domenica 19 agosto 2018

ORIA - UN ASSESSORE COMUNALE CHE....... (ovvero San Barsanofio amante dei forestieri)

Libertà è anche che uno dei 5 assessori comunali di Oria pubblicizzi attraverso Facebook l'evento "A TUTTA BIRRA" in programma ieri ed oggi in una località marina della costa jonica.
Nulla di strano se non fosse che negli stessi giorni ad Oria, in Piazza Lorch, è in corso un evento enogastronomico.
QUESTO AD ORIA:

sabato 18 agosto 2018

ORIA - CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 AGOSTO 2018.

ORIA, 17.8.2018 - CONSIGLIO COMUNALE.
Alle ore 18,25, in occasione della trattazione del 2° punto all'odg, la signora Lucia IAIA, consigliere eletta nella lista CAMBIAMO STORIA, dichiara di transitare nella lista LEGALITÀ E SVILUPPO, ivi assumendo il ruolo di capogruppo.
Motivazione: mancanza di collegialità nelle decisioni finora prese nel movimento politico CAMBIAMO STORIA.
Ciò premesso, in teoria, cambiano gli equilibri all'interno della coalizione di maggioranza, se si considera che la "squadra" di consiglieri della lista Cambiamo Storia da tre componenti passa a due (Giovanni Guida, Alessio Carbone), mentre quella della lista Legalità & Sviluppo da due (Trentino e Farina) passa a tre. Ricordo a me stesso ciò che è accaduto nel corso del primo consiglio comunale (27 luglio), durante il quale i Consiglieri Trentino, Farina e Iaia avevano manifestato segni di sofferenza  (approfondire QUI).
Attualmente in quota alla lista Legalità e Sviluppo vi è un solo assessore (Grassi, turismo), mentre in quota a Cambiamo Storia vi sono due assessori, uno dei quali vicesindaco (Simona Erario: Lavori Pubblici, Urbanistica ed Ambiente; Angelo Mazza-vicesindaco: Attività Produttive e Tributi).
Alcuni piazzaioli che hanno appreso la notizia stamattina, fantasticavano  paventando venti di crisi nella maggioranza, considerando che con un'eventuale (e non auspicabile) fuoriuscita da essa dei tre consiglieri Iaia, Farina, Trentino, si avrebbe un'opposizione composta da 9 elementi, contro gli 8 della coalizione a sostegno della sindaca, salvo qualche cambio di casacca in senso opposto, ovvero il classico soccorso da parte di qualche misericordioso consigliere di minoranza, il quale sarebbe disposto a sacrificarsi …….per il bene della città ….e per scongiurare un nuovo commissariamento!!!

Per la seconda volta la diretta streaming (novità introdotta nel febbraio 2016 dalla precedente Giunta Comunale presieduta da Ferretti) non è stata realizzata, come in passato, attraverso il sito internet del Comune, dalla ditta Media Services di Michele Almiento, bensì da una persona, esterna all'Ente, al momento a me sconosciuta, la quale in nome e per conto dell'Ente ha aperto in data 27.7.2018 un canale YouTube denominato "Comune Oria".
A margine dei lavori di questo consiglio comunale (il cui avvio è stato dato per la prima volta dal neoletto presidente Cosimo Patisso), si è verificato uno strano particolare legato proprio ai due video (a mio parere di dubbia qualità e i relativi collegamenti sul portale web del Comune non sufficientemente evidenziati) pubblicati da tale fantomatico operatore. Come potrete rilevare attraverso i link sottoriportati, il primo video inizia con la trattazione del 3° punto all'odg, saltando di fatto i primi due punti e quindi l'importante dichiarazione del consigliere Lucia Iaia.
Casualità? Incidente di percorso?  Non so dirvi altro. Mi chiedo solamente se è normale che nell'albo pretorio online del Comune non vi sia traccia alcuna dell'incarico dato a qualcuno per le riprese video e contestuale diretta streaming.
Mi chiedo altresì se la materia meriti o meno un minimo di regolamentazione e se i partecipanti ai lavori sono stati informati, se si considerano i pareri del Garante della Privacy, con riferimento al Testo Unico delle Leggi sull'Ordinamento degli Enti Locali: - parere del 28 maggio 2001 "È possibile documentare via Internet lo svolgimento delle sedute pubbliche del Consiglio Comunale, purché i presenti ne siano informati e non vengano diffusi dati sensibili"; - parere dell'11 marzo 2002 "La diffusione delle sedute Comunali da parte di una emittente deve ritenersi in generale consentita. Il regolamento può prevedere limiti."
Ho motivo di ritenere che la vicenda meriti approfondimenti e chiarimenti da parte degli organi preposti.
LINK AI VIDEO IN ARGOMENTO
https://youtu.be/xi8rM9HSepU
https://youtu.be/kQXl8vepewM

