venerdì 31 dicembre 2010

IL GRANDE VECCHIO E LA SUA SFERA DI CRISTALLO NON SI ERANO SBAGLIATI. ECCO IL VOLANTINO CHE STAVA PREPARANDO QUALCUNO:

Articolo correlato..... cliccare QUI.
Ovviamente la "sfera di cristallo" ogni tanto si sbaglia e me lo ha fatto notare anche un assiduo lettore di questo blog con il seguente messaggio: "Caro Franco, in merito alla ****************************** ti vorrei comunicare che la tua sfera di cristallo si è sbagliata. Provvederò a regalartene una nuova per la prossima Befana. Un caro saluto."
Circa la confidenza della sfera di cristallo in relazione all'apertura di una discarica in agro di Oria ho motivo di ritenere che qualcosa di vero c'è. Aspettiamo conferma nelle prossime ore.

ORIA: Basilica Cattedrale - LA CATTEDRA EPISCOPALE CAMBIA POSIZIONE: DA DESTRA AL CENTRO

Ricevo e pubblico dai LAICI ATTENTI AI CAMBIAMENTI.

"LA CATTEDRA EPISCOPALE CAMBIA POSIZIONE: DA DESTRA AL CENTRO"

Nella Chiesa cattolica la parola “Cattedra” indica il trono sul quale siede il vescovo o, nel caso di Roma, il papa (la cattedra papale si trova nella basilica lateranense). Essa è il simbolo della potestà e della responsabilità del vescovo. Da quel luogo infatti il Vescovo presiede l'assemblea liturgica e spiega le Sacre Scritture, rappresentando Cristo stesso.
Entrando nella nostra Basilica Cattedrale, noi oritani siamo abituati a vedere la Cattedra del Vescovo posizionata sul presbiterio a destra (sinistra di chi guarda).
Da quando la nostra Cattedrale è stata costruita (1750-1756), i Presuli hanno scelto e posizionato la loro Cattedra a destra del presbiterio su di una piattaforma fissa sopraelevata a cui si accede con tre scalini.
Nel corso degli anni, la Cattedra episcopale nella Cattedrale di Oria ha subito vari rifacimenti:

1) Baldacchino in stoffa chiara con sedia rivestita risalente al vescovo Di Tommaso 1946
2) Baldacchino in stoffa di colore rosso con relativa poltroncina con il vescovo Alberico Semeraro 1978;
3) Senza baldacchino con solo una poltrona imbottita con rifiniture in legno e dorature con il Vescovo Armando Franco 1992;
4) Cattedra episcopale in legno con incisioni a modello del coro ligneo voluta dal Vescovo Marcello Semeraro 2003;
Il nuovo Presule di Oria Mons. Vincenzo Pisanello, ha deciso che la Cattedra episcopale deve stare al centro del presbiterio e non di lato.
Entrando in Basilica si può già vedere un'altra Cattedra episcopale: una poltrona imbottita ottocentesca con decorazioni in oro.
Il Signore Gesù disse: “Sapete giudicare l’aspetto del cielo, ma non sapete discernere i segni dei tempi” (Mt 16, 3).
La comunità oritana è attenta ai “segni dei tempi”?

Firmato: laici attenti ai cambiamenti.

L’ANNO NUOVO. Poesia di Tina Massa

Sta arrivando l’anno nuovo:
presto, presto, o non mi trovo
per aprirgli la finestra…
dargli un poco di minestra..
Ma che dico, non è questo
per cui devo fare presto…

Devo mettermi a contare
ciò che devo regalare
a quel vecchio che va via.
Oh, vediamo…..l’allegria,
quella no, non gliela dò,
e nemmeno la speranza
che ripongo con costanza
nelle prossime stagioni,
a più fulgide occasioni.

Beh, ma pure la salute
me la tengo cara cara….
gli dò un paio di starnuti,
come fosse una fanfara.
Poi preparo due manciate
di tristissime giornate,
cento chili più un etto
di stronzate che avrò detto,

tre secchielli pieni zeppi
delle gocce che non seppi
trattenere nel mio cuore
quando troppo era il dolore.
Ed infine lo saluto
con affetto familiare,
dopotutto …l’ho vissuto,
non lo potrò mai scordare.

Se ne va portando e dando
anche un poco di noi stessi….
Già lo stanno accompagnando
verso il mare…..negli abissi,
da cui emerge un giovincello
baldanzoso e riccioluto,
con in mano un solicello
che comincia a riscaldare
l’anno nuovo da passare!


Tina Massa

giovedì 30 dicembre 2010

LA PAROLA ALLA "SFERA DI CRISTALLO"

........

A proposito di rifiuti, qualcuno sa dirmi che fine hanno fatto quei SEI MILIONI DI EURO che dovevano risparmiare i Comuni dell'ATO_BR/2 ???

"I Comuni del Bacino ATO_Brindi­si/2 risparmieranno oltre 6 milio­ni di euro per il conferimento dei rifiuti urbani in discarica: è l'effet­to della sentenza della I^ Sezione del Tar di Lecce (presidente Ra­valli, giudice estensore Manca) che ha ritenuto legittimo il prov­vedimento dell'assemblea del­l'Ato Br/2, difesa dagli avvocati Pietro e Luigi Quinto, di riduzio­ne della tariffa di conferimento in discarica da 47,48 euro a 30,43 a tonnellata."

Così iniziava un articolo del Nuovo Quotidiano di Puglia del 9 maggio 2009. Mai nessuno ci ha informato circa gli effetti di detta sentenza. Mai nessuno ci ha riferito se noi cittadini contribuenti dovevamo aspettarci uno sconto sulla TARSU. Secondo voi è normale tutto ciò? E dire che Presidente dell'ATO_BR/2 era (e forse lo è ancora) il decaduto sindaco di Oria Cosimo Ferretti.

ORIA ..... E DINTORNI. EMERGENZA RIFIUTI E PROBABILE APERTURA NUOVA DISCARICA.

Ho come un presentimento che a brevissimo termine vedremo sorgere in agro di Oria una discarica per rifiuti non pericolosi. Ho provato ad interrogare la mia "sfera di cristallo" e sono riuscito a sapere che detta discarica potrebbe essere realizzata nei pressi della provinciale Oria-Torre, in Contrada Danusci, in area di proprietà del Comune, oppure nei pressi della provinciale Oria-Manduria, in area di proprietà della famiglia D'Antona (imparentata col presidente della provincia di Brindisi Massimo Ferrarese). Mi chiedo e vi chiedo: "Ma il decaduto sindaco Ferretti è ancora Presidente dell'ATO-BR/2? E' da circa tre anni che continua a dichiararsi favorevole ad una discarica nel territorio oritano! " Leggere QUI.

