mercoledì 30 novembre 2011

ORIA - LA GIUNTA M/LE FA DOMANDA AL TOURING CLUB ITALIANO PER OTTENERE LA "BANDIERA ARANCIONE" E DICHIARA UNA COSA NON VERA

.....
LA GIUNTA COMUNALE (Delib.80/2011)
PREMESSO che i Comuni che intendono presentare la candidatura alla Bandiera Arancione devono soddisfare due requisiti obbligatori:
- localizzazione: il territorio comunale deve essere localizzato nell’entroterra, non deve avere tratti costieri marini;
- popolazione: la soglia massima della popolazione residente è fissata in 15.000 unità (con una lieve tolleranza)

Domanda del pierino Franco Arpa: da dove esce fuori la dicitura (con una lieve tolleranza)? A mio parere è un falso. Il Comune di Oria non può presentare questa candidatura perchè supera di circa 400 unità la soglia massima di 15.000 abitanti che è uno dei due requisiti obbligatori! Le regole ... sono regole e vanno rispettate se si vuole alimentare la cultura della legalità e della chiarezza e non quella del sotterfugio.

ORIA - CON SOMMA SORPRESA, GRANDE MERAVIGLIA, IMMENSO STUPORE, APPRENDIAMO CHE LUCIANO DE NUZZO E' LO STAFFISTA DEL SINDACO.

......
Sbaglio se vi dico che questa "perla" di buona amministrazione passerà alla storia di Oria?

Sbaglio se vi ricordo che il mese scorso il sindaco aveva dichiarato che Luciano De Nuzzo, rimasto senza poltrona di assessore, doveva diventare Capo dell'Ufficio di Gabinetto?

Sbaglio se vi ricordo che il sig. Luciano De Nuzzo lavora a contatto di gomito, nello stesso studio, nello stesso Patronato ACLI in cui lavora il sindaco?

Non so voi, ma io come cittadino e contribuente oritano mi sento preso per i fondelli!
Sarò ben lieto di appoggiare singole persone o gruppi disposti a ricorrere nelle opportune sedi per eventuali illegittimità di questa decisione del sindaco e della sua Giunta.

DECRETO SINDACALE N. 44 DEL 30/11/2011
OGGETTO: Conferimento incarico di collaboratore nell’ufficio di staff del Sindaco.

IL TAR DA' RAGIONE ALL'ORITANO DR. ANGELO MAZZA, CHE ENTRERA' A FAR PARTE DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI PRESSO LA PROVINCIA DI BRINDISI.

......
Il Consiglio Provinciale di Brindisi, con Deliberazione n.7/3 aveva nominato a far data dal 06 05 2011 al 06.05.2014 il Collegio dei Revisori dei Conti nelle persone dei:
Dott. Maffei Nicola, Presidente del Collegio - Ostuni
Dott. Nardelli Pasquale - Componente - Fasano
Rag. Loiacono Luciano - Componente - Brindisi

Il dr. Angelo Mazza di Oria, ritenendo di essere stato illegittimamente escluso da tale nomina ha presentato ricorso al TAR di Lecce (n.991/2011), che gli ha dato ragione. A cedergli la poltrona sarà il brindisino rag. Loiacono.

Qui di seguito la sentenza del TAR:

E' VOLATA IN CIELO LA DONNA FERITA GRAVEMENTE NELL'INCIDENTE DELLA SETTIMANA SCORSA NEI PRESSI DI ORIA.

....
(Fonte notizia: www.senzacolonne.it)
Le ferite e i traumi erano troppo gravi. Così si è spenta ieri Concetta Caputi, 47enne torrese coinvolta mercoledì scorso in un terribile incidente. Il suo corpo ha smesso di battere ieri intorno alle 15, mentre era ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale brindisino “Antonio Perrino”. Lì era stata trasportata dopo un brutto incidente. La donna stava viaggiando mercoledì sulla strada provinciale Torre-Oria, a bordo della sua Bmw 320 in compagnia della figlia 18enne, seduta sul lato del passeggero. Doveva recarsi a Oria. A due chilometri dalla città federiciana, però, la donna ha perso il controllo del mezzo.
L’auto, sbandando, ha sfondato un muretto. Poi la Bmw si è cappottata più volte, terminando la propria corsa contro un ulivo. L’impatto è stato impressionante: l’autovettura era ribaltata e irriconoscibile, i finestrini in frantumi. Le lamiere hanno risentito dell’impatto e, accartocciandosi, hanno provocato gravi ferite alle due occupanti.
Leggi l'articolo completo sull'edizione di Senzacolonne oggi in edicola

ANCHE IL CASTELLO DI ORIA ALLA FIERA DI GALATINA "PROMESSI SPOSI"

.....
Già, proprio così ....... al quartiere fieristico di Galatina, Padiglione Blù, piano terra stand 19, dal 24 al 27 novembre. Fonte notizia >>>QUI.
Domanda: la Borgo Ducale srl spera ancora di poter utilizzare il castello di Oria (quando sarà dissequestrato) come location per matrimoni, così come pubblicizzato a partire dall'ottobre 2010? Qui di seguito uno stralcio di detta pubblicità sul sito www.nozzeclick.com:

Castello di Oria - Tipo di location per ricevimento: castello con cucina propria.
Capienza e descrizione degli spazi e sale disponibili:
"Piazza d’armi" fino a 1000 invitati.
Sala "Federico II" fino a 160 invitati.
Sala "San Carlo" fino a 50 invitati.
Sala degli stemmi fino a 250 invitati.

Budget per invitato € (Costo minimo del menù a persona: 140 €)
Numero minimo di invitati: 100 persone.
Numero massimo di invitati: 1000 persone.

ORIA - INDAGINE PEDOFILIA: EVITIAMO CHE "SI SPARI NEL MUCCHIO" E CHE SI GETTI FANGO CONTRO L'ISTITUTO ANTONIANO. (a cura di F. Pignatelli)

Ricevo e pubblico questo prezioso contributo a firma di Francesco Pignatelli, al quale ho già risposto in privato, spiegando ciò che mi ha motivato a scrivere quel che egli garbatamente mi contesta. Particolari che non ritengo di ripetere in questo spazio per non alimentare eventuali polemiche con terzi soggetti.

[Caro Franco,
provo a rispondere all’interrogativo con cui chiudi l’articolo del tuo blog sul presunto caso di pedofilia avvenuto a Oria.

Da lettore delle tue pagine e di altri articoli apparsi sulla stampa locale non voglio difendere o accusare a priori nessuno ma esprimere il mio modesto parere sul modo con cui viene proposta l’informazione e giudicare la deontologia professionale di alcuni giornalisti o sedicenti tali.