ORIA - CITTA' DEI COLORI (sic!)

giovedì 16 agosto 2018

ORIA - POSSIBILITA' DI ISTITUIRE LA TASSA DI SOGGIORNO PER......

In base all’art. 4, comma 1, del D. Lgs. 23/2011, recante disposizioni in materia di federalismo fiscale, i Comuni che non sono capoluogo di provincia, inclusi  nell’elenco regionale dei comuni ad economia prevalentemente turistica e città d'arte, possono istituire, con deliberazione del consiglio, l’imposta di soggiorno a carico di coloro che alloggiano nelle strutture ricettive situate nel proprio territorio, oppure, in alternativa,  imporre oneri  agli autobus turistici per la circolazione e la sosta nell'ambito del territorio comunale.
L'imposta di soggiorno,  da applicare, secondo criteri di gradualità in proporzione al prezzo, può raggiungere  5 euro per notte di soggiorno. Il relativo gettito è destinato a finanziare interventi in materia di turismo, ivi compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, nonché interventi di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali locali, nonché dei relativi servizi pubblici locali.
Orbene, il Comune di Oria con nota Prot.11418 del 28/6/2017 ha richiesto alla Regione Puglia la permanenza nell'iscrizione del registro in argomento. Infatti, Oria risulta iscritta come Città d'Arte insieme a Francavilla F/na e Latiano, mentre Ceglie Messapica e Cisternino come comuni ad economia prevalentemente turistica; Fasano, Mesagne ed Ostuni per entrambe le opzioni.
Ciò premesso, da cittadino oritano mi piacerebbe apprendere di una simile decisione da parte dell'attuale amministrazione comunale. Ad onor del vero nel programma elettorale della Coalizione del Cambiamento nulla era scritto in merito, a differenza di quello del Movimento 5 Stelle che prevedeva l'istituzione della tassa di soggiorno.

ORIA - A RISCHIO FINANZIAMENTO REGIONALE PER........

Il precedente post relativo alla costruzione di un Centro diurno per  soggetti affetti da demenza sta riscuotendo un notevole successo in termini di visite.
Nota dolente: sul cartello posto all'ingresso del cantiere è scritto che la ditta appaltatrice, la MSC Generali di Bisceglie, ha iniziato i lavori il 19 marzo 2018 e doveva terminarli entro il 19 luglio 2018.
Orbene ad oggi, come risulta dalle foto che ho pubblicato, sono stati effettuati solo gli scavi, motivo per il quale sono sorti contrasti con l'attuale amministrazione comunale che teme di veder volatizzarsi la possibilità di ottenere il finanziamento di 700mila euro della Regione Puglia.

mercoledì 15 agosto 2018

ORIA - LAVORI COSTRUZIONE CENTRO DIURNO PER SOGGETTI AFFETTI DA DEMENZA.

Alle spalle della caserma dei Carabinieri, precisamente in Via San Barsanofio, sono iniziati i lavori di costruzione del "Centro diurno integrato per il supporto cognitivo e comportamentale di soggetti affetti da demenza".
Il progetto,  redatto dall'UTC nel 2015 (sindaco Ferretti), ha ottenuto un contributo regionale di 700mila euro (fondi FSC 2007-2013) ed è cofinanziato dal Comune per 150mila euro.
Per ingrandire cliccare sulle immagini.