Date un'occhiata al seguente articolo:
(AGI) - Brindisi, 23 dic. - Il Presidente della Provincia di Brindisi Massimo Ferrarese ha firmato una ordinanza con la quale si concede al Consorzio ATO BR/1 ed al Comune di Brindisi di proseguire l'esercizio della discarica controllata per rifiuti non pericolosi di contrada Autigno (di proprieta' dello stesso Ente locale del capoluogo ed al servizio dei Comuni del bacino di utenza dell'ATO BR/1) fino al 30 giugno 2011. Entro tale data, infatti, dovra' entrare in funzione l'impianto di biostabilizzazione del Comune di Brindisi. L'ordinanza, in ogni caso, autorizza l'utilizzo della discarica a condizione che entro 120 giorni venga data esecuzione alle prescrizioni gia' indicate nelle precedenti ordinanze e che dall'1 gennaio 2011, per un periodo massimo di 31 giorni, vengano accolti e smaltiti presso la discarica di contrada Autigno anche i rifiuti prodotti e raccolti nei comuni dell'ATO BR/2. La discarica di Francavilla Fontana, infatti, e' in esaurimento anche per il sequestro in atto di una porzione dello stesso impianto e per la quale e' stato chiesto il dissequestro. L'ATO BR/1 e il Comune di Brindisi, infine, dovranno realizzare con la massima urgenza le opere di innalzamento delle sponde del bacino di discarica in cui avviene lo smaltimento, nel rispetto del progetto già approvato. (Fonte www.agi.it)

mercoledì 29 dicembre 2010

MOSTRA MANIFESTI DELL'ARCHIVIO STORICO COMUNALE DI ORIA. FOTOGALLERY E VIDEO.

.....

LA MIA AUTO IERI SERA E' STATA COSPARSA DI UNA CERTA SOSTANZA LIQUIDA.

Sarà stato qualche ignoto signore che mi vuole bene .... in un modo particolare?
Dal pomeriggio fino a ieri sera è stata parcheggiata davanti alla mia abitazione. Alle ore 16,00 circa era tutto normale, verso le ore 22,30 ho notato la novità. Stamattina alla luce del sole la situazione è quella che vedete nelle foto qui pubblicate. La parte superiore, i vetri anteriore e posteriore e la fiancata destra sono tuttora bagnate da una sostanza oleosa non meglio identificata.

"L'ILLUMINISTA" - CHE FINE HA FATTO? QUALCUNO HA NOTIZIE? HA TERMINATO IL SUO COMPITO?

Per ingrandire cliccare sulle immagini.


Nel 1999 venne pubblicato e distribuito in Oria il Foglio di Politica e Cultura dal titolo L'ILLUMINISTA. Redattore responsabile era il Dott. Giuseppe Patisso. Su un numero (non ricordo se fosse il primo) vi era un editoriale a firma del concittadino Francesco Fistetti, noto Professore dell'Università di Bari, comunemente conosciuto col nome di Mario, attualmente consigliere provinciale. L'editoriale concludeva testualmente:
-
"La più grande aspirazione di questo foglio è di avviare una riflessione sulla nostra cittadina, senza alcuna pretesa di possedere la verità, ma anche prendendo sùbito le distanze da tutti quei "giornalini" e "giornaletti" che possono deliziare l'uomo della strada raccontando fatti picareschi o costruendo titoli sensazionali, ma che in fondo sono diseducativi nei confronti del lettore. Credo che "L'Illuminista" non si risparmierà nel combattere le "tenebre" di questa ignoranza e di questo analfabetismo culturale e morale.
...

martedì 28 dicembre 2010

LEGGE FINANZIARIA 2011. - IN ARRIVO "TAGLI" AGLI ENTI LOCALI.

Forse noi oritani dobbiamo ritenerci fortunati di avere al governo della città, per circa 6 mesi, un commissario prefettizio, che, a differenza del sindaco, non deve tenere conto di innaffiare "l'orticello politico della maggioranza".
---------
MINISTERO DELL'INTERNO - Comunicato del 10 dicembre 2010 (aggiornato il 20/12/2010)

Con decreto del Ministro dell’interno del 9 dicembre 2010, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 292 del 15 dicembre 2010, sono stati determinati gli importi delle riduzioni dei trasferimenti erariali (pari all'11,722%), per l’anno 2011, a province e comuni con popolazione superiore a 5.000 abitanti, in applicazione delle disposizioni di cui all’articolo 14, comma 2, del decreto legge n. 78 del 2010.

Si rendono noti anche i dettagli del calcolo che hanno portato alla determinazione dell'importo delle singole riduzioni per province e comuni.

BRINDISI 3.489.550,87
CAROVIGNO 358.848,68
CEGLIE MESSAPICO 547.642,05
CELLINO SAN MARCO 170.605,73
CISTERNINO 275.596,41
ERCHIE 226.472,67
FASANO 950.223,66
FRANCAVILLA FONTANA 825.116,52
LATIANO 425.947,78
MESAGNE 788.128,55
ORIA 375.925,76
OSTUNI 694.449,77
SAN DONACI 180.398,88
SAN MICHELE SALENTINO 165.647,59
SAN PANCRAZIO SALENTINO 320.927,81
SAN PIETRO VERNOTICO 354.496,62
SAN VITO DEI NORMANNI 483.241,92
TORCHIAROLO 129.647,13
TORRE SANTA SUSANNA 273.532,87
VILLA CASTELLI 219.009,57

ZUCCHERINO AI COMUNI VIRTUOSI DELLA PROVINCIA DI BRINDISI (RISPETTO PATTO DI STABILITA' ANNO 2009)

MINISTERO DELL'INTERNO Comunicato del 20 dicembre 2010 (aggiornamento al 27 dicembre 2010)

Comunicato relativo alla ripartizione ai comuni dei 200 milioni di euro di cui al comma 13 dell’articolo 14 del decreto legge n. 78 del 2010.

Con decreto del Ministro dell’interno di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze in data 10 dicembre 2010, in corso di pubblicazione nella Gazzetta ufficiale, è stata definita la ripartizione ai comuni per l’anno 2010 delle risorse, pari a complessivi 200 milioni di euro, ai sensi di quanto previsto dal comma 13 dell’articolo 14 del decreto legge 31 maggio 2010 n. 78 convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010 n. 122.

L’importo verrà attribuito ai singoli enti nella spettanza dei trasferimenti, non appena il relativo stanziamento di fondi sarà messo definitivamente a disposizione per l’utilizzo nello stato di previsione della spesa di questo Ministero.

