lunedì 30 novembre 2009

Raccolta Differenziata: Rapporto di Legambiente "COMUNI RICICLONI"

(Notizia completa su www.barilive.it)
.....Prima tra le ATO, inoltre, quella di Brindisi 2 per il successo nel sistema di gestione unitaria utilizzato in 5 comuni che ha portato la differenziata dal 5,3% di gennaio al 22,2% di settembre.

domenica 29 novembre 2009

Differenziata & dintorni (Ovvero QUESTIONE DA PORCI)

Ciò che vedete in foto è un primissimo piano della Gazzetta del Mezzogiorno di oggi. Nell'articolo si legge che il sito in questione è fra Oria e Latiano. Ha poca importanza se è agro dell'una o dell'altra città. Quello che conta è che in entrambi i comuni si effettua la raccolta differenziata, che ricadono nello stesso Ato BR/2 e che il gestore rifiuti è il medesimo: la Monteco - Cogeir, nei cui obblighi contrattuali è previsto un certo numero di volte all'anno la raccolta dei rifiuti abbandonati nelle campagne. Aspetta e spera...... ed intanto l'illecito arricchimento con tacito consenso continua.
E dire che Lor Signori in un recente convegno presso il Comune di Oria, si sono riempiti la bocca con frasi del tipo:
"La Terra nelle Tue mani. Meno rifiuti in città, più qualità in campagna"
Ammazzate ò ... che qualità! Si riferivano forse alla marca dei salotti?
E che dire del Sindaco di Oria, nonché presidente del Consorzio Ato BR/2, che in una recente intervista ad un periodico di informazione e pubblicità ha dichiarato: "Una città come Oria, ai vertici regionali in fatto di presenze turistiche, oltre ad essere bella deve anche essere pulita."
E volete scommettere che adesso qualcuno dirà: "Sto rompiscatole di Franco Arpa.... sempre con questi articoli..... Non ha capito che quei salotti (compresi quelli da me segnalati [*] NdR) possono rivelarsi utili per i viandanti turisti..... stanchi... si siedono e si riposano un pò."

ORIA: DI BELLA TORNA PRESIDENTE DELEGATO DA MONS. VECCHIO

[Vi consiglio vivamente di leggere un mio precedente articolo.]
(Fonte notizia: Gazzetta del Mezzogiorno del 29.11.2009)
Si rinnova il comitato feste patronali con i rappresentanti delle parrocchie.
• ORIA. È già all’opera il nuovo Comitato Feste Patronali dato che, nel prossimo anno, ha l’onere di affrontare non solo l’organizzazione dei solenni festeggiamenti dei santi patroni, quelli di S. Barsanofio di Gaza, protettore principale della Città e della Diocesi di Oria e quelli dei SS. Medici, co-protettori, ma è anche impegnato in alcune ricorrenze particolari che la città e la diocesi devono celebrare nel 2010.

L’arciprete della Basilica Cattedrale, mons. Barsanofio Vecchio, applicando gli articoli del regolamento diocesano per la costituzione dei comitati feste religiose, ha ritenuto opportuno riunire in assemblea i rappresentanti delle parrocchie e i molti cittadini che hanno aderito al suo invito e, in tale adunanza, ha nominato presidente delegato il prof. Cosimo Franco di Bella. Si è quindi proceduto, con l’assenso dei presenti, alla formazione dell’organigramma direttivo del comitato divenuto subito operativo.

Mons. Vecchio ha voluto ribadire il concetto che la partecipazione al comitato è libera e volontaria, ma che tuttavia non può prescindere dalla fede e dalla devozione ai Santi festeggiati che deve animare ogni partecipante.

I componenti del Comitato sono Giancarlo Ariano, Leonardo Bagnardi, Maria Pia Bungaro (in rappresentanza della parrocchia S. Maria Assunta), Cosimo Calò, Antonio Caragli, Emilio Carbone (in rappresentanza della parrocchia S. Francesco d’Assisi), Giuseppe Carbone, Franco Carone, Fernando Carrozzo, Giacinto Chiedi, Federico D’Amuri, Cosimo De Tommaso, Cosimo Franco Di Bella, Fulvio Di Bella, Barbara Di Giovanni, Nicola Di Pierro, Vincenzo Donatiello (in rappresentanza della Parrocchia S. Domenico), Franco Filomeno, Pino Malva, Silvana Mastrogiovanni (in rappresentanza della Parrocchia S. Maria Assunta), Salvatore Nodriano (in rappresentanza della Parrocchia S. Francesco di Paola), Ezio Notarini, Antimo Patisso, Remo Peschiulli, Cosimo Savini, Oronzo Spina, Pietro Vecchio.

L’organigramma direttivo, espressione dell’assemblea, risulta così composto: presidente delegato Cosimo Franco Di Bella; collaboratori alla presidenza Cosimo De Tommaso e Pino Malva; cassieri Federico D’Amuri e Remo Peschiulli; segretaria Barbara Di Giovanni.

sabato 28 novembre 2009

Il Rione Lama torna ad informare noi cittadini circa problematiche all'interno della Pro Loco e del Torneo dei Rioni.

Egr. Sig. Presidente dell' Ass. Tur. Pro Loco Oria Dott. Emilio Pinto

Faccio seguito alla Sua missiva datata 14.11.2009 (prot. n. 118/09) con la quale veniva effettuata una comunicazione relativa alla segnalazione fatta alla Commissione di Disciplina ed alla susseguente lettera indirizzata alla S.V., in qualità di Presidente dell'Associazione Turistica.
Sebbene la Vostra cortese risposta, avvenuta dopo tanto silenzio da parte dei competenti Organi della Pro Loco, possa rappresentare un'eccezione all'indifferenza che fino ad ora ha dovuto subire il Rione Lama, nonostante le proprie legittime e formali istanze, la stessa non pone una soluzione alla questione sollevata dal Rione a seguito dei fatti accaduti in campo nell'Edizione del Torneo 2009, come già meglio e specificatamente narrati.
La stessa missiva, tuttavia, evidenzia, con lodevole manifestazione di lealtà e schiettezza da parte Vostra, le difficoltà oggi esistenti di coordinamento all'interno della Pro Loco e tra i propri membri, laddove la S.V. sottolinea un’autonoma gestione nella valutazione di determinate questioni, tale da impedire alla Pro Loco, parrebbe di capire, qualsiasi intervento anche se lo stesso risulti necessario a porre rimedio a fatti, a parere non solo nostro, di notevole rilevanza sociale.
Il Rione Lama, tanto considerato, ritiene fondamentale apportare delle modifiche statutarie e regolamentari volte a donare alla Pro Loco stessa e alla Manifestazione tutta, quell'equilibrio, organizzativo e decisionale, che può essere raggiunto solo con un maggiore coinvolgimento di tutti i Rioni nelle fasi decisionali.
Come da Lei sollecitato, il Rione Lama, nel fare richiesta di ulteriori altri incontri volti a promuovere la manifestazione, non revocando ad ogni modo e nelle more la decisione cautelare circa il ritiro degli atleti in vista del Palio 2010 (per i motivi già esposti e non prima che determinate questioni vengano definitivamente risolte), ritiene di dover avanzare una richiesta, anticipata di seguito brevemente, che possa contribuire a tale obiettivo da Voi indicato e di cui discutere in apposito incontro.
In particolare, il Rione Lama, ritiene ormai necessario istituire un apposito Consiglio che sovraintenda all'organizzazione ed alle decisioni riguardanti le gare della seconda giornata del Torneo dei Rioni, formato da pari soggetti appartenenti a ciascun Rione. affidando esclusivamente allo stesso le decisioni di carattere tecnico, organizzativo e regolamentare riguardanti le gare.
Quanto sopra rappresenta esclusivamente un cenno circa quanto può essere fatto, come da Lei richiestoci, per promuovere la nostra manifestazione, rinviando a successive riunioni la specifica disamina delle ormai necessarie ed improrogabili modifiche da apportare.
Si resta a disposizione in attesa di un gradito incontro.
Si porgono Distinti Saluti .
Oria, 25.11.2009


A questo punto sono curioso di sapere da chi è composta la Commissione di Disciplina. Un amico mi riferisce che uno dei componenti è il sindaco di Oria Cosimo Ferretti. Se ciò dovesse rispondere al vero devo dire che conosco altri precedenti dell'atteggiamento di indifferenza del nostro primo cittadino verso certe richieste. Basti pensare che snobba il Prefetto che rappresenta il Governo Centrale ed è la massima Autorità nella provincia. La prova? Eccola:
Nel giro di 15 mesi per ben tre volte mi è stata recapitata la seguente lettera. Non escludo che possa arrivarmi anche la 4^ e che il nostro Sindaco continui a fare l'indiano. In tal caso scriverò al Prefetto pregandoLo di risparmiarmi ogni volta di leggere una simile PRESA PER I FONDELLI. Secondo voi è normale tutto ciò? Per articoli correlati in questo blog, cliccare QUI.
Image and video hosting by TinyPic

La parola ai lettori: il N.A.S.O. e l'autopasseggiata pro 10 Km/ora.

