giovedì 21 febbraio 2019

ORIA - XYLELLA FASTIDIOSA ...e dintorni. GIORNATA DI STUDI.


Occasione di disamina critica sulle prospettive del settore olivicolo nella nostra provincia, alla luce dello stato di compromissione che oramai interessa ampi distretti del territorio e prendendo spunto da esperienze tecniche e aziendali consolidate o in corso di valutazione.
PROGRAMMA
Saluti
Dott.ssa Maria Carone - Sindaco di Oria
Dott. Agr. Antonio Greco - Direttore CAA UNSIC s.r.l.
Dott. Agr. Alessandro Colucci - Presidente Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Brindisi
Dott. Agr. Adriano Abate - Direttore Provinciale Confagricoltura di Brindisi
Dott. Agr. Enrico Pignatelli - Presidente Circolo ACLI “Sant’Annibale Maria Di Francia” di Oria
Relazioni
16:30  - “La gestione del disseccamento rapido dell’olivo: stato attuale e prospettive”
Prof. Franco Nigro - Università degli Studi di Bari  “Aldo Moro” - Dipartimento di Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti
Vice-Presidente Ordine Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Brindisi
17:00 - “Resistenza a Xylella fastidiosa in olivo: esperienze di campo e laboratorio”
Dott. Pasquale Saldarelli - Istituto per la Protezione Sostenibile delle Piante, Consiglio Nazionale delle Ricerche
17:30 - “La FS17: caratteristiche salienti ed aspetti della produzione vivaistica”
Dott. Agr. Giacomo Carreras - Presidente Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Bari
18:00 - “Esperienze pluriennali di gestione di impianti tradizionali e intensivi della varietà Favolosa”
Nicola Ruggiero - Presidente Consorzio Oliveti d’Italia S.C.p.A.
18:30 -  “Il reinnesto dell’olivo con varietà resistenti al disseccamento rapido: stato attuale e prospettive”
Dott. Agr. Giovanni Melcarne - Presidente del Consorzio dei Produttori Olio DOP Terra d'Otranto
19:00 -  “Comportamento varietale e qualità dell’olio”
Dott. Agr. Angela Canale - Capo Panel, esperta del settore olivicolo-oleario
19:30 -  “La prova scientifica, la decisione e il diritto”
On. Avv. Fabiano Amati - Consigliere Regione Puglia, Presidente Commissione Bilancio Regione Puglia
Moderatore: Dott. Agr. Francesco Morleo - Responsabile UNSIC - sede di Oria
La giornata di studi è stata organizzata da Unsic - Unione nazionale sindacale imprenditori e coltivatori e da Università degli Studi di Bari ALDO MORO, patrocinata dall'Amministrazione Comunale di Oria e promossa da Ordine Dottori Agronomi e Dottori Forestali Provincia di Brindisi.

mercoledì 20 febbraio 2019

ORIA - CONTINUANO LE ASSUNZIONI AL COMUNE.


Continua la pubblicazione di determinazioni dirigenziali che fanno riferimento alla delibera di G.M. n.21 del 05/02/2019, che non è stata a tutt'oggi pubblicata (sei giorni fa ho sollecitato a mezzo PEC la pubblicazione, ma qualcuno nel palazzo continua a fare orecchio da mercante).

Nell'albo pretorio online del Comune di  Oria oggi è stata pubblicata la determina annunciante la "procedura di mobilità esterna volontaria ai sensi dell’art. 30 del D. Lgs. 165/2001 e ss. mm. e int., per la copertura di n. 1 posto, a tempo pieno e indeterminato, di ESECUTORE AMMINISTRATIVO, Categoria B -Posizione Giuridica B1".
Nel caso in esame, a differenza delle 4 assunzioni di Istruttori ctg.C, trattasi di procedura che esclude il concorso pubblico. L'assunzione potrà avvenire solo ed esclusivamente a mezzo di mobilità esterna e volontaria.
Anche in questo caso faccio un grande in bocca al lupo a persone oritane eventualmente interessate.
 

sabato 16 febbraio 2019

ORIA - IL CONSIGLIERE COM/LE D'IPPOLITO A PROPOSITO DELLE DIMISSIONI DELL'ARCH. ALESSIO CARBONE.