A tutti sta a cuore che venga appurata la verità, che vengano portate a termine le indagini e che venga fatta giustizia. Inoltre non abbiamo ragioni per sospettare che alcuno voglia insabbiare,

martedì 29 novembre 2011

ORIA - 3 DICEMBRE, INCONTRO CULTURALE "IL MAZZINIANESIMO NEL MEZZOGIORNO E NELLA TERRA D'OTRANTO"

.....

lunedì 28 novembre 2011

ORIA - DOMANI 29 NOVEMBRE CONSIGLIO COMUNALE ... DI MATTINA .... SIC !!!!

.....
Viene forse convocato alle ore 08,00 per consentire la massima partecipazione fra i cittadini?
L'ordine del giorno sarà il seguente:

CENSIMENTO: INFORMAZIONE POCO CHIARA O TERRORISMO PSICOLOGICO ATTRAVERSO IL SITO WEB DEL COMUNE DI ORIA?

......
A mio parere non è così che si informa correttamente il cittadino, bensì nel modo seguente:

La raccolta (Fonte:IL_SOLE-24ore)
Dopo il 20 novembre entreranno in scena 60mila rilevatori reclutati dai Comuni (l'Istat non c'entra) con l'incarico di raccogliere i questionari non ancora restituiti oltre che di rilevare le convivenze negli ospedali, nei conventi o negli alberghi, come delle abitazioni non occupate e degli edifici. In ogni caso la restituzione è possibile: entro il 23 dicembre 2011 nei comuni con meno di 20.000 abitanti.
La sanzione da 266 a 2.065 euro per la mancata consegna (o quando il questionario contiene dati palesemente e volutamente errati) scatterà solo, assicurano all'Istat, quando emerga la precisa volontà di non consegnare né completare il modello. Se invece il questionario non arriva o arriva incompleto, dicono all'Istat, il verificatore (con tesserino ufficiale) si reca dal residente, lo invita a collaborare e lo aiuta, e la sanzione verrà solo dopo, di fronte a un preciso rifiuto di compilare.

ORIA - SEICENTOMILA EURO DI RESIDUI ATTIVI SONO STATI ACCESI PRIMA O DOPO QUESTI ARTICOLI DI STAMPA ???

......
Domanda: Metrangolo, Fullone, M. Marinò e C. Pomarico (sostituito nel settembre 2008 da De Nuzzo) che allora erano Consiglieri di opposizione e sono citati in questi articoli della Gazzetta, si resero conto della natura dei residui attivi pari a 600mila che furono inseriti nel bilancio del 2008 e confermati per i due successivi anni?

Domanda: Perché i suddetti (unitamente agli altri consiglieri di maggioranza) non sentono oggi la necessità di capire (e di informare noi cittadini) se è stato lecito cancellare detti residui attivi nella scorsa primavera? Vi sono elenchi di presunti evasori totali o parziali?

Domanda: Perché i consiglieri comunali Ferretti e Pinto non hanno più preteso che si discuta di detto argomento in apposito Consiglio Comunale, così come avevano richiesto in data 15 settembre u.s.?

Se il silenzio assordante sulla vicenda continuerà a perdurare, fra qualche giorno organizzerò una petizione popolare ai sensi dell'art. 70 dello Statuto Comunale.

domenica 27 novembre 2011

ORIA - RESIDUI ATTIVI: ARGOMENTO MOLTO SERIO .... ROBA DA SPIONAGGIO PROFESSIONALE, ROBA DA FAR RIFLETTERE SERIAMENTE!

.....
Ricevo e pubblico dal Sig. CIONONPERTANTO:

[Il mio nome è CIONONPERTANTO. Da alcuni anni cerco di scoprire i vari "giochetti contabili" esistenti nei bilanci del Comune di Oria. Durante i lavori del Consiglio Comunale del 15 luglio 2008 il consigliere Tommaso Carone (che da circa un anno non ci delizia più con i suoi scritti .... quei tanti scritti ..... NdR), allora all'opposizione, mise il dito nella piaga dei "residui attivi" presenti nel bilancio 2007, così esordendo:
"Io ho guardato ed approfondito l’esame della documentazione legata al rendiconto di gestione, mi permetto di evidenziare alcuni argomenti alla discussione e all’Amministrazione. Vorrei porre l’attenzione per flash, su alcuni punti che ritengo salienti, quello per esempio dei residui attivi. Mi sembra che la gestione dei residui attivi, non sia improntata a criteri di prudenza ed attendibilità. I residui attivi possono essere considerati,

ORIA - RESIDUI ATTIVI CANCELLATI DAL BILANCIO DEL COMUNE. IN ARRIVO IMPORTANTI NOVITA'.

.....
In attesa di leggere prossimamente delle importanti novità su questo mio blog o su organi di stampa, vi segnalo un link ad un articolo il cui contenuto, a mio parere, ha attinenza con il nostro caso, ovvero con la famosa "cancellazione dei residui attivi dall'ultimo bilancio del nostro Comune".

(Vignetta tratta dal blog Amici_Lanternati_di_Oria)


sabato 26 novembre 2011

PERSONAGGI CONTEMPORANEI DI ORIA.

......
Sapete dirmi nome, cognome, 'ngiuria e attività lavorativa di questo simpaticone oritano?

venerdì 25 novembre 2011

ORIA - SABATO 26 NOVEMBRE: MERCATINO DELL'ARTIGIANATO SALENTINO.

......
In occasione del ORIA OIL FESTIVAL nella suggestiva cornice medievale del CENTRO STORICO sarà possibile visitare il "MERCATINO DELL' ARTIGIANATO SALENTINO" dove artigiani salentini esporranno le opere del loro ingegno creativo. Sabato 26/11 dalle 17,00 alle 22,00.

ORIA - QUELLA PARETE NON SARA' TINTEGGIATA CON I SOLDI DELLA FESTA PER L'IMMACOLATA.

.....
Sarà vero... non sarà vero? Mi è stato riferito che prima ancora che io pubblicassi il precedente articolo il consiglio della Confraternita dell'Immacolata aveva già autonomamente deciso di risparmiare quei soldini, ovvero quella parete di immobile di proprietà comunale non sarà tinteggiata.
Chissà ... magari la mia nota ha attirato l'attenzione di "qualcuno" e ugualmente in questi giorni quella parete potrà essere tinteggiata a spese NON della confraternita. Ricordo a me stesso che i confratelli dell'Immacolata per racimolare la somma di 150 euro devono fare tanta strada a piedi e suonare al citofono di più o meno altrettante abitazioni per raccogliere gli oboli volontari (della questua).

giovedì 24 novembre 2011

ORIA - FRONTE DI IMMOBILE DI PROPRIETA' COMUNALE SARA' MESSO A NUOVO CON I SOLDI PER LA FESTA DELL'IMMACOLATA???

