venerdì 1 giugno 2012

ORIA - CONTINUA "LA POLITICA DELLA RETROMARCIA" DELLA GIUNTA POMARICO.


Già proprio così! Non è la prima volta che assistiamo a clamorose "marce indietro" del sindaco Pomarico e dei suoi assessori. Qualche esempio? La creazione e successiva revoca ufficio di staff;
problema quote rosa in giunta; nomina di uno staffista che dura appena un mese, etc..
L'ultima "marcia indietro" in ordine di tempo si è verificata fra ieri ed oggi. Nella riunione di ieri la Giunta aveva con urgenza deliberato di dare indirizzo ai competenti uffici di regolarizzare la posizione delle famiglie che da anni occupano abusivamente immobili di proprietà comunale, siti in Via Isonzo, in quanto (testualmente) "non è più possibile continuare a tollerare tale situazione". Appena ventiquattr'ore dopo, ovvero stamattina, la stessa Giunta delibera di revocare il predetto atto in quanto "ritiene opportuno procedere ad un migliore approfondimento della problematica".
Sinceramente fossi amministratore io cercherei di risparmiarmi certe magre figure, ovvero, a mio parere, sarebbe stato opportuno procedere ad un "preventivo migliore approfondimento della problematica" prima di deliberare in Giunta. Questa "marcia indietro" può ingenerare il sospetto in noi onesti cittadini contribuenti che al palazzo siano giunte ....... diciamo così ..... delle pressioni che hanno provocato mal di pancia a sindaco ed assessori ....... (o a qualche assessore).
Sarà stato un caso che nella seduta di ieri era assente Mimino Di Giovanni, mentre oggi era assente Rossella Pinto? Entrambi gli assessori sono fortemente interessati alla problematica, in quanto il primo ha la delega ai Servizi Sociali, mentre la seconda ha la delega al Bilancio, Tributi, etc. e quindi è colei che "dovrebbe tutelare noi cittadini onesti contribuenti dagli evasori parziali o totali".
Sono curioso di sapere come si muoverà la minoranza in questo caso.

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...