ORIA - STRANA MORIA DI ALBERI IN CITTA'.....NEL SILENZIO GENERALE!

Questa foto è stata da me scattata il 15.8.2017 (giusto un anno fa) e ritrae due esemplari di "falso pepe" che dopo lunga agonia (sotto gli occhi di tutti noi) avevano cessato di vivere. Oggi non sono più visibili, qualcuno nel frattempo li ha tagliati alla base ed ha coperto le buche con cemento. Qualcuno ….chi? Operai inviati dal Comune? Boh?
CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE
Queste due foto sono invece state da me scattate in questi giorni e credo si commentino da sole.
CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE

CLICCARE SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE

domenica 12 agosto 2018

ORIA - SPETTACOLO MILITES "ENRICO VII IL RIBELLE" - VIDEO

Oria, sera 11 agosto, chiostro Parco di Montalbano. Rievocazione storico-medievale. Testi di Mino Candita.


giovedì 9 agosto 2018

ORIA - SERVIZIO PARCHEGGI A PAGAMENTO ..... CHE LENTEZZA!

Come ho avuto modo di scrivere nelle scorse settimane, il 28 giugno sono iniziati i lavori per installare lungo le strade interessate tutto l'occorrente per il servizio parcheggi a pagamento.
Orbene, sono trascorsi ben 43 giorni ed ancora non si vede l'ombra di un parchimetro. Nel frattempo la segnaletica orizzontale (strisce blu e bianche) sta cambiando colore; alcuni segnali verticali, riportanti le informazioni del caso, sono privi della originaria carta di copertura.
Conseguenze di tale ritardo? Lascio immaginare ad ognuno di voi.
Fra una settimana sarà ad Oria Luciano Garofano, ex ufficiale dei Carabinieri, già Responsabile dei RIS di Parma, nostro ospite in occasione di un evento culturale,  al quale chiederò un suo parere su tanto ritardo, qualora la situazione dovesse resterà invariata.

martedì 7 agosto 2018

ORIA - TARI NON DOVUTA DAL 2014 AL 2017: E' GIUNTA L'ORA DI OTTENERE RISPOSTE CERTE!

A MEZZO PEC
Alla D/ssa Maria Carone - Sindaca di Oria
e, p.c.: Al Signor Prefetto di Brindisi

OGGETTO: ISTANZA di cui all' art. 70 ter dello Statuto del Comune di Oria. RIMBORSI PARTE VARIABILE DELLA TARI RELATIVA ALLE PERTINENZE DELLE UTENZE DOMESTICHE


Io sottoscritto ARPA Francesco, titolare dei diritti di partecipazione previsti nello Statuto del Comune di Oria e, segnatamente, nell'art. 70 ter,
Premesso:
- che dal mese di gennaio u.s. presso il municipio di Oria è possibile leggere l'avviso di cui all'allegato;
Considerato:
- che LA CORTE DEI CONTI - SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA con DELIBERAZIONE "LOMBARDIA/139/2018/PAR" in data 08.05.2018, che allegasi alla presente, su specifico quesito del sindaco di Milano si è così espressa: "«il rimborso della quota variabile della TARI non dovuta e di competenza di esercizi finanziari precedenti, può trovare copertura in entrate ascrivibili alla fiscalità generale»;
Rilevato:
- che detto parere della Corte dei Conti è già stato recepito dal Comune di Mesagne (BR), come si evince dall'allegata nota a firma del sindaco di quella città;
INTERROGO LA S.V.:
al fine di conoscere le determinazioni di codesta amministrazione comunale riguardo alla problematica in argomento che interessa buona parte della cittadinanza.
Cordiali saluti.
  Oria, lì 07.08.2018
Per ingrandire cliccare più volte sull'immagine

venerdì 3 agosto 2018

ORIA - APERTURA E FRUIBILITA' MONUMENTI.....E CONTI CHE NON TORNANO.