In data 27 dicembre 2010, l’importo è stato attribuito in spettanza nell’ambito degli “Altri contributi generali”.

Questo l'elenco dei comuni della provincia di Brindisi che beneficeranno di questa risorsa commisurata in rapporto alla popolazione (in pratica trattasi di premialità per aver rispettato il patto di stabilità interno per l'anno 2009).

BRINDISI 349.427,85 euro
CAROVIGNO 27.831,53
CEGLIE MESSAPICO 80.668,66
CELLINO SAN MARCO 26.320,75
CISTERNINO 46.415,84
ERCHIE 35.043,69
FASANO 149.836,61
FRANCAVILLA FONTANA 142.601,91
LATIANO 58.719,12
MESAGNE 108.372,46
ORIA 59.891,79
OSTUNI 126.336,49
SAN DONACI 27.610,30
SAN MICHELE SALENTINO 24.824,72
SAN PANCRAZIO SALENTINO 40.513,54
SAN PIETRO VERNOTICO 56.385,47
SAN VITO DEI NORMANNI 77.711,67
TORCHIAROLO 19.919,78
TORRE SANTA SUSANNA 41.203,12
VILLA CASTELLI 35.293,03

CASE FANTASMA: PROROGATO AL 28.2.2011 IL TERMINE PER METTERSI IN REGOLA?

Grazie al cosiddetto DECRETO MILLEPROROGHE, che dovrebbe essere pubblicato sulla gazzetta ufficiale di oggi, il termine del 31 dicembre 2010 attualmente previsto dovrebbe slittare al 28 febbraio o al 31 marzo 2011. Resta ferma la facoltà per l'Agenzia del Territorio di procedere, a partire dal 2 gennaio 2011, con tutte le azioni propedeutiche all'attribuzione della rendita presunta, con oneri a carico dell'interessato.

VIGNETTA DEL GIORNO



Vicenda Petese/Marinò. Interviene Emilio Mola: "Pomarico non ha mai voluto partecipare ad un confronto con chi aveva necessità di delucidazioni"

Ricevo e pubblico:
[Dopo diversi anni che cerco di informarmi e di partecipare in maniera attiva alla vita politica e sociale come intesa dai giovani e non come intesa dal sig. Pomarico, questa è la prima volta che esprimo delle mie riflessioni in maniera così diretta e pubblica.

Attesa invano una presa di posizione del PD locale (ammesso che possa farlo senza chiedere alla segreteria provinciale), corre l’obbligo chiarire alcuni aspetti.
All’epoca dei fatti Petese/Marinò il sottoscritto era un dirigente del PD di Oria e inoltre era uno dei maggiori sostenitori delle primarie.
Dopo i vari “ chi per lei “ sbandierati da Mauro Marinò,
dopo i riferimenti fatti al PD in un recente articolo di stampa a firma di Francesca D'Abramo sul Nuovo Quotidiano di Puglia e dopo quanto asserito dall’assessore Pomarico nel suo comunicato risulta chiara ed evidente la volontà di dare una connotazione prettamente politica alla questione.
Ritengo quindi giusto chiarire i motivi per cui il sottoscritto ed altri amici non accettavano in maniera passiva la candidatura del sig. Pomarico, motivando politicamente il disaccordo ed in particolare asserivano che:
1- Il sig. Pomarico non ha mai avuto un colloquio con i dirigenti del PD, (tranne che con qualche singolo consigliere in luoghi non preposti) per illustrare -almeno- delle linee guida;
2- il sig. Pomarico non ha mai chiarito, preso le distanze o stigmatizzato alcune decisioni (cliccare QUI) dell’amministrazione Moretto (in cui è stato vice sindaco dal giugno 2001 al maggio 2003) in ordine ad alcune situazioni accadute dal 2001 al 2004 che hanno leso l’immagine e il morale di almeno una decina di tesserati del PD;
3- il sig. Pomarico non ha mai spiegato agli eventuali alleati i motivi per cui il suo percorso politico è stato variegato e in particolare mi riferisco ai vari passaggi avuti in tre anni: Forza Italia, Autonomia di Sardelli, Democrazia di Pizza (dal nome del segretario nazionale), lista Ferrarese preceduta da una toccata e fuga nel PDL;
4- il sig. Pomarico non ha mai voluto partecipare ad un confronto con chi aveva necessità di delucidazioni; sia del PD, sia del suo stesso Movimento e sia dell’UDC, appoggiandosi ad un'esclusiva trattativa tenuta in piedi da esponenti provinciali, regionali e nazionali dei partiti oggetto dell’alleanza.
Ritengo quindi che qualora parte del PD o qualunque altro Movimento o persona avesse la volontà di far sorgere qualche dubbio sulla bontà del voto espresso in favore di Pomarico avrerebbe potuto semplicemente analizzare nel dettaglio i quattro punti precedenti senza ricorrere a pratiche mai usate da loro, che sicuramente e non lo dico io ma una sentenza, potrebbero appartenere ai fatti accaduti nel punto 2 e causati da un’amministrazione di cui lui faceva parte.
Concludo dicendo che io personalmente qualora i 4 punti sopra indicati fossero stati chiariti in maniera limpida e convincente non avrei avuto motivi per dubitare sulla bontà della candidatura del Pomarico medesimo.
Nonostante queste premesse e nonostante l’amicizia vera e non politica che mi lega a Mauro Marinò devo esprimere vicinanza alla signora Petese, non avendo motivi per non credere alle sue dichiarazioni.
La politica oritana è ricca di avvenimenti poco chiari ed in particolare negli ultimi anni si è registrato un processo penale frutto di una lettera anonima che ha coinvolto un consigliere di maggioranza e un attivista dell’opposizione; un sequestro di cantiere sempre frutto di una lettera anonima che ha coinvolto un consigliere di opposizione; un fermo lavori frutto di un’accurata analisi che ha coinvolto un consigliere di opposizione.
SIGNORI QUESTA E’ LA POLITICA AD ORIA.
Detto ciò ne approfitto per fare un saluto agli amici “anziani “del PD legati al partito da una storia personale sicuramente positiva, e per dire ai meno anziani che il sottostare a decisioni prese dall’alto compromette la crescita del nostro paese e tutt'al più può favorire la crescita individuale.
Auguro un felice 2011 alla nostra città e a tutti i cittadini che la amano. Emilio Mola]

ORIA - Il 31 dicembre scade il termine per richiedere il segnale di PASSO CARRABILE.