Caro Franco,
con riferimento alla nostra segnalazione da te pubblicata all'inizio del mese, noi del N.A.S.O. (Nucleo Anti Stronzate Oritane)., abbiamo il piacere di comunicare che abbiamo ricevuto un soddisfacente numero di adesioni circa il nostro progetto associativo ed in particolare circa la prima uscita pubblica che avverrà nel mese di dicembre. Come preannunciato tutti insieme faremo una passeggiata con i nostri autoveicoli attraverso quelle vie cittadine (Via Francavilla, Via Tiziano, Via B. Angelico, etc.) dove sono stati installati i segnali stradali di limite massimo di velocità 10 Km. orari. Vogliamo certificare l'entità della -*******- perché ci siamo resi conto che è praticamente impossibile che un veicolo cammini a quella velocità, a prescindere degli effetti negativi sulla viabilità e sullo scorrimento del traffico nella eventualità che tutti riuscissero a rispettare tale obbligo.
Per continuare ad aderire scrivere a: nas.oria@libero.it
Grazie.
Lettera firmata

venerdì 27 novembre 2009

A proposito di CAPI

Carissimo Franco,
ho letto sul tuo Blog una dissertazione del caro amico Sierra sulla figura del capo. Io di capi nella mia lunga vita lavorativa ne ho avuti tanti; alcuni bravi, umani e ben preparati, altri invece che si possono identificare nella seguente poesia che ho scritto per loro.

CUMANDU IU !!!!!!!!

Nu giurnu, tutti li parti ti lu cuerpu,
fecira na riunioni pi vutari
a ci er'a fa' lu capu principali
e sobbr'a tutti l'atri cumandari.

Lu cori dissi: "Iu aggià fa' lu capu,
pircè so' mportanti veramenti,
ci mi fermu iu, muriti vui,
vicin'a mei no siti propria nienti !!!!"

Lu fecutu risposi: "Sontu iu lu chiù mportanti,
senza di mei vu no cuntati nienti:
ci a unu com'a mei no li va nghizza,
viti ca scoppia gialla n'altirizia !!!"

La stessa cosa dissira li recchi,
lu nasu, cannanoci, pieti e uecchi;
quandu s'azau all'impieti, sulu sulu,
e cuminzau a parlari lu busciu ti lu culu:

"Penzu ca puru iu putia essiri capu,
percè tegnu na parti assà 'mportanti......"
"Statti cittu tui, bruttu mbucatu
e torna a postu tua 'tra li mutanti !!"

Du fruskulu, sintendu 'sti paroli,
ccuminzau nu sciopero a oltranza:
si chiutiu a rizzu, ttappatu a ceralacca
e dissi: "Mo' no fazzu chiù la cacca !.

Passara to tre giurni cu sta storia,
li parti ti lu cuerpu sta suffriunu,
lu cori cuminzau cu batti forti
lu fecutu si nvicinau quasi alla morti !

Li recchi no sintiunu chiù nienti,
lu nasu rifiatava ass'à fatica,
li pieti gonfi com'a nu palloni,
lu cannanoci tuestu com'a nu cipponi.

"Basta!! Cussì no si pò sceri annanti,
lu culu è vintu certu 'sta battaglia,
è inutili cu stamu qu'a parlari,
è iddu certu c'av'a cumandari.

MORALE

Eccu pircè, di quandu mundu è mundu,
è risaputu ca po' fa' lu capu,
po' dari ordini e poti cumandari.....
solamenti ci lu "STRUNZU" sapi fari.

GIAMPIERO MARTINESE

STRANO SOGNO. (A proposito del concorso per Comandante dei VV.UU.)

Stanotte ho avuto un incubo. Ho sognato di essere un Consigliere Comunale nel mentre, al microfono dell'aula del Consiglio, ero intento a leggere un'interrogazione indirizzata al nostro Sindaco. Mi son svegliato di soprassalto ... in verità stordito e turbato nello stesso tempo e avvertendo di avere la gola secca mi sono alzato per andare in cucina e bere un pò d'acqua. Nel mentre al buio camminavo nel corridoio la mia attenzione è stata attirata da una fioca luce proveniente dalla stanza in cui tengo il PC. Ho subito pensato: "ho dimenticato di spegnerlo". Avvicinatomi con grande stupore e meraviglia ho scoperto la presenza sul desktop di un file a me ignoto fino alla mezzanotte precedente. Eccolo:

Al SIG. SINDACO DEL COMUNE DI ORIA

Il sottoscritto Francesco ARPA nella sua espressa qualità di Consigliere Comunale, ai sensi dell’art. 21 del vigente regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale di Oria, formula la presente interrogazione.
Preso atto che con deliberazione della Giunta Municipale n. 80 del 12/05/2009 è stato approvato il Regolamento per la mobilità esterna del personale a tempo indeterminato;
Fermo restando che si ritiene illegittima una selezione degli aspiranti alla mobilità tra Enti, mediante cessione di contratto, in ordine alla valutazione della loro idoneità o meno al posto da coprire atteso che si tratta di personale di ruolo, già idoneo, in servizio presso altre amministrazioni appartenenti allo stesso profilo professionale e quindi già in possesso dei requisiti attitudinali e professionali richiesti per il posto da ricoprire;
Ritenuto che le procedure selettive in tema di mobilità tramite cessione di contratto hanno motivo di esistere limitatamente ad una eventuale comparazione tra più aspiranti attraverso la valutazione del loro curriculum professionale, dei titoli e delle eventuali motivazioni poste alla base della richiesta di mobilità (ricongiungimenti familiari, carico di famiglia, distanza, ecc.) soltanto qualora il numero degli aspiranti sia superiore al numero dei posti disponibili da ricoprire.
CHIEDE DI CONOSCERE
A) - I motivi per i quali non sia stata prevista anche l’assunzione del Comandante di Polizia Municipale funzionario di Polizia Municipale – Cat D3 impropriamente ed illegittimamente indicato, a differenza degli altri profili apicali, come Dirigente qualifica sconosciuta nell’attuale ordinamento per i Comuni come quello di Oria e alla quale viene anche riservata una specifica contrattazione nazionale (Contratto dei Dirigenti degli Enti Locali);

B)- I motivi che hanno indotto L’Amministrazione, per la sola copertura dei posti di Dirigente Comandante di Polizia Municipale e di funzionario di Polizia Municipale – Cat D3, a prevedere, prima di essere ammessi al colloquio, che i candidati superino una prova selettiva a quiz a risposta multipla, rispondendo ad almeno il 70% dei quesiti, nonché dopo aver conseguito il giudizio di idoneità nella prova psicoattitudinale (art. 2 comma 4 del Regolamento).

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Sebbene il comandante di Polizia Municipale rivesta qualifiche e ruoli di notevole responsabilità che impongono una adeguata preparazione ed il possesso di specifiche competenze, emerge una evidente disparità di trattamento (rilevata anche nella anomala indicazione come Dirigente) nell’ambito delle procedure selettive meno rigide adottate nei confronti degli aspiranti per la copertura dei posti di funzionario Vice Segretario Capo Settore Affari Generali, Capo Settore Servizi Sociali e Scolastici, Direttore di Ragioneria - Capo Settore Economico-Finanziario, ruoli che assumono responsabilità altrettanto rilevanti, se non addirittura superiori.
Non risulta ben chiaro, pertanto, quale sia stato il criterio ispiratore dell’art. 2 comma 4 del regolamento per la mobilità esterna che prevede l’esclusiva adozione di una super procedura selettiva per la categoria di cui sopra impropriamente denominata Dirigente.

