lunedì 9 gennaio 2012

ORIA - IL COORDINATORE CITTADINO DE "LA PUGLIA PRIMA DI TUTTO" REPLICA ALLA MIA LETTERA APERTA.

......
Ricevo e pubblico:
" ...... attraverso la mia esperienza politica, ma non amministrativa, datata ormai, cercherò di coordinare il mio Movimento e di coadiuvare al meglio l’attività di Lino che in questi ultimi due mesi devo riconoscere si è reso davvero disponibile a farsi consigliare e coadiuvare da tutti noi del movimento. "

[Carissimo Franco,
la presente per ringraziarti per l’attenzione che comunque hai voluto porre a quanto scritto da “La Puglia prima di tutto” sia pur non condividendone tu il contenuto o meglio lo ritenga “ancora discutibile”. Quanto da te scritto circa il ricorso al TAR per il premio di maggioranza è veritiero, ma voglio ricordare a me stesso che ad ogni modo chiunque sia in Consiglio Comunale risponde non solo a logiche di partito ma anche al buon senso ed a valutazioni personali di ogni sorta nel pieno ed esclusivo (almeno spero, sempre) interesse pubblico e non personale, ragion per cui nulla vieterebbe “se e solo se” questo interesse esistesse a votar favorevolmente anche da parte delle minoranze (che in termini di “voti” di coalizione in realtà son maggioranza! Già e nemmeno come per la passata minoranza di centrosinistra in precedenza grazie a eventi successivi in Consiglio Comunale) provvedimenti proposti dall’attuale maggioranza.
Ciò premesso, quindi, è doveroso comunque ribadire che al momento esiste una sentenza “esecutiva” e che gli effetti sono quelli che noi abbiamo illustrato e non è detto che il Consiglio di Stato la sospenda e nemmeno che la ribalti, inoltre sta alla maggioranza a dover esser capace di coinvolgere e convincere le forze d’opposizione che ciò che propone sia davvero il top per l’interesse pubblico, ma se ciò non avviene e se ci aggiungiamo che nonostante la libera coscienza dei singoli Consiglieri Comunali il Sindaco Pomarico deterrà la maggioranza in Consiglio solo e soltanto grazie al suo voto è evidente che è un Sindaco distaccato da quelle che sono le volontà politiche della città ed i Consiglieri che in passato per la medesima situazione (nonostante in quel caso invece, fu una situazione maturata con i vari salti della quaglia di alcuni) predicavano ed insistentemente chiedevano le dimissioni di Ferretti se son persone coerenti dovrebbero far lo stesso con Pomarico!
Per quanto riguarda i compiti di un Consigliere d’opposizione condivido il tuo pensiero, lasciami però ricordare a te e a tutti che “La Puglia prima di tutto” di Oria è composta per intero da gente che non ha mai ricoperto il ruolo di Consigliere Comunale ragion per cui il nostro Lino Spina mi sento di doverlo giustificare in quanto ha dovuto in questi mesi faticare per entrare in alcuni meccanismi e non poche sono state le difficoltà incontrate nel coordinarci alla prima esperienza, certo di una cosa puoi star tranquillo caro Franco, che attraverso la mia esperienza politica, ma non amministrativa, datata ormai, cercherò di coordinare il mio Movimento e di coadiuvare al meglio l’attività di Lino che in questi ultimi due mesi devo riconoscere si è reso davvero disponibile a farsi consigliare e coadiuvare da tutti noi del movimento. Non mancherà, inoltre, la disponibilità a collaborare tanto con te e con il tuo Blog caro Franco, tanto con chiunque voglia porre suggerimenti per migliorare la qualità della vita in questa nostra amata città di Oria, poi l’importante era iniziare!
Sul mercato delle vacche, non era il solo scopo, quindi, del nostro comunicato, quello di annunciare il nostro diniego ma è chiaro ed ufficiale!
Per quanto riguarda poi, l’atteggiamento ambiguo di qualcuno come dici tu, io ritengo che ogni responsabile politico dovrebbe sapere a cosa va incontro quando accetta o vuole determinate candidature che poi si rivelano perdenti o inaffidabili, ragion per cui se qualcuno dovesse anche in questa legislatura far il salto della quaglia ritengo che i primi responsabili, così come io son corresponsabile dell’attività del mio Cons. Com.le, siano i responsabili politici dei partiti di appartenenza! Se ciò accadesse ritengo che i responsabili politici, di un tale consigliere, dovrebbero darne conto prima a se stessi e poi ad organi provinciali della coalizione, che a loro volta non dovrebbero farla passare una “seconda” o “terza” volta o addirittura a permettere o concedere premi a tali responsabili!
Con la stima ed il rispetto di sempre.
Oria, 07.01.2012
Cosimo (Mino) Recchia

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...