.....
Proprio così! Non vi sto dicendo una castroneria! La parrocchia di San Francesco d'Assisi insieme alla Confraternita "Maria SS.Immacolata" sta organizzando i festeggiamenti in onore della Vergine Santissima, i quali iniziano il 29 novembre (Solenne intronizzazione) e terminano il giorno 8 dicembre.
Per fare cosa buona e giusta si è pensato di tinteggiare la parete frontale dei locali di proprietà della Confraternita (un locale seminterrato, dal quale esce la statua della Madonna alle ore 06,00 del 29 novembre).
A qualcuno è venuto il "prurito" di pensare che non tinteggiando anche la rimanente parete (di pertinenza dell'ex ospedale Martini) di proprietà del Comune, l'aspetto generale sarebbe stato non dei migliori.
Cosa fare quindi? Si chiede al Comune..... che risponde secco: NON CI SONO SOLDI !
Che fare in questi casi? Io non tinteggerei quella parete, magari apponendo un foglio con la scritta DI PROPRIETA' DEL COMUNE.
La Confraternita ha invece deciso di spendere 150,00 euro per tinteggiarla.
Conclusione: Boccaccia mia statti zitta..... meglio tacere!

Nel seguente video la processione dell'anno scorso.

ORIA - GRAVI PROBLEMI MERCATO ORTOFRUTTICOLO IN AREA EX POLVERIERA. FUSSE CA FUSSE LA VOTA BBONA???

.....
Nella seguente foto è stata me scattata alle ore 12,00 odierne all'interno del mercato ortofrutticolo.
Alle ore 11,56 di ieri 23 novembre ho pubblicato un articolo col quale riferivo dei rischi di seri allagamenti all'interno dell'area ex polveriera, sede dell'attuale mercato ortofrutticolo.
Poco più tardi, alle ore 15,39 appariva sul sito www.brindisireport.it un articolo a firma di Antonio Portolano dal seguente contenuto:

[ORIA – Mercato sott’acqua a Oria dopo le abbondanti precipitazioni abbattutesi nelle ultime ore sul Salento. Arance che galleggiano, auto in difficoltà, clienti muniti di stivali di gomma, così si presentava nelle prime ore del mattino l’area del mercato ortofrutticolo situato nei pressi della strada provinciale che collega il centro federiciano con Francavilla Fontana. Il pantano ha creato problemi agli operatori isolando i magazzini dando adito alle immancabili proteste dei fruttivendoli.
Destinatario degli strali, palazzo di città e le amministrazioni succedutesi nel corso degli anni, che non hanno mai affrontato realmente il problema. Il sindaco Cosimo Pomarico ha chiesto all’ufficio tecnico di svolgere un sopralluogo. In tempi brevi il Comune dovrebbe procedere all’installazione della fogna bianca in grado, di sopperire all’errato livellamento dell’asfalto.]

Al giornalista però non è stato riferito che in quell'area oltre a mancare la fogna bianca manca anche quella nera.

Nell'articolo non si fa riferimento alcuno al fatto che lo scrivente si è interessato più volte del problema, forse perchè il giornalista non sapeva.

In data 31.1.2011 ho depositato anche una missiva al protocollo del Comune.

Devo confidarvi una cosetta. Prima che ieri pubblicassi l'articolo qualcuno aveva sbirciato nel mio blog inserendo in Google la seguente chiave di ricerca: "allagamento mercato ortofrutticolo oria franco arpa".

mercoledì 23 novembre 2011

ORIA - INCIDENTE CON FERITI GRAVI SULLA STRADA PROV/LE ORIA - TORRE

.....
Un'auto BMW proveniente da Torre, verso le ore 13,30, con a bordo due donne, probabilmente a causa della sede stradale bagnata, nei pressi dello svincolo per ORIA_GAS ( contrada Pezza Caterina) è uscita fuori strada. Le due donne: F.M. e C.C. sono state ricoverate presso l'ospedale di Francavilla Fontana. Una delle due presentava seri problemi.
In molti avevamo previsto che poteva verificarsi qualcosa di simile in quel punto in occasione di abbondanti piogge, a causa dei canali laterali di scolo occlusi da erbacce ed altro. Qualcuno già dal 4 settembre scorso aveva insistentemente sollecitato un assessore provinciale, senza esito alcuno.

ORIA - ORE 14,00 DEL I° DICEMBRE COMMISSIONI CONSILIARI CONGIUNTE PER "REGOLAMENTO RIONI"

"............
Riusciranno i nostri eroi nel loro intento? Oppure c'è da scommettere che tutto finirà in una bolla di sapone .... come tante altre volte in passato. Colgo l'occasione per complimentarmi con il consigliere Gianfranco Sorrento per aver dato pubblicità sul sito del Comune a questa convocazione congiunta di due commissioni. LA SEDUTA E' PUBBLICA, accorriamo quindi numerosi vista l'importanza dell'argomento in discussione.

ORIA..... E DINTORNI .... L'ONDATA DI MALTEMPO COMINCIA A CREARE SERI PROBLEMI.

.....
Si teme una esondazione del "canale reale" e rischi di allagamenti per i residenti in contrada Sottoparabita.
Mi segnalano che l'area ex polveriera è allagata ed i mercati ortofrutticoli in serio pericolo.
Da tempo ho segnalato all'amministrazione comunale le serie problematiche esistenti in quell'area.
Nel seguente video le immagini dei danni del nubifragio del 17.2.2008

Nella seguente immagine una foto di alcuni mesi addietro all'interno dell'area ex polveriera.

ORIA - BAMBINO PORTA A SCUOLA DVD PORNO

.....
(Immagine casuale tratta dal web)

Strano ma vero, un bambino frequentante la scuola elementare ha portato in classe un DVD contenente un video porno e, dopo averlo inserito nell'apposito lettore presente in aula, tutta la scolaresca ha iniziato a vedere le immagini. L'insegnante presente ha prontamente interrotto il tutto. E' stata ascoltata la madre del bambino, la quale avrebbe dichiarato di non essere a conoscenza che il figlio era uscito da casa portando seco detto DVD, probabilmente rinvenuto fra le cose "da grandi" che lei ed il marito tengono nascoste.
Questo è il succo di una notizia apparsa oggi su un giornale e che mi è stata riferita da una persona poco fa al telefono.

ORIA - SELEZIONE PUBBLICA PER ASSUMERE UN DIPLOMATO NELL'UFFICIO DI STAFF DEL SINDACO

.....

Affrettatevi .... il termine di presentazione delle domande scade il 25 novembre. Il contratto avrà la durata di un anno.
Cliccate QUI per scaricare l'avviso pubblico comprensivo di modulo per la domanda.

martedì 22 novembre 2011

ORIA - NIENTE ... NIENTE CHE ERANO FUNGHI "AMARIEDDI" ?????

