mercoledì 3 ottobre 2012

DAL PROSSIMO GENNAIO NIENTE ASSISTENZA D'INTEGRAZIONE SCOLASTICA PER ALUNNI SCUOLE MEDIA SUP/RI. (deciso da Ferrarese qualche mese fa)

.....
Fonte notizia: QUI
“Con la presente questo Ambito rende noto agli organi di stampa che il giorno 7 agosto scorso, in pieno periodo estivo e feriale per diversi dipendenti pubblici, senza alcun preavviso, la Provincia di Brindisi ha reso noto come: “l’Amministrazione Provinciale, con risorse finanziare, allo stato unicamente proprie, nell’attuale quadro d’indeterminatezza giuridica delle proprie competenze e del proprio assetto riorganizzativo, tutt’ora in discussione, in assenza d’atti di programmazione regionale e nell’attuale indeterminatezza della misura del concorso regionale nei servizi sociali di propria competenza, come conferiti espressamente dalle vigenti leggi regionali (art. 17 comma 1 lett. e della L.R. n. 19/2006 e art. 47 della L.R. 4/2010), procederà alla
progettazione e potrà garantire la sola gestione degli interventi d’assistenza scolastica e istruzione a favore dei disabili, nelle materie di specifica sua pertinenza, (integrazione specialistica a favore di ciechi e sordi, nonché il trasporto degli alunni disabili frequentanti gli Istituti di scuola media superiore) limitatamente al corrente anno 2012”. “In definitiva niente Assistenza d’Integrazione Scolastica per gli alunni delle Scuole Medie Superiori” Tale fattispecie, evidentemente, mette in serio rischio la continuità del servizio presso le scuole superiori di secondo grado, anche alla luce delle innumerevoli difficoltà finanziarie continuamente riversate verso l’Ambito di Francavilla Fontana, Oria, Carovigno, Ceglie Messapica, San Michele Salentino e Villa Castelli dalla Provincia di Brindisi negli anni passati. La continua denuncia proposta in tal senso dall’Ambito, questa volta, non può ridursi alle innumerevoli richieste di chiarimento trasmesse alla Regione Puglia dal giorno in cui è stata registrata la nota provinciale di cui sopra, l’ennesima in materia di deresponsabilizzazione in merito all’assistenza scolastica a favore dei disabili presso le scuole a gestione provinciale. Ad oggi, ad alcun esponente regionale e soprattutto provinciale appare utile e di interesse quanto accaduto, anche se la Dr.ssa Candela – Dirigente dei Servizi Sociali Regionali – aveva già con nota prot. AOO_146/21/02/2011/00658 del 21/02/2011 chiarito inequivocabilmente che la Provincia non potesse considerare la materia come questione a quest’ultima estranea. Pertanto, alla luce dell’avviamento dell’anno scolastico senza che questi uffici abbiano ricevuto alcun riscontro, l’Ambito di Francavilla Fontana in rappresentanza delle Amministrazioni dei 6 Comuni Consorziati, (Carovigno, Ceglie Messapica, Francavilla Fontana, Oria, San Michele Salentino, Villa Castelli) ha deciso di ricorrere alle vie legali sulla questione contro le decisioni provinciali, non intendendo avviare alcuna trattativa politica in una materia che afferisce diritti costituzionalmente garantiti a favore dei nostri diversamente abili in riferimento all’accesso alla pubblica istruzione. Nel mentre, con il senso di responsabilità che ci ha sempre contraddistinto, abbiamo determinato di avviare comunque il servizio di integrazione scolastica a favore della collettività, nell’attesa che gli organi competenti possano esprimersi e ripristinare lo stato di legalità auspicato. La dignità del vivere sociale non può ridursi a giochi di parole o eventi di poca chiarezza istituzionale, o addirittura al menefreghismo della Provincia e dei suoi rappresentanti istituzionali che fino ad oggi, solo a parole si sono interessati al problema, “scappando via, oggi più di ieri”, dalle proprie responsabilità. Il Presidente del Consorzio F.to P.I. Mimmo Bungaro

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...