lunedì 29 agosto 2011

ORIA - DA QUANTI ANNI NON SI VEDEVANO LUMINARIE COSI' MISERE ALLA FESTA DI SAN BARSANOFIO?

ANNI .....
Penso che dobbiamo davvero dire grazie al comitato feste patronali per l'enorme impegno che stanno mettendo in atto per organizzare un minimo di festa in onore di San Barsanofio, protettore della città e dell'intera diocesi di Oria. Proprio così, in quanto il commissario straordinario, a differenza degli altri anni, per questa festa non ha previsto un sol centesimo nel bilancio per l'anno in corso.
Mille euro sono stati elargiti dall'attuale amministrazione comunale, attraverso la delibera per l'estate oritana (in verità si è trattato forse di un espediente, se si considera che nell'atto è stata indicata la data del 29 e 30 giugno). All'uopo ricordo un vecchio proverbio locale: LU CIUCCIU NNUCI LA PAGGHIA E LU CIUCCIU SI LA SCAGGHIA! Quei mille euro (ma forse anche qualcosa in più) sono già rientrati nelle casse comunali, se si considera l'incasso della giornata di oggi riveniente dalla TOSAP relativa alla fiera. Proprio così.... oltre 50 bancarelle con una media di 20 euro a testa di tributo "tassa occupazione suolo pubblico".

E' proprio il caso di dirlo: "San Barsanofio è amante dei forestieri, ma i forestieri non amano San Barsanofio". A mio parere è stata una vera scelta di carattere politico la decisione della d/ssa Iaculli di non destinare un solo centesimo a detta festa, se si considera che ha invece deciso di rinnovare per un anno la convenzione con la società proprietaria dei cinema di Oria. In assenza di richiesta da parte dei Sigg. Salerno ha deciso di operare in tal senso, impegnando con delibera datata 16.3.2011, la somma di 20.531,00 euro (comprensiva di IVA e di aggiormanto ISTAT .... non richiesto dalla controparte). Il tutto in cambio di 25 serate che il Comune deve gestire direttamente o indirettamente, eventualmente attraverso delle associazioni. Dieci serate di detto pacchetto ricadrebbero nel periodo da maggio ad ottobre (sic!).

Mi ha fatto sorridere un passaggio della delibera commissariale n. 27 del 16.3.2011, laddove si legge che ".... nel periodo di validità della convenzione dell'attività della sala cinematografica si è consolidata con una continua programmazione a tutto vantaggio della città di Oria, in termini di aggregazione e di indotto anche per gli esercizi commerciali e di ristorazione del territorio."
Mi chiedo come avrà fatto la d/ssa IACULLI a giungere a una tale conclusione. Esiste uno studio, una ricerca.... dei rilevamenti ..... dati su carta inconfutabili?

Quindi, come ho già avuto modo di scrivere, ripeto la domanda: "è questione di mancanza di soldi, oppure è questione di scelte politiche" ?

Nella seguente foto le luminarie di quest'anno in Via M. Pagano, Piazza Lorch.
In quest'altra foto le luminarie della festa dell'anno scorso.

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...