martedì 3 luglio 2012

SONO STATO ANCORA UNA VOLTA QUERELATO E QUESTO BLOG RISCHIA DI ESSERE OSCURATO DALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA.

Stamattina sono stato informato dal Comandante la locale Stazione Carabinieri che il signor Giuseppe Proto mi ha querelato per alcuni >>>articoli<<< pubblicati nei mesi scorsi in cui compare il suo nome.
Ho motivo di ritenere che la persona che gli ha materialmente scritto l'atto di querela ha anche richiesto alla Procura della Repubblica l'oscuramento di questo blog.
Altri querelanti hanno tentato di ottenere lo stesso risultato in passato ..... senza però riuscirci.
E' forse giunto il momento? Sarà questa quinta querela a mio carico a provocare il mio imbavagliamento? Vedremo ...... disse il cieco!

Io sono convinto di non aver offeso in alcun modo il signor Proto e confido nella professionalità e serietà delle persone che dovranno trattare il relativo carteggio. La legge prescrive che la polizia giudiziaria (in questo caso il maresciallo dei CC. di Oria) una volta ricevuta la querela ha tempo 4 mesi per esperire le indagini preliminari, al termine delle quali, qualora ritenga fondata la notizia di reato, dovrà formulare una ipotesi di capo di imputazione ("enunciazione del fatto in forma chiara e precisa, con l’indicazione degli articoli che si assumono violati"). Solo al termine delle attività di indagine della polizia giudiziaria, con la relazione finale, il pubblico ministero provvede, se lo ritiene opportuno, all’iscrizione della notizia di reato.

Al pari delle altre volte sono tranquillo. A differenza delle altre volte in cui sono stato querelato, questa volta, al cospetto del Comandante dei CC., mi sono però rifiutato di nominare un difensore di fiducia e di eleggere il domicilio ai fini delle notificazioni. Ho dichiarato verbalmente: "Marescià, per quel che mi riguarda, possono anche condannarmi in contumacia e se oscurano anche il blog vorrà dire che io, Proto ed i suoi illustri amici che lo stanno consigliando, scriveremo una pagina di storia locale da tramandare ai posteri."

Una cosa è certa: dall'estate 2008 in tanti stanno tentando (in tutti i modi) di mettermi a tacere, alimentando in me la voglia di non mollare e di continuare a esprimere liberamente il mio pensiero.
E se un giorno qualcuno dovesse riuscire a privarmi della possibilità di scrivere sul web ..... tornerò ad utilizzare la carta..... stampando e distribuendo personalmente volantini, come ho fatto fino al 2007 .

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...