mercoledì 30 giugno 2010

Report Consiglio Comunale odierno. VIDEO.

Sono le ore 23,02 e non ho tempo e voglia di scrivere molto. Stasera forse la politica oritana ha toccato il fondo. Alle ore 22,00, dopo circa 5 ore di discussione sui due argomenti all'odg., la maggioranza ha chiesto ed ottenuto 5 minuti di sospensione e non è più ritornata in aula. Successivamente il presidente del Consiglio (l'unico in aula della maggioranza) ha fatto l'appello per due volte a distanza di mezzora ma .... con esito negativo ..... oltre a lui solo la presenza di altri 6 dell'opposizione. Buonanotte...... sono nauseato .... schifato, etc........
Ho realizzato nell'occasione un video amatoriale. Pubblico solo un pezzo riguardante l'intervento del Cons. Glauco Caniglia, il quale a mio parere ha sintetizzato il tutto in maniera obiettiva ed equidistante da tutte le parti in causa.

La Passione di NSGC in Germania a cura del Gruppo di Promozione Umana. Articolo di stampa con foto di gruppo.

ORIA - Costituito un comitato cittadino per ricostruire Porta Lama.

Sette cittadini oritani hanno dato vita ad un comitato che si prefigge di organizzare una petizione popolare al fine di rivolgere istanza all'amministrazione comunale affinchè venga ricostruita Porta Lama (ovvero Porta Brindisi).
Per un approfondimento della questione ho pensato di fare un copia-incolla dal libro sulla toponomastica di Pasquale Spina "ORIA - Strade vecchie, nomi nuovi; strade nuove, nomi vecchi.
[ …. distruzione, questa interamente voluta dagli uomini che governavano Oria, di quello che sarebbe stato il monumento simbolo di questo luogo, ossia la Porta che si apriva nella muraglia e che permetteva l'ingresso all'interno della città medievale racchiusa nelle mura. Già nel 1829 c'era stato un tentativo di abbatterla: ma per fortuna, grazie alla decisa protesta di donna Concetta Massa, il sindaco Vincenzo Errico, dovette desistere. La signora Massa, cita in giudizio il sindaco avverso l’abbattimento della Porta Comunale detta della Lama, compreso nel progetto del selciato della strada di tal nome, non perchè mossa da amore verso il monumento, ma perché la demolizione della porta pregiudica i di lei dritti di proprietà sull'aia superiore che è una loggia scoverta appartenente alle dì lei case attaccate e perché l'abbattimento porta il pericolo di crollare le stesse case a motivo che l'arco antico serve di appoggio, di suppunto [sic] e di resistenza per impedire il crollo. Grazie alla decisa presa di posizione della signora Massa, indipendentemente dai motivi più o meno nobili che l'avevano generata, la Porta detta Lama o Porta Brindisi riuscì a rinviare la sua fine di altri quarantasei anni: la Porta viene, infatti, demolita nel 1865. In realtà, si riprende a parlare dell'abbattimento della porta nel 1861, quando il Consiglio Comunale, tra le opere pubbliche da realizzare con un imprestito di cinquemila ducati, inserisce anche la demolizione dell'arco della Lama. Ancora una volta non se ne fa niente e non se ne conoscono i motivi, ma, nel 1865, il Consiglio Comunale tiene una seduta monotematica sul tema abbattimento dell'arco porta Lama. Prende la parola l'assessore Monaco che così relaziona: fò osservare al Consiglio che l'abbattimento dell'arco sulla porta Lama va nella categoria dell'ornato [sic] ed utilità pubblica. Ognuno comprende che quella porta od arco offre una visuale troppo meschina ed impropria ed un entrata di squallore. Dopo questa sconcertante premessa l'assessore Monaco illustra al Consiglio gli aspetti finanziari, ancora più sconcertanti, dell'operazione: L'Amministrazione è certo non porterà esito alcuno per tale abbattimento, del perché il muratore sig. Corrado Epifania a presentato una dimanda per abbatterlo a di lui spese senza farci rimanere alcun addentellato. Solo il sindaco Francesco Montanari si dimostra contrario alla proposta del Monaco ma unicamente perché è in rapporti di parentela colla sig. ra Astuto Adelaide, perloche alla porta Lama trovasi annesso e connesso il Palazzo del Sig. Santoro Michele già defunto marito della sig. ra Astuto e di conseguenza eleva protesta per qualunque danno, azione e ragione. La proposta viene accettata con otto voti favorevoli e quattro contrari.]
Mi viene un dubbio: il citato assessore Monaco era forse Camillo Monaco, passato alla storia come un eroe?

