giovedì 17 maggio 2012

QUASI QUASI VI DICO CHI MI HA INVIATO QUESTE MAIL ..... E NON SONO LE UNICHE ... SAPESTE QUANTE "PERLE" FINO AD OGGI.


Già, proprio così! Sapeste quante "perle" conservo di questo "signore" che molti stimano, rispettano e gratificano con riconoscimenti vari, fino ad eleggerlo CAPO!

Tre gli aspetti tragicomici del contenuto di queste mail:
- il fatto che il tipo addebitava a me la paternità di un blog che invece aveva creato egli stesso un paio d'anni fa;
- s'impossessa dei "diritti d'autore" di un testo da me scritto circa 6 anni fa a conclusione di una ricerca su una certa "cosa";
- non mi autorizza a pubblicare e diffondere le sue mail.

[PRIMA MAIL:
Egregio cavaliere,

nella giornata di ieri mi sono imbattuto in un blog: ************** che non conoscevo. In detto sito c'è un mio lavoro sul *********************, nessuno mi ha chiesto autorizzazione circa la pubblicazione del mio modesto lavoro. Non ho segnalato la violazione a Google convinto di poter risolvere inter nos tale situazione, Le chiedo la cortesia di eliminare immediatamente tale scritto in quanto non le appartiene e la sua autorevole persona non ha chiesto autorizzazione al sottoscritto alla sua pubblicazione. Cordialità.
F.to: Nome Cognome
(non autorizzo la pubblicazione e la diffusione della presente mail)

--------------------------
SECONDA MAIL:
Egr. Cav. Arpa,

il tecnico al quale il mio legale ha dato incarico di studiare il blog si è reso conto dell'errore da me commesso. In realtà il blog non è stato creato da lei ma dall'ufficio ******* della mia associazione. Le chiedo scusa per questo madornale errore, certo di non averla offesa né molestata.
Scusi, cav., se le ho fatto perder tempo inutilmente.
F.to: Nome Cognome
(non autorizzo la pubblicazione e la diffusione della presente mail)]

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...