lunedì 31 agosto 2009

Segnali stradali occultati dalle palme

Chi è in grado di spiegarmi come fa a vedere quel divieto di accesso un automobilista che proviene da Via Tripoli o Via Latiano (proveniente dal centro) ?
Suvvia facciamo i seri... non giochiamo a nascondino con la segnaletica stradale. E..... mi raccomando non permettetevi di dire che sto dicendo cazzate, altrimenti vi querelo per diffamazione.
Image and video hosting by TinyPic

Cosimo Patisso risponde alle critiche mossegli a seguito delle sue esternazioni a caldo dei giorni scorsi.....

Ero in dubbio se scrivere queste righe per rispondere ai tanti messaggi in difesa del servizio 118 o lasciar perdere, perché non ne valeva la pena. Ho deciso di farlo una sola volta ed è questa.

Voglio ringraziare Franco Arpa che forse è l’unico che ha capito cosa volevo dire con i miei tre “passaggi polemici”, (uno indirizzato all’ubicazione della caserma dei vigili del fuoco, uno indirizzato all’amministrazione comunale di Oria e l’altro al servizio 118 così come gestito in tutto il territorio della Regione Puglia), dell’articolo scritto la notte della tragedia, quando non riuscivo ad addormentarmi…e lo scrivere mi ha aiutato a stare in pace con la mia coscienza; ecco, io credo che ognuno debba stare in pace con la propria coscienza.

Innanzitutto preciso che non volevo e non voglio assolutamente attaccare i ragazzi del “servizio 118”, che sono intervenuti sul posto e che (come ho già chiaramente detto) nulla potevano prima dell’arrivo dei vigili del fuoco, anzi; è da lodare la disponibilità ed il coraggio dimostrato da questi ragazzi come da lodare è stato l’intervento gratuito dei ragazzi che giocavano a calcetto (senza alcun corso ed esame teorico pratico con l’ASL BR1) a pochi metri di distanza che sono stati i primi a giungere sul luogo.

Ciò che volevo manifestare, e forse non ci sono riuscito, era lo stato d’animo di tutti noi, ma soprattutto dei genitori dei ragazzi, già presenti sul luogo che, con Giampiero e Serena in quelle condizioni, ci siamo visti arrivare le prime due ambulanze senza alcun medico (e forse alcun infermiere) a bordo! A cosa potevano mai servire, se non ad un puro e semplice servizio di trasporto??? Da qui la mia esternazione di ambulanza VERA e ambulanza non VERA.

Per quanto riguarda le bottiglie di acqua che mancavano, le stesse sarebbero state utili (e chi era presente lo sapeva) non per “i ragazzi”, ma per la mamma di Giampiero che ripetutamente ha perso i sensi, e nel tentativo di prestarle soccorso si è pensato che forse un pò d’acqua sarebbe servita….solo questo e nient’altro……… e la gente presente sul posto (anch’essa senza alcun corso ed esame teorico pratico con l’ASL BR1), ignorando che le ambulanze sono fornite di soluzioni fisiologiche (surrogato dell’acqua) ha impiegato alcuni minuti per andare a prendere l’acqua dal vicino ristorante.

Alle critiche ricevute dal sottoscritto circa l’intervento in questione, fatte pervenire non solo per iscritto in maniera civile ed educata come quelle riportate nel blog, sono giunte anche critiche mandate a dire per interposta persona, e come si capisce da qualche intervento di Franco Arpa anche da gente anonima e quindi meno civili ed educate…..a tutti voglio semplicemente rispondere e ribadire che non era mia intenzione criticare i ragazzi del servizio 118, né di Oria, né di Torre S.S. né di Francavilla Fontana, che sicuramente sono tutti da elogiare, incoraggiare ed ammirare e che probabilmente per il servizio prestato percepiscono pochissime centinaia di euro al mese; voglio aggiungere però agli stessi che forse sarebbe interessante sapere e capire come vengono spesi i circa 17 mila euro al mese che la Regione Puglia riserva al Comune per l’espletamento di questo servizio. Il contributo delle nostre idee, delle vostre idee… forse potrebbe essere utile per spendere in maniera migliore e più efficace tale somma.

Le mie uniche scuse mi sento di rivolgerle ai famigliari dei ragazzi (e mi scuso io, anche per tutti quanti voi), per aver io, inconsapevolmente, innescato una polemica non costruttiva durante le ore di tragedia, pianto e dolore…... ma come dicevo prima ognuno deve stare a posto con la propria coscienza.
-------------------
Io, Franco Arpa, gestore del blog, al solo fine di fornire alcuni spunti di riflessione ritengo opportuno trascrivere quanto appresso, significando comunque che quanto leggerete non ha alcuna influenza su quello che è stato l'operato dei soccorritori del servizio 118 la sera del 28 c.m.:

REGOLAMENTO E PROTOCOLLO OPERATIVO 118 REGIONE PUGLIA (pagina 4)
6. soccorso primario e trasporto avanzato: l’operatore di centrale (per Codice Rosso -con dispositivi di emergenza, sirena e lampeggianti attivati), provvede ad attivare l’ambulanza 118 più vicina e se non medicalizzata, invia in supporto un mezzo medicalizzato.

Stralcio resoconto stenografico dei lavori della 12ª COMMISSIONE PERMANENTE (Igiene e sanità) del Senato.
INDAGINE CONOSCITIVA SUL TRASPORTO DEGLI INFERMI E SULLE RETI DI EMERGENZA ED URGENZA .
44ª seduta: mercoledì 10 dicembre 2008

SACCOMANNO - PDL - Quanto alla mia Regione, la Puglia, mi consta che per quel che riguarda il servizio 118 si siano compiuti significativi passi avanti. Pur tuttavia, tanto per fare un esempio, mi risulta che lo scorso venerdì un’ambulanza sia partita da un paese pugliese per soccorrere d’urgenza un paziente e trasportarlo in uno degli ospedali più vicini che nel caso di specie erano due e collocati rispettivamente a 13 e 27 chilometri di distanza.
Mentre era in cammino per raggiungere il primo ospedale l’ambulanza, per decisione dell’infermiere a bordo che non sapeva come intervenire sul paziente, si è però dovuta fermare per attendere l’arrivo di un medico dall’ospedale che si trovava a 6-7 chilometri. A fronte di casi di questo genere, mi chiedo allora se non vi sia l’esigenza – credo condivisa anche da altri territori del Paese – di dotare ogni ambulanza di personale medico. Mi interesserebbe anche avere qualche informazione sulla situazione complessiva in Puglia sotto questo specifico profilo.
.....
D’AMBROSIO LETTIERI (PdL). Signor Presidente, il collega Saccomanno, forte della sua competenza di medico, prima, e di autorevole assessore alla sanità nelle precedenti legislature regionali, dopo, ha centrato molti degli aspetti che mi premeva evidenziare, mi limiterò pertanto a riprenderne solo alcuni, con l’unico scopo di ampliare il livello di approfondimento e comprensione delle problematiche in esame, posto che compito della Commissione è quello di addivenire, attraverso lo svolgimento di audizioni di esperti provenienti dall’intero territorio nazionale, un quadro organico che ci consenta di concludere la presente indagine conoscitiva con la predisposizione di provvedimenti di carattere legislativo o di rivolgere in questa specifica direzione opportune sollecitazioni al Governo. .................
In questo quadro emergono anche delle criticità, cui stato fatto soltanto un marginale riferimento puntualmente ripreso dal senatore Saccomanno, che riguardano la medicalizzazione delle autoambulanze. Come parlamentare eletto nella circoscrizione Puglia – onore che condivido con il collega Saccomanno – sento particolarmente l’impegno di contribuire allo sviluppo del sistema, evitando così che si registrino situazioni di criticità quali quelle di cui apprendiamo a mezzo stampa, o perchè segnalate direttamente alla nostra attenzione.
Si tratta di un aspetto fondamentale, posto che situazioni come la mancata presenza di personale medico e talvolta anche infermieristico a bordo delle autoambulanze, contribuiscono purtroppo a vanificare la pur lodevole azione affidata alla responsabilità del dottor Longo e del dottor Pomo sin dalla settima legislatura regionale: in tale ambito fu infatti avviata una straordinaria fase di sperimentazione del sistema di emergenza e urgenza con l’attivazione del servizio che ha rappresentato senz’altro un fondamentale punto di partenza di un’attività, che non sembra però aver concretamente del tutto superato le proprie criticità. Dopo alcuni anni di sperimentazione, pensavamo che queste ultime potessero essere risolte, anche grazie alle interessanti iniziative di partenariato che vedono il coinvolgimento di soggetti privati (mi riferisco ad esempio a quella richiamata dal dottor Pomo del progetto Leonardo, la quale ha consentito uno sviluppo del sistema in termini assolutamente positivi). Vi chiediamo quindi un supplemento di informazione su questi aspetti onde consentirci di individuare con maggiore chiarezza le criticità e quindi contribuire ad un percorso normativo impegnativo e faticoso in direzione di una sempre maggiore efficienza, efficacia e appropriatezza del servizio, a tutto beneficio della collettività.