ORIA - Rettificato l'errore sul bando per assunzione funzionario di ragioneria, a seguito segnalazione di Leonzio Patisso.

A seguito di segnalazione di Leonzio Patisso (pubblicata anche su questo sito), con provvedimento datato 28 giugno, a firma del responsabile del servizio, Direttore Generale del Comune D/ssa Irene Di Mauro, è stato sanato l'errore relativo al titolo di studio di cui al bando per assumere un funzionario di ragioneria.

martedì 29 giugno 2010

Domani consiglio comunale. All'ordine del giorno la questione SFRATTO ORATORIO. Io ci sarò.

Si, io ci sarò...... come sempre.......
Assisterò come ho sempre assistito a quasi tutti i Consigli comunali e non per dare solidarietà all'associazione SING. Come ho scritto in precedenza il mio pensiero va esclusivamente a quei ragazzi e rispettive famiglie che si servono dell'oratorio come centro di aggregazione. Nell'occasione voglio correggere delle piccole imprecisioni pubblicate da certi tizi: - fino a questo momento un certo gruppo su FB non ha ancora raggiunto quota 1500, ma è molto vicino; - il Dr. Ermanno Vitto (assessore alla P.I.) non è mai stato PEDIATRA; - una chianca mi riferisce che GIOCORIA è stata istituita ai tempi della prima amministrazione Ardito (ovvero 1995-96) e non ai tempi dell'amministrazione Moretto.
Condividi con altri:AddInto

PROBLEMA RIFIUTI - La CGIL è preoccupata della situazione di disagio in tutti i Comuni dell'ATO/BR2 il cui presidente è il sindaco di Oria, Ferretti.

La Cgil, ringrazia la Gazzetta e difende gli operatori:
LATIANO - «Siamo contenti che la Gazzetta abbia segnalato il problema legato alla raccolta differenziata che differenziata, talvolta, non è», scrive Vincenzo Cavallo della Cgil.
«Gli operatori ecologici del Comune di Latiano - aggiunge - ma tutti gli operatori che svolgono attività nei comuni dell’ATO BR2, sono degli irresponsabili che non rispettano gli ordini di servizio imposti dall’azienda, non rispettano i sacrifici degli utenti che fanno la differenziata in casa, non rispettano l’ambiente perché tutto va a finire in discarica? Assolutamente no, sono persone che fanno di più. L’Ato Br2 ha bandito una gara ed affidato un appalto con il sistema raccolta detto “porta a porta” molto complicato e difficoltoso sia per gli utenti che per gli operatori ecologici, sconvolgendo un sistema di raccolta rifiuti indifferenziati con cassonetti, oramai consolidato ed accettato da tutti perché “comodo”, avendo come obiettivo il raggiungimento degli obiettivi imposti dalla legge, con dei costi superiori e di conseguenza anche l’aumento dell’imposta tarsu».
«Con l’avvio del nuovo servizio, purtroppo, chi ne sta pagando le conseguenze sono gli operatori ecologici, siccome parecchi utenti non sono convinti o non vogliono collaborare con questo nuovo sistema, nelle periferie, nei cestini gettacarte, nei contenitori degli esercizi commerciali, vicino alle campane del vetro, sulle strade provinciali c’è abbandono selvaggio di rifiuti tal quale, ci siamo mai chiesti chi raccoglie da terra con le mani, con questo caldo anche rifiuti abbandonati da giorni? Riflettiamo - scrive ancora Cavallo -. Come mai, nessuno fotografa nessuno, come mai gli organi preposti ai controlli non riescono a debellare questo fenomeno diffusissimo, come giustamente il giornalista dichiara “la situazione igienica già un anno fa era a dir poco preoccupante, soprattutto lungo le strade della periferia «diventate ormai autentiche discariche a cielo aperto a causa della scomparsa dei cassonetti». Un anno fa. A distanza di un anno il numero di sacchetti abbandonati è raddoppiato”.
«Torniamo all’equivoco episodio di quando gli operatori, avendo terminato il servizio di pulizia dell’area del mercato settimanale, con l’automezzo dei rifiuti indifferenziati, sono tornati a svuotare i contenitori in dotazione ai centri commerciali dove dentro c’erano rifiuti indifferenziati
- aggiunge Cavallo -. Qualcuno può suggerire una soluzione diversa? Dovevano lasciare pieni quei contenitori? Dovevano differenziare con le mani i rifiuti? Il lavoro eseguito è da irresponsabili? Questa Segreteria preoccupata della situazione di disagio non solo nel Comune di Latiano ma in tutti i Comuni dell’ATO BR2 dove assistiamo quotidianamente a questi fenomeni di abbandono e di incuria, anche se ripetutamente sollevati dall’inizio di questo servizio, più di un anno e mezzo fa, purtroppo le conseguenze negative le stanno pagando gli operatori e gli utenti rispettosi delle regole». (Fonte notizia: Gazzetta del Mezzogiorno online)
Condividi con altri:AddInto