La sindaca di Oria oggi ha pubblicato   sulla sua pagina Facebook  il seguente post:
"Si comunica che i luoghi d'interesse storico-culturale elencati, a partire da oggi, osserveranno i seguenti orari di apertura al pubblico:
- Parco Montalbano: tutti i giorni - dalle ore 09.30 alle 12.30 - dalle ore 15.00 alle ore 21.00;
- Palazzo Martini - Museo Archeologico di Oria e dei Messapi: tutti i giorni - dalle ore 09.00 alle 13.00 - dalle ore 17.00 alle ore 20.00;
- Basilica Cattedrale: tutti i giorni - dalle ore 10.00 alle ore 13.00 - dalle ore 16.00 alle ore 21.00;
- Cripta delle Mummie: tutti i giorni - dalle ore 10.00 alle ore 13.00 - dalle ore 16.00 alle ore 21.00;
- Area archeologica "S. Pasculli": tutti i giorni - dalle ore 09.00 alle ore 21.00."

Orbene, mi corre l'obbligo di evidenziare che, a mio parere, sarebbe stato opportuno comunicare anche fin quando saranno in vigore detti orari, se si considera che nei giorni scorsi il Comune ha affidato alla Cooperativa Nuova Yria il servizio di apertura e vigilanza del museo di Palazzo Martini (al cui interno,  è stato FORSE allestito un infopoint in sostituzione dello IAT di Via Papatodero…..ormai chiuso senza alcun atto deliberativo) , nonché l'apertura e la chiusura di Parco Montalbano per tutti i giorni di agosto dalle ore 17,00  alle ore 21,00 (complessive 124 ore nel mese per corrispettivo di 2400 euro).
A proposito di Cooperativa Nuova Yria e di affidamento servizio in argomento, ricordo a me stesso che l'anno scorso il Comune "per l’individuazione del soggetto cui affidare il servizio chiese, al fine di garantire il principio di imparzialità, trasparenza e parità di trattamento, la disponibilità ad effettuare lo stesso, a tre associazioni del settore operanti sul territorio di Oria con richiesta di trasmettere un preventivo di spesa con la migliore offerta, che sarebbe stato valutato ai fini dell’eventuale affidamento del servizio." Risultò più vantaggiosa l'offerta della suddetta Cooperativa, che per 2440 euro si impegnò ad assicurare per complessive 132 ore l'apertura ed il presidio del doppio dei siti di questo anno (Parco Montalbano, Area Archeologica Pasculli, Area Archeologica Piazza Lorch, Museo Palazzo Martini).
La novità di quest'anno (o effetti del CAMBIAMENTO?): affidamento diretto, senza acquisire preventivi da parte di altri soggetti, alla Cooperativa Nuova Yria, la quale dovrebbe svolgere quasi metà del carico di lavoro rispetto all'anno scorso, se si considera che i siti interessati sono due anziché quattro.
Giova evidenziare  che la comunicazione della sindaca va corretta per quanto riguarda gli orari (17,00-20,00) di apertura e chiusura serale di Palazzo Martini, se si considera che l'affidamento alla predetta Cooperativa parla di orario 17,00 - 21,00. In mancanza di tale correzione si verificherebbe un illecito arricchimento della Cooperativa con danno alle casse comunali (prestazioni per 93 ore anziché per 124).

ORIA - NOZZE GAY IL 4 SETTEMBRE.



La prima volta ad Oria?
Ad ogni cosa c'è una prima volta e forse non ha nulla a che fare col CAMBIAMENTO.
Una "chianca" mi ha riferito che il 4 settembre, presso Parco Montalbano, due uomini si uniranno in matrimonio.
Mi ha anche sussurrato il nome dei promessi sposi…..ma per una questione di privacy non posso dirvelo.
Ad officerà il rito sarà…….

giovedì 2 agosto 2018

ORIA E UNA DELLE TANTE COSE STRANE: IL PREMIO FEDERICO II.

