lunedì 20 febbraio 2012

STAMANI VISITA AD ORIA DEL RABBINO DI NAPOLI SHALOM BAHBOUT, ACCOMPAGNATO DALL'AVV. MIMMO PAGLIARA DI BRINDISI.

Come preannunciato anche da questo blog, stamattina ha visitato la città di Oria il rabbino di Napoli Shalom Bahbout.

Con un comunicato stampa era stata preannunciata anche la presenza del Presidente della Provincia di Brindisi Massimo Ferrarese, dell'assessore regionale al Mediterraneo, cultura e turismo Silvia Godelli e del consigliere regionale Toni Matarrelli. Io non li ho visti nei pressi di Piazza Donnolo allorquando i due ebrei hanno incontrato nella sede del Rione Giudea il Capitano Giovanni Lomartire, il quale ha fatto dono di alcune copie del libro del prof. D'Amico "La Comunità Ebraica Oritana ed il suo Rione", stampato nel 1994 e che a pagina 57 indica l'esatta ubicazione delle tombe degli ebrei in Oria, ragion per cui nessuno può arrogarsi il diritto di aver oggi individuato il cimitero ebraico.

A margine della visita in Oria dei due ebrei, disturbata dalla giornata piovigginosa, segnalo un paio di confidenze dell'amica "chianca". Qualcuno avrebbe chiesto a Bahbout di finanziare gli scavi dell'intera area collinare prospiciente Via Caduti di Montelungo, al fine di mettere in luce le tombe degli ebrei, mentre un'altra persona di Oria avrebbe proposto al medesimo rabbino di donare alla Poro Loco il palio del prossimo Torneo dei Rioni.
Non chiedetemi cosa ha risposto Bahbout perchè ..... non lo so.
Mi sia consentita una piccola nota critica. Comprendo la presenza del sindaco, di due assessori e di un consigliere comunale, ma tanta forza pubblica (Carabinieri, Polizia di Stato e Vigili Urbani) sinceramente mi è parsa esagerata, sprecata ... e sottratta ad altri servizi importanti ed essenziali per la collettività!
Nelle seguenti foto l'avv.to Pagliara e Bahbout mentre sfogliano con grande interesse il libro del prof. D'Amico.


Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...