.....
Vendeva funghi velenosi, denunciato. (fonte notizia: www.senzacolonne.it)
ORIA - I Militari della Guardia di Finanza di Francavilla Fontana, nell'ambito di preordinati servizi di controllo economico del territorio, hanno individuato un uomo intento a vendere funghi, da lui stesso raccolti, in quanto munito di permesso, ad occasionali acquirenti. Nel particolare le fiamme gialle, hanno approfondito gli accertamenti, verificando con l'ausilio di un ispettore micologo dell'A.s.l., che i funghi posti in vendita, appartenevano ad una qualità nociva per la salute del consumatore. I militari hanno sottoposto a sequestro 10 chilogrammi di prodotti micologici e denunciato all'Autorità giudiziaria il responsabile per commercio di sostanze altamente nocive.

A mio parere nel suddetto comunicato stampa, probabilmente diramato dalle Fiamme Gialle, manca il nome scientifico dei funghi sequestrati, ritenuti "altamente nocivi".

Un tempo mi piaceva andare a funghi e per quanto riguarda quelli che noi chiamiamo in dialetto "amarieddi" ricordo che esistono tre varietà:
LACTARIUS TESQUORUM, foto qui a sinistra, (Fungo il cui habitat è costituito dalla macchia mediterranea con crescita esclusiva sotto arbusti di cisto. Il suo nome deriva dal latino loca tesqua (= lande desertiche) proprio per l'habitat. Nel sud Italia è molto ricercato ed apprezzato nonostante il suo sapore sia accentuatamente acre-pepato. Molti lo consumano dopo cottura alla brace e condimento con olio di oliva. Il periodo di crescita è tardo autunnale-invernale, spesso lo si ritrova in gruppi di alcuni esemplari ravvicinati. Morfologicamente ha un aspetto abbastanza tipico: colore giallo-roseo chiaro, cappello con villosità specie al margine, che è involuto sino a maturità, lamelle bianco-crema-rosate, gambo cortissimo spesso ricurvo ed attenuato in basso, carne con odore scarso e secernente un lattice bianco di sapore pepato. Fonte dettagli: QUI);


LACTARIUS VELLEREUS (lattaio vellutato, ritenuto non commestibile);


LACTARIUS TORMINOSUS (peveraccio delle coliche, ritenuto tossico)

(Foto di proprietà dei rispettivi autori, tratte dal web).

lunedì 21 novembre 2011

EVVIVA!!! E' NATO!!! PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA ORITANA E' NATO IL BLOG DI UN CONSIGLIERE COMUNALE !!!

......
Personalmente sono contento di ciò e sono lieto di passare parola a tutti voi miei lettori. La nascita di un blog di un consigliere comunale la ritengo di importanza storica per la comunità oritana e auspico che ben presto venga emulata dalla maggior parte dei Consiglieri Comunali. Come risulta da un'inchiesta pubblicata nell'ultimo numero de Lo Strillone la gente ama poco leggere i giornali e predilige l'informazione online. Ricordo come se fosse ieri quando ho creato questo mio blog. Nel febbraio 2008 i miei lettori giornalieri non superavano quota 60, oggi arrivo ad avere fino a 1.100 visite al giorno. Con la pubblicazione integrale nell'albo pretorio online del Comune delle determine dei dirigenti comunali e con gli scritti che ci potrà deliziare il dott. Angelo Mazza possiamo sperare di avere a breve più TRASPARENZA nell'attività politico-amministrativa della nostra città. Il Dr. Angelo Mazza col primo vagito del suo blog www.angelomazza.it ci informa di quanto appresso:

[Quella di sedere in Consiglio Comunale è per me una situazione nuova. Avrei voluto iniziare la mia esperienza politico-amministrativa, cinque anni fa, diventando consigliere comunale; era quello il mio desiderio, ma non fu possibile in quanto mancarono poco più di una ventina di voti per essere eletto. Invece ho svolto, in questi ultimi anni, il ruolo di Assessore profondendo il massimo impegno e dedicando all’attività amministrativa gran parte del mio tempo. L’aver fatto questa importante esperienza mi mette oggi nelle migliori condizioni per svolgere proficuamente il ruolo di Consigliere, soprattutto per aver acquisito la conoscenza degli strumenti amministrativi attraverso cui le decisioni politiche si traducono in fatti concreti producendo i propri effetti sui cittadini.

ORIA - FURTO NELLA NOTTE NELLA CHIESA NUOVA DELLA PARROCCHIA SAN FRANCESCO DI PAOLA.

.....
Image and video hosting by TinyPic
Nella notte scorsa, ignoti ladri, dopo aver infranto il vetro del finestrino del "bagno uomini" della sagrestia, si sono introdotti all'interno della chiesa e dopo aver forzato le cassette dell'elemosina poste rispettivamente nei pressi: dell'altare, della statua della Madonna, della statua di San Pio e di quella di San Barsanofio.

B.M.T.A. DI PAESTUM - RICONOSCIMENTO (a chi????) PER IL MIGLIORE ALLESTIMENTO ALLO STAND DELLA REGIONE PUGLIA.

......
(Foto tratta dalla bacheca Facebook di Archeoclub_Oria)
Chi potrà spiegarci cosa è stato pubblicizzato in questi giorni a Paestum circa questo territorio provinciale ed in particolare la nostra Oria? E' possibile visionare il video realizzato dalla provincia di Brindisi?

Comunicato stampa provincia di Brindisi.
Mercoledì 16 Novembre 2011

La Provincia di Brindisi, insieme alle Province di Lecce e Taranto, partecipa alla 14° edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico a Paestum (Salerno), che si terrà dal 17 al 20 novembre. E’ quanto annunciato, nel corso della conferenza stampa svoltasi presso il Museo Archeologico Provinciale “Ribezzo” di Brindisi, dall’assessore provinciale con delega al Marketing Pietro Mita.

“Questa di Paestum – ha dichiarato l’assessore Mita – rappresenta una tappa fondamentale per il nostro territorio che ha tante specificità proprio nel settore archeologico, sia per quanto riguarda la città di Brindisi che i Comuni del territorio provinciale. Da questa fiera ci aspettiamo un ritorno non solo in termini di sviluppo culturale ma soprattutto da punto di vista turistico. La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum rappresenta, infatti, un momento fieristico che contribuisce alla destagionalizzazione del turismo andando a incidere su un target di turisti interessati del passato e dei reperti archeologici”.

Nel corso della conferenza è stato presentato anche il video che la Provincia ha realizzato per promuovere i siti archeologici più importanti del territorio e la brochure di presentazione del Museo provinciale che rappresenta uno dei punti di riferimento per gli appassionati di questo tipo di turismo.