lunedì 28 giugno 2010

'Vamos Diego, vamos a ganar el mundial'

2 aprile 2009, partita di qualificazione ai mondiali di calcio: Bolivia-Argentina 6-1. Un vero disastro per gli argentini. In molti deridevano Maradona; oggi sono in tanti ad osannarlo.... anche in Italia.
Il 3 luglio ai quarti di finale l'Argentina incontrerà la Germania ed io tiferò per i biancocelesti allenati da Maradona.
Non sono tifoso di Maradona, ma tanti argentini sono di origine italiana (numerosa è anche la comunità di oritani) che hanno sempre tifato per la nostra nazionale.
Condividi con altri:AddInto

domenica 27 giugno 2010

Secondo Leonzio Patisso il bando di concorso del Comune per assumere un Direttore di Ragioneria contiene degli errori che vanno sanati immediatamente.

Leonzio Patisso, funzionario del Comune di Oria in servizio presso l'Ufficio Personale, attualmente in ferie, ci informa di aver ieri inviato una mail alla D/ssa Irene Di Mauro, Direttore Generale del Comune di Oria, "per segnalare che, come risulta dall’avviso pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, è stato richiesto per il concorso in oggetto il titolo di studio del Diploma di Laurea quadriennale o Laurea specialistica in Economia e Commercio o equipollente.
Nello stesso avviso si rimanda al bando di concorso pubblicato in pari data sul sito Internet: www.comune.oria.br.it che contiene una errata indicazione del titolo di studio richiesto (Diploma di Laurea quadriennale o Laurea specialistica in Giurisprudenza) in contrasto con quanto previsto dal Regolamento dei Concorsi come pubblicato sulla G.U.. Trattasi di evidente errore -continua Patisso- cui è necessario, a suo parere, porre rimedio per non inficiare la legittimità della procedura concorsuale indetta."
Ricordo una frase che amava ripetere il Dr. Pino Montanaro, segretario comunale ad Oria ai tempi dell'amministrazione Moretto (2001-2006). Quando mi vedeva diceva: "Cavaliè..... in questo Comune molte cose non vanno bene e questo accade da un pò di anni, è come se ci fosse una maledizione!". Boh.... chissa se non aveva un tantino di ragione. Ricordo come se fosse ieri quando il Comune, alla fine del 2008, ha dovuto annullare tre bandi di concorso per assunzione personale, per varie illegittimità (alcune delle quali segnalate da me, leggere QUI).
Condividi con altri:AddInto

sabato 26 giugno 2010

Domani 27 giugno 4° raduno aereomodellistico + Primo raduno ULM meridionale (aerei ultraleggeri)