Ricevo e pubblico questo intervento del consigliere comunale di minoranza D'Ippolito, con l'auspicio che possa servire ad alimentare un dibattito civile e sereno circa le dimissioni dell'architetto Alessio Carbone, dalla carica di Consigliere Comunale….di maggioranza.
I GIORNI DEL SILENZIO
Le dimissioni del consigliere Alessio Carbone rappresentano il cedimento di un pilastro portante dell’intera coalizione del cambiamento. Tutto è ancora avvolto in un silenzio che giorno dopo giorno diviene sempre più assordante e mi convinco sempre più che quanto accaduto sia il frutto di una logica politica spartitoria, appartenete a quella “vecchia politica” che la coalizione del cambiamento ha sempre condannato, alla quale, con ogni probabilità, per una questione di coerenza, l’ormai ex consigliere non ritiene più di appartenere .
  Devo constatare purtroppo che per i più abili ed esperti esponenti della maggioranza il cambiamento è stato l’ennesimo mezzo cavalcato per il raggiungimento di un proprio piccolo o grande fine personale e che pian piano, uno alla volta, vengono ricoperti i ruoli politici più prestigiosi. A farne le spese sono gli esponenti di maggioranza più giovani, quelli meno esperti e illusi, animati, sin dalle prime battute della campagna elettorale, da fede e sete di cambiamento……

E’ doveroso rispettare la libera scelta di ognuno e qualora le dimissioni avessero natura diversa da quella da me sopra ipotizzata esprimo tutta la mia leale solidarietà all’Arch. Carbone Alessio sia come persona che come professionista.

Quanto accaduto costituisce a parere del sottoscritto un episodio gravissimo per l’immagine di tutta la coalizione del cambiamento, non tanto per le dimissioni del Consigliere, ma quanto per l’indifferenza di Sindaco e Amministrazione, forse perché Carbone è stato uno degli spiriti più critici dell’operato amministrativo?
  E intanto la città giorno dopo giorno subisce gravissime conseguenze: viabilità urbana disastrosa, campagne sempre più sporche, randagismo, inefficienza degli uffici che blocca quel poco di economia rimasta, redazione di atti illegittimi privi di ogni controllo politico-amministrativo, assegnazioni di deleghe consiliari ridicole e scriteriate, opere pubbliche in parte bloccate, dissesti del manto stradale urbano ed extra urbano.

     «Nulla, una serie di parole, solo buoni intendimenti, un tirare a campare, un continuo posticipare i problemi, la maleodorante politica del rinvio laddove la città non può più aspettare. Questa prolungata melina è il frutto di chi presuntuosamente credeva di poter bene amministrare questa città .
 
Domenico D’IPPOLITO (Cons. comunale Democratici per Oria )

giovedì 14 febbraio 2019

ORIA - SI DIMETTE IL CONSIGLIERE COMUNALE ALESSIO CARBONE E GLI SUBENTRA UNA QUOTA ROSA.

Nella mattinata di ieri il mio cellulare (come quello di altri oritani) è stato tempestato di telefonate e di messaggi WhatsApp riportanti l'improvvisa notizia (un vero fulmine a ciel sereno) delle dimissioni dalla carica di Consigliere Comunale dell'architetto Alessio Carbone.
Dimissioni apparentemente senza motivazioni precise e chiare. Lo stesso Strillone, solitamente informatissimo, formula delle ipotesi ….che a tutt'oggi sono prive di riscontri ufficiali. Lo Strillone scrive anche che trattasi di " ….decisione comunicata agli alleati soltanto stamattina, a cose fatte, per un’asserita sua difficoltà a comprendere le logiche della politica e per essere forse troppo schietto ed emotivo per continuare a praticarla."