L’assessore Mita ha poi sottolineato l’importanza dell’azione congiunta tra le Province di Brindisi, Lecce e Taranto portata avanti proprio da Mita e che ha permesso, in questa occasione, di poter usufruire di uno stand messo a disposizione gratuitamente dalla Regione Puglia per tutte e tre le Province, andando quindi a non incidere sulle finanze degli Enti.

“Abbiamo infine – ha concluso Mita – messo in campo con largo anticipo una programmazione per il 2012 che possa continuare sulla strada già tracciata e che ha portato, in quest’ultimo anno, dei risultati in termini numerici davvero notevole”.

Città aperte in provincia di Brindisi from Sandei Communication on Vimeo.

PROVINCIA DI BRINDISI - Conferenza dei servizi con i sindaci dei Comuni.

.....
(Foto casuale tratta dal web)
Oggi 21 novembre, alle ore 11.00, presso il Salone di rappresentanza della Provincia di Brindisi, si terrà la conferenza dei servizi con i sindaci dei Comuni del territorio provinciale interessati dalle calamità atmosferiche degli anni 2005-2006 riferite a trombe d’aria e piogge alluvionali per la definizione del contributo concesso. (Comunicato stampa provincia Brindisi)

domenica 20 novembre 2011

CASTELLO DI ORIA IGNORATO IN QUESTO VIDEO_DOCUMENTARIO SU FEDERICO II DI SVEVIA.

......
FEDERICO II DI SVEVIA - HD DOCUMENTARIO - Regia: FABRIZIO ANTONIO RECCHIA MASSIMO CURCI
Voce: VALERIO SACCO Musiche: Maurizio Saragosa
Costumi e scene: Centro Studi "Nundinae" - Gravina (BA)

Nei seguenti link i vari video dell'interessante documentario, che, fra le opere fatte realizzare dal Puer Apuliae nella nostra regione, non cita il "nostro antico maniero".

QUANTA STORIA, QUANTA CULTURA NEL PASSATO DI ORIA .... E DIRE CHE C'E' QUALCUNO CHE VORREBBE "BRANDIZZARLA" CON UN ARCO TRIONFALE. VIDEO.

......
Rivolgo un pubblico ringraziamento a Telerama per la realizzazione di questi documentari che riguardano la nostra "Orra" .... la nostra Oria Messapica.

sabato 19 novembre 2011

PEDOFILIA - 4.5.2010, CONFERENZA ORGANIZZATA AD ERCHIE DAL GRIS DELLA DIOCESI DI ORIA. VIDEO.

.....
Palazzo Ducale di Erchie (Br).
Relatori: dott. Antonio Cosma, prima parte;
Mons Antonio Destradis, seconda parte;
Prof. Enzo Decillis, terza parte.
Moderatrice Prof.ssa Giovanna Carrozzo.

Vi state chiedendo cos'è il GRIS? Cliccate QUI.

Qui di seguito cliccando potrete visionare i video dell'evento.

CASTELLO DI ORIA: IPOTESI DI UNA PROPOSTA ILLUMINATA. (a cura dell'arch. Alessio CARBONE)

.....
Più volte mi sono chiesto qual'è il ruolo di un architetto.
Più volte sento dire che siamo abbastanza inutili, che siamo dei professionisti per persone ricche, che il nostro ruolo è solo un fatto di gusto e null’altro. Chiaramente non tutti la pensano così e non è detto che a volte non sia anche giusto pensare male degli architetti.
Quasi tutto quello che ci induce a partire per un viaggio è legato all’architettura. Molti programmano magari di visitare una bella città e di vedere un bel museo. Partiamo e arriviamo in aeroporti, stazioni, visitiamo delle chiese, palazzi. Tutte cose costruite da architetti, che vivono o hanno vissuto e che lasciano traccia del loro tempo. Spesso durante il viaggio ci accompagna lo stupore, la meraviglia.
Parto da queste brevi considerazioni, perché voglio parlare di quello che è sicuramente l’opera architettonica più importante della provincia di Brindisi: il castello di Oria.
Forse qualcuno avrà letto quello che ho postato in questi giorni su questo blog, piccoli saggi estratti da riviste storiche o libri di viaggi. Viaggi appunto.
Il viaggio è sempre correlato al raggiungimento di una meta.

PRESUNTO CASO DI PEDOFILIA AD ORIA. POSSIBILE RISCHIO DI CANEA?

.......
E’ di Manduria un’altra delle possibili vittime del prete di Oria accusato di pedofilia. E’ stata la stessa minorenne a testimoniare la sua storia lasciando uno scritto sul......

Il forum dei LAICI_LIBERTARI_ANTICLERICALI dedica ampio spazio al caso (clicca QUI) con pubblicazione dei vari articoli di stampa e qualcosina ..... che, a mio modesto parere, ha il sapore di voler dare indicazioni circa l'identità del presunto pedofilo.

venerdì 18 novembre 2011

LO SAPEVATE CHE IL COMUNE DI ORIA HA RICEVUTO 25000 EURO DALLA REGIONE PUGLIA COME RISTORO PER IL PROBLEMA PROFUGHI?

....
Image and video hosting by TinyPicFonte notizia QUI.

CASO PRESUNTA PEDOFILIA AD ORIA: NON TUTTA LA STAMPA TACE .... QUALCHE VELO SI ALZA!

.....

Fonte notizia: bari.repubblica.it
Pedofilia, indagato sacerdote per abusi su una bambina.
Il sacerdote dell’istituto dei padri Rogazionisti già questa estate è stato trasferito per decisione della curia in un’altra sede, tenuta segreta.

Pedofilia, indagato sacerdote per abusi su una bambina
Scandalo pedofilia nella comunità ecclesiastica di Oria. Un sacerdote dell’istituto dei padri Rogazionisti è indagato dalla procura di Brindisi per violenza sessuale su minore. La vittima è una bimba che avrebbe raccontato delle attenzioni morbose subite dal sacerdote ai genitori che hanno immediatamente sporto denuncia. Sul caso indagano i carabinieri di Oria al comando del luogotenente Roberto Borrello su incarico del pubblico ministero Valeria Farina Valaori. Già da questa estate il sacerdote è stato trasferito per decisione della curia in un’altra sede, tenuta segreta, fintanto che gli accertamenti della procura non saranno conclusi. Si affida alla magistratura la comunità religiosa capeggiata dal vescovo della diocesi oritana Vincenzo Pisanello, mentre è secco “no comment” da parte del direttore dell’istituto fondato dal beato Annibale Maria di Francia, padre Nicola Mogavero.

UDITE.... UDITE ... UDITE: DEBITI PER 3,5 MILIONI DI EURO PER LA TENDOPOLI PROFUGHI SULLA ORIA-MANDURIA.

.....
Notizia completa su: Corriere del Mezzogiorno online.