POMO. - In risposta al senatore Saccomanno, che ha posto anche la questione delle ambulanze sprovviste di infermieri o di personale medico e quindi dell’esigenza di una loro medicalizzazione, tengo a segnalare che la ristrutturazione del servizio messa in atto dalla Regione Puglia opera proprio in questa direzione, prevedendo esclusivamente ambulanze medicalizzate. Nelle ambulanze in cui è presente a bordo un medico, generalmente viene garantita la presenza anche di un infermiere, laddove vi sono ambulanze provviste di una unità Infermieristica specializzata; tengo in proposito a precisare che gli infermieri sono laureati in scienze infermieristiche e sono abilitati a svolgere una serie di mansioni in situazioni di emergenza ed urgenza.
Ricordo, tra l’altro, che il servizio 118 pugliese, al suo avvio, ovvero negli anni 2002-2003, fu criticato proprio per l’alto tasso di medicalizzazione delle ambulanze, posto che all’epoca ci avvalevamo di 400 medici, mentre in Emilia Romagna, a parità di popolazione, ne venivano impiegati soltanto 192. Oggi tutte le Regioni stanno invece procedendo in quella direzione proprio per rispondere alle esigenze di cittadini che richiedono prestazioni specializzate e di qualità.

Il Consigliere Prov/le Fistetti scrive al sindaco di Oria circa l'evento luttuoso dei giorni scorsi

AL SINDACO DELLA CITTA' DI ORIA - Cosimo Ferretti

Caro Sindaco,

il grave lutto che ha colpito la nostra comunità con la morte tragica di due giovanissimi, Serena Re e Giampiero Masciali, interpella la nostra coscienza di cittadini, di amministratori locali e di educatori e ci pone alcuni interrogativi a cui noi tutti siamo tenuti a dare una risposta. Anzitutto, credo che la nostra città debba essere chiamata ad un momento di riflessione collettiva sui troppi tragici incidenti stradali di cui tanti suoi figli e figlie sono state vittime in questi ultimi anni. Per questo Le propongo di elaborare un progetto di educazione alla vita nel quale coinvolgere le nostre scuole di ogni ordine e grado e, insieme con le scuole, le famiglie delle vittime, le parrocchie, le associazioni culturali, ricreative e di volontariato. Si spendono tanti soldi, a volte senza nessuna finalità che non sia il semplice intrattenimento effimero, mentre per scopi di formazione della coscienza pubblica, in particolare quella giovanile, non si trovano mai i fondi. Credo che i tempi siano maturi affinché la nostra comunità sia in qualche modo coinvolta in una iniziativa di questo tipo che da un lato mantenga vivo il ricordo dei tanti giovani tragicamente scomparsi e dall’altro inculchi nello spirito pubblico il rispetto del valore della vita, delle regole del vivere civile, dell’impegno personale, della considerazione del prossimo, a cominciare dai propri più vicini come i familiari, straziati più di altri da questi eventi sconvolgenti.
Per quanto mi riguarda, confido nella Sua sensibilità e mi metto a disposizione per qualsiasi passo vorrà muovere in questa direzione.
Cordiali saluti
Oria 31/08/2009
Prof. Francesco Fistetti - Consigliere Provinciale

Processione San Barsanofio sera del 30.8.09

Oria- Processione San Barsanofio 2009 from Arpa Francesco on Vimeo.


Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic

domenica 30 agosto 2009

Nuova uniforme di servizio ai Vigili Urbani di Oria?

Vi dico che vi sbagliate di grosso se osservando le immagini qui pubblicate vi viene da pensare che i VV.UU. di Oria hanno cambiato uniforme e che la fascia nera che stamattina portavano al braccio sx era la conseguenza delle 3 giornate di lutto cittadino decretato dal sindaco di Oria per la morte dei giovani Giampiero e Serena.
Vi dico che vi sbagliate non solo perché non è stato decretato manco mezza giornata di lutto cittadino, ma anche perché quelli che vedete nelle immagini non sono vigili urbani bensì operatori delle locali agenzie di pompe funebri impegnati a seguire il corteo......
Spero solo che quei bravi signori che si sono sostituiti ai vigili non vengano denunciati/querelati da qualcuno per abusivo esercizio di attività di istruttore di vigilanza.... oppure per usurpazione di titoli e funzione pubblica!
I vigili se non c'erano è perché erano in altre faccende affaccendati.... chissà .... forse erano in qualche posto ad armeggiare con l'autovelox..... e già.... vi siete dimenticati che con l'incasso di quelle multe devono pagare 50 transenne per manifestazioni estive, nonché gli stipendi dei vigili a tempo determinato?
Vi diffido a dire che sto dicendo cazzate..... VI QUERELO PER DIFFAMAZIONE!
Image and video hosting by TinyPic

FOTOGALLERY FUNERALI SERENA - GIAMPIERO


venerdì 28 agosto 2009

ULTIM'ORA-GRAVE LUTTO AD ORIA: sulla strada Oria - Torre SS. morti due giovani di Oria in incidente stradale.

Erano circa le ore 22:00...... collisione dell'auto contro un albero di ulivo. Trattasi di Giampiero Masciali (23 anni) e Serena Re (19 anni).
Serena è figlia di Albino conosciuto da tutti noi oritani.
Faccio le mie sentite condoglianze alle rispettive famiglie.
Franco, ti prego non riesco a pubblicarlo come commento....mi tremano le mani, fallo tu, grazie.