Organizzato dall'Associazione ALI PUGLIA, a partire dalle ore 07,30 di domani 27 giugno, presso l'AVIOSUPERFICIE ALIPUGLIA, sulla provinciale Francavilla-Manduria (zona Contrada Laurito), vi sarà il Primo Raduno ULM Meridionale (doveva tenersi domenica scorsa, ma venne rinviato a domani a causa del forte vento).
Nel corso della manifestazione sarà possibile vedere in volo i velivoli ULM. Inoltre dalla ore 10,30 alle ore 11,20 si esibiranno i paracadutisti del Gruppo Paracadutisti di Lavello.
Alle ore 13,30 Gran Buffet presso il Residence Parco Laurito (Euro 10,00, prenotazione in tempo utile al 388.7675841). Per ulteriori dettagli cliccare sull'immagine seguente. La stessa associazione organizza nel medesimo sito, in collaborazione con il Gruppo Aereomodellistico Tarantino, il 4° raduno aeromodellistico.
Due oritani hanno la passione per gli aerei ultraleggeri. Sono proprietari e piloti (vedere foto). Trattasi di A.C. e Orlando Rizzello.
Nella foto seguente l'aereo di A. C.
Orlando Rizzello e il suo aereo:
Condividi con altri:AddInto

ORIA - Qualcuno ha notizie dell'ESTATE ORITANA?

Image and video hosting by  TinyPic
In altri Comuni della provincia di Brindisi in questi giorni viene presentato al pubblico il programma delle manifestazioni estive. Qualcuno di voi ha notizie di ciò che è in programma ad Oria? Ah... dimenticavo ad Oria manca l'assessore al turismo ed allo spettacolo.... quindi ......
Condividi con altri:AddInto

venerdì 25 giugno 2010

Consorzio Ato_BR/2. Foto choc: rifiuti prima differenziati. Poi tutti nello stesso camion.

(Fonte notizia: La Gazzetta del Mezzogiorno online, 25.6.2010)
«Differenzia e separa», dice lo spot rivolto ai cittadini. Separa: l'umido dalla plastica, il vetro dalla carta. Poi però si scopre che «dietro l'angolo» di una quasi centralissima via del paese (cento metri dal comando di polizia Urbana, 150 dal Municipio, in pieno giorno: alle 14,10) i rifiuti «differenziati» dai cittadini ritornano quello che erano prima della grande rivoluzione per la quale ai latianesi sono stati chiesti sacrifici e tariffe più alte: una unica indistinta poltiglia indifferenziata.
La scena da film «L'arte dei pazzi» non appartiene più ai racconti fantastici di qualche cultore di film di fantascienza che in questi mesi giurava di avere visto con i propri occhi la scena del camion della spazzatura nel quale venivano svuotati in una unica operazione i contenitori della carta, dell'umido, del vetro e della plastica. No, quel film è realtà. Ecco alcuni fotogrammi scattati in pieno giorno a poche centinaia di metri dalla centralissima via Roma.
Foto - quelle che vedete in questa pagina - che sarebbero (sono) uno schiaffo in faccia a cittadini che in casa devono quotidianamente separare i vari tipi di rifiuti e ricordarsi poi qual è il giorno del conferimento dell'umido, quello della carta o del vetro. Una offesa ai cittadini ai quali per questo «nuovo rivoluzionario» servizio si chiede di pagare il 30% in più.
Non sappiamo quante volte questa operazione viene ripetuta dagli addetti della raccolta; nè conosciamo in realtà, i dati della raccolta differenziata a quasi un anno dall'entrata in funzione del servizio. La foto, in questo caso, parlerebbe da sola.
Gli addetti del Comune alla fine dell'estate scorsa, due mesi dopo l'avvio, si dichiararono entusiasti del nuovo servizio che registrava «un incremento della differenziata del 32%»; risultato «che dimostrava - dissero - la sensibilità dei cittadini ma anche un risparmio per la società che gestisce la raccolta».
A fronte di quei dati la situazione igienica già un anno fa era a dir poco preoccupante, soprattutto lungo le strade della periferia «diventate ormai autentiche discariche a cielo aperto a causa della scomparsa dei cassonetti». Un anno fa. A distanza di un anno il numero di sacchetti abbandonati è raddoppiato.
Ma su questo, al momento, non ci sono dati aggiornati. La novità del giorno è rappresentata (purtroppo) da questa scena: il camion della spazzatura che indifferentemente svuota i contenitori di carta, vetro e umido in una unica soluzione. La speranza è che questa scena (per la quale gli stessi addetti non hanno battuto ciglio, anzi hanno fatto capire che così è purtroppo. Purtroppo perché?) non si ripeta ogni giorno.
La speranza è che la scena documentata appartenga ad un film di fantascienza. O ad uno del genere comico. Altrimenti sarebbe un bel guaio (soprattutto per chi dovrà dare ora una risposta) sapendo che con il nuovo contratto di appalto stipulato tra consorzio Ato Br/2 (del quale fanno parte nove comuni: oltre a Latiano, Ceglie M., Oria, Villa Castelli, S. Pancrazio, Torre, Francavilla) i latianesi pagano il 30% in più rispetto alla tassa rifiuti del 2008. Cioè 1 milione e 90mila euro (a fronte di 1 milione e 280 mila euro previsti dal capitolato). Un «bel risparmio» si giustificarono gli esperti(?) per argomentare... quell’aumento. Un vero affare, aggiunge oggi quel cittadino testimone della scena: compreso nel prezzo del servizio di raccolta c’è anche il film («L'arte dei pazzi»).
>
Condividi con altri:AddInto