È all’ufficio del governo palermitano che le imprese pugliesi, «Tecnoscavi», «Leone Antonio», «Lucia», «Smea», «Calò Multiservizi», «Piero Lacaita», «Feni Edil», «Omc», «Edilpref» e «Carrieri», indirizzano da mesi continui solleciti di pagamento, tutti senza risposta. A battere cassa, oltre alle private, è anche la società pubblica per l’energia elettrica che lì ha realizzato due grosse cabine per lo scambio dell’alta tensione. «L’Enel può attendere ma noi e tutti i nostri dipendenti (circa 150, nda), rischiamo davvero il tracollo», insistono i titolari delle società, «fortunati» beneficiari delle commesse senza bando di gara. Un collaudato meccanismo di chiamata diretta, ben giustificata dall’emergenza, su cui il partito radicale aveva anche puntato il dito con un’interrogazione firmata dal deputato Maurizio Turco. Il parlamentare radicale chiedeva quanto fosse costata l’opera e quali erano state le procedure di affidamento degli appalti. Nella stessa interpellanza all’allora ministro Roberto Maroni, Turco chiedeva anche «con quali tempi s’intendevano liquidare» le commesse. Tutti quesiti che non hanno ricevuto risposta e non ne avranno per i noti avvicendamenti nel governo nazionale.

ORIA - GRADUATORIE SUPPLENZE SCUOLA. RICEVO E PUBBLICO.

CISAL_SCUOLA: INDIPENDENTI E NON DA OGGI
(Nella foto il rag. Franco Schifone)

COMUNICATO AGGIORNATO AL 15.11.2011
INSERIMENTO E CONFERMA
GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO PER IL CONFERIMENTO DI SUPPLENZE TEMPORANEE AL PERSONALE A.T.A.
D.M. N. 104 DEL 10.11.2011

ASSISTENTE AMMININISTRATIVO ASSISTENTE TECNICO CUOCO INFERMIERE GUARDAROBIERE ADDETTO AZIENDE AGRARIE COLLABORATORE SCOLASTICO
MODULI E COMPILAZIONE PRESSO NOSTRI UFFICI.
CI TROVI A ORIA, F. FONTANA, MESAGNE, SAN PANCRAZIO, VILLA CASTELLI,
CELL. 328 7214955
SEGRETERIA PROVINCIALE Via Roma 21, Oria
328.7214955 – 0831 091257

ORIA - RELIGIOSO PEDOFILO - AGGIORNAMENTO DELLE ORE 14,30.- LA STAMPA "COPRE" L'INDAGATO?

.....
Al Tg delle ore 14,00 di Telerama abbiamo ascoltato un servizio di Antonio Portolano il quale riferisce che il religioso indagato di pedofilia (le indagini sono coordinate dal P.M. dottoressa Valaori) prestava servizio in un istituto di Oria e che è stato trasferito in un istituto simile di Napoli.
Chiari ... molto chiari i riferimenti per individuare la struttura in cui lavorava e quella in cui si trova attualmente.
A differenza di altri casi la stampa sta "coprendo" il nome del presunto pedofilo, forse giustamente.... per tutta una serie di motivi. Non posso però non evidenziare che la stampa non sempre si comporta in questo modo, se si considera che nella maggior parte dei casi di pedofilia (ad opera anche di sacerdoti) il nome del "presunto orco" viene sbattuto in prima pagina. Mi chiedo e vi chiedo: "COSA E' GIUSTO?"

ORIA - PRETE (O UN RELIGIOSO) ACCUSATO DI PEDOFILIA, TRASFERITO ALTROVE.

(Foto casuale tratta dal web)
ORIA - Un sospetto. Forse qualcosa in più. (Fonte notizia: Gazzetta del Mezzogiorno online)
Di certo, un’inchiesta della Procura con un religioso indagato per pedofilia.
La vicenda ha come teatro Oria, dove i carabinieri hanno avviato una serie di accertamenti dopo aver appreso la notizia di reato che - come si diceva - riguarda un religioso che esercita in questo Comune e che ora, in via precauzionale e in attesa che la vicenda possa essere chiarita in ogni suo aspetto, è stato «trasferito» in un’altra città.
Accuse, comunque, tutte da dimostrare non fosse altro perchè il religioso in questione è «persona stimata» da molta gente ad Oria.
La vicenda ruota intorno ad un termine - «monello» - che avrebbe in qualche modo suscitato una reazione allarmante in una bambina temporaneamente affidata ad una famiglia oritana.
Sembra che per gioco qualcuno di questa famiglia abbia indicato la piccola con questo termine e in tutta risposta - inaspettatamente - la bambina abbia detto: «Non sono io monella, monello è...», indicando così il nome del sacerdote che probabilmente si faceva chiamare «monello» quando accadevano delle «cose strane».
Cose strane che per gli inquirenti sarebbero abusi sessuali ai danni della piccola e di altre sue coetanee.
Per questo, è stata avviata un’inchiesta nel corso della quale la piccola è stata sentita alla presenza di psicologi confermando - secondo le accuse - le ipotesi avanzate riguardo il presunto caso di pedofilia.
A far scattare l’inchiesta, attraverso una precisa segnalazione, proprio la famiglia alla quale la piccola era stata temporaneamente affidata.
Una vicenda dai contorni ancora tutti da chiarire ma che potrebbe riservare clamorose sorprese.
Nulla è trapelato sull’identità del religioso nè su altri particolari e testimonianze che pure sono al vaglio degli inquirenti da qualche settimana.
Come si diceva, l’indagato è stato al momento trasferito e sicuramente non ha contatti con bambini a differenza di quello che invece accadeva ad Oria.

ORIA - PROGETTO SCUOLE SICURE. CHI L'HA VISTO?

.....
Siccome un "signore" ieri mi ha inviato una mail, dove fra l'altro dice: "..... la prego di non diffondere notizie che, oltre a non essere assolutamente vere, potrebbero addirittura nuocere a tutta la Città", vi assicuro che in tutto ciò che state per leggere non vi è una sola castroneria.

Sono del parere che molte volte questa amministrazione comunale adotti la "politica dell'annuncio" ed alcune volte scopriamo invece che sono state "imbellettate delle bambole dalle gambe di mollica".
E' il caso del "progetto scuole sicure". All'inizio dello scorso mese di settembre il sindaco Pomarico ha sbandierato ai quattro venti che ben presto sarebbe stato operativo detto progetto. L'ultima parte del comunicato stampa così concludeva: "...... esigenze di sicurezza per gli alunni oritani, esigenze connesse anche al corretto deflusso della viabilità in prossimità degli edifici scolastici. Pertanto, al fine di provvedere a questa situazione di disagio, l’amministrazione comunale oritana ha deliberato di contrarre una convenzione con gruppi di volontariato di Protezione Civile operanti nel territorio cittadino, idonei e dotati di adeguate capacità tecnico-professionali, nonché in possesso di adeguati mezzi operativi, per affiancare la locale Polizia Municipale nei servizi di vigilanza nei pressi delle scuole oritane in vista dell’imminente anno scolastico. Maggiore tranquillità e tutela dunque per gli scolari oritani e le loro famiglie, che potranno entrare e uscire da scuola con più sicurezza."