Ho sperato fino a poco fa di leggere qualche riflessione da parte di politici o semplici cittadini circa questa notizia, ma tutto tace, e questo silenzio, a mio parere, è cosa insolita per una comunità. Mi rifiuto di pensare che l'architetto Carbone è soggetto meritevole di indifferenza da parte dei suoi sodali politici (mi riferisco all'intera Coalizione del Cambiamento); da parte degli avversari politici (Coalizione del Buongoverno); da parte delle forze politiche  non presenti in Consiglio Comunale (Lega e M5S); da parte di tutta la società civile oritana.

Prima di passare a qualche mia riflessione, tengo a precisare che nutro stima e rispetto per Alessio Carbone e spero che questo post non intacchi il nostro rapporto, nato nel 2008, subito dopo la nascita di questo blog. Ricordo a me stesso che questo blog è stato scoperto da molti grazie alle esternazioni  pubbliche di Alessio circa problematiche aventi per oggetto i beni culturali oritani (necropoli messapica distrutta in area ex missionari vincenziani; castello; palazzo Scazzeri, etc.). A proposito della necropoli messapica distrutta speravo che Alessio, nella sua veste di Consigliere Comunale di maggioranza, insieme al vice sindaco Angelo Mazza, potesse dare un nome ai responsabili di quello scempio, operazione ostacolata finora da amministratori comunali e da un responsabile della Polizia Municipale volato in cielo. Comunque….. continuo a sperare.

Prima riflessione: prenderà il posto del dimissionario la signora Rita Labbro Francia, avvocato (alla quale auguro buon lavoro), ragion per cui il Consiglio si tingerà ancora più di rosa, poiché per la prima volta nella storia oltre alla sindaca avremo tre consiglieri di sesso femminile, in possesso di laurea in Giurisprudenza. La metà dei consiglieri di maggioranza sono quindi laureati in Giurisprudenza e la maggior parte di essi esercitano la professione forense. Quando penso a professionisti (architetti, geometri, ingegneri ed avvocati) che ricoprono la carica di assessore o consigliere comunale mi viene in mente una frase passata alla storia che pronunciò un politico, nonché amministratore comunale vissuto nel secolo scorso.

Passo al caso "dimissioni Alessio Carbone". Umanamente tale decisione va rispettata per il semplice fatto che per l'interessato sarà sicuramente stata una decisione sofferta. L'amico Alessio deve consentirmi di formulare i seguenti quesiti:
- se è vero che gli viene difficile comprendere le logiche della politica, dobbiamo immaginare che si riferisca alla politica della "sua" coalizione, la quale, a mio parere, avrebbe tutto il diritto/dovere di far conoscere alla città i veri motivi di tale decisione, per motivi di trasparenza politico-amministrativa e per evitare atti di sciacallaggio da parte di soggetti terzi;
- prima di dimettersi, ha pensato Alessio Carbone di consultarsi con  il coordinatore e con gli "amici del movimento Cambiamo StOria"? Ha pensato di sentire il parere di qualche gruppo di amici che lo hanno sostenuto in campagna elettorale?
- continuerà a fare politica attiva all'interno del movimento politico e della coalizione che governa la città?
- ha mai pensato, sin dalla scorsa primavera, che il condividere lo studio tecnico con l'assessora Erario, compagna di lista, poteva procurare ad entrambi problemi di presunta incompatibilità e presunti conflitti di interessi?
- adesso che non è più consigliere comunale, oltre a firmare progetti, potrà accettare incarichi dal Comune come Direttore dei Lavori od altro?

Caro Alessio, concludo col dirti che ti voglio bene e continuerò a volertene, e proprio per questo ti dico che avresti fatto bene a restar fuori dalla politica, ovvero potevi stare vicino alla politica, ma non nella politica.

Qualcuno ha scritto su Facebook che "dimettersi è un'operazione di onestà con se stessi". No comment !!!

mercoledì 13 febbraio 2019

ORIA - ASSUNZIONI AL COMUNE.