Albino, un abbraccio fraterno e niente più.... sta a te e ai tuoi cari riunirvi e darvi la forza che oggi non avete e che vi sembra impossibile trovare! Erano circa le 21,50 ed ero appena arrivato al ristorante Oasi (ex - Miledand) insieme ad alcuni amici; tempo di sederci ed ordinare che abbiamo sentito (stavamo circa a 300 mt. dal luogo) una lunghissima frenata, un colpo secco e forte e un attimo dopo un altro colpo ancora più secco e forte....e poi il silenzio. Siamo arrivati sul posto, a piedi e di corsa immediatamente, insieme ad una dozzina di ragazzi che giocavano a calcetto nel plesso di Oasi e ci siamo, mi sono reso subito conto della gravità dell'incidente. Un ragazzo ha sostenuto di aver visto tutto.... un cane seduto in mezzo alla corsia della direzione di marcia dell'auto.... Giampiero che non se ne è accorto se non all'ultimo istante.... il tentativo di deviare... e poi la perdita del controllo dell'auto... e la tragedia. Cinque minuti di panico e di confusione durante i quali si sono sprecate le telefonate a Carabinieri, 118, vigili del fuoco, ospedali.... non si capiva più niente..... ed un pianto di bambina che usciva fuori dall'auto accartocciata ad un albero di ulivo.... il pianto mi faceva pensare che ci fosse una bambina oltre ai due occupanti l'auto... e lo stesso mi rincuorava e mi faceva credere che comunque piangeva solo per la paura occorsa e magari qualche frattura o contusione... ma comunque piangeva e questo mi bastava, ci bastava, bastava a tutti a rincuorarci. Due ambulanze del 118 arrivate per prime sul posto (una dalla vicina Torre S.S. la prima ed una da Oria la seconda), praticamente inutili perchè senza medico a bordo, anche se i ragazzi erano rinchiusi dentro l'abitacolo ed impossibilitati ad essere liberati prima dell'arrivo dei vigili del fuoco; comunque, dicevo praticamente inutili entrambi, perchè senza medico, non so se anche senza infermieri..... ma cosa ancora più grave senza acqua! Si senza acqua a bordo, senza una bottiglia di acqua.....tanto che è stato il mio amico a precipitarsi come un pazzo al ristorante Oasi a farsi dare delle bottiglie di acqua, richieste dal personale intento a soccorrere i ragazzi...... il pianto della ragazza intanto continuava ...e questo mi bastava, mi rassicurava, mi rendeva forse anche felice....(mi chiedo e vi chiedo: a che serve spendere circa 15.000,00 euro al mese per mantenere in piedi il servizio del 118 in ogni comune se poi lo stesso non solo non è medicalizzato, ma è addirittura sprovvisto di una semplicissima bottiglia di acqua?)....intanto è arrivata l'ambulanza, quella vera dell'ospedale, quella con il medico a bordo..... nel frattempo, mentre continuavo ad ascoltare con gioia il pianto della ragazza mi chiedevo tra me e me, tanto per tenere impegnato il cervello, come mai non si è mai pensato a mettere un autovelox sulla strada provinciale in questione (pericolosissima se sostenuta a velocità elevata), mentre si è pensato e bene (per le casse comunali) di mettere l'autovelox sulla superstrada Taranto-Brindisi (fra Francavilla e Latiano, territorio di Oria -dove non ricordo siano mai successi incidenti di così grave portata???) mentre pensavo, continuando ad ascoltare quel pianto da bambina (sembrava mia figlia, sembra vostra figlia, poteva essere la figlia di chiunque).... arrivavano i vigili del fuoco (erano passati circa 40 minuti) che iniziavano a darsi da fare per liberare i corpi chiusi dentro l'abitacolo; ancora un pensiero intanto distraeva la mia mente: è mai possibile che nel 2009 la caserma dei vigili del fuoco del nostro territorio debba trovarsi nel centro abitato di Francavilla Fontana e non in una zona strategica (magari la zona industriale di Francavilla) che permette di raggiungere i comuni limitrofi nel minor tempo possibile???....Il primo corpo veniva estratto, Serena evviva... caricato su una delle ambulanze (credo del118) e trasferita in ospedale....per i più ormai Serena era salva, non per Dio purtroppo; circa 15 /20 minuti ancora ed anche Giampiero veniva caricato sull'ambulanza (quella vera stavolta) e trasportato all'ospedale....ma si intuiva subito che le condizioni erano disperate....tutti a pregare, a chiedersi, a domandarsi, a ricostruire....nel mentre si continuava a pregare......tempo di ritornare all'Oasi, per riprendere i bambini e le auto... ed arriva la notizia, fredda, ghiacciata, crudele, ingiusta, meschina, .... nemmeno Serena ce l'ha fatta....Addio Serena compagna di infanzia di mia nipote Cosmeri..... faccio fatica a nascondere il pianto senza lacrime davanti alle mie figlie che continuavano a chiedermi: papà, si sono salvati? Un abbraccio fraterno Albino, un abbraccio a tua moglie e tua figlia..... Serena resterà per sempre con Voi e nei nostri ricordi....
Cosimo Patisso

Image and video hosting by TinyPic

Serata con Frassica e i Los Plaggers

28.8.09 - Nino Frassica ad Oria from Arpa Francesco on Vimeo.

Occupazione sede stradale da ambulanti: tutto regolare?

In molti stasera ci siamo chiesti se ciò che vedete nel video qui pubblicato è tutto regolare. Il sito è la piazzetta prospiciente il supermercato DOK in Via Strabone, angolo Via Dragonetti Bonifacio.
Nessuno oggi ha notato lì dei segnali di divieto di sosta per stasera.
Verso le ore 22:45 ho parlato con un venditore ambulante che lì aveva aperto una bancarella e mi ha saputo solo dire che si è trovato a passare per caso e ha visto altri che si erano già piazzati lì e che oltre a non averlo controllato nessuno non ha pagato alcun posteggio... alcun tributo per occupazione suolo pubblico.
Spero che la cosa sia stata organizzata, comunicata ed autorizzata da qualche ufficio comunale.... altrimenti ci troveremmo di fronte ad un caso di vera e propria anarchia. Come potete vedere un paninaro si è messo sullo stop ed ha occupato tutta la sede tradale addirittura con tavoli e sedie.

TARSU- In arrivo aumenti per costi aggiuntivi non previsti.

Udite ... udite..... Oltre al 20% di aumento della TARSU deliberato nei mesi scorsi dalla Giunta del sindaco Ferretti, lo stesso sindaco, nonché Presidente SCOMMISSARIATO del Consorzio Ato/BR2, con un comunicato stampa pubblicato su www.ilbrindisino.it ci fa sapere di tenerci pronti e preparati...... è in arrivo una supposta, un ulteriore aumento per " azioni correttive quali l’istituzione di ispettori ambientali o ad incrementare gli interventi di raccolta " . (e i 14.000 euro che dovevano essere dati a Fare Verde.... sono stati erogati effettivamente? Ed in caso di risposta affermativa mi chiedo: -In cambio di cosa??-)
Image and video hosting by TinyPic

Ecco l'articolo apparso oggi sul brindisino.it
Chiusa la fase di commissariamento dell’ATO BR/2, con apposita deliberazione della Giunta Regionale notificata in data 24 agosto agli uffici dell’ATO ospitati presso il comune di Oria. La Giunta Regionale, infatti, con provvedimento datato 10 dicembre 2008, aveva commissariato l’ATO BR/2 che a quell’epoca non raggiungeva il 5% di raccolta differenziata; in verità il commissariamento giungeva nel momento in cui si stavano concretizzando le azioni messe a punto dalla nuova gestione dell’ATO al fine di dare una radicale sterzata al ciclo dei rifiuti così come era organizzato fino ad allora. Le azioni consistevano in una serie di iniziative a livello comunale, nei nove comuni dell’ambito, e nell’affidamento del servizio porta a porta con differenziata alla fonte, in sostituzione dei vecchi contratti già scaduti o prossimi alla scadenza. Tali iniziative, a dire il vero, furono tutte illustrate agli organi regionali, dal Presidente dell’ATO e sindaco di Oria, Cosimo Ferretti, che nel momento di maggiore impegno, vedeva arrivare una tegola di tale portata sulla propria gestione che pur già aveva conseguito importanti positivi risultati in termini di riduzione dei costi di smaltimento. A nulla valsero le reiterate relazioni degli organi tecnici che illustravano gli stati di avanzamento delle iniziative e i prossimi riflessi positivi; il provvedimento di commissariamento andò avanti, probabilmente anche per costituire un esempio ed uno sprone per tutte le ATO della regione che, a dire il vero, nella maggioranza dei casi, non si discostavano granché dalla realtà della BR/2. Di diverso parere fu però il Presidente della Provincia dott. Michele Errico, commissario ad acta nominato dalla Regione con lo stesso provvedimento del 10 dicembre 2008. Informato delle iniziative in cantiere, il Presidente della Provincia di Brindisi, non solo chiese ufficialmente la revoca del provvedimento regionale, ma dette piena fiducia a Cosimo Ferretti ed al suo staff, consentendo loro di continuare, in piena autonomia, il cammino intrapreso fino ai brillanti risultati che a giugno hanno portato l’ATO BR/2 in testa alla speciale classifica regionale della raccolta differenziata, ed hanno convinto la Giunta Regionale a sancire, con un atto ufficiale pubblicato sul Bollettino regionale, la chiusura del procedimento di commissariamento. I dati di luglio, acquisiti e pubblicati ufficialmente dopo ferragosto, per via del periodo di ferie, confermano quella che è ormai una realtà consolidata, migliorando ulteriormente i risultati della raccolta porta a porta nei cinque comuni dove essa è stata avviata; ecco i numeri:
Erchie 58,8%
Oria 48,1%
Ceglie Messapica 41,8%
Villa Castelli 32,7 %
Latiano 31,8 %.
Risultati resi possibili, è il caso di ripeterlo, grazie alla collaborazione della maggior parte dei cittadini e degli operatori ecologici, occupati ora in un tipo di organizzazione ben più impegnativa rispetto a quella basata sui cassonetti, ormai eliminati dagli ambiti urbani.Restano tuttavia sacche di resistenza al nuovo, spesso nelle fasce di popolazione da cui ci si attenderebbe una maggiore sensibilità e responsabilità; non sono rari i casi di abbandono indiscriminato di sacchetti di indifferenziato nelle campagne o nei pressi di contenitori per il vetro o altre frazioni riciclabili. L’ATO e i comuni stanno pensando ad azioni correttive quali l’istituzione di ispettori ambientali o ad incrementare gli interventi di raccolta, iniziative che comportano però costi aggiuntivi (leggasi supposte????) che qualcuno dovrà pagare; e si sa che quel qualcuno è come al solito il contribuente. Inevitabile, in questo contesto, sarà il ricorso alle sanzioni, già previste dalle leggi nazionali per chi non rispetta le ordinanze emesse dai sindaci in materia di raccolta differenziata e di abbandono incontrollato di rifiuti. COSIMO FERRETTI