C)- che fine ha fatto il bando di concorso per la copertura a tempo indeterminato di un posto di Comandante della Polizia Municipale – cat. D3, posizione economica D3, Area Vigilanza – pubblicato sulla G.U., 4^ serie speciale, n. 71 del 6/9/2005.
Le mie conoscenze sono ferme alla sentenza del TAR di Lecce del novembre 2005 - Registro Decis.: 4774/05 - Registro Gen.: 1391/2005, i cui giudici decidendo sul ricorso presentato da un cittadino così si esprimevano: “il ricorso è inammissibile per carenza di interesse, in quanto il ricorrente non è in possesso dei requisiti per poter accedere al posto di Comandante della Polizia Municipale del Comune di Oria”.
Si attende analitica risposta scritta, entro e non oltre 30 giorni dal ricevimento della presente.
Distinti saluti.
Oria, lì 27 novembre 2009

giovedì 26 novembre 2009

INTERVALLO DI VERNACOLO BRINDISINO. Dedicato ai superstiziosi.

LA IATTA NERA

Na iatta ca era nata totta nera
vinia scanzata di tutti li cristiani,
a ci li dava caci 'ntra la panza,
ci li tirava petri a chini mani.

Pover'a mei, cce sorti disgrazziata,
ce aggiu fattu ti mali a quistu mundu ?
Quasi quasi mi ttaccu na pisara,
mi megnu a mari e mi ndi vau a fundu!

Na iatta bianca ca la sta sintia
li dissi "E' veru, ma si furtunata:
ci passi tui li machini si fermunu,
a mei mi rrotunu e mi fannu stumpisciata!"

"Ha raggioni tui cara cummari:
megghiu na caci o na petra 'nturtigghiuni,
ce mi ndi fottu poi ci quandu passu
si fannu a sangu tutti li cugg**uni."

GIAMPIERO MARTINESE

Comunicato di servizio: LA NEWSLETTER

Da circa una settimana invio a 200 persone, con cadenza giornaliera, una newsletter contenente le mie Note delle ultime 24 ore. Ho appreso che non tutti i destinatari ricevono detta corrispondenza. Il motivo è sicuramente di natura tecnica e legato alle impostazioni della propria casella di posta elettronica. Essendo corrispondenza inviata a più persone è possibile che la mia mail venga classificata da qualche sistema come SPAM e quindi viene scaricata automaticamente nella cartella di POSTA INDESIDERATA.
Per ovviare a questo inconveniente le soluzioni sono varie:
1)- modificare le opzioni relative alla cartella di "posta indesiderata" affinchè l'indirizzo email francoarpa@gmail.com sia considerato attendibile e quindi non BLOCCATO;
2)- verificare giornalmente la posta scaricata nella cartella "POSTA INDESIDERATA";
3)- iscriversi alla newsletter direttamente sul blog, inserendo il proprio indirizzo mail nel rettangolino in alto a destra.

Divieto assoluto di scarico delle acque di vegetazione (la cosiddetta "sintina") nelle reti fognanti.

Per fortuna che al Comune è arrivata la nota prot. N°0144804 datata 12/11/09 della Direzione Operativa - UT di Brindisi, altrimenti il Sindaco di Oria si dimenticava di emanare l'ordinanza che vedete nell'immagine ed i frantoiani oritani erano liberi (e forse impuniti) di scaricare la "sintina" nella fogna. Fra l'altro il manifesto è stato affisso un paio di giorni addietro, mentre i frantoi stanno molendo le olive già dall'inizio di novembre.
L'anno scorso si verificò che in un quartiere di Oria la gente sentiva fuoriuscire dagli scarichi fognanti il caratteristico olezzo della "sintina". Boh???? Sarà stata una pura casualità? Non so dirvi. Comunque ricordate che in caso di dubbi, in presenza di puzza, potete sempre chiamare il numero cell. 3275877750, interverrà immediatamente il Nucleo Vigilanza Ambientale del locale Comando PM.

Vogliamo scommettere che............

.......... a nessuno dei Signori del Palazzo è venuto in mente di eliminare quello sconcio che vedete nella foto qui pubblicata? I vecchi bidoni della spazzatura sono scomparsi da oltre 8 mesi ma nessuno si degna ancora ad eliminare quelle insenature che oltre a creare intralcio e disagi ai pedoni, sono diventate il ricettacolo di tutto (erba, rifiuti, cacca di cani, etc.) anche grazie al fatto che il gestore di raccolta rifiuti non effettua lo spazzamento prescritto dal capitolato d'appalto. Comprendo che per qualcuno sembro ripetitivo, ma sono dell'idea che il mancato controllo politico ed amministrativo sta consentendo un illecito arricchimento della Monteco-Cogeir.

La storia infinita di una colonna sulla strada prov/le Oria - Latiano

Nei giorni scorsi è stata di nuovo buttata giù la ormai tristemente famosa colonna. Per non ripetermi vi prego di leggere il precedente mio articolo di giugno scorso.

mercoledì 25 novembre 2009

Sedie ed alcuni banchi nuovi in Consiglio Comunale.

Per il pubblico invece solo poche e malconcie sedie di plastica. Beh... certo... vuoi mettere il deretano dei comuni cittadini con quello di Lor Signori? Non c'è paragone!

Piazza dei Bidoni è stata in parte sbidonata.

Leggere articolo precedente strettamente correlato.

Detti oritani: A CI FACI LA LEGGI LA STRUSCI.

Nei giorni scorsi il Comune ha mandato degli operai per far togliere le foglie dalla palma attaccata da punteruolo rosso, all'interno del cortile delle palazzine ex Ina Casa in Via Dragonetti Bonifacio. Ma, ahime..... ha dimenticato quanto prevede la recente ordinanza del sindaco: ".......di provvedere immediatamente all’incappucciatura degli anfratti con materiali idonei, atto ad impedire il divulgamento degli insetti adulti e delle larve;".
Quindi calzerebbe a pennello il detto degli antichi oritani A CI FACI LA LEGGI LA STRUSCI!

Ricordate i bluff estivi dei percorsi enogastronomici serali nel centro storico?

Qualche buontempone di oritano sta scommettendo che qualcosa di simile possa ripetersi nel periodo natalizio. Mi spiego meglio. Qualche associazione indicata nello scritto che segue è stata una di quelle che doveva organizzare i percorsi enogastronomici serali estivi che poi si sono rivelati una bufala. Sinceramente non vedo il nesso fra l'attività di Visitoria e di Fare Verde in questa richiesta di finanziamento indirizzata al Comune. Non dimentichiamo a chi fa capo l'associazione Fare Verde.

AL SINDACO DEL COMUNE DI ORIA SIG. COSIMO FERRETTI

ALL'ASSESSORE AL TURISMO Dott. GIANFRANCO SORRENTO
(Ma sbaglio... o il numero massimo di assessori era già stato raggiunto? NdR.)
Oggetto: Richiesta patrocinio e partecipazione alle spese di realizzazione e gestione delle iniziative dell'Associazione in occasione del periodo natalizio da realizzare nella Piazza Manfredi.



Progetto Visite Guidate nel Centro Storico di ORIA.

