sabato 1 settembre 2012

Non dimenticate stasera, sabato I° settembre, commemorazione RALPH OGGIANO - Chiesa San Giovanni Battista - ORIA - ORE 20,30.

In occasione del 50° anniversario dalla sua morte, l’associazione culturale LABORATORIA con la collaborazione della NUOVA GALLERIA MORONE ARTE CONTEMPORANEA celebrerà la figura del grande fotografo italo-americano Ralph Oggiano e presenterà un progetto di ricerca dal titolo “RALPH OGGIANO: PORTRAITS OF LIGHT”.
La serata sarà arricchita dai contributi di noti critici dell’arte e dalle testimonianze di parenti ed amici illustri della famiglia Oggiano.
Saranno inoltre esposte alcune immagini dell’archivio Oggiano.

Nato a Oria, nella provincia brindisina, l’1 Febbraio 1903, in una famiglia di falegnami, Ralph Oggiano a soli 17 anni realizza il grande sogno sbarcando a New York il 9 Settembre 1920.
Studia fotografia presso Salvatore Finocchiaro e si arrangia come meglio può in una bottega da macellaio, ma la sua passione per la fotografia esplode dopo un fortunato incontro con un fotografo americano: Boris Majdrakoff, maestro nell’arte del ritratto.
Nel 1921 apre il suo primo studio fotografico in collaborazione con Herbert Mitchell, un allievo di Majdrakoff. La fama di questo studio nel giro di pochissimi anni cresce a tal punto da diventare il più conosciuto del Bronx.
La novità della sua arte è nell’innovazione delle luci: capisce che, la tecnica dei fotografi dell’epoca non si adatta più alla richiesta del cliente, che i volti ritratti nelle fotografie sono troppo statici, poco espressivi, troppo scuri. Si rende conto che, ponendo di fronte alla modella due fasci di luce il risultato cambia totalmente.
Nascono così le LUCI MAGICHE DI OGGIANO!
Oggiano è spesso accostato alla pittura. La sua tavolozza è fatta di luci. Il suo colore è la luce. Alcuni suoi effetti di chiaroscuro ricordano quelli del grande Rembrandt. Ma la tecnica non è il solo virtuosismo di Ralph Oggiano. Come ogni artista sincero, profondo, egli è un osservatore. Penetra il soggetto, ne coglie l’espressione più viva.
Oggiano trae dalla pittura la forza, l’intonazione, la bellezza. Fra tutti i commentatori della sua arte uno dei pià sinceri ed efficaci è stato William W. Pretzfeld, il quale definisce il lavoro di Oggiano: “Warmth vitality, restrained but striking composition great force”.

La serata è resa possibile dalla DEUTSCHE BANK.
Si ringrazia per il patrocinio l'ASSESSORATO CULTURA E TURISMO del comune di Oria.


Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...