Il signor Giulio Caforio ha diramato sui social il seguente comunicato:

RITORNA IL PREMIO FEDERICO II
Quest'anno il Premio Federico II il 25 AGOSTO 2018 in Piazza Lorch, a Oria, celebra il suo Decennale. Caratterizzata da un’anima cesellata in oro, propria di una ricchezza calda e prosperosa, cinta da un anello di acciaio forgiato con perizia orafa a rappresentare la forza del coraggio e della determinazione, la moneta di Federico II racchiude in sé il simbolo della perfetta simbiosi tra solidità e leggerezza, genialità e parsimonia.
Oggi il Premio Federico II è il simbolo che contraddistingue la qualità dei servizi e prodotti del nostro mezzogiorno, un Premio ambito all’Arte, al Turismo e all’Industria.
 Il PREMIO
  Un Premio riservato agli imprenditori che hanno contribuito in modo significativo alla crescita dell'economia e del turismo nel proprio territorio, dimostrando intraprendenza, creatività e impegno senza eguali e che oggi meritano un riconoscimento che li valorizzi ancora di più. Un Premio a persone uniche, assegnato da una Giuria composta da noti esponenti del mondo delle istituzioni, dell'economia e dell'imprenditoria. Un Premio che vuole essere anche uno stimolo a raggiungere traguardi sempre più importanti. In questi anni, Premio Federico II tenuto nella città federiciana di Oria, ha assegnato oltre 300 riconoscimenti agli imprenditori più innovativi e di successo del mezzogiorno.
------------
Vi starete chiedendo cosa c'è di strano in ciò?
A mio parere c'è di strano che si parla di DECENNALE ma in effetti l'ultima edizione (la nona) risale al 2012, ragion per cui abbiamo avuto un vuoto di un lustro, ben cinque anni durante i quali si erano perse anche le tracce del signor Giulio Caforio, emigrato momentaneamente chissà dove, chissà perché. Tale vuoto, a mio parere, ha fatto perdere quella poca  importanza che aveva detta manifestazione e che si era caratterizzata per certi problemini nelle varie edizioni. Come non ricordare QUESTO.
Il Caforio da qualche mese è tornato ad Oria e, dopo essersi candidato come consigliere comunale nella lista della sindaca (la stessa dell'attuale assessora al Turismo), ha ottenuto dalla stessa, pare a titolo gratuito, l'incarico di DIRETTORE ARTISTICO per gli eventi dell'ESTATE ORITANA 2018.
E' di ieri la notizia che il consigliere di opposizione Ferretti ha presentato in merito interrogazione alla sindaca.
Vedremo…… disse il cieco.

martedì 31 luglio 2018

ORIA - PRO LOCO: SECONDO VOX POPULI SI È DIMESSO IL PRESIDENTE.

Da alcuni giorni circola voce che Pino Malva si è  dimesso da presidente della Pro Loco.
I motivi di tale decisione sarebbero da ricercare in forti contrasti all'interno del Consiglio Direttivo in relazione alla sostituzione di un consigliere, il defunto Giovanni Pomarico, al quale dovrebbe subentrare il signor Campanella.
Tale operazione, prospettata dal Malva come necessaria ed impellente, non è stata ben vista da alcuni consiglieri, primo fra tutti il signor Guicciardini che avrebbe suggerito di rimandare il tutto a settembre.
A seguito di ciò il Malva avrebbe rassegnato le dimissioni.....irrevocabili!
Il vicepresidente Almiento starebbe  reggendo provvisoriamente le sorti della presidenza.
Aspettiamo conferma ufficiale?

lunedì 30 luglio 2018

ORIA - VECCHIO DETTO POPOLARE "SAN BARSANOFIO E' AMANTE DEI FORESTIERI, ovvero per stampare manifesti il Comune si rivolge a ditta di Manduria

La D/ssa SABBA, responsabile f.f.  del Settore Servizio Sociale del Comune di Oria, con determina N° 894 del 27/07/2018, avente per OGGETTO: "Affidamento realizzazione grafica e fornitura pieghevoli e manifesti per eventi Estate Oritana 2018", ha commissionato, a mezzo affidamento diretto, il relativo materiale pubblicitario  ad una tipografia di Manduria, per un totale di euro 1.217,00.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...