Nel percorso di promozione, tutela e valorizzazione del patrimonio artistico di Oria, l'Associazione Turistica VisitOria, per il periodo che va dal 08 Dicembre 2009 al 06 Gennaio 2010, intende organizzare, in giorni prestabiliti, vìsite guidate nel centro storico e nei principali monumenti della città e l'apertura di un Infopoint in Piazza Manfredi, e una serie di iniziative, come di seguito elencati, che animeranno le serate di Piazza Manfredi
Finalità: Dare continuità alle attività estive di accoglienza e assistenza ai turisti, permettendo lapossibilità di usufruire gratuitamente di una guida nella visita ai monumenti di Oria.
Luoghi interessati:
Basilica Cattedrale e Ipogei
Centro Storico (Quartiere Ebraico)
Cripta dell' Arciconfraternita della Morte
Museo Diocesano (Mostra dei Presepi)
Centro di Documentazione Messapica (se disponibile)
Cappella di San Biagio [Piazza Manfredi con un tradizionale "Presepe in movimento"
del premiato artista di Manduria (TA) Angelo Pecoraro], Periodo di apertura (dettaglio):
1) Mese di Dicembre: nei giorni 8, 13, 20, 25, 26 e 27 Mese di Gennaio: nei giorni 1, 2, 3 e 6.
Orari e luogo: Partenza Infopoint Piazza Manfredi (Un giro ogni ora) Mattina: dalle ore 10,00 alle ore 12,00. Pomeriggio: dalle ore 16,00 alle ore 18,00.
In collaborazione con i Commercianti di Piazza Manfredi e di Corso Roma, vorremmo realizzare una serie di iniziative, che animeranno le serate dì Piazza Manfredi nei giorni sotto indicati:
-13 dicembre - Mercatino del Baratto con Fare Verde e attività ludiche consiste nello scambio di oggetti tra privati cittadini (senza scopo di lucro) con riuso di oggetti destinati allo smaltimento, riducendo così l'impatto ambientale dei singoli cittadini. Contestualmente attività ludiche da svolgere in piazza.
orario: dalle ore 17.00 alle ore 20.00
-20 dicembre – Tombolata realizzata dai commercianti di piazza Manfredi orario: dalle ore 18,00 alle ore 20,00;
- 24 dicembre - Consegna dei regali a Babbo Natale da consegnare ai piccoli ilgiorno da parte dei genitori orario: dalle ore .............alle ore.............
-25 dicembre - Babbo Natale consegna i regali ai piccoli in cambio della letterina -orario: dalle ore...... alle ore...........
-27 dicembre - Mercatino del Baratto con Fare Verde e attività ludiche - orario: dalle ore 17.00 alle ore 20.00 6 gennaio 2010 - Mercatino del Baratto con Fare Verde e attività ludiche orario: dalle ore 17.00 alle ore 20.00
Inoltre VisitOria provvederà a sue spese: alla realizzazione del Presepe in Piazza Manfredi all'interno del Palazzo "Il Sedile", se verrà concesso l'utilizzo in comodato d'uso;
all'impianto di filodiffusione di Piazza Manfredi e Corso Roma se i fondi saranno disponibili. Richiesta di finanziamento: € 2.500,00.
Oria lì 12 Novembre 2009
IL PRESIDENTE
Nicola Palazzo

Volete fare gli scrutatori di seggio elettorale? FATE LA DOMANDA ENTRO IL 30 NOVEMBRE.

(Ovviamente dovete anche essere RACCOMANDATI da un consigliere comunale. Non mi credete? Cliccate QUI)

ALBO UNICO DELLE PERSONE IDONEE ALL’UFFICIO DI SCRUTATORE DI SEGGIO ELETTORALE
IL SINDACO
Visti gli articoli 1 e 3 della legge 8 marzo 1989, n. 95, così come sostituiti dall’art.9 della legge 30
aprile 1999, n. 120
INVITA GLI ELETTORI
disposti ad essere inseriti nell’apposito Albo delle persone idonee all’ufficio di scrutatore di seggio elettorale, a presentare domanda entro il mese di novembre c.a. presso l’ufficio protocollo.
Nella domanda deve essere indicato:


1. il nome ed il cognome
2. la data e il luogo di nascita
3. la residenza con l’indicazione di via e numero civico
4. la professione, arte o mestiere
5. titolo di studio in possesso
6. di essere elettore del comune di Oria.
Il richiedente deve inoltre dichiarare di non trovarsi nelle condizioni previste dall’art. 38 del D.P.R.30
marzo 1957, n. 361 e dell’art. 23 D.P.R. 16 maggio 1960, n.570, che prevedono l’esclusione per:
- i dipendenti dei Ministeri dell’Interno, delle Poste e Telecomunicazioni e dei Trasporti
- gli appartenenti a Forze Armate in servizio
- i medici provinciale, gli ufficiali sanitari ed i medici condotti
- i segretari comunali ed i dipendenti dei comuni addetti o comandati a prestare servizio
presso gli uffici elettorali comunali
- i candidati alle elezioni per le quali si svolge la votazione.
Sono inoltre esclusi dall’iscrizione all’albo ai sensi dell’art.6 della legge 30/04/1999, n. 120:
- coloro che chiamati a svolgere le funzioni di scrutatore, non si sono presentati senza
giustificato motivo
- coloro che sono stati condannati, anche con sentenza non definitiva, per reati previsti
dall’art.96 del citato D.P.R. 16 maggio 1060, n. 570 e dall’art.104, secondo comma, D.P.R. 30 marzo 1957, n.361.
Si informa che il fac-simile della domanda è distribuito presso l’ufficio protocollo e l’ufficio elettorale del comune, scaricabile sul sito www.comuneoria.br.it
IL SINDACO
Cosimo FERRETTI

Google premia le mie ........ note.

Se oggi inserite in Google la parola chiave oria il risultato sarà quello che vedete in questa immagine. Il tutto farcito da attacchi di iperorticaria acuta (in dialetto locale dicesi "brusckamientu") da parte di qualcuno ........... Merito sicuramente anche di voi tutti miei lettori.

martedì 24 novembre 2009

Sabato 28 novembre ad Oria la presidente Naz/le dell'associazione "FIGLI IN CIELO"

Image and video hosting by TinyPic

La Presidente Nazionale D/ssa Andreana Bassanetti incontrerà le famiglie dell'associazione diocesana "Figli in Cielo" presso i locali della chiesa di San Domenico in Oria (Piazza Lorch).
Programma:
ore 10,00 Accoglienza
ore 10,30 Riflessioni sul tema "Non siamo mai soli, essi ci sono vicini" - D/ssa Andreana Bassanetti.
ore 13,00 Pausa.
ore 14,00 Risonanze.
ore 16,oo Santa Messa e saluto finale.

Per informazioni: referenti diocesani - Lucia e Antonio Petarra, tel. 0999704327 - cell. 3209038964; Assistente Spirituale: Don Antonio De Stradis- cell. 3408298596

L'oritano Romualdo De Simone nominato responsabile prov/le dell'UDC per problematiche sindacali.

(Fonte notizia: Gazzetta Mezz. del 24.11.09)
Nomina dell’Udc sul piano sindacale nel settore Difesa.
• ORIA. Il commissario provinciale dell’Udc, Euprepio Curto, ha nominato Romualdo De Simone di Oria responsabile provinciale del partito di Casini per le problematiche sindacali inerenti soprattutto il settore Difesa. «Un settore che negli ultimi anni - ha scritto Curto nella lettera di nomina - ha subito da tutti i Governi che si sono succeduti mortificanti penalizzazioni». Sindacalista del settore ed ex assessore comunale ad Oria, De Simone è già lavoro per assolvere al meglio all’incarico affidatogli dal suo partito.
(Tutto è possibile in politica. ..... specie ad Oria e dintorni. Durante gli ultimi mesi tutte le chianche oritane sapevano che il Cav. Romualdo De Simone, fondatore del CCD-UDC su Oria, aveva rotto ogni rapporto con la sezione oritana dell'UdC - ...... e non solo. A suo dire non avrebbe digerito la decisione degli organismi superiori del partito di allearsi con partiti della sinistra nelle recenti elezioni provinciali.)

Regolamento TARSU: chi l'ha visto? I frantoi, le officine artigianali/industriali sono esentate?

Ho letto la lamentela del lettore del blog che si è visto arrivare l’aumento della TARSU del 160 % (da € 1,125 al mq a € 2,92 al mq) per il suo opificio di “frantoio oleario”. Voglio dire a quel lettore che probabilmente è l’unico (o uno dei pochissimi) a Oria titolari di opifici e/o laboratori artigianali / industriali che paga la TARSU.

Proprio perché da quello che leggo si capisce che detto “opificio”, a proprie spese provvede a rimuovere e a conferire regolarmente presso strutture autorizzate gli scarti della lavorazione, è applicabile l’art. 8 ultimo comma del regolamento comunale per l’applicazione della tassa dei rifiuti solidi urbani approvato con deliberazione del consiglio comunale n. 6 del 03.03.1995, ad oggi ancora in vigore.

Posso dire con certezza che in Oria la stragrande maggioranza delle attività non è tenuta a pagare la TARSU, proprio perché è applicabile detto regolamento comunale e quindi attività come falegnamerie, carrozzerie, officine meccaniche, lavanderie, tipografie, studi fotografici, ecc. proprio perché producono rifiuti “particolari” e provvedono a proprie spese al regolare smaltimento degli stessi non contribuiscono, giustamente, al pagamento di tale balzello impositivo.

Chi paga la TARSU tra le attività che ho elencato, IGNORA l’esistenza del regolamento, ma è sempre in tempo per produrre istanza di esonero.