Il Comune di Oria continua con il piano di assunzioni.
 E'  alla ricerca di quattro Istruttori (uno Amministrativo, due di Vigilanza ed uno Tecnico,  forse in sostituzione dei 3 andati in pensione alla fine del 2018), catg. C, posizione giuridica C1, a tempo pieno e indeterminato, ed è stata attivata la procedura di mobilità esterna volontaria ai sensi dell’art. 30 del D. Lgs. 165/2001.
Faccio un grande "in bocca al lupo" a cittadini oritani interessati che lavorano in altri Enti.
A margine di tutto registro, per l'ennesima volta, un'anomalia nel sistema delle pubblicazioni di atti nell'albo pretorio online del Comune, se si considera che le determinazioni n.112, 119 e 130 a firma del responsabile dell'Ufficio Personale datate rispettivamente 11, 12 e 13 febbraio, fanno riferimento alla delibera di G.M. n.21 del 05.02.2019, la quale a tutt'oggi non è stata pubblicata.

domenica 10 febbraio 2019

ORIA - GIORNATA DEL RICORDO VITTIME DELLE FOIBE. ANCHE LA COALIZIONE DEL CAMBIAMENTO HA DIMENTICATO DI COMMEMORARE.

Provo stupore e vergogna per questa lacuna per due motivi:
- Oria è uno dei pochi Comuni in Italia ad aver pensato di intitolare una via ai Martiri delle Foibe. In effetti il "pensiero" è rimasto sulla carta (delibera di G.M. del 23/11/2007) poiché  a tutt'oggi non si è concretizzato nello stradario della città;
- un cittadino oritano è da considerare sicuramente una vittima di quella carneficina.
-------------
Ricorre oggi la "Giornata del Ricordo" in memoria delle vittime delle foibe e dell'esodo giuliano-dalmata.

Istituita come ricorrenza nel 2004 vuole commemorare quanti hanno perso la vita durante gli eccidi perpetrati per motivi etnici o politici nei confronti delle popolazioni italiane della Venezia Giulia e della Dalmazia durante la seconda guerra mondiale e negli anni immediatamente successivi.

Dall'8 settembre del 1943 al 10 febbraio del 1947, sono scomparsi per mano delle truppe di Tito in Istria, in Dalmazia e nelle province dell'attuale confine italiano con la Croazia 35.000, e ancora oggi ne mancano molti all'appello. Furono perseguitati e catturati dai partigiani di Tito e gettati vivi nelle Foibe Istriane sol perchè difendevano la loro abitazione e il loro essere Italiani.
 
Il mio pensiero in particolare va all'oritano:
Emilio MONACO di Leonardo e di Maddalena Scarciglia, nato a Oria il 14.4.1898, residente a Gorizia, Guardia di P.S. in servizio presso la Questura di Trieste, arrestato a Gorizia il 23.5.1945. Risulta deportato e dato per deceduto in località ignota. (Fonti: Ministero degli Esteri Sloveno (che lo comprende tra i civili) e Dichiarazione di Morte Presunta del Tribunale di Gorizia (Cfr. Gazzetta Ufficiale parte II del 04/02/1952): arrestato da elementi slavi a Gorizia.)
P.S.: nella nostra città trovano posto toponimi stradali dedicati a personaggi ambigui come Pier delle Vigne e Papa Paolo IV°, mentre personaggi come Emilio Monaco non vengono ricordati in nessun modo. Vergogna!!!
.....

lunedì 4 febbraio 2019

ORIA - PROGETTO PARCHEGGIO INTERSCAMBIO. I CITTADINI POSSONO PRESENTARE OSSERVAZIONI.

Il 29 gennaio u.s. è stata pubblicata nell'albo pretorio online  del Comune di Oria la delibera di Consiglio Comunale N. 3 del 25/01/2019, avente per OGGETTO : Patto per la Puglia (D.G.R. n. 545/2017 - D.G.R. n. 589/2018) - FSC 2014-2020 “Realizzazione di un parcheggio di interscambio in via F.lli Bandiera”. APPROVAZIONE PROGETTO ESECUTIVO, ADOZIONE VARIANTE URBANISTICA, DICHIARAZIONE DI PUBBLICA UTILITÀ ED APPOSIZIONE VINCOLO PREORDINATO ALL’ESPROPRIO.

