domenica 12 febbraio 2012

SPIEGO QUI PERCHE' ORIA NON PUO' ESSERE CONSIDERATA "PORTA DEL SALENTO"

Ve lo spiego con l'aiuto del sito www.salento.com, dove oltre a leggere l'elenco dei comuni che compongono il Salento possiamo osservare una interessante ed utile cartina interattiva.

Vi faccio rilevare un'altra castroneria scritta nella pagina web dedicata all'evento che si terrà in Oria il prossimo 26 febbraio:
[In realtà, posta su tre colli, antiche dune fossili, al centro del Salento settentrionale al confine con la Murgia, Oria si ammanta di foschia per l’influsso dei due mari che bagnano la Puglia.]

Come non ridere dell'affermazione che "Oria si ammanta di foschia per l’influsso dei due mari che bagnano la Puglia"?

Perchè non documentarsi un pochino prima di scrivere certe cose?
Quella "foschia" è il frutto di un fenomeno naturale caratteristico del luogo che si verifica in particolare in alcune giornate a causa della presenza di sorgenti nella immediata periferia della città, le quali alimentano perenni percorsi d'acqua seppur di modesta entità, che, negli avvallamenti interdunali, danno vita a vere e proprie zone paludose, dalle quali, in presenza di determinate condizioni atomosferiche, s'innalzano vapori.

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...