Mi risulta che anche in passato funzionari e dipendenti del Comune di Oria, hanno tentato di eludere arbitrariamente l’applicazione dell’art.8 del regolamento comunale, ingiungendo avvisi di accertamento illegittimi a tali attività le quali puntualmente hanno fatto valere i propri diritti appellandosi a detto regolamento comunale.

Per completezza di informazione aggiungo che comunque gli opifici e le attività artigianali / industriali sono tenute al pagamento della TARSU limitatamente alle aree che producono rifiuti solidi urbani (uffici, bagni, ecc.).
Oria lì 24.11.2009
Cosimo Patisso – Dirigente PD di Oria
Per questo prezioso contributo, ringrazio il signor Patisso, al quale rivolgo cortese preghiera affinché il suo partito si adoperi a far pubblicare sul sito internet del Comune il regolamento comunale in questione, insieme a tutti quelli eventualmente mancanti. Comunicherò la notizia a quel lettore interessato.

ORIA - Un pulmino per disabili.

COMUNICATO STAMPA AMMINISTRAZIONE COMUNALE
Sabato 21 Novembre, alle ore 16.00, è avvenuta la cerimonia di consegna di un pulmino per disabili al Comune di Oria da parte della società MGG, che, a seguito di convenzione stipulata con l’Amministrazione comunale, ha reperito le sponsorizzazioni necessarie per l’acquisto del mezzo che ha poi ceduto in comodato gratuito, accollandosene le spese di bollo, assicurazione e manutenzione. Alla cerimonia ha partecipato don Tommaso Prisciano, che ha benedetto il pulmino, l’Assessore ai Servizi Sociali Antonio Madaghiele e il Consigliere delegato ai servizi di Ambito Glauco Caniglia. Numerosi sono stati i cittadini, le famiglie dei disabili e gli sponsor che hanno preso parte alla manifestazione. Dopo il saluto dell’Assessore e l’intervento del Consigliere, che ha ripercorso le difficoltà e le diffidenze che si sono dovute superare per raggiungere questo risultato dopo circa 2 anni di lavoro, ha preso la parola la mamma di un ragazzo disabile che commossa ha ringraziato in lacrime l’Amministrazione e gli sponsor.
La cerimonia si è conclusa, poi, con la consegna degli attestati di merito agli sponsor, senza i quali, bisogna ribadire, non sarebbe stato possibile acquisire il pulmino.
Il mezzo verrà utilizzato immediatamente dal Comune di Oria, già a partire da questa settimana, per accompagnare due ragazzi disabili alle scuole superiori di Francavilla Fontana.
Il look del mezzo, a vedere dalla foto che mi è stata gentilmente inviata da un lettore, a mio parere, è un pò pacchiano.

Oria - Ricostituito Comitato Feste Patronali.

Come ben ricorderete nel mese di settembre vi avevo informato che il Comitato Feste Patronali era stato sciolto. Nei giorni scorsi si è ricostituito. Pare che attualmente è composto dalla maggior parte di coloro i quali erano stati spodestati a causa della nomina di Ciccio Conte a Presidente delegato. Per meglio capire i dettagli e l'importanza dell'atto vi invito a leggere il contenuto della seguente immagine.

lunedì 23 novembre 2009

Mercoledì 25 novembre anche ad Oria saranno distribuiti sacchetti contro la violenza alle donne.

A riferircelo sono gli oritani: Dr. Alfonso Panzetta della locale Confartigianato ed Antonio Madaghiele, Presidente Regionale dei Panificatori, nonché Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Oria. Nell'occasione mi hanno inviato il seguente COMUNICATO STAMPA DELLA CONFARTIGIANATO DELLA PROVINCIA DI BRINDISI
[Più di 30.000 sacchetti con lo slogan “Perché la violenza sulle donne non sia più pane quotidiano” saranno distribuiti nei panifici, nei supermercati e negli negozi alimentari del territorio provinciale nella giornata di mercoledì 25 novembre.


E’ questa l’iniziativa promossa dall’Associazione “Progetto per la Vita”, presieduta dalla dott.ssa Livia Antonucci, e patrocinata da Confartigianato Brindisi, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne.
I dettagli dell’iniziativa sono stati illustrati questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte Livia Antonucci, il presidente provinciale e il direttore di Confartigianato Brindisi, rispettivamente Antonio Ignone e Antonio Solidoro. Antonucci è vice presidente della commissione pari opportunità della Regione Puglia e consigliere comunale a Brindisi.

“Si tratta di una campagna di sensibilizzazione – dichiara Livia Antonucci vice presidente Commissione Pari Opportunità Regione Puglia – che abbiamo voluto realizzare per coinvolgere il maggior numero di persone, donne e uomini. Il pane entra in tutte le case e pertanto abbiamo pensato di abbinare a questo alimento un messaggio forte e chiaro a tutela di tutte le donne. Occorre anche ricordare che il maggior numero di violenze alle donne avviene all’interno delle mura domestiche; da qui la nostra scelta di voler far entrare nelle case questo importante messaggio. Il nostro augurio è che mediante questa iniziativa si possano creare momenti di riflessione in tutte le famiglie”.

“Abbiamo deciso, senza esitare neppure un attimo, di patrocinare questa iniziativa – ha dichiarato il presidente provinciale di Confartigianato Antonio Ignone – coinvolgendo l’associazione dei panificatori e tutti i commercianti. D'altronde è impossibile restare insensibili dinanzi a fenomeni così gravi e la collaborazione diventa quasi un atto dovuto. Questa disponibilità è rafforzata dalla convinzione di quanto sia importante diffondere e rafforzare la cultura del rispetto in ogni azione relazionale umana. Sul piano organizzativo l’iniziativa, oltre che a Brindisi, sarà svolta a Mesagne, Oria, San Vito dei Normanni e Carovigno”.

La campagna di sensibilizzazione si concluderà con un convegno sul tema della violenza alle donne in occasione dell’Expo Sposi in programma domenica 6 dicembre, alle ore 10.00, presso il centro commerciale “Le colonne”.
Brindisi, 23/11/2009]

Pubblicato sul sito del Comune di Oria.......

.....il regolamento Comunale per il rilascio dei contrassegni per invalidi (parcheggio e sosta). Cliccare sull'immagine.
Sinceramente son orimasto deluso. Mi aspettavo che venisse approvato anche un Regolamento per la concessione di parcheggi personalizzati per disabili, al fine di disciplinare la materia.

Appello al Papa per il ritorno all'arte sacra. (VIDEO)

Image and video hosting by TinyPic
Avendo appreso che altri oritani oltre a me hanno sottoscritto l'appello in questione ritengo cosa utile informare che il Dr. Francesco Colafemmina, uno dei promotori, in data 21 c.m. è stato intervistato dal Mizar la rubrica culturale del TG2 (cliccare QUI per visionare il video originale).
video

ORIA - oggi 23 novembre Consiglio Comunale.

Sul sito web del Comune non è stata pubblicata la notizia, ma posso dirvi con certezza che nel pomeriggio di oggi c'è Consiglio Comunale. L'Ordine del giorno? Facciamo prima a recarci in Comune per assistere. A più tardi gente..... vi aspetto numerosi nell'aula del Consiglio Comunale, alle ore 16:00.
P.S.: Son tornato a casa alle ore 19,30 ed ho scoperto che sul sito web del Comune di Oria è stata pubblicata la news relativa al Consiglio Comunale. Il tutto della serie: TOPPU LA SANTU.... LA FESTA!

ORIA: Novità dal Palazzo di Città - Gianfranco Sorrento diventa Assessore.

Cliccare QUI per maggiori dettagli.