Se non lo avete ancora fatto affrettatevi a farlo. Munitevi di segnale PASSO CARRABILE - DIVIETO DI SOSTA da apporre vicino al vostro garage. Ciò è il frutto della decisione (cliccare QUI e QUI) di un assessore decaduto il 13 dicembre scorso insieme a tutta la maggioranza (dopo oltre 9 anni di tale funzione ..... e che, conoscendolo, spera di tornare a fare ancora l'assessore l'anno prossimo).
A suo dire (cliccare QUI) seguiva direttamente le problematiche legate alla viabilità. Con quali risultati? La risposta la trovate visionando questo video realizzato ad Oria da uno straniero, nonché leggendo qualche mio vecchio post cliccando QUI.

Anche questo è accaduto finora ad Oria a causa ANCHE della mancanza di un Comandante di Polizia Municipale avente i requisiti richiesti dalla normativa. Infatti l'ultimo Comandante vincitore di concorso è deceduto oltre dieci anni orsono e le varie amministrazioni comunali che si sono succedute hanno tirato a campare dando incarichi fiduciari a persone di loro fiducia (sprovviste di LAUREA).


lunedì 27 dicembre 2010

IL 31 DICEMBRE SCADE IL TERMINE PER DICHIARARE LE "CASE FANTASMA" - AD ORIA SAREBBERO BEN 932 !

Per saperne di più clicca QUI. Per sapere se sei interessato clicca QUI per l'elenco CASE NON DICHIARATE. Oppure clicca QUI per l'elenco CASE EX RURALI.

In provincia di Brindisi: ad Ostuni ben 3.254 immobili mai censiti rilevati.
Seguono Francavilla Fontana con 2.289, Brindisi (1.922), Carovigno (1.888), Mesagne (1.469), San Vito dei Normanni (1.373), Ceglie M/ca (1284), Cisternino (1078), Fasano (956), Oria (932), Latiano (714), Torre SS. (694), San Michele Sal. (656), Cellino (403), Erchie (378), San Donaci (326), San Pancrazio Salentino (322), San Pietro Vernotico (292), Torchiarolo (286).

ORIA - Mostra Manifesti dell'amministrazione comunale dal 1967 ad oggi.

Il giorno 29 dicembre 2010, alle ore 18:00 presso il Ritiro Maria Immacolata della parrocchia di S. Domenico, a cura della Biblioteca Comunale De Pace-Lombardi sarà inaugurata la "Mostra di manifesti, realizzati dall’amministrazione comunale in occasione di eventi di carattere turistico, culturale e religioso, ricoprono l’arco temporale che va dal 1967 ai giorni nostri".

Contestualmente sarà anche presentato un catalogo corredato da foto.

Nella realizzazione ed organizzazione del tutto hanno collaborato i volontari del Servizio Civile Nazionale 2010, nell’ambito del progetto “Musei e archivi storici in rete”.

domenica 26 dicembre 2010

Esprimo la mia solidarietà al Maresciallo Davide Conte vittima di un "Attentato al suo patrimonio morale" ad opera di....

Solo oggi sono venuto a conoscenza di questo articolo di stampa e sento il dovere di dire qualcosina in merito.... oltre ovviamente a dare la mia solidarietà a Davide Conte, libero cittadino oritano.
L'articolo si riferisce ad una denuncia pubblica, corredata da foto, a firma del Conte, pubblicata anche su questo mio blog il primo novembre scorso.
Premetto che non ho motivo di dubitare della veridicità delle dichiarazioni di Davide Conte, il quale ha altre volte messo in luce situazioni di degrado ambientale e problematiche cittadine varie che rispecchiavano la realtà dei fatti (Cliccare QUI e QUI).

I due ex assessori attraverso la Gazzetta del Mezzogiorno hanno in pratica dato del "bugiardo e denigratore" a Davide Conte: un Pubblico Ufficiale, Fedele Servitore dello Stato, lanciando nel contempo un messaggio contenente una sorta di terrorismo psicologico all'indirizzo del medesimo Conte e di quanti altri, liberi cittadini, osano ledere le Loro Maestà.
Il messaggio è questo: "Chi redige comunicati con intento strumentale, come in questo caso, reca danno all'immagine ed al decoro della città e dei suoi abitanti, che possono essere additati nell'intera provincia come persone civili".

Forse l'amico Davide Conte può ritenersi fortunato se nel contempo qualcuno non lo ha etichettato come "esaurito .... ignorante .... fallito, etc. " alla pari di altre vittime di alcuni Lor Signori e loro amici!

Conoscendo certi meccanismi ed il modus operandi di certi soggetti non escluderei che al Conte siano anche giunte certe telefonate o certi messaggi di posta elettronica a firma di chi so io.

E a proposito di danno all'immagine devo ricordarvi che il 5 gennaio scorso mi pervenne una mail con un link ad un articolo di stampa che riferiva della richiesta di risarcimento danni record (5milioni di euro) richiesto da un Comune ad un blogger. La mail recava l'indirizzo di posta elettronica di un dipendente comunale. Con questo non voglio dire che è stato lui a farmi pervenire detta mail.... a volte le apparenze ingannano.... potrebbe essere stato un terzo soggetto a me ignoto, che si è voluto divertire (mandandomi una sorta di avvertimento bonario) e.... per depistare ha inserito quell'indirizzo mail.
Comunque io ero e sono tranquillo..... alla pari ... spero .... di Davide Conte.

Qui di seguito l'articolo della Gazzetta del Mezzogiorno del 04.11.2010 - GLI ASSESSORI REPLICANO ALLE ACCUSE - "Intorno al cimitero igiene e nessun caos".


- ORIA - "Ogni anno in occasione della commemorazione dei defunti viene eseguita una pulizia molto accurata della zona al fine di scongiurare ogni tipo di critica verso l'amministrazione".
È quanto sostengono gli assessori Pino De Stradis e Franco Morleo in risposta al cittadino D. Conte che aveva segnalato traffico caotico e sporcizia intorno al camposanto.
"Non sappiamo il perché di questa segnalazione dal momento che a noi - scrivono gli assessori - nella zona antistante il Cimitero Comunale e nelle vie adiacenti non vi è traccia di traffico caotico né di scarsa igiene. Anche per quanto attiene la presenza di cani randagi, si puntualizza che il signor Conte, qualche mese addietro, segnalò la presenza di alcuni randagi in Via Santa Barbara che furono catturati dal servizio Asl".
"Con queste accuse strumentali - secondo gli assessori - si desidera infangare l'operato dell'Amministrazione Comunale del Sindaco Cosimo Ferretti e di due suoi assessori che seguono direttamente le problematiche legate alla Pulizia ed alla Viabilità non solo di quella zona ma di tutta la comunità Oritana, pur in presenza di infinite difficoltà legate al numero esiguo di dipendenti comunali. La Giunta Ferretti conduce una attenta gestione del territorio per risolvere tutte le questioni che incombono sui cittadini. Chi redige comunicati con intento strumentale, come in questo caso, reca danno all'immagine ed al decoro della città e dei suoi abitanti, che possono essere additati nell'intera provincia come persone civili".
Questa, dunque, la replica dell'Amministrazione dopo la segnalazione fatta alla Gazzetta da un cittadino.

