venerdì 24 febbraio 2012

ORIA - PER IL PROBLEMA AMIANTO SUL TETTO DELL'EX CINEMA ARISTON NEL 2006 INTERVENNE L'A.R.P.A. DI BRINDISI, MA NON FU POSSIBILE VERIFICARE LO STATO...

Proprio così, a seguito di una richiesta di intervento sottoscritta da un folto numero di cittadini ed inoltrata in data 29.5.2006, in data 19.6.2006 intervenne personale specializzato dell'Agenzia Regionale per l'Ambiente (A.R.P.A.) sede di Brindisi.
Intervento che non portò a nulla di fatto, in quanto, come da verbale redatto nell'occasione, a detto personale non fu possibile accedere all'immobile dell'ex cinema Ariston, in quanto era chiuso e sigillato a seguito di "sequestro per motivi di fallimento" disposto dal Tribunale.

Personale dell'A.R.P.A. di Brindisi si riservava di tornare per effettuare il necessario sopralluogo, appena l'immobile veniva dissequestrato, al fine di verificare il dichiarato stato di degrado della copertura in eternit. Cosa che pare non si è mai verificata in quanto nessuno si è preso la briga di informare dell'avvenuto dissequestro.

A tutti coloro che continuano a segnalarmi altri immobili privati che presentano lo stesso problema rispondo attraverso questo post: "Non posso caricarmi questo grande onere, rivolgetevi al sindaco o alla Polizia Municipale". Pare che anche l'ex cinema Excelsior, sito in Vico Torre, presenta lo stesso problema.

Concludo col chiedermi: "Perché il sindaco Pomarico continua a tacere su un problema tanto importante e sentito dalla cittadinanza?"

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...