Oggi ho rischiato di farmi male..... (PROBLEMA BUCHE STRADALI)

E' il caso di dirlo: ho avuto culo ragazzi! Stamattina percorrevo, a velocità moderatissima, col mio scooter biancoceleste Via Manduria. In pratica scendevo, ovvero provenivo da Piazza Lorch. Giunto subito dopo l'intersezione con Via Gualberto De Marzo ho notato salire a gran velocità una grossa autovettura. Mi son reso conto che se non mi buttavo tutto sulla destra rischiavo di scontrarmi con detto mezzo. Una parola.... una cosa è pensarlo... altra cosa è farlo. Ho preso una buca (almeno quella pensavo fosse) che c'è mancato poco che cadevo rovinosamente sulla sede stradale con conseguenti fratture ossee. Mi son fermato e ripresomi dallo spavento ho cercato la causa di quella mancata caduta. Orbene, all'altezza del civico 34 esiste una buca attorno ad un chiusino dell'AQP, meglio rappresentata in foto. Come tante altre volte mi capita di fare ho tirato fuori la mia brava fotocamera per immortalare la buca in questione.
Al ché mi è capitata una cosa curiosa: una giovane signora che abita di fronte ha pronunciato la seguente frase "TANTO NON SEI IL PRIMO A FARE LI' LA FOTO". Gli ho chiesto di spiegarmi meglio e la signora di rimando: "Sienti..... a ci capesci capesci!"
Successivamente ho avuto modo di parlare con altri cittadini, nella loro qualità di PERSONE INFORMATE SU QUELLA BUCA e non vi dico le risposte che ho ricevuto.
Sapete perché non ve lo dico? Per evitare che qualcuno vada a disturbare i Carabinieri con una querela nei miei confronti. E non perchè ciò mi provocherebbe preoccupazioni, ma perchè i Carabinieri ed i magistrati hanno ben altro da fare, cose ben più importanti delle CAZZATE che scrivo io in questo blog.
Concludo solo col dire che al cittadino non interessa un tubo a chi spetta riparare la sede stradale.... se qualche ufficio comunale ha ricevuto segnalazioni in tal senso è pregato di passarle a chi di competenza.
Oltretutto non dobbiamo dimenticare che le casse comunali con godono ottima salute e quindi dobbiamo evitare l'eventuale instaurarsi di contenzioso nei confronti del Comune per mancata vigilanza sulla sicurrezza stradale.
Image and video hosting by TinyPic

Un segnale stradale che presegnala delle strisce pedonali che non ci sono E' UNA CAZZATA?

Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic

giovedì 27 agosto 2009

Il caso DIVIETO VENERARE RELIQUIA SAN BARSANOFIO va a finire sulla prima pagina dei giornali di oggi.

In attesa di pubblicare l'articolo integrale vi trascrivo alcune parti più significative:
"L'osso ulnare per la Chiesa rappresenta una reliquia insigne e i fedeli oritani ogni anno attendono con trepidazione l'arrivo dei festeggiamenti di San Barsanofio. Quest'anno però all'inizio della novena hanno ricevuto una brutta notizia. Il parroco, durante una delle omelie, ha annunciato che quest'anno l'avambraccio del Santo non potrà essere baciato.
..........Le lamentele non hanno tardato a fare il giro del paese........Sembrerebbe sia stato interpellato anche il vescovo ma la situazione non è cambiata. Il parroco ha potere decisionale in merito a questo genere di usanze e può decidere quello che vuole.
.............Si teme adesso per la processione: probabilmente nemmeno il vescovo......"
Image and video hosting by TinyPic
Intanto nel paese si è acceso un certo mormorio anche grazie al propagarsi di questa voce relativa al divieto di venerare le reliquie del grande Santo. Il dissenso nei confronti di Don Barsanofio Vecchio aumenta ogni giorno di più. Sono sempre più numerosi i giovani che abbandonano la cattedrale per approdare nelle altre parrocchie. Le motivazioni sarebbero varie e comunque hanno tutti lo stesso "comune denominatore": il carattere del parroco che rispetto a quello precedente (Don Angelo Altavilla) verrebbe valutato in modo negativo sotto l'aspetto pastorale. Pare che il dissenso starebbe montando nello stesso Comitato Feste Patronali, che come ho scritto in un mio articolo dal titolo ORIA-COMITATO FESTE PATRONALI-L'ASSALTO ALLA DILIGENZA prese potere all'inizio del 2008 grazie proprio a Don Barsanofio, il quale, a differenza dei suoi predecessori a fine anno non ha ritenuto sottoporre a verifica l'operato del comitato consentendo eventualmente di procedere a nuove elezioni. Ho sentito con le mie orecchie varie testimonianze di giovani che da tempo non mettono più piede nella Basilica Cattedrale proprio perché sono entrati in collisione con il parroco.
Dispiace che tutto questo accada quest'anno, nel centenario di Sant'Annibale M.d.F. in Oria e che durante la processione le due statue dovrebbero incontrarsi. Un effetto scenico per attirare i numerosi fedeli.

mercoledì 26 agosto 2009

Ogni paese ha la sua banda...... ecco quella di Oria:

Serata COMICATODICO.

L'Associazione Culturale LABORATORIA è lieta di invitarci alla serata musicale, organizzata per presentare l'antologia legata a Comicatodico, concorso di fumetti ispirato alla Tv.
Durante lo spettacolo che si terrà a Oria in Piazza Manfredi, con inizio alle ore 21:00, verrà consegnato il premio al vincitore.

Image and video hosting by TinyPic
Qui di seguito un piccolo video che ho realizzato all'inizio dell'evento:

SONO APERTE LE ISCRIZIONI ALL'ASILO NIDO COMUNALE

Image and video hosting by TinyPic

martedì 25 agosto 2009

Festa dei giovani in spirito "over 100"

A proposito delle parentopoli nella nomina degli scrutatori (a cura di C. Patisso)

L’attuale procedura di nomina degli scrutatori prevede che la commissione elettorale può adottare un criterio misto di merito e reddito, chiamando giovani studenti, disoccupati o persone con bassa pensione, e un elevato grado di scolarità. L'incarico elettorale è anche visto come un primo modo per avvicinare i giovani alla politica.
Continua QUI.

Aperte le iscrizioni alla pallavolo femminile

Image and video hosting by TinyPic
L'ASD VOLLEY IUVENILIA ORIA PALLAVOLO FEMMINILE DAL 1986

ORGANIZZA CORSI DI PALLAVOLO FEMMINILE PER RAGAZZE DAI 5 ANNI IN SU.
I CORSI SARANNO TENUTI DA:
Prof.ssa PIGNATELLI DANIELA
Dott.ssa GORGONI SILVIA
Tecnico GUIDA IMMA

A TUTTE LE ISCRITTE SARA’ CONSEGNATO IL MATERIALE D’USO SARA’ GARANTITO AL SERVIZIO NAVETTA IN CASO DI NECESSITA’. ALLE PRIME ISCRITTE UN SIMPATICO GADGET

lunedì 24 agosto 2009

A proposito di San Barsanofio e della venerazione del suo avambraccio (reliquia).

Ho avuto modo di apprendere che con l’inizio del novenario in onore del Santo protettore della Città e Diocesi di Oria, San Barsanofio, il parroco della basilica Cattedrale Mons. Barsanofio Vecchio, ha vietato la venerazione della Reliquia del Braccio: un avambraccio benedicente con osso ulnare, che per la chiesa è Reliquia Insigne.
Sconosco i motivi di detta decisione.

Quindi quest'anno nella processione di fine agosto non vedremo più il vescovo in Piazza Manfredi benedire il popolo con l'avambraccio del Santo Protettore. Egli stesso dopo aver impartito la benedizione baciava la reliquia.
Non mi permetterei mai di paragonare Monsignor Vecchio a Martin Lutero, ma da una ricerca effettuata su internet scopro che:

(Il Riformatore Martin Lutero definì il culto delle reliquie, negli articoli detti di Smalcalda (1537), una cosa “senza fondamento nella Parola di Dio, non comandata, né consigliata”.)