ORIA - Ricerca cani smarriti.

Uno color miele e una nera con una macchia bianca sul petto, entrambi taglia media. Se qualcuno li vede può segnalarli al mio indirizzo di posta elettronica.

Aiutiamo il gruppo musicale oritano RE-MEMORY ad arrivare alla finalissima di Milano.

Finalissima di Milano del Concorso Nazionale ROCK TARGATO ITALIA.

Clicca su questo link e vota per i RE-MEMORY !

Rock Targato Italia è una manifestazione musicale riservata a gruppi o artisti solisti emergenti che non hanno contratti discografici, manageriali o editoriali in esclusiva. La rassegna, nata nel 1986, è considerata da musicisti e giornalisti musicali il più importante appuntamento per artisti emergenti.

ORIA ..... E LE SUE COSE STRANE! (Concorsi comunali e dintorni)

Image and video hosting by TinyPicNei giorni scorsi era visibile sul sito internet del Comune di Oria una news con i risultati della prova orale (sostenuta la mattina del 21 dicembre) dell'unica candidata superstite al concorso per un posto di Istruttore Amministrativo, catg.C.1, nel Settore Attività Produttive. Poco fa un amico mi ha telefonicamente comunicato che detta news è scomparsa. A titolo informativo la Commissione aveva giudicato la candidata meritevole del punteggio 28/30.
Sempre a titolo informativo comunico che i risultati dell'altro concorso, quello per il Settore Economico Finanziario, non erano stati pubblicati, ma sono venuto a conoscenza che vincitore dovrebbe essere l'ostunese Zurlo, mentre l'oritana Giulia Della Porta si è classificata seconda.

Ricevo e pubblico dal prof. Cosimo Moretto, già sindaco di Oria.

Caro Franco,
in relazione al tuo ultimo post vorrei fare una piccola precisazione per una corretta informazione verso i tuoi lettori.
Premesso che solo oggi, attraverso il tuo blog, apprendo del contenuto dell'articolo di stampa in questione, dichiaro pubblicamente che a far data dall'ufficializzazione della candidatura a sindaco del concittadino Ferretti (primavera 2006) non ho mai incontrato, nè da solo, nè insieme ad altri, gli onorevoli Fitto e Vitali.
Nell'inverno 2008 mi ero dichiarato disponibile, insieme ad alcuni amici, ad entrare a far parte di un nuovo PDL ....... e per nuovo intendo rinnovato nelle persone e nei metodi ... previo allontanamento di taluni soggetti .....
Condizione che non si è a tutt'oggi verificata e di conseguenza non sono mai entrato nel PDL.
......

Passato oritano...... Una rinfrescata di memoria ...... per non dimenticare.


Fonte: Gazzetta del Mezzogiorno del 22.3.08
[POLITICA -In 5 ad Oria passano con Fitto. Nuovi «passaggi» e ancora nervi tesi tra Udc e Pdl.]
Si sapeva che il confronto ci sarebbe stato, ma la durezza ed i toni che ha assunto quello tra Pdl e Udc anche qui nel Brindisino ha caratteri inusuali, nemmeno giustificabili con la campagna elettorale in corso. E ieri, ecco un’altra giornata campale. «Al termine di un incontro con il coordinatore regionale di Fi-Pdl, on. Raffaele Fitto e con l’on. Luigi Vitali, cinque tra amministratori e consiglieri comunali di Udc e altri partiti e liste civiche, hanno comunicato di voler aderire al progetto politico del Popolo della Libertà e del Presidente Berlusconi - dice una nota della segreteria di Fitto -. Si tratta dei consiglieri comunali di Oria Antonio Fullone (Udc), Mauro Marinò (Indipendente), Cosimo Pomarico (Dc); di Cosimo Moretto (ex Sindaco di Oria), Cosimo Di Giovanni (ex assessore comunale di Oria in forza all’Udc)». E la nota conclude: «Fitto e Vitali hanno naturalmente dato piena disponibilità ad accoglierli nel Popolo della Libertà insieme con tutti i loro sostenitori». E visto che l’altro giorno il confronto è stato talmente duro da tirare in ballo nuovamente
il «caso Mele» con intervento in serata dello stesso parlamentare, ieri l’on. Salvatore Greco ha inviato una nota a proposito del comunicato stampa dell’on.Cosimo Mele. «Da amico, comprendo umanamente i motivi del nervosismo che possono aver portato Cosimo Mele ieri a fare quel comunicato stampa stizzito nei confronti dell’on. Lorenzo Cesa e miei - scrive -. Mele sa quanto io sia certo che saprà dimostrare la sua estraneità ai fatti che gli sono stati contestati, e in questo senso credo che la sua scelta di tirarsi fuori dall’agone politico per poter avere la “liber tà” di difendersi dalle accuse dimostri il suo buon senso. Spiace constatare - conclude - come la tensione pre-elettorale porti purtroppo con sé anche il rischio che i toni e le parole vadano sopra le righe: ciò non dovrebbe mai accadere, e da parte mia c’è il rinnovato impegno a evitare che ciò accada». Ma qualcosa non sembra andare per il verso giusto in casa Udc, se nelle scorse ore il commissario cittadino di Francavilla e componente del coordinamento provinciale Giuseppe Salonna ha inteso scrivere al segretario nazionale Cesa, all’on. Pierferdinando Casini, ai parlamentari Salvatore Greco, Salvatore Ruggeri ed Angelo Sansa per manifestare alcune valutazioni non manifestate nella riunione dell’altra sera per «delusione». Salonna parla dei «continui riferimenti al passato», ricorda di aver lasciato la Dc prima del 92 «portando e custodendo ancora oggi gelosamente, quei valori democristiani che furono di De Gasperi e Don Sturzo. Oggi non vorrei rischiare di ritornare a rivivere quell’esperienza passata - dice -, dopo il vuoto lasciato nella terra di Brindisi dall’On. Mele, dopo essersi dimesso dal partito per le ultime vicende a noi tutti note. Facciamo attenzione che il vuoto non può essere colmato con tutto e il contrario di tutto. Siamo sicuri che questo sia il modo migliore per attrarre consensi? La mia esperienza di Francavilla mi porta a pensare il contrario. La mia presenza nell’Udc é dovuta all’accettazione da parte del Coordinamento Provinciale dell’epoca, di un mio Progetto Politico, nato insieme ad un movimento fatto di giovani, donne e famiglie intere che guardavano ad un nuovo modo di fare politica. Ancora oggi, proprio per la coerenza mostrata in questi anni e per esserci trovati in perfetta sintonia con quanto predica il nostro Leader nazionale Casini, si avvicinano a noi sempre più giovani e donne. Intorno ai valori a cui fa riferimento il nostro Presidente Casini si può ritrovare la gente oggi. Altrimenti perché votare Udc?». E riprende: «Ho voluto pubblicamente fare questa riflessione - scrive a Cesa - per porre la tua attenzione alla necessità di individuare, per riorganizzare questo partito, personalità che possa essere di riferimento per i giovani, per le donne, per le famiglie, persone che possano essere di riferimento per la loro esperienza di vita e d’impegno, ma nello stesso tempo anche persone credibili per poter divulgare quel messaggio insolito di novità che la gente, oggi più di ieri, ci chiede. Solo così possiamo essere credibili, solo così, con i fatti e non con le parole, possiamo sperare di essere un polo di attrazione per tutta quella gente che si è stancata delle “belle parole” e della politica».
Consiglio di leggere anche QUI e QUI.
...