Per approfondimenti cliccare QUI.

Nell'atto si legge in particolare:

6) Di disporre il deposito del presente atto presso la segreteria comunale per quindici giorni, dando atto che chiunque potrà presentare proprie osservazioni, anche ai sensi dell'articolo 9 della Legge n. 241/1990 e successive modifiche e integrazioni;
7) Di dare atto che la delibera con cui il Consiglio Comunale - tenuto conto delle eventuali osservazioni di cui al precedente punto - si pronuncerà definitivamente, determinerà variante urbanistica senza necessità di controllo regionale;
--------------

Vi informo che, vista l'importanza del deliberato, possiamo presentare osservazioni entro il 13.2.2019, ai sensi della
 Legge 241/90:
Art. 9. (Intervento nel procedimento)
1. Qualunque soggetto, portatore di interessi pubblici o privati, nonché i portatori di interessi diffusi costituiti in associazioni o comitati, cui possa derivare un pregiudizio dal provvedimento, hanno facoltà di intervenire nel procedimento.
Art. 10. (Diritti dei partecipanti al procedimento)
1. I soggetti di cui all’articolo 7 e quelli intervenuti ai sensi dell’articolo 9 hanno diritto:
a) di prendere visione degli atti del procedimento, salvo quanto previsto dall’articolo 24;
b) di presentare memorie scritte e documenti, che l’amministrazione ha l’obbligo di valutare ove siano pertinenti all’oggetto del procedimento.


Personalmente, sulla scorta di quanto si è detto in occasione del surrichiamato Consiglio Comunale, sto valutando l'opportunità di presentare le seguenti due osservazioni:

A)- mancanza di uno studio di fattibilità circa il senso unico che si vuol realizzare in Fratelli Bandiera, in direzione Via Francavilla. Tutto il traffico veicolare proveniente da Via Francavilla e Via Ciriaco verrebbe riversato in direzione piazza Donnolo e quindi nella strada antistante la chiesa di San Francesco di Paola, laddove esistono già delle gravi criticità anche a causa del restringimento della sede stradale e  della presenza di attività commerciali;
B)- mancanza della documentazione inerente le indagini archeologiche preliminari (carta del rischio archeologico) prevista dall'art.25 del D.Lgs. 50/2016 e art. 28. co.4 del D. Lgs. 42/2004. Da fonte degna di fede ho appreso che il terreno, ritenuto di importante interesse archeologico ai sensi del D.Lgvo n.490/99, è gravato da un vincolo di tutela da parte del Ministero per i Beni Culturali.

sabato 2 febbraio 2019

Don Gianfranco GALLONE nominato arcivescoco di Mottola e Nunzio Apostolico in Zambia.

Foto: ahiceglie.blogspot.com
Oggi, a mezzogiorno, nella Basilica Cattedrale dell'Assunta di Oria, il vescovo Vincenzo Pisanello ha annunciato che papa Francesco ha eletto il rev.do mons. Gianfranco Gallone, del clero di Oria, arcivescovo titolare di Mottola, nominandolo nunzio apostolico in Zambia.
Mons. Gallone, nato a Ceglie Messapica il 20 aprile 1963, è stato ordinato presbitero il 3 settembre 1988 dal vescovo Armando Franco.
Laureato in Diritto canonico e licenziato in Teologia liturgica, cerimoniere vescovile ed educatore presso il Seminario diocesano "San Carlo Borromeo" di Oria, studioso della storia ecclesiastica del territorio, ha compiuto gli studi presso la Pontifica Accademia Ecclesiastica di Roma; dal 2000 è nel servizio diplomatico della Santa Sede e ha prestato la propria opera in Mozambico, Israele, Slovacchia, India, Svezia, ricoprendo infine il ruolo di officiale della Sezione per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato Vaticano.
Mons. Gallone riceverà l'ordinazione episcopale il prossimo 19 marzo a Roma.
(Fonte: Diocesi di Oria)