Il Concilio di Trento poi ordinò la venerazione dei cadaveri dei martiri e, inoltre, condannò coloro che non credevano alle reliquie:
"I fedeli devono venerare i corpi dei Martiri e degli altri Santi, che vivono con Cristo. Essi furono suoi membri vivi e tempio dello Spirito Santo e risusciteranno per la vita eterna e per la gloria. Dio accorda per mezzo loro molti benefici agli uomini e perciò quelli che dicono che le reliquie dei Santi non meritano di essere venerate e sono inutilmente onorate dai fedeli, che si visitano invano le memorie e i monumenti dei Santi per ottenere il loro aiuto, sono assolutamente meritevoli di condanna e, come già da molto tempo, la Chiesa li ha condannati (Concilio di Nicea II, c. VII), di nuovo li condanna" (Concilio di Trento, Sess. XXV).
----------------------

IL CULTO DELLE RELIQUIE NELLA CHIESA CATTOLICA

"Oltre che della Liturgia dei sacramenti e dei sacramentali, la catechesi deve tener conto delle forme della pietà dei fedeli e della religiosità popolare. Il senso religioso del popolo cristiano, in ogni tempo, ha trovato la sua espressione nelle varie forme di pietà che circondano la vita sacramentale della Chiesa, quali la venerazione delle reliquie, le visite ai santuari, i pellegrinaggi, le processioni, la « via crucis », le danze religiose, il rosario, le medaglie, ecc. Queste espressioni sono un prolungamento della vita liturgica della Chiesa, ma non la sostituiscono: « Bisogna che tali esercizi, tenuto conto dei tempi liturgici, siano ordinati in modo da essere in armonia con la sacra liturgia, derivino in qualche modo da essa, e ad essa, data la sua natura di gran lunga superiore, conducano il popolo cristiano ». È necessario un discernimento pastorale per sostenere e favorire la religiosità popolare e, all'occorrenza, per purificare e rettificare il senso religioso che sta alla base di tali devozioni e per far progredire nella conoscenza del Mistero di Cristo. Il loro esercizio è sottomesso alla cura e al giudizio dei vescovi e alle norme generali della Chiesa".
(dal Catechismo della Chiesa Cattolica nn. 1674 — 1675 — 1676)
---------------------------

"La Chiesa, secondo la sua tradizione, venera i santi e tiene in onore le loro reliquie autentiche e le loro immagini. Le feste dei santi infatti proclamano le meraviglie di Cristo nei suoi servi e propongono ai fedeli opportuni esempi da imitare".

(Concilio Ecumenico Vaticano II, Cost. Sacrosanctum Concilium n° 111)

29 - 30 agosto festeggiamenti in onore di San Barsanofio anacoreta, protettore di Oria e dell'intera diocesi.

Manca poco alla data prevista. La macchina organizzativa va avanti sia sul fronte religioso che su quello civile. Sul fronte religioso è in atto la novena e una vox populi mi riferisce che quest'anno qualcuno ha vietato di venerare il braccio del grande santo anacoreta. A dire il vero io sono un tantino ignorante in questa materia e mi piacerebbe saperne di più.

ORIA - Altra questione da PORCI: Piazza Ippocrate.

ORIA - comprensorio polivalente Via Frascata: una questione da PORCI!

SERATE CON PERCORSI ENOGASTRONOMICI.... CHI LI HA VISTI ?

Al signor Sindaco
Ai Sigg. Consiglieri Comunali:
Gianfranco Sorrento (delega valorizzazione dell'immagine di Oria e Turismo)
Francesco Greco (delega valorizzazione centro storico)
Associazione Fare Verde Puglia
Confartigianato
Associazione Vespa Club Oria
Molto sommessamente voglio chiedervi: "Ma la sera ve lo fate un giretto nel nostro centro storico? Vi capita di incontrare forestieri che chiedono dove si tiene il percorso enogastronomico? A me è capitato ... in tutte le sere che non si sono tenute le manifestazioni indicate nel programma Oria Estate 09 ...... guardate il video qui pubblicato."

domenica 23 agosto 2009

CONTROPALIO VIDEO

Image and video hosting by TinyPic

FOTOGALLERY - CONTROPALIO 2009

sabato 22 agosto 2009

VOGLIO PROPRIO VEDERE SE I VIGILI DI ORIA CONTINUANO A NASCONDERSI CON L'AUTOVELOX....

Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic
Leggete QUI.
Chissà se per quello che ho detto mi arriva la quinta querela. Voi che dite????
Articolo correlato: QUI e QUI.

venerdì 21 agosto 2009

Che aspetti a votare per la nostra pupa Mary Carbone in topless sul sito del TG_COM?

Clicca sull'immagine per votare sul sito www.tgcom.mediaset.it
Image and video hosting by TinyPic

Articolo correlato in questo blog: ====>QUI

giovedì 20 agosto 2009

Rioni e dintorni. La mia… di verità! (a cura di A. Caramia)

Nei giorni scorsi ho doverosamente dovuto dare una spiegazione ad alcune espressioni e concetti contenuti nel video messo nel blog….. dichiarazioni calde…….. fatte a caldo, di conseguenza s’è resa necessaria la successiva spiegazione che l’amico Franco ha ospitato in queste pagine. E’ stata una spiegazione fredda, a freddo, basata su dati di fatto e norme regolamentari scritte, inoppugnabili, ho inteso dare una spiegazione oggettiva dei fatti.
Torno a chiedere ospitalità a Franco, per dare una personale, molto personale, soggettiva visione degli episodi dell’ultimo Torneo e, in generale, .......... continua ===>QUI.

Sabato 22 agosto Contropalio in Piazza Lorch e non in Piazza Lama come preannunciato.

Image and video hosting by TinyPic
Si svolgerà sabato 22 agosto - alle ore 21 in piazza Lorch - la IX edizione di «Contropalio»: la tradizionale sfida tra i quattro rioni di Oria questa volta non impegnati nelle prove medievali ma su domande che riguardano la storia e le tradizioni della cittadina.
Condotto dal giornalista Vincenzo Sparviero, «Contropalio» prevede - come lo scorso anno - anche un festival con otto cantanti in gara, che saranno abbinati ai quattro rioni: Castello, Judea, Lama e Santo Basilio
La manifestazione, che rientra nell’ambito dell’«Estate Oritana», si avvale della collaborazione della Pro Loco e rappresenta una ideale rivincita dopo il Torneo dei Rioni. Questa volta, come si diceva, non ci sono prove medievali in cui cimentarsi ma domande che riguardano la storia ma anche l’attualità e le tradizioni oritane.
Uno spazio particolare sarà riservato, ad esempio, ai proverbi tipici del dialetto di Oria. Poi, ancora, saranno visionati vecchi filmati relativi al Torneo dei Rioni.
L’appuntamento, dunque, è per sabato 22 agosto in piazza Lorch.
Quest'anno la manifestazione rischiava di non tenersi, ma il mio amico Ntunucciu Ntramalonga con una sua appassionata missiva pubblicata su questo blog (cliccare QUI) è riuscito a sensibilizzare l'opinione pubblica e quindi..... è bene quel che finisce bene!
--------------
Da qualche anno a questa parte ripeto che andrebbe rivista qualcosa circa le domande da fare ai concorrenti. Sono del parere che sarebbe opportuno scegliere molti mesi prima un certo numero di domande (di gran lunga superiore a quelle che realmente andranno in diretta la sera della manifestazione) a cui i vari concorrenti dovrebbero prepararsi a rispondere. Solo così sarebbe un gioco veramente alla pari fra tutti. So per certo che i rioni hanno difficoltà a volte a reperire persone come concorrenti in quanto molti temono di non riuscire a rispondere e quindi fare magra figura. Ricordo a me stesso che anni addietro dei professori studiosi di storia e tradizioni locali, nonché esperti di vernacolo, fecero cilecca, non riuscirono a rispondere a certe domande, molte domande..... e ci rimasero male.... mortificati... fino al punto che non hanno mai più voluto partecipare.
Con l'attuale sistema l'unico a fare bella figura è il conduttore il quale è anche quello che in pratica ha scelto le domande e ad ogni errore dei concorrenti se la ride sotto i baffi.
Comunque... Buon divertimento gente.... e a coloro i quali si chiedono se io ci sarò quella sera sul palco, rispondo: NO GRAZIE..... fra l'altro ho partecipato forse per ben 4 volte...... spazio agli altri.

