martedì 20 marzo 2012

FORSE NON TUTTI SANNO CHE NELLA VILLA COMUNALE DI ORIA C'E' UN ALBERO DI ULIVO PROVENIENTE DALLE COLLINE DI GERUSALEMME, DONATO DALLO STATO D'ISRAELE.

La pianta di olivo fu donata nel 1993 dallo stato di Israele all'associazione locale Presepe Vivente come riconoscimento per il lusinghiero successo della Rievocazione Storica della Nascita di Gesù.
L'alberello fu messo a dimora nella villa comunale insieme ad un'epigrafe commemorativa (un masso con incastonate delle lettere in bronzo che compongono un'iscrizione).

Fino ad oggi sia l'albero che l'epigrafe hanno subito vari danneggiamenti sia ad opera di ignoti che ad opera degli addetti alla manutenzione di quel verde pubblico. L'associazione, esasperata, negli anni scorsi arriva a sporgere formale denuncia presso gli uffici della Digos della Questura di Brindisi, la quale interviene presso il Comune di Oria affinché si desse vita ad apposito protocollo al fine di tutelare la pianta in questione e relativa epigrafe.

Nell'ottobre 2006 la Giunta Municipale deliberò (clicca QUI) che ad interessarsi della manutezione e cura della pianta di olivo doveva essere solo ed esclusivamente l'Associazione "Presepe Vivente" (a proprie spese).
Protocollo che è stato quasi sempre ignorato dagli uffici comunali, se si considera che periodicamente vengono rilevati dei tagli ai rami della pianta operati da persone estranee all'associazione e senza alcuna autorizzazione da parte della medesima.

Ho personalmente constatato nei giorni scorsi, l'avvenuto taglio di grossi rami, operato forse dagli stessi operai che hanno potato tutti gli alberi presenti nella villa comunale.
Le foto qui pubblicate sono molto eloquenti, non solo per quanto riguarda la pianta di olivo ma anche per i danni riportati dall'epigrafe.

Per una sensibilizzazione ed una giusta attenzione, invierò il contenuto del presente articolo al segretario comunale dr. Antonio Missere.

Nel contempo mi auguro che la pubblicazione di tutto questo possa servire a sensibilizzare tutta la cittadinanza, attraverso i lettori di questo mio blog.

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...