giovedì 15 settembre 2011

RESIDUI ATTIVI CANCELLATI DAL BILANCIO DEL COMUNE DI ORIA: NE VOGLIAMO PARLARE ALLA LUCE DEL SOLE, SI O NO?

.....
Domanda preliminare: A CHI GIOVA TACERE?

Il silenzio assordante sulla vicenda mi autorizza ad azzardare le seguenti congetture (o castronerie ... se più vi piace), le quali, in quanto tali, possono essere smentite ufficialmente da parte di eventuali interessati:

1)- che per tali accertamenti non siano state emesse le relative cartelle esattoriali, e pertanto, tali accertamenti sono fittizi e creati ad hoc al solo fine di far risultare entrate tali da permettere il superamento del patto di stabilità di quell'anno, o più anni! In pratica quel GIOCHETTO CONTABILE a cui ha accennato il sindaco in una intervista a Telerama. Giochetto contabile che configurerebbe quell'illecito (leggasi ELUSIONE DEL PATTO DI STABILITA') che la Corte dei Conti sta perseguendo in questi ultimi mesi con controlli mirati;

2)- che per tali accertamenti siano state emesse le relative cartelle (ovviamente non notificate ai presunti evasori totali o parziali), e pertanto, si sarebbe creato un danno erariale rinunciando alla pretesa creditoria! In tal caso ci si chiede se esistono le relative cartelle di accertamento e chi le ha firmate.
Domanda birichina: "Ammesso e non concesso dovesse risultare vera la prima ipotesi, il silenzio degli attuali amministratori troverebbe giustificazione nel fatto che pensano che il medesimo GIOCHETTO CONTABILE potrebbe essere nuovamente attuato nel corso dei prossimi 5 anni?"

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...