ORIA - Il Comune bandisce concorsi per assumere 3 funzionari, ma, ovviamente, per il Comandante di P.M. permane la strana situazione in atto.

Sul vito internet del Comune di Oria potete informarvi di quanto segue, pubblicato oggi:
-Bando di concorso pubblico per n.1 posto di Funzionario - Capo Settore Servizi Sociali e Scolastici - Cat.D3;
-Bando di concorso pubblico per n.1 posto di Funzionario - Vice Segretario - Capo Settore Affari Generali - Cat. D3;
-Bando di concorso pubblico per n.1 posto di Direttore di Ragioneria -Capo Settore Economico-Finanziario - Cat. D3.
Per leggere qualcosa sulla strana situazione del posto di Comandante di Polizia Municipale, cliccare QUI.

Condividi con altri:AddInto

Quei manifestini non sono da ritenersi AFFISSIONE ABUSIVA. Chiedo scusa......

Nei giorni scorsi ho pubblicato una mia "libera nota" in cui riportavo un simpatico manifestino affisso per le vie della città (cliccare QUI).
In considerazione che sul manifestino da me fotografato mancava palesemente il timbro del Servizio Affissioni, mi spingevo a scrivere: "A prescindere del fatto che tale tipo di affissioni è ritenuto abusivo dalla normativa comunale e quindi sanzionabile......"
Orbene, mi è pervenuta (tramite una perza persona) segnalazione da parte della coppia interessata, con allegata la ricevuta dell'effettuato pagamento della prevista imposta comunale.
Nel pubblicare la ricevuta pervenutami, chiedo scusa agli interessati (che pare si sono -risentiti- un tantino), evidenziando, ancora una volta, che è stata la mancanza di timbro a provocare il mio errore di valutazione (comunque sanabile su richiesta ..... così come effettivamente sto facendo adesso). Tutto chiarito quindi. Colgo l'occasione per fare i miei più sinceri auguri di ogni bene alla coppia, dichiarandomi disponibile fin d'ora per eventuali altri futuri manifestini da affiggere anche su questo mio "muro virtuale", ovviamente con o senza anonimato da parte loro.

Condividi con altri:AddInto

mercoledì 23 giugno 2010

ORIA - Licenziate due ausiliarie del traffico?Cultura della legalità significa anche.........

Cultura della legalità significa anche che la ditta Maggioli (concessionaria del servizio "strisce blu") rispetti quanto previsto dal provvedimento deliberativo dell'amministrazione comunale di Oria in merito alle aree di parcheggio a pagamento. E' scritto che gli ausiliari del traffico devono indossare una casacca con la scritta "AUSILIARIO DEL TRAFFICO" e indossare un copricapo. Dopo tanti mesi di avvio del servizio continuo a rilevare che non indossano nessuna casacca recante detta scritta e che non indossano alcun copricapo.
Una "chianca" mi ha riferito che da 4 si sono ridotte a due le ragazze che erano state assunte come ausiliarie del traffico e qualcuno scommette che entro la fine di questo anno non rimarrà nessuno in servizio, in quanto la Maggioli non incasserebbe a sufficienza per coprire le varie spese e versare la percentuale prevista al Comune.
(Cliccare sulla seguente immagine per leggere il relativo provvedimento.)
Image and video hosting by TinyPic
Che dire dei nostri amministratori? Che dire dell'assessore con delega alla Polizia Urbana? Non dico nulla a parole mie, ma voglio usare alcune frasi riportate in un documento depositato agli atti del locale Comando Stazione Carabinieri in data 05.09.09.

