sabato 20 agosto 2011

ORIA - MALUMORI TRA I CITTADINI A SEGUITO DELLA CHIUSURA DELL'UFFICIO DEI VV.UU. IN PIAZZA LORCH.

...

Sono passati quasi venti giorni dalla chiusura di quell'ufficio e la mancanza di un presidio di vigili urbani nel centro della città continua a farsi sentire per tanti ovvii motivi. Quel presidio non solo era un valido punto di riferimento per oritani e forestieri in caso di necessità, ma serviva anche da deterrente ai tanti ragazzi che scambiano Piazza Lorch per un campo di calcio o per una pista per gare con ciclomotori in tutte le ore della giornata.

Non si sa se la chiusura di detto ufficio è stata decisa dal responsabile della P.M. oppure dal competente assessore. Qualche bene informato asserisce che la novità sarebbe legata a motivi di risparmio di spesa pubblica e di carenza di organico, accentuatasi proprio nei giorni precedenti la chiusura con la defezione dovuta all'assenza per motivi di malattia (che continua a perdurare) dell'agente Dolores Valleri, specialista di Vigilanza Ambientale.

Pare che detta carenza di organico abbia determinato anche l'impossibilità di inviare due unità sulla strada statale TA-BR muniti di apparecchio autovelox, con conseguente goduria di tanti utenti abituali di detta strada, ma anche con immaginabili minori entrate nelle casse comunali. Casse comunali che ... fra tagli da Roma e imprevisti vari (veri
"cazzanculi nostrani" leggasi -debito fuori bilancio per illecito esproprio proprietà Proto pari a circa 600mila euro- .... e, secondo una vox populi, anche -la cancellazione di residui attivi per accertamenti ICI anni pregressi pari ad altrettanti 600mila euro-) attraversano il classico periodo di vacche magre.

Come ben sappiamo ... il paese è piccolo e la gente mormora e qualche piazzaiolo riferisce di un corpo di vigili urbani che oltre alla carenza di organico soffre anche problemi di mancanza di amalgama fra il personale. Insomma quello che una volta si chiamava "spirito di corpo .... cameratismo" (che portava a considerare anche la differenza di età fra gli operatori) sembra che nella Polizia Municipale di Oria non sia più di casa da tempo!
In altri tempi il vigile "anziano" veniva adibito a servizi burocratici per sottrarlo alle varie intemperie atmosferiche ed agli sforzi fisici dei servizi appiedati che potevano aggravare lo stato fisico già minato da vari acciacchi fisici dipendenti da "cause di servizio". E' sotto gli occhi di tutti la presenza quotidiana del vigile più anziano, adibito a servizio di viabilità in Piazza Lama. Domanda: sarà stata una sua libera scelta, per una sorta di cavalleria, galanteria, nei confronti delle giovani femminucce che invece prestano servizio nell'ufficio presso il Municipio? Difficile rispondere si, se si considera il suo modo di deambulare, tipico di coloro che hanno problemi nel sistema osteoarticolare.
Problemi tutti che non saranno sfuggiti al sindaco Pomarico, che ha tenuto per se la delega al Personale e che ha un passato di tutto rispetto nel campo del sindacato.

A margine di tutto questo, vi segnalo il risultato del sondaggio lanciato nelle scorse settimane. Ricordate? Quello relativo alla signora, dipendente comunale, che voleva transitare nel 5° settore del Comune e indossare la divisa da Vigile Urbano. Le risposte date sono presenti in basso, nella colonna sinistra di questo blog, e indicano chiaramente la contrarietà a detta ipotesi. Stessa contrarietà pare abbiano manifestato i consiglieri com/li di maggioranza in occasione di apposita riunione tenutasi nel pomeriggio del giorno 5 c.m..

La prossima puntata? Vedremo disse il cieco!

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...