L'IVA SULLA TASSA RIFIUTI VA RIMBORSATA

ASSOCIAZIONE PER LA DIFESA E L’ORIENTAMENTO DEI CONSUMATORI PRESSO SEDE UIL ORIA
COMUNICATO STAMPA

Dopo che la Corte di Cassazione già si era pronunciata in tal senso, ora anche la Corte Costituzionale ha definitivamente stabilito che la Tarsu e la Tia sono dei tributi, e pertanto non sono soggetti a IVA.
L’Adoc ( Associazione per la difesa e l’orientamento dei consumatori ) UIL ritiene di importanza storica questa sentenza che conferma quanto sostenuto dall'Associazione da molto tempo: la tassa sui rifiuti è una tassa e non può quindi essere calcolata su di essa l'IVA del 10%.
15 milioni di famiglie dovranno ora fare ricorso per ottenere il rimborso del 10% dell'Iva non dovuta e versata negli ultimi dieci anni.
Adoc auspica che si provveda al rimborso automatico, scalando gli importi dalle prossime bollette.
Qualora non sia così, l'Adoc da settembre sarà pronta ad assistere, anche legalmente, chi intende fare richiesta di rimborso dell'IVA pagata in più.
Sarà in media di circa 350 euro l'importo da rimborsare a famiglia per gli ultimi 10 anni. Un costo per lo stato di circa 5 miliardi e 250 milioni di euro complessivamente.
La struttura provinciale dell’ADOC di Brindisi e di Oria informa che ai fini del recupero delle somme indebitamente riscosse è necessaria la prova del pagamento negli ultimi dieci anni della Tarsu o della Tia sulla quale è stata calcolata la voce Iva al 10% , con tali ricevute di pagamento è possibile richiederne il rimborso.
Inizialmente è sufficiente, anche con l’aiuto di un legale dell'Adoc o di propria fiducia, diffidare l’amministrazione comunale a fare tale adempimento.
Inoltre è possibile avere maggiori chiarimenti presso la nostra sede comunale sita in via Siracusa n°4 Oria
19 Agosto 2009
IL RESPONSABILE COMUNALE
ORONZO SPINA

LO AVEVO PREVISTO: IL CONSIGLIO COM.LE DI OGGI..... UNA BOLLA DI SAPONE

Il sindaco ha informato dei nomi della NUOVA Giunta.
Giovanni Guida: Vice Sindaco + Affari Generali, Beni Culturali, Cultura, Oritani nel mondo;
Monia Tancredi: Pubblica Istruzione e Pari Opportunità;
Angelo Mazza: Bilancio, Programmazione Economica, Fiscalità, Tributi e Attività Produttive;
Piero Orsino: Lavori Pubblici e Personale;
Franco Morleo: Verde, Ambiente ed Agricoltura;
Pino De Stradis: Cimiteri, Sport e Polizia Municipale;
Antonio Madaghiele: Politiche Sociali.

Deleghe consiliari:
Tonio Monticelli: rapporti con l'ASL per il poliambulatorio; passeggiata Montalbano-Castello;
F.sco Greco: Centro storico, valorizzazione parchi, gemellaggi;
Gianf. Sorrento: Turismo, Spettacolo e valorizzazione dell'immagine di Oria.
Al Consigliere Glauco Caniglia sono confermate le deleghe per l'Ambito Territoriale Servizi Sociali e per il PUG.

Dopodichè il consigliere di minoranza Carone ha letto la mozione di sfiducia, ne è seguita un'arringa di difesa del sindaco (clicca QUI per il testo completo) a cura dell'avvocato Francesco Greco, che così concludeva:
RESPINGONO (i 10 della maggioranza):
la mozione di sfiducia e confermano pieno appoggio al Sindaco Ferretti, esortandolo a continuare nell'attività intrapresa senza condizionamenti di sorta e con maggiore entusiasmo di prima;
ANNUNCIANO:
altresì, di non partecipare alla discussione ed al voto in quanto si ritiene la mozione di sfiducia in argomento pretestuosa e strumentale.
-------
Faccio gli auguri a tutti noi oritani..... ho timore dell'ultima frase nel documento dei dieci di maggioranza allorquando dicono che nei pochi mesi che gli rimangono CAMBIERANNO IL VOLTO DI ORIA. Speriamo bene..... perché visto ciò che è accaduto alle basole di Piazza dei Normanni (eh... già hanno cambiato il nome... non è più la nostra Piazza Manfredi!).... io non mi fido molto.
Image and video hosting by TinyPic

A proposito di querele, ricevo e pubblico.

Egregio signor Arpa,
sono un oritano da tempo emigrato al nord. Le scrivo questa missiva per esternarLe tutta la mia stima e rispetto per quello che instacabilmente fa quotidianamente per la nostra Oria. Serio ed ammirabile lavoro che purtroppo Le sta procurando anche dei problemi di carattere giudiziario, dai quali sono convinto Lei ne uscirà indenne, pulito ed a testa alta.
Ho visto che ha riportato nel suo blog il progetto di Beppe Grillo "Lo scudo della rete", nella giusta convinzione che Le può essere di aiuto.
Lodevole la "crociata" del Grillo nazionale in difesa dei liberi blogger come Lei.
Mi consenta però di dirLe che non condivido quel passaggio del Grillo laddove dice: "Di solito si querela la verità, mai la menzogna. Di solito chi querela sono i politici e i rappresentanti delle cosiddette istituzioni, mai i cittadini."
Non condivido per la semplice ragione che non sempre chi querela, anche se politico, ha torto. La reputazione di un politico deve essere salvaguardata come quella di ogni altro cittadino.
Le dico questo per aver seguito con curiosità ed interesse civico una vicenda di querela per DIFFAMAZIONE nella città in cui vivo. Le riporto, pensando possa esserLe utile, la sentenza di II° grado emessa dai giudici, significando che sconosco se la stessa è definitiva o meno.
Nell'augurarLe ogni bene possibile La saluto cordialmente.
Lettera firmata.
(Per leggere la sentenza cliccare===> QUI)

Nel ringraziare il gentile signore che mi ha scritto questa interessante ed utile missiva, ricordo a me stesso che Beppe Grillo in quella frase, avendo scritto DI SOLITO - ripetuto per ben due volte- non ha voluto generalizzare.


mercoledì 19 agosto 2009

Chissà se mi querelano anche per quello che sto per scrivere!

Image and video hosting by TinyPic

Informo i miei lettori che domani alle ore 09,00 nell'aula consiliare del palazzo di città si terrà il Consiglio monotematico con all'ordine del giorno il seguente unico punto:

- Mozione di sfiducia al sindaco Ferretti presentata da 10 consiglieri comunali (cliccare QUI).
Il tutto in una ferragostana atmosfera di totale silenzio di informazione al pubblico e contestuale assordante silenzio da parte di tutti gli organi di informazione della carta stampata. Se si può comprendere e giustificare l'assenza di manifesti per le pubbliche vie in quanto le tipografie sono chiuse per ferie, non si può altrettanto giustificare tutto il rimanente silenzio. Non un solo foglio di carta formato A5 affisso all'albo pretorio del Comune o alla bacheca sotto il porticato del Comune. E che dire del sito internet del Comune? Silenzio.... silenzio e silenzio.
SONO CONVINTO CHE IL TUTTO SI RISOLVERA' IN UNA STORICA BOLLA DI SAPONE, in quanto, a mio modesto parere, gli stessi 10 consiglieri che hanno sottoscritto la mozione di sfiducia sono demotivati in considerazione del fatto che sono stati spenti quei fuocherelli accesi fra i 10 consiglieri paladini sostenitori del sindaco.
A spegnere quei fuochi ha provveduto il sindaco con il restauro della Giunta. Infatti domani il sindaco dovrebbe pubblicamente annunciare in Consiglio che i
-nuovi- suoi assessori dovrebbero essere: Monia Tancredi, Giovanni Guida, Antonio Madaghiele, Franco Morleo, Piero Orsino, Angelo Mazza e.....

domenica 16 agosto 2009

CONSIGLI UTILI PER NON BECCARVI UNA QUERELA!

