martedì 7 febbraio 2012

BRINDISI - DOMANI 8 FEBBRAIO SI TERRA' IL CONSIGLIO PROVINCIALE. LA PROVINCIA -REGALA- DUE STRADE AL COMUNE DI ORIA.

E’ convocato per domani, mercoledì 8 febbraio, alle ore 15.30, il Consiglio provinciale di Brindisi con all’esame, fra l'altro, i seguenti argomenti dell'odg. : Dismissioni di alcuni tratti di strada provinciale al Comune di Cellino San Marco. S.P. 75, 51, 78, 77; Dismissione tratti stradali in favore del Comune di Oria: S.P. n° 58 "Oria-Santuario-Confine Manduria" e S.P. n° 59 "Oria-Torre S.S.".

Ho motivo di ritenere che sono stati commessi degli errori nel comporre il testo di detto ordine del giorno, in quanto la strada prov/le che collega Oria a Torre è denominata n.62 e non n.59. Quest'ultima è invece quella che collega la S.P.62 con la S.P. 98 per Manduria passando per il santuario di San Cosimo, mentre la n.58 (alias Viale Grande Europa) è quella che collega Oria col medesimo santuario.

Sottolineo che la S.P.58 nasce ad Oria e muore al santuario ... e quindi non c'entra un fico secco il confine con Manduria.

Quanto da me asserito trova conforto in questa cartina pubblicata sul sito web della provincia di Brindisi.

A prescindere degli eventuali errori, riflettevo sull'ipotesi che entrambe le strade (la 58 e la 59) diventino effettivamente di competenza comunale. Ve lo immaginate che bella mazzata per le nostre casse comunali? Eh ... già.... il Comune dovrà farsi carico di tutta la manutenzione, messa in sicurezza e vigilanza ... con inevitabile esborso di nostri soldini (anche per eventuali contenziosi per danni a persone e mezzi dovuti a buche ed altre insidie stradali).

E dire che proprio ieri sera il sindaco Pomarico ha pubblicamente affermato che il Comune ha seri problemi di cassa e che per quest'anno non potranno esserci incarichi a tempo determinato ... ed ha aggiunto che quasi certamente non potranno essere assunti vigili nel periodo estivo per far fronte alle esigenze della stagione. Quindi ..... il messaggio era chiaro: di STAFF ..... non se ne parlerà più!

Penso sia il caso di sottolineare che sulla SP. 58 scorre molto traffico che nulla a che vedere con la nostra città, poichè sono automezzi che, provenienti dalla circonvallazione, si dirigono al santuario senza passare da Oria. Ed una volta al santuario le persone di quei mezzi spendono lì dei soldini (per parcheggio auto, offerte ai santi e per messe, compere al mercatino, etc.).

Concludo con un vecchio proverbio locale: LA JADDINA FACI L'OVU E ALLU JADDU LI USHCA LU CULU!

Traduzione: la Curia intasca i soldi e il Comune di Oria invece dovrà spenderli per tenere in regola la strada. Bah... che dire? A ci capesci è drittu!

Ad ogni buon fine stasera ho allertato telefonicamente i nostri due consiglieri provinciali (Ferretti e Fistetti). Spero nel loro fattivo interessamento nel nostro interesse .... e che ci informino sull'esito dei lavori del consiglio provinciale di domani.

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...