sabato 25 dicembre 2010

ORIA - Oltre al commissario prefettizio abbiamo anche il sub commissario.

La d/ssa Maria Rita IACULLI, commissario prefettizio ad Oria fino all'insediamento del nuovo sindaco che sarà eletto dal popolo nella prossima primavera, sarà affiancata da un vice: il Dr. Michele Albertini, cl. 1961, in servizio presso la Prefettura di Brindisi, dove dirige il Servizio Contabilità e Gestione Finanziaria.
Al Dr. Albertini auguro buon lavoro in attesa di poterlo conoscere personalmente.

IL MENSILE OCCHIO MAGAZINE CI AUGURA BUONE FESTE.

E' in edicola al costo di Euro 1,50 il numero di dicembre di OCCHIO MAGAZINE, mensile di informazione di San Vito dei Normanni, San Michele Salentino, Carovigno, Latiano, Mesagne, Oria. Nel numero scorso, caratterizzato come SPECIALE CASTELLI della nostra provincia, è stato pubblicato un articolo sul castello di Oria, mentre in questo numero (di cui vedete qui la copertina) oltre ad un articolo a firma di Luana Gioia, che riguarda la tradizione dei presepi in Oria, possiamo leggere un articolo dal titolo "stOria di ordinaria insensibilità" (......nel giardino storico della chiesa di San Francesco d'Assisi un bagno abusivo).

Gli operatori Monteco nell'augurare Buone Feste ci ricordano di tenere presenti le variazioni in calendario per il servizio raccolta rifiuti.

Cliccare sulle immagini per ingrandire.

BUON NATALE A TUTTI..... MA A MARIAGRAZIA PETESE PIU' DI TUTTI !!!!

Molti di voi avranno forse letto su altri siti internet, sulla Gazzetta del Mezzogiorno e sul Quotidiano, di una querelle (e querele) in atto fra la giovane Mariagrazia Petese e Mauro Marinò, ex consigliere comunale, nonché coordinatore cittadino del Movimento Politico che fa capo a Massimo Ferrarese. In verità trattasi di vicenda dai contenuti e contorni non molto chiari a tutti che ha coinvolto anche l'assessore prov/le Mimino Pomarico, il quale, tirato in ballo dalle dichiarazioni della Petese, è intervenuto per dire la sua. Ritengo improbabile l'emissione di un comunicato da parte del presidente della provincia Massimo Ferrarese, anch'egli tirato in ballo dalla Petese che riferisce di un colloquio telefonico.

Fino ad oggi mi sono astenuto volutamente dal commentare la vicenda e prendere posizione a favore o contro di una delle parti "in gioco" .... e forse mi asterrò ancora fin quando non avrò una visione più completa di tutti gli ingredienti di questa vicenda.

Voglio solo evidenziare che l'origine di questo "problema" è da ricercare in ciò che è successo all'interno del Partito Democratico di Oria proprio in relazione alle decisioni che il partito doveva assumere in vista delle candidature per le prossime elezioni amministrative, nonché in relazione ai comportamenti di Giancarlo Marinò, ex consigliere comunale. Non dimentichiamo che da qualche mese la locale sezione del PD è commissariata dopo che il segretario cittadino Tommaso Carone si è dimesso proprio a causa dei vari problemi all'interno del partito. Pare che attualmente Carone è completamente fuori dal PD ed insieme a lui molti altri oritani.

Mariagrazia, che a mio parere non può essere identificata nel profilo di lei tracciato da Mauro Marinò, lamenta un certo "isolamento in atto" nei suoi confronti. Condivido questo suo pensiero in considerazione del fatto che ritengo improbabile che sia stata l'unica persona a pensarla in un certo modo all'interno del PD nei confronti dell'ex consigliere comunale Giancarlo Marinò e del suo modus operandi (che è forse la vera causa del tutto) e quindi non riesco a capire la ragione per la quale nessun "compagno o ex compagno politico" di Mariagrazia non stia avvertendo la necessità di manifestare un seppur minimo segno di appoggio morale e solidarietà alla Petese medesima.

Mi riservo di approfondire l'argomento in un prossimo articolo.... seppur con le dovute cautele .... d'obbligo ..... in presenza di indagini e procedimenti penali in corso, al termine dei quali la competente Autorità Giudiziaria stabilirà se hanno valore di minaccia, oppure semplice dialettica politica, le parole "Non ti dimenticare che sei una disoccupata senza lavoro e sola, e questo è un peccato perché quelle persone hanno potere e chi ha potere può fare di tutto” pronunciate dal Mauro Marinò in presenza di due testimoni, dei quali non ho motivo di dubitare.

In questa giornata particolare, da cristiano sento il dovere di far giungere un minimo di solidarietà a Mariagrazia Petese, che per la sua personalità potremmo definire istintiva, diretta, viscerale, ma certamente non meritevole di tutte le etichette affibiatele da Mauro Marinò.

venerdì 24 dicembre 2010

Mi è capitato in questi giorni di leggere su FB che taluni non augurano Buon Natale, bensì Buon Compleanno a Gesù Cristo.

E' sempre un piacere rivedere qualche scena di questo bel film. Ovviamente faccio finta, e prego pure voi di fare altrettanto,di non sentire le parole "comunismo".

La nostra cara amica Tina Massa rivolge a tutti noi auguri di.....

BUON NATALE

Brilla già la stella, più vicina,
Unica, in alto e dentro il cuore,
Ogni volta la stessa, la più bella:
Nitida , grandiosa ed avvolgente.