La parola ai lettori, ovvero aumento del 160% della TARSU

Caro Franco,
sono uno dei tuoi lettori. Ho letto sul tuo blog i vari articoli relativi alla Tassa Rifiuti, nonché la STRENNA NATALIZIA (*) di 10 Consiglieri Comunali i quali scrivono che la Tarsu sarebbe aumentata fino al 30% per le utenze non domestiche.
Bene, ti scrivo per dirti che quest'anno Babbo Natale Mimino Ferretti mi ha aumentato la Tarsu del 160% rispetto all'anno scorso, ovvero Euro 2,92 anziché 1,125 al mq.. Ti chiedo e chiedo ai signori che ci governano: "Ma prima di mandare le carte al contribuente qualcuno le legge?". Stanno forse scherzando? E' tollerabile un aumento del genere? Ma sanno questi signori che un frantoio non produce rifiuti maggiori di un utenza domestica? Sanno che la sansa viene trasportata presso un opificio? Sanno che le acque di vegetazione vengono trasportate altrove a mie spese? Sanno che i rifiuti prodotti si limitano a qualche pacchetto vuoto di sigarette, a qualche tovagliolo di carta, a pochi scarti alimentari, a qualche vuoto di bottiglia di plastica o di vetro..... e mai in più rispetto ad un'abitazione e comunque per un periodo limitato all'anno? Non più di sei mesi.

domenica 22 novembre 2009

E' confermato: Giovanni Taurisano candidato alle regionali...... perché il popolo lo urla a gran voce???

«Regionali», scende in campo Taurisano con il partito di Fitto.
(Gazzetta del Mezzogiorno del 22.11.09)
• ORIA. Fermenti politici cominciano ad animare questo periodo in vista delle elezioni regionali del prossimo marzo 2010. Da molti anni impegnato professionalmente, con responsabilità di direzione, nel settore della sanità pubblica e quindi a stretto e diretto contatto con i diversi e molteplici problemi del territorio, il dott. Giovanni Taurisano è uno dei candidati alla carica di consigliere per il Governo regionale. Già consigliere provinciale dal 1999 al 2004 nella coalizione del centro-destra e già candidato alla Regione nel 2005 per la lista personale del ministro Raffaele Fitto «La Puglia Prima di Tutto», per Taurisano, questa è la seconda «discesa in campo» in politica. Rimane, tuttavia, una persona «nuova» nello scenario politico locale, non logorata da compromessi di partito o di amministrazione politica, e per questo capace di apportare un contributo costruttivo ed un’energica «voglia di fare». Una candidatura che arriva prima dal «popolo», poi dalla fiducia che Fitto ha riposto in lui. E’ stata la gente a incoraggiarlo. Oria, Francavilla, Ceglie, S. Michele, Villa Castelli, Latiano: paesi nei quali opera e dai quali sta ricevendo quelle attestazioni di stima necessarie per lanciarsi nella prossima tornata elettorale.
Dott. Taurisano, perché ha accettato questa candidatura? «La gente mi ha incoraggiato a ripetere l’esperienza. La tantissima gente che per motivi di lavoro incontro mi ha chiesto di candidarmi per dare una voce, diversa dal solito, a chi solitamente non è rappresentato. Io aspiro a lavorare su temi, soprattutto nel campo della sanità, del sociale e della sicurezza, che possano garantire un minimo di coesione sociale al nostro territorio, spesso lacerato dall’indifferenza e dalla lontananza dall’amministrazione della cosa pubblica».
Articolo correlato in questo blog QUI.

Il punteruolo rosso, bastardo killer, continua a colpire.

La lentezza della macchina amministrativa della P.A. non ha fatto altro che agevolare l'opera distruttrice dello schifoso animaletto rosso dotato di micidiale rostro. Questa foto prova come un angolo di campagna alle porte di Oria sta per cambierà definitivamente fisionomia. Due delle quattro belle palme che facevano da cornice a quell'antica casa coloniale hanno cessato di vivere.

sabato 21 novembre 2009

Non dire gatto se non ce l'hai nel sacco. Ovvero il bluff dei pullman degli studenti per Lecce secondo il periodico IL BRINDISINO.

E' proprio il caso di dirlo: i proverbi sono la saggezza dei popoli, lo dimostra questo caso.
Il mese scorso il sindaco di Oria si era impegnato insieme a quello di Erchie a far aumentare le corse di pullman per studenti che quotidianamente devono recarsi a Lecce. (Leggere articolo precedente in questo blog QUI). Convinto della buona riuscita dell'operazione il sindaco Ferretti aveva pensato bene di far stampare in formato A3, in vari colori, tanti avvisi per la cittadinanza da appendere all'interno della quasi totalità degli esercizi pubblici oritani. (vedasi immagine pubblicata in questo post)
Ma..... come recita il proverbio: non vendere la pelle dell'orso prima di averlo ucciso.
Infatti la giornalista Francesca D'Abramo, attraverso un articolo sull'ultimo numero de Il Brindisino, ci informa che nonostante l'impegno dei due sindaci il tutto si è poi dimostrato una grande bolla di sapone. In verità mi dispiace molto per gli studenti, per i disagi che sono costretti a sopportare. Il sindaco? Dovendo prendere per oro colato ciò che ha scritto il periodico Il Brindisino forse dovremmo dire che meglio avrebbe fatto a "non dire gatto visto che non lo teneva nel sacco". Ed io al suo posto, per onestà intellettuale, adesso opterei: o per un altro avviso di aggiornamento al primo, oppure farei togliere gli avvisi in questione.
Ecco l'articolo de Il Brindisino:
"Non c'è pace per gli studenti pendolari di Oria che frequentano l'Università a Lecce. Qualche tempo fa, un agguerritissimo gruppo di loro si era mobilitato per chiedere dei collegamenti con i mezzi pubblici ad orari più comodi, o meglio, più aderenti alla vita universitaria. Nocciolo del problema il fatto che le corse degli autobus che fermavano ad Oria arrivavano a Lecce talmente presto al mattino che gli studenti trovavano aule e sedi universitarie chiuse ed erano costretti, oltre a fare una "levataccia", a bighellonare per la città. Da qui una raccolta di firme e la formulazione di una proposta concreta alle Ferrovie del Sud Est. L'iniziativa, però, pur avendo incassato l'appoggio del primo cittadino di Oria, Cosimo Ferretti, si era scontrata con le FSE che avevano disertato ben tre degli incontri concordati con il comitato spontaneo degli studenti e con il sindaco. Non si erano dati però per vinti e, dopo una lettera aperta in cui stigmatizzavano il comportamento della società di trasporti, erano riusciti ad ottenere un nuovo incontro, questa volta senza assenti eccellenti, e anche approvazione della loro proposta. Qui però il colpo di scena: l'ultima parola per l'istituzione della fermata ad Oria del bus spettava all'assessorato regionale ai trasporti che, lasciando tutti di stucco, ha dato parere negativo. Tutto da rifare dunque. Ecco allora che gli studenti pendolari si sono rivolti alla STP Terra D'Otranto che ha accolto parzialmente le proposte istituendo una corsa che passa da Oria alle 7:30 e una alle 8:30 del mattino. Vittoria? Neanche per idea! Perché i pullman della STP, contrariamente a quelli delle FSE, per disposizione del sindaco di Lecce, non possono entrare nel centro urbano. Ecco allora che i poveri studenti riescono si ad arrivare ad un orario consono a Lecce, ma devono scendere in estrema periferia, nei pressi dell'Hotel Tiziano, ad alcuni chilometri di distanza dalla sede centrale dell'Ateneo e dagli altri distaccamenti. Una specie di odissea senza fine che inevitabilmente danneggia quelli che non hanno a disposizione un'automobile ma devono affidarsi ai mezzi pubblici. La partita non è però ancora chiusa. C'è infatti una consistente fetta di studenti di Erchie che, pur avendo partecipato alla mobilitazione, non ha ottenuto nulla e che di certo non intende mollare."

Comunicato stampa dell'assessore all'ambiente di Oria, a proposito del problema amianto e delle palme infette da punteruolo rosso.