Quando è iniziato l'anno scolastico, per qualche settimana è stata notata la presenza di qualche volontario di protezione civile vicino alle scuole, all'ora di entrata ed uscita, ma ormai possiamo dire, senza tema di essere smentiti, che il progetto in questione è fallito, così come fallì con la passata ammnistrazione il "progetto nonno vigile".

La delibera di G.M. n.31 del I° settembre così concludeva:
D E L I B E R A:
1. Di dare indirizzo al Responsabile del Settore Polizia Municipale, nonché Responsabile del Settore Attività Produttive e Suap, Istruttore Direttivo-Specialista di Vigilanza, di contrarre una convenzione con un Gruppo di Volontariato di Protezione Civile operante in questo territorio, dotato di adeguate capacità tecnico-professionali, nonché in possesso di adeguati mezzi operativi, compresa la disponibilità di una Autoambulanza, per affiancare la locale Polizia Municipale nei servizi di vigilanza nei pressi dei plessi scolastici presenti sul territorio, per tutto l’anno scolastico 2011-2012.
2. Di dare atto che per la realizzazione di quanto al punto che precede, il citato responsabile
potrà utilizzare le somme disponibili in Bilancio, all’uopo destinate.

Come già pubblicato su altri siti web il consigliere comunale Pino Carbone ha messo in luce che quel deliberato non è stato mai attuato, come affermato dallo stesso Dirigente della P.M. in uno scambio di corrispondenza col medesimo Carbone.
.......................................

giovedì 17 novembre 2011

LO SAPEVATE? CON LA RACCOLTA RIFIUTI DIFFERENZIATA I COMUNI CHE PIU' RICICLANO PIU' PAGANO!

UDITE ..... UDITE ... UDITE! A decorrere dal gennaio 2012 potrebbe/dovrebbe esserci un aumento della TARSU, in base al nuovo riparto dei canoni stabilito dall’assemblea del Consorzio ATO Br2 nella seduta del 31 agosto 2011. Tale riparto è stato approvato con i voti favorevoli dei Comuni di Francavilla F/na, Oria, Torre Santa S/nna, San Pancrazio S/no, Erchie, Villa Castelli, San Michele S/no e con il voto contrario dei Comuni di Latiano e Ceglie M/ca. Per il Comune di Latiano, l'incremento annuale del canone sarà di circa ventunomila euro. Per Oria forse qualcosina in più, se si considera che ho appreso da fonte confidenzale che complessivamente l'aumento dovrebbe essere di 140mila euro per i nove comuni del Consorzio ATO Br2.
La seguente notizia è stata tratta da latiano.splinder.com

[LATIANO - Durante il Consiglio comunale del 14 novembre scorso, su proposta del gruppo Pdl è stato approvato un ordine del giorno con il voto favorevole dei gruppi PDL e UDC, e con l'astensione dei gruppi di maggioranza"
ECCO L'ORDINE DEL GIORNO:
"Con riferimento a quanto previsto dal Regolamento comunale e da D.L. 267/2000, si chiede l’inserimento del seguente ORDINE DEL GIORNO:
Modalità di gestione della R.S.U. con riferimento alle modalità di smaltimento e i relativi costi. – “PIU’ SI DIFFERENZIA, PIU’ SI PAGA”.
Visto:
• il decreto del Commissario delegato emergenza ambiente del 19/10/2006 n. 189 con il quale veniva confermata l’istituzione degli ATO per la gestione dei rifiuti urbani;
• il Comune di Latiano in applicazione del predetto Decreto fa parte dell’ATO BR2, il quale, con atto del 19/06/2009 ha sottoscritto l’atto modificativo contrattuale rep. n. 45588 racc. n. 20419, per atto Notar Dr. Vincenzo Raiola, con cui veniva affidato in concessione il servizio di raccolta e trasporto R.S.U. , nonché igiene urbana in favore della ATI Monteco –Cogeir;
• dal 2006 era prevista l’apertura di centri di raccolta per i conferimenti della raccolta differenziata che avrebbe dovuto comportare la conseguente diminuzione dei costi di smaltimento e quindi un vantaggio per i cittadini, oltre che per l’ambiente;
• ad oggi, non avendo la Regione Puglia e la Provincia di Brindisi autorizzato l’apertura di detti centri di raccolta, si è verificata una situazione paradossale, nel senso che i Comuni dell’ATO sono costretti a conferire i rifiuti della frazione riciclabile presso discariche che si trovano fuori dal territorio provinciale con il relativo aggravio di costi per il trasporto;
• che, allo stato il costo dello smaltimento della frazione riciclabile è di gran lunga superiore a quello della frazione non riciclabile, posto che per lo smaltimento della prima viene sostenuto un costo complessivo (discarica + trasporto) di € 200,00 circa a tonnellata, mentre per la seconda il costo è di € 40,00 circa;
è quindi palese il fallimento dell’originaria previsione che la raccolta differenziata avrebbe portato un abbattimento dei costi e una riduzione delle tariffe in favore dei cittadini;
alla luce di tanto, si chiede che il Consiglio Comunale di Latiano approvi un ordine del giorno, nell’interesse dei cittadini Latianesi con il quale si sollecita la Regione Puglia, la Provincia di Brindisi e l’ATO affinché risolvano detta problematica in modo da evitare il procrastinarsi di ulteriori pregiudizi in danno dei cittadini.
Si prega di inviare il presente Ordine del Giorno a tutti i Comuni del consorzio ATO BR2 affinché condividano la proposta di cui trattasi e quindi deliberino sulla medesima.
Al contempo si prega di inviare la presente al Prefetto di Brindisi alla Regione Puglia e alla Provincia di Brindisi, per i provvedimenti di competenza.
F.to: Il GRUPPO CONSILIARE DEL PDL
Giuseppe Natale, Angelo Caforio, Cosimo Rubino".

mercoledì 16 novembre 2011

A PROPOSITO DI VISITE GUIDATE AL CASTELLO DI ORIA.

.....

