venerdì 21 ottobre 2011

ORIA - UN LETTORE SI INDIGNA PER LA DISTRUZIONE DELLA NECROPOLI MESSAPICA E SI RIBELLA ALL'OBLIO.

........
Caro Franco,
apprendo per la prima volta grazie al tuo blog, ed alla lettera denuncia dell'architetto A. Carbone lo scempio perpetrato a danno delle tombe messapiche, a danno della nostra storia, del nostro territorio, della nostra comunità, e se la cosa scivolerà nel dimenticatoio, della nostra coscienza e del nostro orgoglio di Oritani.
Cose troppo grandi per essere consegnate all'oblio, altro che qualche piccolo abusivismo al Castello Svevo.
Mi chiedo, e chiedo a Te ed all'architetto Carbone, se non è il caso di portare alla attenzione nazionale un simile caso, e siccome in Italia non si legge molto, penserei al Tg satirico STRISCIA LA NOTIZIA, con le incursioni di Fabio e Mingo.
Oggi si parla molto di Indignati un po in tutto il mondo, ebbene io sono indignato, e credo che non ci dobbiamo assopire, che non dobbiamo perdere la capacità di indignarci .... e noi Italiani ne abbiamo ben donde.
Ti auguro buon lavoro.

M.D.

Caro amico M.D., nel ringraziarTi per questo prezioso contributo mi preme evidenziare che personalmente mi indigno per i tanti agenti ed ufficiali di Polizia Giudiziaria (e chissà ... anche qualche pubblico ministero) che leggono questo mio blog, i qual dimenticano il contenuto dell'Art. 330 del Codice di Procedura Penale:
[Acquisizione delle notizie di reato. 1. Il pubblico ministero e la polizia giudiziaria prendono notizia dei reati di propria iniziativa e ricevono le notizie di reato presentate o trasmesse a norma degli articoli seguenti.]

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...