L'obiettivo che si intende perseguire in tal modo è quello di tentare di contrastare la diffusione di questo insetto che, soprattutto durante l'ultimo autunno, ha causato una vera e propria morìa di esemplari di Phoenix canariensis.
Perciò, dopo l'ordinanza con la quale sono state recepite le norme di lotta obbligatoria al punteruolo rosso, verrà pubblicato un avviso alla cittadinanza con il quale verranno illustrate le procedure mediante le quali potranno notificare l'esistenza di una palma attaccata e chiederne l'abbattimento con la formula sopra esposta.
Con un meccanismo analogo, si sta dando avvio anche alla procedura che dovrà portare alla rimozione e smaltimento dei cosiddetti materiali contenenti amianto (in particolare il famigerato Eternit), sia dagli immobili privati, sia dalle aree di proprietà comunale, sulle quali ignoti cittadini si sono ritenuti liberi di poter scaricare tali materiali, magari dismessi dalle proprie abitazioni. Purtroppo costoro, preoccupati dell'onerosità effettivamente rilevante delle operazioni di bonifica, non solo non hanno tenuto conto del danno ambientale e dei danni alle persone che hanno rischiato di causare, ma nemmeno dei danni che hanno rischiato di procurare a se stessi con incaute manovre di rimozione. Eppure le cronache degli ultimi decenni sono tristemente piene dell'azione subdola che tali materiali hanno avuto sulla salute umana!!!
Proprio al fine di evitare tali fenomeni e di rendere accessibile a tutti le corrette e legali procedure di bonifica, si sta procedendo ad un'indagine di mercato, mediante la quale si intende valutare le offerte più convenienti di ditte autorizzate all'esecuzione di tali lavori.
Attraverso le due iniziative sopra esposte crediamo che la nostra Amministrazione, attenta al proprio territorio al pari di quei cittadini che con solerzia ci sottopongono le proprie segnalazioni, si stia facendo carico di due importanti problematiche, pur nel necessario rispetto dei tempi richiesti dall'osservanza di procedure di legge e dei dovuti passaggi burocratici.
Dott. agr. Francesco Morleo - Assessore all'Ambiente, Agricoltura e Verde Pubblico.
(Fonte www.brindisisera.it)

Transennata pedana slargo di Via Torre. Pericolo di esplosione?

Una vox populi riferisce che il neocostituito NVA all'interno del Corpo Vigili Urbani di Oria avrebbe rilevato la pericolosità della promiscuità (con pericolo di esplosione) di quella cabina del metano con quella pedana dello slargo di Via Torre, realizzata nei mesi scorsi, ed, in attesa di una risposta ad un quesito inoltrato alla Direzione Prov/le dei VV.F., avrebbe messo in sicurezza il sito perimetrando con un idoneo nastro biancorosso. Bravi.... cominciano a piacermi. Vi ricordo che per segnalare situazioni di emergenza e pericolo alle due vigilesse del NVA è funzionante il numero di telefono 3275877750. Non esitate a segnalare.... nell'interesse generale.... anche in forma anonima (così è scritto sul Quotidiano di oggi).

ALLARME EMERGENZA RIFIUTI - FORTE INQUINAMENTO AMBIENTALE - CIMITERO PALME MORTE!

Nelle immagini della seguente slide potete vedere lo scempio nei pressi della masseria Salinelle e dello stadio comunale di Oria. Ieri i Vigili Urbani di Oria hanno posto sotto sequestro un'area con molti rifiuti abbandonati in zona poco distante. Con un pò di attenzione in più avrebbero notato anche ciò che ho notato io. Siete d'accordo? Sul Quotidiano di oggi si legge che all'interno del Comando P.M. di Oria da alcune settimane è operativo il NVA (Nucleo di Vigilanza Ambientale, la cui responsabile è la vigilessa Dolores Valleri, la quale si avvale della collega Santa Rubino). All'uopo sarebbe stato istituito anche un numero di telefono dedicato (3275877750) al quale si possono fare denunce anche in forma anonima (Non fidatevi di questo particolare... anche se sul vostro telefonino attivate l'opzione identità segreta, attraverso il gestore di telefonia i Vigili scoprirebbero la vostra reale identità se chiamate da un telefono a voi intestato). Penso però che queste notizie andrebbero pubblicate sul sito web del Comune e comunicate a blog e siti molto letti come questo. Intanto sto inviando un SMS a detto numero di telefono. La Monteco-Cogeir, gestore di raccolta rifiuti, è obbligata contrattualmente a bonificare queste zone?
N.B.: le palme morte andrebbero bruciate con delle modalità particolari.



Consigli utili per snobbare le strisce blu.

Oritani, forse un pò tutti dovremmo copiare da questo nostro simpaticissimo concittadino che vedete nelle foto seguenti.

Lettera aperta all'assessore ai Tributi Dr.Angelo Mazza.

Cliccate sull'immagine per ingrandire.
Egregio assessore,
ti scrivo per dirti che è encomiabile il tuo comportamento da amministratore quando intervieni con dei manifesti per tappare delle falle di uffici e servizi che ricadono sotto la tua sfera di competenza. Mi riferisco agli errori ed alle scarse informazioni ai cittadini che vengono date in occasione dell'invio dei bollettini per il pagamento di imposte comunali. Alla fine dell'anno scorso tutti i contribuenti oritani interessati hanno ricevuto per ben due volte la lettera contenente i bollettini per la Tosap. Fu affisso un manifesto per chiarire cosa era accaduto. Ti chiedo però: chi pagò le spese per quel manifesto e per la doppia lettera inviata ai cittadini?
Ieri, 19 novembre, gli oritani hanno visto affiggere per le vie cittadino un manifesto di colore giallo dal titolo: TARSU - TASSA RIFIUDI SOLIDI UBANI - ANNO 2009, recante la tua firma.
Nel corpo del manifesto spieghi tutto ciò che non è stato scritto nella lettera inviata ai contribuenti dalla società Equitalia. Ti chiedo: chi pagherà questo manifesto?
Una domanda: hai scritto che il calcolo va fatto aggiungendo il 15% di tributo provinciale. Siamo sicuri? Io sapevo che il tributo provinciale era ammontante al 5%, mentre l'addizionale comunale era del 10% (5+5). Per carità.... non cambia niente... è solo questione di corretta informazione per non creare confusione circa l'Ente che incassa questi odiosi balzelli.
Altra domanda: visto che ci obbligate a pagare la TARSU su bollettini postali tipo RAV, i quali implicano una lievitazione del costo allo sportello di 0,13 eurocentesimi, potevate fare in modo di fare infilare nella stessa busta il volantino (fatto stampare in migliaia di copie un paio di mesi fa) dal titolo DISCIPLINA PER IL CONFERIMENTO DEI RIFIUTI URBANI E DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA?
Un suggerimento: ti consiglio di far fare dei controlli a campione sull'ammontare totale della TARSU ai singoli contribuenti. Ho motivo di ritenere che vi sono stati degli errori e che in certi casi i conti non tornano... si riscontra qualche euro in più.

venerdì 20 novembre 2009

Bruciati ad opera di ignoti secchi della monnezza.

Francavilla ed Oria negli ultimi giorni sembrano accomunate da uno stesso grave problema. Durante le ore notturne a Francavilla sono stati incendiati alcuni cassonetti dei rifiuti, mentre ad Oria sono stati presi di mira i secchi marroni e grigi lasciati fuori la porta. In un caso, in Via Francesco Milizia, si è rischiato grosso per il fatto che il fuoco è stato appiccato a pochi centimetri del contatore del gas. In Piazza Lorch invece è stato incendiato un bidone di quelli in uso agli esercizi pubblici.

La sapete l'ultima?

Da circa tre mesi giacciono in una stanza del Comune migliaia di volantini formati A4 stampati fronte-retro, contenenti la DISCIPLINA PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI E LA RACCOLTA DIFFERENZIATA.
Sono proprio curioso di sapere perchè non vengono distribuiti alla cittadinanza..... aspettiamo forse Babbo Natale? Oppure la Befana?
Forse poteva essere inviata nella stessa busta dei bollettini TARSU? Chi mi sa rispondere?
Per ingrandire cliccare più volte sulla stessa immagine.

Qualcuno di voi era preoccupato?

Qualcuno di voi non dormiva la notte al pensiero di sapere che fine fanno i suoi rifiuti? Eccolo accontentato con un manifesto murale. I soliti malpensanti dicono che quel manifesto insieme al convegno che si è tenuto giorno 19 c.m. presso il Comune fanno parte di quella campagna di sensibilizzazione alla raccolta differenziata che deve realizzare l'associazione Fare Verde su incarico del Consorzio Ato_BR/2, per la quale otterrà contributi per rimborsi spese pari a circa 14mila euro.

Nuovi rondò sulle strade attorno ad Oria, grazie a soldi stanziati dalla provincia.

In particolare, tali rondò saranno realizzati sulla strada provinciale 51 tra Oria e Cellino San Marco (nei pressi dell'incrocio con "Oria San Cosimo" e tra Oria e Torre Santa Susanna. Un rondò sorgerà anche sulla strada provinciale 56 tra Francavilla Fontana e Oria, in corrispondenza del nuovo mercato ortofrutticolo dove vi è la presenza costante di mezzi pesanti che attraversano un incrocio divenuto ad alto rischio per gli automobilisti.