"Io sottoscritto Giuseppe Destradis........... dal 2001 sino al 13.07.09 ho ricoperto la carica di Assessore al Verde Pubblico, Ambiente, Agricoltura ecc. presso il Comune di Oria, dal 18.08.09, invece ricopro quella alla Polizia Municipale, Sport, Viabilità ecc.
...........................omissis.............
Tutto ciò premesso e considerato, io sottoscritto Giuseppe DESTRADIS intendo presentare atto formale di diffida nei confronti del Sig. Arpa Francesco, residente ad Oria........, a non più pubblicare a mezzo stampa, e/o sito internet, dichiarazioni, affermazioni e/o commenti diffamanti e per qualunque altra forma di vilipendio nei confronti dell'istante. Giovà altresì evidenziare, che lo scrivente intende riservarsi a produrre formale querela per ogni altro atto lesivo della sua persona, ai sensi delle norme inerenti la pubblicazione a mezzo stampa/web che possano recare danni alla privacy e/o segretezza."
[A proposito....... abbiamo così scoperto un nuovo mezzo di intimidazione ai liberi blogger come me: -LA DIFFIDA -... NON PREVISTA DA NESSUNA LEGGE DELLO STATO, comminata..... attraverso i Carabinieri (ahimè e questo mi duole! ...Per il grande rispetto che ho sempre portato alla Benemerita Arma) ....... penso proprio che siano altri che devono darsi una regolata e non il CITTADINO Franco Arpa! A ci capesci capesci! Abbiamo altresì scoperto che quell'assessore aveva ed ha tuttora anche la delega all'"ecc" ..... chissà cosa sarà...... forse una specie di competenza in tuttologia?]
Condividi con altri:AddInto

martedì 22 giugno 2010

A proposito di lentezze e lacune della nostra macchina amministrativa..... e il nonno vigile.... che fine ha fatto?

Circa otto mesi fa riportavo un articolo di stampa circa l'istituzione a breve nella nostra città della figura del nonno vigile.
Avendo delle perplessità scrivevo testualmente:
"Che dire? Auguriamoci che funzioni e che non faccia la fine di tanti altri progetti annunciati dalla nostra amministrazione comunale.
La mia amica "chianca" stasera mi ha riferito di aver appreso casualmente che il progetto iniziale del "nonno vigile" strada facendo sta cambiando caratteristiche. Infatti sembra che da nonno vigile si è passati a "nonno badante" .... si avete capito bene.... badante dei bambini che viaggeranno a bordo dei nuovi scuolabus.
Condividi con altri:AddInto

Una lieta notizia per la Diocesi di Oria ed in particolare per la parrocchia di San Francesco di Paola.

Image and video hosting by TinyPic
Mons. Michele Castoro, arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, già vescovo di Oria, ha fatto un grande dono alla comunità di San Francesco di Paola di Oria.
Padre Francesco Dileo, Rettore del Convento di San Giovanni Rotondo, ha comunicato che la nuova chiesa di San Francesco di Paola dedicata a San Barsanofio potrà ben presto custodire e venerare una reliquia di San Pio da Pietrelcina. Ad officiare l'importante e solenne rito religioso di accoglienza della reliquia sarà il vescovo Mons. Pisanello, la sera del 19 settembre prossimo. Come ben sappiamo in seno alla parrocchia c'è un gruppo di preghiera dedicato a San Pio e nei pressi della vecchia chiesa di San Francesco di Paola (oggi rettoria) c'è una statua raffigurante detto Santo, fatta realizzare dai fedeli qualche anno fa.
Per il 12 settembre è in preparazione anche il primo anniversario della consacrazione della nuova chiesa e la comunità parrocchiale spera che l'arcivescovo Mons. Michele Castoro possa accettare l'invito a partecipare.
Condividi con altri:AddInto

lunedì 21 giugno 2010

ORATORIO SING: Sfratto e bollette relative alle utenze di energia elettrica, riscaldamento, acqua, fogna, gas e le spese di pulizia.

