domenica 18 marzo 2012

PREFERISCO LE "ORIGINALI PUBBLICHE ESTERNAZIONI" E LE =TRASECOLATE= DEL SINDACO POMARICO AGLI IMBAVAGLIAMENTI .........

Non so quanti di voi hanno capito che nei giorni scorsi è stato perpetrato un vero e proprio attacco di censura nei confronti di blog e siti d'informazione online gestiti da oritani.
Nel pomeriggio di venerdì 16 c.m. questo blog e quello de l'Oritano (gestito dall'avv. Antonello D'Amico), hanno riferito che sull'ultimo numero de Lo Strillone, in distribuzione proprio quel giorno, era riportata una notizia che riguardava un personaggio politico oritano molto in vista per la carica che ricopre. Detta notizia è stata anche riportata ed ampliata nelle giornate di ieri ed oggi da giornali come Repubblica, Gazzetta del Mezzogiorno e Nuovo Quotidiano di Puglia.

In serata, mi veniva recapitata una mail, a firma del difensore di fiducia di detto personaggio politico. Detta mail era altresì diretta al direttore de Lo Strillone, all'avv. D'Amico e ad altri gestori di blog e siti d'informazione online gestiti da oritani, i quali non avevano nessuna attinenza al caso in quanto fino a quel momento nulla avevano pubblicato circa il fatto in questione.
Di comune accordo con l'avv. D'Amico, decidevamo, in via cautelativa, di oscurare il post che avevamo pubblicato e di rimandare ogni decisione dopo approfondimento del caso.

Non voglio dilungarmi oltre, concludo col dire che preferisco le pubbliche esternazioni del sindaco Pomarico a simili attacchi di censura. (Pomarico sul Quotidiano di oggi: "Non so perchè si parli di voto di scambio: se si dà ad un amico un buono di benzina, visto che ti sta aiutando nella campagna elettorale, organizzando comizi o attaccando manifesti. Mi pare che non ci sia nulla di strano").
---------
AVVOCATO ROBERTO PALMISANO - ORIA

Oggetto: Diffusione notizia Lo Strillone n. 17 16-30 Marzo 2012 “Indagato il Presidente Consiglio Comunale Oria (Antonio Metrangolo).

Nell’interesse del mio difeso Antonio Metrangolo contesto il contenuto dello scritto che la S.V. contribuisce a propalare, sia con riferimento al titolo che ai contenuti della diffusione.

Trattasi di pubblicazione di notizie allo stato vietate, diffuse senza alcuna preventiva richiesta di verifica/contraddittorio, in maniera pregiudizievolmente parziale, idonee a gettare un pesantissimo discredito sul mio assistito, e dunque sulla sua reputazione e onorabilità pubblica e privata.

Si riserva ogni azione a tutela del mio assistito sia in sede civile, che in sede (eventualmente lo si riterrà) penale nei confronti di tutti coloro che avranno contribuito alla diffusione della notizia pregiudizievole.

Si invita comunque la S.V. alla immediata rimozione del post, ed alla precisazione che la notizia per come pubblicata è parziale, fondata esclusivamente su scritti anonimi, in violazione art. 240 cpp nonché atti inutilizzabili, ed omette totalmente la versione dei fatti del cittadino chiamato in causa.
Oria 16 Marzo 2012
Avv. Roberto Palmisano

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...