In questi giorni sul sito web del castello di Oria è possibile leggere il seguente avviso:
Castello e Scuole

E' pronto il catalogo dell'offerta per il Turismo scolastico al Castello anche se le attività sono temporaneamente sospese. Scuole, tour operator ed interessati saranno tempestivamente informati quando le attività saranno riattivate. Puoi chiedere e ricevere informazioni ed aggiornamenti iscrivendoti QUI alla nostra Newsletter, oppure inviando una mail all'indirizzo: info@castellodioria.it

E come usava dire Antonio Lubrano, a questo punto la domanda nasce spontanea: "Ma la direzione del castello, attualmente in stand_by per le note vicende penali, è a conoscenza dei meccanismi di programmazione esistenti all'interno delle scuole?" Programmazione legata a varie problematiche: mezzi di trasporto, vitto, alloggio, attività scolastice, etc..
Personalmente auspico che il magistrato possa dare il via libera quanto prima (nell'interesse anche di tutta la città ...... e questo, come cittadino oritano, non può che farmi piacere), ma se così non fosse .... dubito che le scuole possano avere interesse a tenere in sospeso la loro programmazione, in attesa di una newsletter liberatoria.

ORIA - CENTRO STORICO, CHIUSURA AL TRAFFICO. L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE LANCIA UN SONDAGGIO FRA I CITTADINI

.....
Ricevo e pubblico:

[L’amministrazione comunale di Oria invita la cittadinanza a partecipare attivamente al dibattito in merito alla valorizzazione del centro storico cittadino. Sarà possibile ritirare dal Comune gli appositi moduli per esprimere le proprie valutazioni e proposte rispetto al tema indicato. Dopo aver compilato lo stampato si può imbucare presso le varie cassette presenti al Palazzo di Città, a Palazzo Martini o al Sedile; il tutto potrà essere consegnato in forma anonima.

Il Partito Democratico di Oria sollecita vivamente tutta la cittadinanza a partecipare all’iniziativa, imperdibile appuntamento di democrazia attiva e partecipata. Oggi abbiamo così l’opportunità di prendere parte attiva ai processi decisionali che riguardano il nostro paese; in particolare, dopo dieci anni di abbandono del nostro centro storico, abbiamo l’opportunità di aprire lo scrigno di ricchezze storiche e culturali custodite nella parte più antica del nostro piccolo comune e valorizzarle.

Pertanto, il Partito democratico di Oria, ribadisce, con ferma convinzione, l’importanza della partecipazione e del concorso alla gestione della cosa pubblica da parte dei cittadini.

Dott. Alessandro Perrucci, Segretario del Circolo cittadino PD.]

RESIDUI ATTIVI CANCELLATI DAL BILANCIO DEL COMUNE DI ORIA: IL PARERE DI UN LUMINARE DELLA MATERIA.

.........
(Fonte
QUI. Mauro Bellesia Dirigente Comune di Vicenza - Componente Osservatorio Finanza e Contabilità Enti Locali).

[....... L’eliminazione dei residui per insussistenza inesigibilità o dubbia esigibilità: L’ente perde il controllo allorché cede a terzi i diritti alle prestazioni contrattuali, oppure allorché si estinguono i diritti o la titolarità.” e nel seguente punto n. 51 laddove si prevede l’obbligatorietà della verifica “per ciascun singolo accertamento della gestione di competenza e per ciascun residuo attivo proveniente dagli anni precedenti”, nonché l’adozione di “un comportamento prudente ricercando le condizioni dell’effettiva esistenza dei requisiti essenziali”....... ]

[I requisiti di certezza, liquidità ed esigibilità dei crediti: La tematica dei residui attivi insussistenti o inesigibili fa emergere in modo evidente il ruolo dei principi contabili che consiste nell’“interpretare in chiave tecnica le norme di legge in tema di ordinamento finanziario e contabile, secondo i fini voluti dal legislatore” (Osservatorio per la finanza e la contabilità degli enti locali, framework punto n. 2); infatti, nei principi contabili vi sono molti approfondimenti ed indicazioni operative.
Nel principio n. 2, punto 19, si precisano innanzitutto gli elementi fondamentali dell’accertamento delle entrate, fra i quali il diritto di credito che deve essere connotato dei requisiti di certezza, liquidità ed esigibilità: “Un credito è certo in presenza di un idoneo titolo giuridico in cui esso trova fondamento; è liquido se ne è determinato l’ammontare; è esigibile se sia venuto in scadenza nell’esercizio o, per la riscossione del relativo importo, l’ente abbia autonomamente fissato il versamento nell’anno successivo, ovvero abbia concesso al debitore una dilazione di pagamento che cada negli esercizi successivi.”]

(Vignetta tratta dal blog Amici_Lanternati_di_Oria)


martedì 15 novembre 2011

ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA G.S.C. ORIABIKE. TESSERAMENTO 2012

......
Associazione Sportiva Dilettantistica G.S.C. ORIABIKE - Viale Grande Europa Z.I. - Oria - www.oriabike.com
La G.S.C. ORIABIKE informa gli appassionati di CICLISMO e PODISMO che è iniziato il TESSERAMENTO 2012
Quote d’iscrizione:
€ 40,00 tessera ciclisti
€ 40,00 tessera podisti uomini
€ 30,00 tessera podisti donne
Sono necessari: 2 foto tessera (in formato digitale per i podisti) + una fotocopia documento d’identità +
certificato medico sportivo.

E' NATO "IL MOVIMENTO PER LA GENTE".

.....

lunedì 14 novembre 2011

BARBIERI DI UNA VOLTA, CALENDARIETTI PROFUMATI .... E "LU RESTU MANGIA!"

-----------
(Foto casuale tratta dal web).
Dunque .... visto che nessun lettore mi ha scritto per dirmi qualcosa circa i calendarietti, provo a io ricordare qualcosa.
Ricordo che fino alla fine degli settanta anche in Oria i barbieri usavano regalare ai propri clienti, nel periodo delle feste natalizie, un calendarietto, o, se più vi piace, almanacchino, stampato su cartoncino profumato. Sulle paginette, che erano tenute assieme da un cordoncino, da una parte c'erano i giorni del mese e dall'altra delle figure, prevalentemente di donne vestite succintamente che all'epoca era ritenuta cosa osè.
Ricordo come se fosse ieri, era un rituale: il maestro barbiere appena terminato il servizio ad alta voce diceva "spazzola" ed il ragazzo di bottega (vagnoni ti la putea) era subito lì pronto a spazzolare il collo, le orecchie e la giacca del cliente, offrendo subito dopo il "calendarietto profumato", contenuto in una bustina di carta velina trasparente. Il cliente a volte pagava con una banconota di taglio più grosso per lasciare volutamente la "mancia" al ragazzo. Capitava quindi di udire il cliente dire sommessamente "lu restu mangia" ed il barbiere a voce alta (per attirare l'attenzione del ragazzo ..... e degli altri clienti) ripeteva "MANGIA!" e infilava la/e moneta/e in una cassettina sul bancone, ovvero nella cassaforte "ti lu vagnoni ti la putea".

Cliccando QUI potete ammirare alcune vecchie edizioni di calendarietti, mentre cliccando QUI potete sfogliare un calendarietto del 1941.

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...