Nessuno può ignorarla, ti solleva
A sorvolar le cose a te più care,
Tutta la gente che ti è più familiare.
Allora, a me non vien che aprir le braccia
Lisciando ad occhi chiusi quella piazza
Ed augurarvi con sincerità,

Oritani tutti, un buon Natale
Ricco d’amicizia sentita e vera.
In fondo, questo è ciò che più si apprezza,
Anche dopo Natale, però, e con leggerezza!

Tina Massa

giovedì 23 dicembre 2010

Carone replica a Vitto: No alla logica di Forte Apache! Non si abbandoni ad espressioni da trivio, tenga alta l'asticella del dibattito politico.

Ricevo e pubblico dall'Avv. Tommaso Carone - già Consigliere Comunale

[SUL CASTELLO RISPONDO AL DOTT. VITTO
La risposta unicamente personale data dal coordinatore Dott. E. Vitto del PDL oritano dà l'idea di come si faccia e si discuta di politica ad Oria ed in particolare di come discuta e faccia politica il PDL o almeno il suo coordinatore cittadino.
Si tratta infatti di una risposta sferrata all'insegna dell'attacco personale al sottoscritto, senza alcun elemento costruttivo che
aiuti la soluzione della vicenda e che affronti il vero nodo politico del rapporto fra la Città e le sue ambizioni di rilancio turistico e sviluppo economico.
Ma tant'è, rassegnamoci a tanto! E peraltro, di cosa sorprendersi se tale attacco proviene da chi, pur coordinatore cittadino e addirittura assessore, del quale per la verità nessuno ha sentito parlare, non si è mai distinto né si è mai visto prendere pubblica posizione su alcuno dei mille problemi che attanagliano la Città, dei quali avrebbe fatto bene ad occuparsi: dopo cinque anni il dott. Vitto prende la parola non per offrire un contributo ma per attaccare una presa di posizione, critica si ma contenente comunque una proposta e una sollecitazione garbata e costruttiva.
Ebbene, mi sono convinto e sono convinto, senza averlo mai taciuto, che l'acquisto da parte dei privati è stata e resta la soluzione migliore, la buona politica dovendo invece trovare il migliore equilibrio fra l'interesse dei privati e le esigenze della collettività, pronta a cogliere le opportunità che possono offrirsi.
E poi, perché non dire che la giunta Ferretti per acquistare il castello voleva caricare sulla spalle della Città un mutuo gravosissimo e insopportabile sia per le finanze comunali che per le sue future prospettive di sviluppo?
E quand'anche lo avesse acquistato, dove avrebbe trovato gli altri soldi per restaurarlo?
E poi, ancora, la proprietà pubblica sarebbe stata capace in soli tre anni di ristrutturarlo?
E ancora, siamo o no d'accordo che lo sviluppo delle attività ricettive e congressuali nel castello, contemperate con le esigenze relative alla fruibilità della parte monumentale da parte dei turisti e dei visitatori, possa rapidamente diventare il volano dello sviluppo turistico della Città?
Siamo o no d'accordo che ciò porterà ovvi quanto benéfici effetti sulle presenze e quindi sulle attività economiche che potranno nascere in città (commerciali, di ristorazione ed alberghiere)?
Siamo o no d'accordo che bisogna darsi, ed era ora, una politica efficace dello sviluppo turistico, inesistente in questi ultimi anni, che assicuri le presenze, che garantisca l'accoglienza e destagionalizzi i flussi turistici?
Ebbene, parliamo di questo, abbandoniamo la logica di Fort Apache, apriamo un confronto ed evitiamo le sterili contrapposizioni e risolviamo la questione!
Consentiamo cioè alla proprietà di poter svolgere le attività che la legge consente siano svolte all'interno del castello, senza pressioni indebite e senza forzature, nell'interesse di tutti.
E cerchiamo, altresì, di ottenere e di realizzare per la Città ciò che sino ad oggi invece non si è mai dato: la realizzazione di un parcheggio pubblico, la possibilità di poter usufruire di canali di promozione turistica sino ad oggi sconosciuti o impraticabili, e quant'altro utile e necessario a un nuovo “deal” che faccia, produca e sviluppi turismo ad Oria.
A tal proposito, sono convinto che il Commissario prefettizio Dott.ssa Iaculli saprà assicurare la più ampia attenzione e ogni utile e più opportuno intervento.
D'altronde, è assolutamente necessario che la proprietà receda dalla determinazione di chiudere alle visite turistiche il castello, poiché neppure questo è confronto e dialogo, e perché, innanzitutto, il castello è addirittura elemento identitario e patrimonio culturale ed affettivo di tutta la Città e comunque del territorio e della collettività, che ha diritto a conoscerlo, a visitarlo ed a sentirlo e a percepirlo come monumento di tutti.
Ed infine, caro Dott. Vitto, non si abbandoni ad espressioni da trivio, tenga alta l'asticella del dibattito politico: abbiamo bisogno, mi creda, della capacità di discutere dei problemi e di trovarne o di proporne le soluzioni, non di instillare miracolose cure di fosforo!
Avv. Tommaso Carone - già Consigliere Comunale]

AUGURI DAL NOSTRO CARO AMICO ENRICO SIERRA.

Caro Franco,
ti prego di fare gli auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo a tutti gli amici del tuo blog.
Enrico Sierra (enrico.sierra80@yahoo.it)

Enrico Sierra, è una persona speciale, un brindisino che vive a Rimini da tantissimi anni.
Nonostante ha da tempo superato gli ....anta Enrico è un giovanotto, se si considera che è l'autore di tutto il contenuto del blog www.enricosierra.wordpress.com che ho appositamente creato per lui tempo fa. Periodicamente egli ci delizia con delle chicche piene di tanta brindisinità, saggezza, sani valori e nobili sentimenti.
Quattro anni orsono fu pubblicato un suo bellissimo racconto sul sito www.brundisium.net dal titolo "I RE MAGI AL VILLAGGIO PESCATORI" che personalmente lo trovo appassionante e coinvolgente. Ogni volta che lo leggo mi sento catapultato indietro nel tempo .... in quei luoghi ed in quelle scene di Brindisi del passato descritti magnificamente da Enrico.

(Un pezzo del racconto citato: E tutti i pescatori e le loro famiglie canteranno "Tu scendi dalle stelle", mentre tutto intorno, la gente del posto ed anche quella venuta dalla città verranno a dare il benvenuto a Gesù Bambino. E sempre fantasticando, vedevo i Re Magi portare i doni al Bambinello, nato in una barca al Villaggio Pescatori. Vedevo "li vaporetti" circondati da tante barche illuminate che si recavano al Villaggio.)