Image and video hosting by TinyPic
-----per ingrandire le foto e leggere meglio cliccare sopra----
P E R I C O L O !!!!
FATE ATTENZIONE NEL PERCORRERE VIA ORIA - VECCHIA SAVA (INIZIA ALL'INTERSEZIONE CON VIA D. BONIFACIO COL NOME DI VICO SIRACUSA - altra stranezza della nostra toponomastica).
Dall'inizio fino alla fine (dove interseca con Via F.lli Bandiera) tutta la segnaletica indica che è a senso unico. FALSO!!! Ve lo dice un SUPERIGNORANTE di cose di Polizia Locale. All'altezza dell'intersezione con Via Abba (dove c'è l'immobile in costruzione di proprietà del Dr. Fantini-Impresa Marinò) Via Vecchia Sava da un pò di tempo è diventata a doppio senso di circolazione e non è stato posto nessun segnale che indica tale cambiamento di stato di cose e quindi porre l'automobilista nella condizione di fare attenzione, fare prudenza, mantenere la destra. Le foto soprariportate, scattate dallo scrivente, sono molto eloquenti!!!

* Il signore della terza querela mi ha querelato di nuovo, per la seconda volta in pochi giorni, per il reato di DIFFAMAZIONE ED ALTRO da me commesso, a suo dire, nei suoi confronti, per aver pubblicamente qui scritto, in data 11 agosto, che ero stato da lui querelato per una certa frase scritta da tale pippai@libero.it -"CLICCA QUI*

Image and video hosting by TinyPic


*Di solito si querela la verità, mai la menzogna. Di solito chi querela sono i politici e i rappresentanti delle cosiddette istituzioni, mai i cittadini. (Beppe Grillo)*Cliccare sull'immagine per ingrandire.

INCONTRO FRA BACHECARI, MIE RIFLESSIONI FERRAGOSTANE E PUZZLE.

Come già ben sapete la sera del 14 c.m. ho avuto il piacere di incontrarmi con alcuni bachecari ed altri semplici, fissi, lettori di questo blog. Ringrazio e saluto affettuosamente tutti ed in particolare l'emigrato Cosimo, che mi ha spinto a sollecitare detto incontro.
Per me l'incontro è stato positivo e proficuo per vari aspetti. Abbiamo parlato del più e del meno. Basta dire che si è iniziato alle 19,30 circa e con alcuni mi sono intrattenuto fino alle 22,15.
Orbene ..... fra le tante cose che ci siamo dette una in particolare mi ha colpito. E' una cosa che non avevo valutato. Ad un certo punto Cosimo ha chiesto a tutti se Franco Arpa può contare sulla solidarietà e l'appoggio di altri oritani per quello che fa. Uno dei presenti ha risposto: "VI SIETE ACCORTI CHE FORSE L'ARTICOLO MENO COMMENTATO E' PROPRIO QUELLO RELATIVO ALL'ULTIMA QUERELA? VI SIETE CHIESTI PERCHE'?". Silenzio.... scena muta. Tornato a casa ho verificato ciò che aveva detto tal bachecaro ed effettivamente è inserito un sol commento a firma di Mauro Marinò che nel suo ultimo commento in calce ad altro articolo si è definito UOMO CON LE PALLE. Con questo non voglio dire che tutti gli altri NON HANNO LE PALLE, per carità me ne guarderei bene. Solo una banale coincidenza.
Vi starete chiedendo: "Sto fesso dove vuole arrivare?" Calma.... adesso vi dico.
Sto riflettendo che forse potrei anche valutare di fare una pausa con questo mio blog e verificare certi comportamenti di questa nostra comunità oritana che si definisce civile.
Ricordo a me stesso che forse questo blog è subito piaciuto allorquando l'anno scorso il giovane laureando in architettura Alessio Carbone mi scrisse l'appassionata mail dal titolo IL NOSTRO POVERO CUORE POETICO che denunciava pubblicamente l'avvenuta distruzione NEL PIU' TOTALE SILENZIO di una necropoli messapica all'interno del cortile dei Padri Vincenziani.
Bene, oggi sono del parere che certe cose che continuano a verificarsi in danno del nostro bel centro storico hanno un comune denominatore con quello SCEMPIO avvenuto nel 2002.
L'altro ieri vi ho assegnato un compito da svolgere. (cliccare QUI). Nessuno ancora è riuscito a dare una risposta.
Vi aiuto con un giochino. Pubblico qui di seguito un PUZZLE.... (cliccare QUI) se riuscite a comporlo avrete ottenuto la chiave di volta necessaria per innescare una vostra riflessione.... un processo di analisi.
Quindi annuncio pubblicamente che mi metto in pausa fin quando non avrò ricevuto risposte concrete e serie da PERSONE CON GLI ATTRIBUTI GIUSTI che desiderano far chiarezza su certe vicende che continuano a verificarsi nella nostra città. Non è un discorso di caccia alle streghe verso privati, amministratori comunali o dirigenti comunali, ma credo fermamente che andando avanti di questo passo ben presto toccheremo il fondo e quindi la migliore cosa è NON comportarsi come le TRE SCIMMIE che vedete in alto.
Grazie e buona domenica a tutti....... e ARRISENTIRCI.... SPERO....... A PRESTO!

sabato 15 agosto 2009

TORNEO DEI RIONI: dichiarazioni a FREDDO - il palio doveva essere assegnato al Rione Lama.