Don Gianfranco sì è diplomato nell'anno scolastico 1981/82 presso il Liceo Scientifico di Oria, ragion per cui è ricordato da molti oritani. Personalmente devo dire che ho avuto il piacere scambiare con lui alcuni messaggi, dopo averlo conosciuto "virtualmente" grazie a questo mio blog. Monsignor Gallone, esperto di storia e tradizioni di Ceglie Messapica ha curato per qualche anno il blog UNO SGUARDO SU CEGLIE, sulla cui HP, nell'elenco dei link, al primo posto c'è quello che porta al mio blog.


ORIA - 3 feb. - MOSTRA DI PITTURA: “ La Passione di Oria nell’arte di Cosimo D’Elia, dalle foto alla pittura”

III Evento del programma dell’Ass. Gruppo di Promozione Umana Onlus
MOSTRA DI PITTURA: “ La Passione di Oria nell’arte di Cosimo D’Elia, dalle foto alla pittura”
Domenica 3 febbraio alle ore 19,30 nella Chiesa di San Francesco d’Assisi, nel prosieguo degli eventi promossi dall’Ass. Gruppo di Promozione Umana, sarà inaugurata la Mostra di Pittura “ La Passione di Oria nell’arte di Cosimo D’Elia, dalle foto alla pittura”. La mostra sarà illustrata e presentata dal prof. Antonio Benvenuto, critico e docente di storia dell’arte. Saranno presenti il Sac. Giuseppe Leporale amministratore della Chiesa e P. Vito Putignano, Direttore dell’Ist. PP. Rogazionisti di Oria e il Sindaco, la Dott.ssa M. Lucia Carone.
La mostra ripercorre attraverso la pittura in otto quadri, alcune scene della sacra rappresentazione della Passione di Oria riprese da foto ed elaborati secondo l’estro artistico del maestro Cosimo d’Elia. Questa mostra voluta sia dal Gruppo che dall’artista D’Elia è stata preparata nel corso di un anno, studiando accuratamente le foto che sono state scelte, in modo da dare al visitatore un messaggio visivo di grande impatto emotivo.
In un anno Cosimo D’Elia ha trascorso le sue lunghe giornate a lavorare sulle tele piene della luce del sole, delle sue figure, dei suoi affetti e pensieri che emergono evidenti in questi lavori, significa dire di chi possiede uno spicchio di mondo, gelosamente mostrato attraverso le opere che trasudano effetti cromatici e ricerca.
Lo spirito di geometria che in esse agisce, il senso di triste solitudine reso plastico da corpose solidità, donano ai nostri sensi, una vibrante gioia.
Quello che in origine era, forse solo apparentemente, libertà di espressione, con il tempo è divenuta una sorta di regola formale, merito di una feconda vena  poetica e di un lirismo imperante che costruisce con i colori forti e vibranti. Il modo stesso di lavorare dell’artista Cosimo D’Elia diviene così, un modo proprio di comunicare, senza voler soddisfare minimamente quell’aspettativa di una riproduzione naturalistica che pur rimane. Classicheggiante, per quel verso innato al quale è stato educato, pur sottraendola alla meccanica riproduzione del particolare ricorrendo a strutturare sintetiche d’insieme. Queste strutture come presenze allucinanti si trasformano in simboli, ma se nella necessità si tenesse conto della sensibilità e della complessità emotiva del D’Elia, la sua produzione artistica resterebbe enigmatica nella comunicazione, nei suoi significati morali ed ideali diventerebbero espressioni di libertà.
Questa nuova mostra di Cosimo D’Elia, che ha riprodotto nella pittura uno degli eventi che ogni anno si realizzano nella Città, dimostra il suo attaccamento al territorio teso a contribuire alla sua promozione storica ed artistica. L’idea della mostra è stata molto apprezzata e condivisa dal Gruppo, poiché quest’anno si celebra il 25° anniversario della sacra rappresentazione della Passione.
La mostra resterà allestita presso la Chiesa di San Francesco d’Assisi sino al 24 febbraio, mentre dal 17 marzo  al 21 aprile sarà allestita presso il Santuario di Sant’Antonio presso l’Ist. dei PP. Rogazionisti di Oria.

lunedì 28 gennaio 2019

ORIA - ECCO IL TESTO DEL DISCORSO DELLA SINDACA RELATIVO ALL'ASSEGNAZIONE DELLE DELEGHE AI CONSIGLIERI COMUNALI.