ORIA - SERVIZIO CIVILE NAZIONALE - SELEZIONE VOLONTARI - NOVITA' NELLA PROCEDURA? (Hanno smesso di pisciarci addosso?)

Scopro per la prima volta che il Comune di Oria dovendo procedere alla selezione dei volontari da impiegare in compiti di S.C.N., al fine di poter garantire la massima trasparenza nell’avviamento delle procedure di selezione, intende costituire apposita Commissione esterna, tesa alla valutazione obiettiva ed efficace delle risorse umane da impiegarsi.
La d.ssa Gobbi, da poco Responsabile del Settore Servizi Sociali avendo vinto un concorso pubblico, ha quindi pubblicato un "AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE PER LA SELEZIONE DEI COMPONENTI ESTERNI DELLA COMMISSIONE DI SELEZIONE DEI VOLONTARI DI SERVIZIO CIVILE – BANDO 2010". Per consultare il bando cliccare QUI
Mi sorge solo un dubbio circa la competenza del Settore Servizi Sociali nella materia..... sapevo che la competenza era del Settore Affari Generali.
Qualcuno di voi si sta chiedendo come voglio concludere questo articolo? Così: "questa è la prova che può esserci differenza fra decisioni assunte da un responsabile di uffici nominato con incarico fiduciario di un sindaco e responsabile invece vincitore di concorso, come la D.ssa GOBBI; a differenza delle volte precedenti forse questa volta non vedremo "baciati dalla fortuna" alcuni giovani in "odor di vicinanza" a taluni soggetti che hanno gestito il potere fino al 13 dicembre ad Oria; in tutto questo può aver anche influito l'assenza di una Giunta Municipale e quindi la presenza di un commissario prefettizio?".

Resta ancora da capire se per l'ennesima volta sarà nominata OLP una certa signora forestiera anziché qualche meritevole oritano!

ORITANI...... SVEGLIAMOCIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII !!!!!
Non era tutta pioggia quella che ci cadeva addosso fino a qualche giorno fa..... molte volte ci hanno pisciato addosso ed abbiamo fatto finta di niente!

mercoledì 22 dicembre 2010

ORIA: IL NATALE SECONDO SALVATORE CIASULLO.


Clicca sull'immagine per ingrandire.

RICEVO E PUBBLICO: "SUGGERIMENTO PER CANDIDATI A CONCORSI PUBBLICI."

....
Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic

[Se ad un pubblico concorso vi chiedono come viene eletto il Presidente del Consiglio Comunale vi suggerisco di non limitarvi a rispondere "viene eletto in occasione del primo consiglio comunale convocato dal consigliere anziano."
Vi suggerisco questo per non rischiare di non meritare un bel voto.

Esempio: Art. 42 dello Statuto Comunale di Oria. Elezione del Presidente del Consiglio.

1 . Nella prima seduta, convocata dal Sindaco e presieduta dal Consigliere anziano, dopo l’esame delle condizioni degli eletti, il Consiglio procede alla elezione del Presidente dell'Assemblea.
2 . Il Presidente del Consiglio Comunale è eletto a scrutinio palese, per appello nominale, in base alle proposte pervenute da almeno un quinto dei consiglieri comunali all’ufficio del segretario almeno 48 ore prima della seduta del Consiglio, ed a maggioranza qualificata dei due terzi dei consiglieri assegnati.
3 . Il Presidente del Consiglio Comunale è eletto a scrutinio palese, per appello nominale, in base alle proposte pervenute da almeno un quinto dei consiglieri comunali all’ufficio del segretario almeno 48 ore prima della seduta del Consiglio, ed a maggioranza qualificata dei due terzi dei consiglieri assegnati.
4 . Per la votazione ciascun consigliere ha diritto ad un solo voto che esprime a favore di un candidato Presidente.
Firmato: UN IGNORANTE E FALLITO.]

ORIA: IN EDICOLA OGGI.

.....
Per saperne di più leggete la Gazzetta del Mezzogiorno di oggi.
Per vari motivi mi astengo ancora una volta dal commentare.
Articolo precedente: ==>> QUI.

CASTELLO DI ORIA - Ass. prov/le POMARICO:Con un pizzico di buon senso e spirito di collaborazione, si sarebbe potuto evitare che...

Ricevo e pubblico dall'assessore provinciale Pomarico:
[Con un pizzico di buon senso e spirito di collaborazione, si sarebbe potuto evitare che si arrivasse alla cancellazione delle iniziative programmate legate al Castello di Oria per tutto il periodo natalizio, con danni all’immagine della Città, alle attività commerciali e produttive ed ai tanti giovani operatori del settore turistico, che aspettavano l’occasione delle festività,
per ricavare qualche piccolo guadagno per il loro qualificatissimo impegno professionale.
Le regole si sa, vanno sempre rispettate, come si sa, anche, che la burocrazia oggi come oggi è necessaria, perché parte integrante ed insostituibile del sistema di regole che rende civile la nostra organizzazione sociale.
Ci sarebbe seriamente da preoccuparsi , se il modo di funzionare della macchina burocratica, diventasse un peso che ostacola un limpido e produttivo rapporto fra cittadino ed amministrazione pubblica.
Quello che è importante tenere sempre presente, nel momento in cui si assumono decisioni importanti, che le scelte fatte oggi, sono quelle che riguarderanno l’intera collettività, le nuove generazioni, lo sviluppo economico ed occupazionale del nostro territorio.
Bisogna pensarci mille volte quando si agisce su provvedimenti amministrativi che riguardano problemi di forte interesse collettivo per non correre il rischio, con i nostri comportamenti, di compromettere, di ritardare e di scoraggiare chi crede e vuole investire sul futuro della nostra Città.
Ci sono mille modi, qualora ce ne fosse bisogno, e senza il pericolo di commettere alcun reato, per recuperare la legalità e la legittimità degli atti.
Basterebbe volerlo, sapendo che agire per gli interessi della comunità, è il primo obiettivo al quale deve rispondere una macchina amministrativa efficiente ed efficace.
Sburocratizzare e velocizzare, nel rispetto delle regole e delle leggi, è una necessità non più rinviabile per le risposte degli uffici alle esigenze degli imprenditori, specialmente quando dietro una pratica, ci sono investimenti importanti per fare sviluppo e creare nuove opportunità di lavoro per i tantissimi giovani disoccupati.
Si poteva scegliere la strada più saggia, più utile, più veloce e più semplice, quella del dialogo e della buona comunicazione ed invece si è scelta la strada opposta ,quella dello scontro, Più burocrazia della burocrazia. Peccato.

Assessore Prov.le alle attività produttive - Cosimo Pomarico]

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...