In molti dubitano (per vari motivi più o meno condivisibili) che il sindaco di Oria possa continuare nel suo progetto di sfrattare l'associazione SING dall'immobile di propriertà comunale sito presso il Parco Montalbano.
In attesa che venga convocato il consiglio comunale monotematico richesto da cinque consiglieri di minoranza e di poter ascoltare con le nostre orecchie LA VERITA' COMPLETA E TOTALE sulla questione "Oratorio Sing & locali Montalbano" mi son riletto alcune cose che sono state scritte su internet a proposito della questione. In un commento il signor Roberto Schifone così ha testualmente scritto: "......mio padre non ha mai favorito nè me nè l'oratorio, sfido chiunque a dimostrarlo nel dettaglio.l'ultimo contributo che il sing ha avuto dal comune risale all'assessore de nuzzo luciano per l'organizzazione della caccia al tesoro medioevale. sfido chiunque intelligente o pazzo riformato che sia a ddimostrare il contrario."
Orbene, la mia amica "chianca" mi ha riferito che presso il Comune esistono delle bozze di protocollo d'intesa e di contratto di "Comodato gratuito di beni immobili tra il Comune di oria e l'associazione SING - Oratorio Volante Don Bosco - onlus" che non sono mai state sottoscritte.
Secondo confidenze captate dalla chianca ed a me riferite, al punto 5. della bozza di contratto così è scritto: "Le parti si danno reciprocamente atto che il pagamento delle bollette relative alle utenze di energia elettrica, riscaldamento, acqua, fogna, gas e le spese di pulizia o quanto altro necessario per lo svolgimento dell'attività saranno interamente a carico del comodatario"
A questo punto la domanda nasce spontanea:"Acclarato che l'associazione SING occupa di fatto detti locali dall'inizio del 2003 (sindaco Moretto, assessore Serv. Soc. Michele Schifone); ammesso e non concesso che corrisponda al vero la circostanza che l'associazione SING non ha pagato un solo centesimo durante questi anni, contrariamente a quanto previsto al punto 5 della bozza di contratto suddetta; l'associazione SING ne risulterebbe per questo FAVORITA? Ed in caso affermativo, per questi favori, sarebbero responsabili (ognuno per quanto di competenza) vari funzionari ed amministratori comunali che sapevano ed hanno omesso di esercitare le previste azioni nell'interesse dell'Ente Comunale?
Condividi con altri:AddInto

Chi va piano arriva sano e va lontano??? Ovvero la lentezza e le lacune della nostra macchina amministrativa.

Image and video hosting by TinyPic
Nella giornata di oggi mi è capitato fra le mani il n°2 del bollettino OriaInforma edito dall'amministrazione comunale nel mese di ottobre 2009. A pagina 2 la cittadinanza veniva informata circa le novità per il pagamento della tassa rifiuti solidi urbani (TARSU) e che "a decorrere dal successivo mese di novembre tutte le cessazioni, variazioni e nuove iscrizioni ai fini della TARSU dovevano obbligatoriamente essere presentate sui nuovi modelli predisposti dall'Ufficio tributi e Fiscalità Locale, adeguati alle nuove norme previste dalle attuali disposizione legislative. I modelli sono disponibili presso il Servizio Tributi, oppure potranno essere prelevati tramite il sito internet del Comune di Oria (www.comune.oria.br.it)."
Purtroppo per vari motivi (sconosciuti ...... a noi poveri mortali ..... contribuenti oritani) il sito web del Comune continua ad essere, verosimilmente, "una presa in giro" e se dovreste cercare il suddetto modulo di denuncia TARSU dubito che riuscireste a scaricarlo. Infatti se provate a cliccare sul banner color verdone presente sulla colonna sinistra, avente la scritta UFFICIO TRIBUTI ON-LINE, vi troverete a leggere una pagina con la scritta: "A breve sarà disponibile la modulistica e le informazioni per l’utenza".
Ovviamente tutto questo, per tanti oritani (compreso amministratori, politici e funzionari comunali) è cosa normalissima .......... si ..... una normalissima presa per i fondelli.
Condividi con altri:AddInto

E se diventasse una moda?