"""Ai sensi dello statuto comunale ho ritenuto opportuno fare un unico provvedimento affidando ad ogni singolo consigliere di maggioranza una delega per quelle che sono, diciamo, degli argomenti specifici cosicché entro l'anno, quindi con una durata annuale, possano essere svolti dei compiti e possano essere raggiunti anche degli obiettivi per quanto riguarda alcune attività. Posso leggere direttamente il decreto:

Considerato che è intendimento del sindaco al fine di garantire il giusto coinvolgimento dei consiglieri comunali delegati in ogni fase strategica delle rilevanti questioni politiche ed amministrative che si porranno per la realizzazione del programma di mandato nonché allo scopo di coadiuvare e supportare il sindaco nello svolgimento delle proprie competenze; si procede al conferimento di deleghe rientranti fra le funzioni fondamentali del comune ai consiglieri comunali così come di seguito individuate:

Cons. Silvia Farina: la consigliera è incaricata di svolgere tutte le attività inerenti l'elezione del sindaco dei ragazzi e relativo consiglio comunale curando ogni fase elettorale e successivamente le fasi inerenti l'insediamento e l'organizzazione del consiglio comunale dei ragazzi;

Cons. Lucia  Iaia: la consigliera è delegata alla cura delle relazioni istituzionali supportando il sindaco ed inoltre è incaricata a supportare l'attività del sindaco nell'ambito dell'attività del settore cultura oltre a promuovere lei stessa iniziative culturali;

Cons. Giovanni Trentino:  il consigliere è incaricato della verifica della situazione delle sepolture, per le quali deve procedersi alla predisposizione degli elenchi delle salme da esumare o estumulare ai sensi  del vigente regolamento di polizia mortuaria e del controllo della regolarità delle suddette operazioni, rilevando le criticità al fine di valutare l'opportunità, al fine di apportare eventuali modifiche migliorative all'attuale regolamento;

Cons. Giovanni Guida: il consigliere è delegato a verificare lo stato delle procedure ed attuazione delle opere di urbanizzazione della zona PIP al fine del loro completamento;

Cons. Alessio Carbone: il consigliere è incaricato di vigilare e progettare le attività inerenti la sistemazione del verde pubblico; in particolare curerà un progetto di riqualificazione del verde di Via Latiano e piazza Lama; si interesserà inoltre della cura del parco Montalbano e della villa comunale. Considerata la specifica professionalità vigilerà sempre in collaborazione con l'assessore sul corretto utilizzo dei beni di proprietà comunale, curando in particolare una ricognizione degli stessi e relazionando circa il loro stato di manutenzione. Inoltre è delegato in collaborazione col consigliere Schifone allo studio di soluzioni idonee a migliorare l'organizzazione del museo archeologico e dei messapi e degli ulteriori beni culturali del paese, oltre a prevederne una corretta e continua fruizione;

Cons. Nazario Galeone:  il consigliere è incaricato di coordinare l'attività delle associazioni esistenti nel comune  regolarmente riconosciute, coinvolgendole in attività culturali e turistiche. In particolare curerà una puntuale ricognizione delle stesse, la costituzione della consulta delle associazioni e le relazioni tra associazioni ed istituzione. Inoltre è delegato a sostituire il sindaco in caso di assenza o impedimento in seno al consiglio di amministrazione della pro loco. Curerà le relazioni coi quattro rioni relazionando al sindaco in merito al loro puntuale funzionamento;