(Fonte notizia: TRCB.it)
Il Presidente dell'Amministrazione Provinciale di Brindisi Massimo Ferrarese tiene fede agli impegni assunti in materia di sicurezza stradale. Stamani la Giunta Provinciale ha deliberato alcuni provvedimenti attraverso cui la rete stradale della Provincia di Brindisi diverrà meno rischiosa per decine di migliaia di automobilisti in transito. In particolare, sarà emanato un bando di gara riguardante la sistemazione del raggio di una curva pericolosa sulla strada provinciale 69, nel tratto fra Torre Santa Susanna e Mesagne. Si tratta della stessa curva in cui si sono verificati decine di incidenti stradali, alcuni dei quali addirittura con conseguenze mortali. Sarà sistemato il raggio di una curva estremamente pericolosa anche sulla strada provinciale 78, tra Cellino San Marco e Tuturano. Sempre in data odierna, la Giunta Provinciale ha deliberato la realizzazione di alcuni rondò attraverso i quali sarà possibile eliminare incroci a raso estremamente pericolosi e quindi evitare che si verifichino altri incidenti gravissimi. In particolare, tali rondò saranno realizzati sulla strada provinciale 51 tra Oria e Cellino San Marco (nei pressi dell'incrocio con "Oria San Cosimo" e tra Oria e Torre Santa Susanna. Un rondò sorgerà anche sulla strada provinciale 56 tra Francavilla Fontana e Oria, in corrispondenza del nuovo mercato ortofrutticolo dove vi è la presenza costante di mezzi pesanti che attraversano un incrocio divenuto ad alto rischio per gli automobilisti. Altri rondò saranno creati sulla strada provinciale 69 tra Mesagne e Torre Santa Susanna, sulla strada provinciale 78 tra Cellino San Marco e Tuturano ed a Cisternino, nei pressi dell'incrocio tra la strada provinciale 91 e la strada provinciale 18. Sempre sulla base delle indicazioni fornite dal Presidente Ferrarese, i competenti uffici provinciali hanno predisposto (e la Giunta Provinciale ha adottato i relativi provvedimenti) un potenziamento della segnaletica stradale e, in particolare, la installazione di rilevatori automatici di velocità nei punti più rischiosi della rete stradale provinciale. Tutti gli interventi citati saranno realizzati, come ha ribadito il Presidente Ferrarese, nell'arco di pochi mesi proprio allo scopo di accelerare la graduale ma costante messa in sicurezza dell'intera rete stradale provinciale.
Image and video hosting by TinyPic


Ed ASTA fu! - Pubblico una sintesi del verbale di gara alla quale ho presenziato.

Concorrenti-Partecipanti all’asta: 1)- Signora POMMAKON Nuchareh (di origini thailandesi, gestore Talè Pub) 2)- Signora FANTINI Gianrosita.
Commissione: Arch. Pietro Incalza; Geom. Umberto Durante, Geom. Brenno Cavallo.
Il Presidente della Commissione, il Dirigente l’UTC, viste le lettere a firma del Signor Deyme Aurelio e dei Consiglieri Comunali Tommaso Carone e Mauro Marinò, ha acquisito agli atti le attestazioni da parte del messo comunale delle avvenute pubblicazioni all’albo pretorio sia del bando principale sia dell’avviso integrativo di proroga del termine di effettuazione delle gare e di presentazione delle offerte. Il Presidente ritiene peraltro che la proroga dei termini di presentazione delle offerte è da ritenersi d’interesse della P.A. in quanto consente una maggiore partecipazione alla gara stessa e quindi ritiene che siano stati ampiamente chiariti i dubbi e le osservazioni presentate sia dal Sig, Aurelio Deyme che dai Cons. Comunali con note protocollate rispettivamente il 19 ed il 20 c.m.. Si procede pertanto con l’apertura delle offerte pervenute previa verifica della loro validità.

Lotto n.1 – base d’asta euro 66.500,00 - offerta concorrente n°1: rialzo 25,01 % ; offerta concorrente n°2 offerta rialzo del 10,65%;

Lotto n.2 – base d’asta euro 30.000,00 - offerta concorrente n°1: rialzo 131,51 % ; offerta concorrente n°2 offerta rialzo del 31,55%;

Lotto n.3 – base d’asta euro 15.000,00 - offerta concorrente n°1: rialzo 30,01 % ; offerta concorrente n°2 offerta rialzo del 13,50%;

Lotto n.4 – base d’asta euro 18.500,00 - offerta concorrente n°1: rialzo 41,51 % ; offerta concorrente n°2 offerta rialzo del 5,6%.

Il tutto quindi aggiudicato dalla signora POMMAKON Nuchareh. La mia previsione era quindi azzeccata.
Vi ricordo che il Partito Democratico era intervenuto nella vicenda con una NOTA.

*

ULTIM'ORA: i Vigili Urbani di Oria stamattina hanno sequestrato............

................ una discarica abusiva (pare) in Contrada Salinelle. Sarà forse a seguito delle mie sollecitazioni?
(Foto di repertorio)

giovedì 19 novembre 2009

RUMORS: stasera gli oritani della Lista Ferrarese son entrati a far parte dell'UDC.

Ormai sembra ufficiale. Varie voci di piazza danno per certa questa notizia: i politici oritani che nelle ultime elezioni provinciali si sono identificati nella Lista Ferrarese (ne cito alcuni: Mimino Pomarico, Egidio Conte, Luciano De Nuzzo, Mauro Marinò, Maria Antonietta Andriani, Cosimino Moretto, Tony Fullone, Mimino Di Giovanni, Sandro Candida..... etc.) sono confluiti in blocco nell'UDC. L'operazione sarebbe stata pianificata dai vertici provinciali, ovvero Massimo Ferrarese stesso e Uccio Curto, Commissario Provinciale dell'UDC. Non è escluso quindi che nel prossimo Consiglio Comunale alcuni Consiglieri possano dichiararsi Udiccini. Vedremo.
Intanto faccio i migliori auguri a tutti, vecchi e nuovi (nell'UDC oritano oltre ai vari giovani che nei mesi scorsi hanno dato vita ad un cambiamento del partito in loco, sempre secondo alcuni piazzaioli, starebbero militando noti personaggi della vecchia DC oritana, come gli ex sindaci Franchino Di Bella e Lillino Sartorio -assessore dimissionato dall'attuale Sindaco, l'ex assessore Tonino Iunco, l'ex Consigliere, democristiano, Peppino D'Amico, etc.)
Non è escluso che altri oritani fuoriusciti o espulsi nei mesi scorsi dall'UDC a breve possano rientrare. Uno di essi è l'avv. Antonio Almiento, ma altre voci scommetterebbero anche su un possibile rientro di Mimino Ferretti, attuale sindaco di Oria.
Fra l'altro appare sempre più probabile che l'UDC ed il PDL corrano insieme alle prossime elezioni regionali.
Infatti sulla Gazzetta del Mezzogiorno online si legge quanto segue: [-Regionali, Fitto incontra Casini: possibili intese.-
ROMA - Il ministro degli Affari Regionali Raffaele Fitto ha avuto oggi un incontro con il leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini. “Si è fatta una chiacchierata utile”, spiega Fitto a partire anche dalla “condivisione della critica alla gestione dell’attuale giunta” e si è discusso della possibilità di “portare il Pdl a stare insieme all’Udc in Puglia”.
“Nei prossimi giorni – ha detto ancora Fitto – verificheremo se si può chiudere un accordo”. ''E' stata una buona chiacchierata - aggiunge ancora il ministro degli Affari Regionali parlando dell’incontro con l’ex presidente della Camera – se son rose fioriranno...”.
L'esponente del Pdl spiega inoltre che in occasione dell’ufficio di presidenza del Pdl convocato per il 26 novembre si discuterà in “maniera più approfondità” di tutti i candidati. Fitto non scende nel dettaglio sulle possibili candidature scelta dal Popolo della Liberta per la Puglia: “Non partecipo al toto nomine. Mi interessa la costruzione di un programma per la Regione e poi l’individuazione del candidato andrà condivisa con Berlusconi”.] Interessanti anche i commenti inseriti sulla Gazzetta online in calce a detto articolo.
(Chi ha avuto... avuto... avuto.... chi ha dato ... ha dato ... ha dato ... scurdammici d'u passato... simm'e Oria paisà!)

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...