"Mò basta!"
E’ doveroso rendere onore al merito degli Atleti del Rione Castello che hanno meritatamente vinto il Torneo dei Rioni 2009, un Palio che avrebbero meritato di perdere !
Un paradosso..... può sembrare un paradosso il mio, ma forse alla fine di questo mio intervento, tutto avrà una spiegazione.
Il video che mi ha visto protagonista, involontario protagonista, non erano delle dichiarazioni a caldo, erano semplicemente uno scambio di vedute tra amici a fine gare, si cercava di spiegare ai nostri interlocutori il motivo delle nostre rimostranze nei confronti dell’operato dei giudici, che ancor oggi, a bocce ferme, a mente fredda, giudichiamo inadeguato e lesivo del rispetto del regolamento delle gare del Torneo. Uso il plurale, perché nell’assumermi la responsabilità personale di quanto andrò a scrivere, il giudizio è condiviso anche da altri due Rioni..... tranne logicamente uno.
Ho letto molti commenti e molti interventi su vari siti di Oria, anche e soprattutto su questo, ma tutti, o quasi, sono viziati da un peccato originale...... la non conoscenza dei fatti, dei precedenti, del regolamento delle gare, dei retroscena e quindi sull’argomento specifico si è parlato e sparlato senza cognizione di causa.
Facile obiettarmi che essendo di parte, andrò a dire la mia di verità..... bene vedremo chi avrà eventualmente la capacità e il coraggio di confutarla, così come vado ad illustrarla e motivarla.
Il retroscena.
A circa un mese del Torneo, la Pro Loco informava i Rioni di aver avuto una richiesta da parte di un Rione (solo successivamente siamo stati informati che si trattava del Rione Castello) che chiedeva la sostituzione di alcuni giudici di gara, con particolare riferimento a Felice (Feliciano) Ferretti ed Eupremio Di Motoli, motivando questa richiesta per il loro coinvolgimento diretto in alcuni Rioni. Ed in effetti il Ferretti attualmente ricopre la carica di consigliere del Rione Santo Basilio, (la ricopre dal 2006, mentre ha esercitato la funzione di giudice dal 2005 sino all’edizione del 2008 e sarebbe stato confermato anche quest’anno, se non ci fosse stato la richiesta di cui dicevo). Alzi la propria voce chi crede che il Ferretti non sia stato imparziale nell’esercitare le sue funzioni di giudice in questi anni... uno, un solo episodio seppur marginale e ininfluente che possa gettare un'ombra sulla sua condotta..... altrimenti si abbia il buon gusto di tacere e non malignare sulla onorabilità di chicchessia e sono curioso di vedere da quale pulpito, verranno giudizi sul senso dell’onore!
Sono stato buon testimone, insieme ad altri amici, di parole d’onore date e rinnegate in meno di ventiquattrore, il tempo di una cena..... e sono sicuro che a qualcuno staranno fischiando le orecchie!
Ma questa è un’altra storia, che sarò mooolto lieto di spiegare.. e lo farò al momento opportuno, da queste stesse pagine ! Ma adesso torniamo a noi.
Il CdA della Pro Loco, dicevo, ha emanato in tempi brevi un nuovo regolamento per la nomina dei giudici e proceduto alla nomina, come suo buon diritto senza che nessuno dei rioni abbia avuto nulla da obiettare che ben 4 giudici, avessero una marcata connotazione di provenienza “castellana”.... gente che conosciamo da anni e sulla cui imparzialità tutt’oggi nutriamo la massima fiducia, gli stessi giudici che hanno svolto tale compito assieme al Ferretti e al Di Motoli negli anni scorsi..... e tutti con un denominatore comune: il non aver competenze specifiche in materia, se non la loro credibilità.
Questa è la verità dei fatti..... non la mia!
Lo sapete, cari lettori, quale rione avrebbe dovuto vincere il Torneo 2009,visto lo svolgimento delle gare e se ci fosse stata una corretta applicazione del regolamento ?
A fine gare ad uscire dal campo festeggiando il suo ottavo Palio sarebbe stato il Rione Lama!
Proprio loro..... i nostri cari “nemici” storici, i giallo-verdi del capitano Madaghiele e se non è stato possibile… la responsabilità deve addebitarsi ai giudici, i quali non hanno avuto il polso e la conoscenza del Regolamento, il che mi porta a dire che non sono stati all’altezza della situazione, che sono inadeguati a svolgere gravoso compito, certamente non facile, ma che non si è obbligati ad accettare, si può assistere tranquillamente al torneo dalla tribuna, senza condizionarne involontariamente l’esito: non mi riferisco all’impasse verificatosi all’arrivo della gara dell’ariete, molto, molto difficile stabilire con certezza l’ordine d’arrivo, era un fatto soggettivo, una frazione di secondo, un battito d’occhi, e comunque ci può stare, si può capire e giustificare un eventuale errore, date le circostanze .
Non è assolutamente giustificabile ed è contro il regolamento il comportamento successivo .
Sempre nel regolamento viene espressamente indicata la sanzione nei confronti di quegli atleti che hanno un comportamento irrispettoso e di slealtà verso gli avversari, per chi deroga a tale comportamento è prevista una penalizzazione, e allora i giudici non hanno preso le giuste e dovute decisioni nei confronti di tutti quelli coinvolti nella rissa tra i rioni Giudea e Castello, facilmente individuabili.... dal campo si sono visti pugni, sputi, macchine fotografiche sbattute in faccia…
E anche questa è la verità dei fatti.... non la mia!
Il clou, comunque, lo si è avuto nell’ultima gara, quella della botte, quella stravinta dall’atleta del rione Castello..... che non avrebbe dovuto avere neanche un punto! Con le relative conseguenze sulla classifica finale.
Bisogna tornare indietro nel tempo, al torneo del 1991, l’anno nero del Torneo funestato da una tragedia luttuosa.
Comunque quell’anno le gare si svolsero regolarmente..... sino all’ultima gara ..... quella della cassa San Basilio e Giudea si giocavano il Palio. Ebbene l’atleta del San Basilio, Damiano Gioia, vinse la gara con oltre venti metri sugli avversari, il Cerimoniere di campo, il compianto prof. Carbone, sentito il parere dei giudici assegnò gara e Palio al San Basilio per una manciata di minuti, poi fu ribaltato il risultato e assegnato il Palio al rione Giudea..... per una infrazione al regolamento.
In pratica nell’ultima parte del percorso, l’atleta Mauro Marinò del San Basilio, accompagnava, esultando, fuori dalla corsia di gara, il proprio compagno. Nulla di influente sullo svolgimento della gara, tale era la superiorità, ma cosa espressamente vietata dal regolamento, che comportò di conseguenza la squalifica del nostro atleta e conseguente stravolgimento della classifica finale.
Questa è la verità dei fatti..... non la mia!
Tornando alla gara della botte di quest’anno.... stravinta meritatamente dall’Atleta del rione Castello.... che negli ultimi trenta metri è stato affiancato da due suoi compagni di squadra, che esultanti lo incitavano, pregustando la vittoria finale.... vittoria che non ci sarebbe stata se i giudici avessero applicato il regolamento cui erano tenuti.
Questa è la verità dei fatti.... non la mia!
In prima persona ho avanzato ai giudici la richiesta di squalifica che hanno bofonchiato, cercando di arrampicarsi sugli specchi, ma che dimostravano chiaramente di NON conoscere il regolamento, o di non avere il coraggio di assumersi le proprie responsabilità, ma la cosa che mi ha provocato maggior stupore è stata quando un giudice mi ha detto”ma che ….. te ne stai fottendo tu, che siete ultimi”! Ci può essere giustificazione più assurda .... più irrispettosa…più offensiva.... più pericolosa.. per chi si sacrifica per lunghi mesi, che toglie alla propria famiglia, al proprio lavoro, alla propria vita il tempo che magari altri dedicano a pontificare ed emettere giudizi, comodamente seduto ad un bar della movida Oritana???
Sorge spontanea la riflessione che non sarebbe stato giusto un esito diverso, che non sarebbe stato premiato il merito con un risultato diverso del torneo, e potrei condividere, ma esistono dei precedenti, un regolamento in vigore che non può essere interpretato e che tutti, Rioni, Atleti, Giudici sono tenuti ad osservare e applicare, per la credibilità stessa del Torneo!
Questa mia presenza è motivata a giustificare le note un pò troppo fuori misura andati in rete, i cui toni e contenuti non rinnego.... erano, seppur con la carica agonistica del momento, pensate razionalmente, e ringrazio Franco Arpa per lo spazio concessomi per spiegare la verità dei fatti.... non la mia!
Antonio Caramia, Consigliere del Rione Sancto Basilio dal 1981.

15 Agosto 2009 - Un oritano al Palio di Siena: il tenente CC. Giovanni De Nuzzo

“Nel pomeriggio di oggi si svolgerà a Siena la prova generale del famosissimo Palio, mentre domani ci sarà il Palio vero e proprio. L’evento ha luogo nella favolosa cornice di Piazza del Campo, gremita da migliaia di spettatori fra contradaioli e turisti.
Image and video hosting by TinyPic

Il Palio di Siena viene corso il 2 Luglio ed il 16 Agosto, ed è seguito dalla stampa e dalle televisioni italiane ed estere. Ad aprire tradizionalmente la prova generale ed il Palio, sono i Carabinieri del 4° Reggimento Carabinieri a cavallo, che sfilano in Piazza del Campo per poi lanciarsi nella suggestiva carica al grido di “Pastrengo!”. In testa al drappello dei Carabinieri, giunto al suo quarto Palio, vi sarà un oritano, il Tenente Giovanni De Nuzzo, che da quattro anni è effettivo al 4° Reggimento Carabinieri a cavallo di Roma.
Image and video hosting by TinyPic
Il 4° Reggimento è conosciuto in Italia ed all’estero per il suo Carosello equestre, spettacolo unico nel suo genere, dimostrazione di elevato addestramento di cavalli e cavalieri. Il Reparto, al comando del Col. Francesco Ferace, è altresì impegnato in importanti compiti istituzionali, quali il pattugliamento di zone impervie el’ordine pubblico; svolge inoltre servizi di rappresentanza e di addestramento, anche a favore di diversamente abili mediante l’ippoterapia.”
Ho personalmente conosciuto il tenente De Nuzzo quando frequentava con profitto il Liceo Scientifico di Oria (io da volontario coordinavo il laboratorio teatrale). Simpatico e brillante giovane, gioviale e solare con tutti. E' figlio del Consigliere Comunale di Oria Luciano De Nuzzo.

venerdì 14 agosto 2009

(A proposito di ristrutturazioni in Via Milizia) UN ANNO FA IL CONSIGLIO COMUNALE SULLA DELIBERA ANTIBLOG.

CENSURA (clicca QUI e QUI)....... Oggi come allora. Oggi però voglio AUTOCENSURARMI.... PERCHE' SE PARLO FACCIO SCOPPIARE UNA BOMBA E RISCHIO NON 3 MA 5 QUERELE ASSIEME.
Pubblico delle immagini e vi assegno un compito da svolgere. Se siete capaci rispondete al REBUS. E se siete uomini con le palle e volete metterci nome e cognome meglio ancora.... Se volete io sono qui per eventuali ulteriori azioni del caso. Non posso aggiungervi altro per il momento.... almeno qui in questa pubblica sede.
Cliccare sulle immagini per ingrandire.

Ultimi articoli

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...