Nei giorni scorsi non è passato inosservato un foglio formato A4 stampato a colori, oggetto dell'immagine qui pubblicata, attaccato sulle plance delle pubbliche affissioni. A prescindere del fatto che tale tipo di affissioni è ritenuto abusivo dalla normativa comunale e quindi sanzionabile, a molti è venuto spontaneo chiedersi: "E' forse la conseguenza dei ritmi e delle abitudini della vita moderna? Cosa ha spinto la signora ad un gesto così plateale, seppur nell'anonimato? Grande amore o anche altro?"
Condividi con altri:AddInto

ORIA - Mistero sulla guarigione di una palma infetta da punteruolo rosso.

Di fronte al cimitero nuovo sono visibili due palme forse secolari. Negli ultimi mesi avevano mostrato evidenti segni di sofferenza tipici da attacchi da punteruolo rosso. Nei giorni scorsi una di esse, visibile nella foto, come riferito dai proprietari (i coniugi Marsella-Oggiano), ha mostrato palesi segni di ripresa ..... potremmo dire ... quasi un miracolo.
A questo punto la domanda nasce spontanea: "a cosa è dovuto? Il fenomeno può essere messo in relazione col vicino cimitero? Oppure con il campo elettromagnetico dovuto all'antenna di telefonia mobile, distante pochi metri?" Bohh?!?!?!


Condividi con altri:AddInto

domenica 20 giugno 2010

SAGGIO DI FINE D'ANNO LABORATORIO MUSICALE DI PIERO IUNCO. VIDEO

Un pezzettino di video amatoriale che ho realizzato stasera. Domani forse pubblicherò dell'altro. Buonanotte.

Condividi con altri:AddInto

Oria è ANCHE questo/a........

Altre volte mi sono pronunciato circa gli anonimi nel web e non intendo oggi ripetermi. Tutti noi sappiamo che non tutti hanno gli "attributi adeguati" per manifestare pubblicamente il proprio pensiero, ma coloro i quali si nascondono dietro l'anonimato per disprezzare terze persone, a mio parere, non meritano un briciolo di rispetto. Un anonimo signorino nei giorni scorsi ha aperto una pagina su Facebook sulla quale pubblica DETTI, VIRTU' E DISGRAZIE di Oria, ovviamente secondo il suo punto di vista. Un vecchio proverbio recita: "Bisogna vedere da quale pulpito viene la predica" ed il tizio ovviamente ha tutto l'interesse a non farsi riconoscere per non rischiare a sua volta di essere giudicato.
Al tizio e a tutti coloro che la pensano come lui pongo la seguente domanda: "PER NON INFANGARE ORIA BISOGNA FAR FINTA CHE TUTTO VA BENE, OPPURE DENUNCIARE PUBBLICAMENTE CIO' CHE NON VA, AL FINE DI SOLLECITARE LE AUTORITA' COMPETENTI AD INTERVENIRE?"
Comunque io me ne strafrego di questi anonimi (ai quali ricordo il vecchio saggio cinese: "SE COLUI CHE DICE MALE DI ME SAPESSE COSA PENSO IO DI LUI DILEBBE MOLTO PEGGIO!") e continuo a scrivere ciò che meglio credo, ciò che mi pare e piace. L'art.21 della Costituzione me lo consente, piaccia o non piaccia a qualcuno.
Oggi, per esempio, mi va di denunciare pubblicamente una QUESTIONE DA PORCI. La foto qui pubblicata l'ho scattata stamattina nei pressi del Santuario Madonna di Gallana. Proprio così .... pensavate ..... forse ....... fosse ..... Napoli? A dire il vero nei giorni scorsi la montagnola di rifiuti era più grande.
Un amico che lavora in un'agenzia immobiliare locale nei giorni scorsi mi riferiva che nell'ultimo anno si è registrato un notevole calo di interesse da parte degli stranieri per quanto riguarda l'acquisto di immobili (case e terreni) nel nostro territorio. Sapete il motivo? Provate ad indovinare. Non per colpa dello scrivente, ma dei tanti rifiuti sparsi lungo le strade e nelle campagne.
Condividi con altri:AddInto

ORIA - Raduno aerei ultraleggeri contrada Laurito. VIDEO



Condividi con altri:AddInto

ORIA - I Carabinieri cercavano qualcuno? VIDEO.

Nella mattina di oggi 20 giugno 2010 un elicottero dei Carabinieri ha sorvolato per circa un'ora la città di Oria alla ricerca di qualcosa o qualcuno.

Condividi con altri:AddInto

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...