortuaria.

Ed a proposito di detto Regolamento copio incollo un mio post datato o1.09.2011, relativo alla problematica:

Ad Oria (ma anche altrove) in alcuni (o molti) casi, i regolamenti e le leggi sono ignorati con il tacito consenso di chi ..... dovrebbe controllare.
Volete un esempio? Eccolo:
"I concessionari d’aree per sepolture private dovranno iniziare i lavori di costruzione delle sepolture entro un anno e completati entro tre anni dal rilascio della concessione d’area."

Come potete osservare attraverso le foto qui pubblicate, datate luglio 2010, (per ingrandirle cliccare sull'immagine), nel cimitero monumentale da molti anni sono state concesse delle aree per private sepolture, ma ahimè...... i lavori non sono mai stati iniziati, né terminati, anzi...... in alcuni casi vi è stato un accenno di inizio lavori fittizi, se si considera la presenza, molto pericolosa per l'incolumità pubblica, di quei tondini di ferro che fuoriescono dal pavimento. Eppure..... il sopracitato art.42 parla chiaro! Ovviamente non ho nulla di personale nei confronti dei beneficiari di quelle concessioni, che non conosco e non ho interesse a conoscere. Come sempre, parlo in generale e lo faccio per richiamare ANCHE l'attenzione di funzionari ed amministratori comunali che hanno competenza nel settore specifico (ed in questo caso leggasi ASSESSORE CON DELEGA AI SERVIZI CIMITERIALI).


Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...