Cons. Antonio Proto: il consigliere è incaricato di coordinare le attività inerenti la realizzazione di un canile sanitario nel comune di Oria;

Cons. Tommaso Carone: il consigliere è incaricato di collaborare per la ricognizione e la risoluzione del contenzioso in atto al fine di eliminare situazioni di conflitto che potrebbero generare danno all'amministrazione. L'attività si svolgerà in collaborazione con la responsabile del servizio e si concluderà con una relazione dell'attività descrittiva svolta e dei risultati raggiunti. Inoltre provvederà a ricognire le aree cimiteriali disponibili per le quali non siano state realizzate nei termini previsti gli interventi richiesti nonché le aree di possibile ampliamento;

Cons. Gianluca Schifone: il consigliere  avrà il compito di studiare e promuovere un progetto di mobilità sostenibile per il paese, in collaborazione con l'assessore competente, organizzando se necessario anche eventi per la diffusione e promozione della materia. Il consigliere si renderà promotore di gemellaggi con altri comuni affini per tradizione e storia alla nostra città. Inoltre è delegato in collaborazione con il consigliere Carbone allo studio di soluzioni idonee a migliorare l'organizzazione del museo archeologico e dei messapi e degli ulteriori beni culturali del paese, oltre a prevederne una corretta e continua fruizione.

Ritenuto di provvedere conseguentemente in merito al contenuto delle deleghe soprarichiamate, decreta di delegare ai sensi e per gli effetti di cui all'art 56 dello statuto i sopraelencati consiglieri comunali a svolgere un'attività di studio, proposte e vigilanza nelle materie indicate, in diretta collaborazione con il sindaco.
Preciso che la delega ha rilevanza interna e quindi non può essere produttiva di effetti giuridici esterni. In particola ai sensi della normativa vigente la delega in oggetto non permette di assumere atti a rilevanza esterna, né  di adottare atti di gestione spettanti agli organi burocratici. Per l'esercizio della delega il consigliere si rapporterà con i responsabili dei servizi competenti per materia che forniranno la necessaria collaborazione fermo restando quanto previsto dall'art 43, 2° comma del D.Lvo 267/2000, relativamente al diritto di accesso ai documenti e alle informazioni e all'obbligo del segreto per i consiglieri  comunali.
 Il consigliere delegato relazionerà sulla propria attività direttamente e giuridicamente al sindaco, che adotterà le iniziative ritenute opportune. Per l'esercizio della delega al consigliere non  è dovuta alcuna indennità o compenso.
La delega si intende assegnata per un periodo di un anno fatta salva la possibilità di un'ulteriore proroga. Al sindaco resta salva ed impregiudicata la facoltà di modificare e ove occorra revocare in tutto o in parte il presente provvedimento, nonché di dispensare il delegato dall'incarico a suo discrezionale giudizio e in qualunque tempo; di disporre la trasmissione di copia del presente provvedimento anche ai responsabili di servizi interessati. Il presente decreto viene notificato agli interessati per la conseguente accettazione della nomina. Grazie ""

domenica 27 gennaio 2019

ORIA - LA SINDACA HA ASSEGNATO DELEGHE A TUTTI I CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA. VIDEO

Merito o colpa del CAMBIAMENTO?

venerdì 25 gennaio 2019

ORIA - STASERA IMPORTANTISSIMO CONSIGLIO COMUNALE!!!!!!

All'ordine del giorno c'è un importante punto che riguarda il progetto per realizzare un parcheggio di interscambio in Via Fratelli Bandiera, il quale è anche collegato al Piano Urbano dei Parcheggi.
Mi è stato riferito che saranno prese delle importanti scelte per la città, scelte che potrebbero rivelarsi negative in cambio di un ipotetico finanziamento regionale di 400mila euro per realizzare un'opera (a mio parere) di pessimo gusto, a causa del quale Via Fratelli Bandiera dovrebbe diventare  a senso unico in direzione Via Francavilla, riversando tutto il traffico veicolare  in direzione piazza Donnolo e quindi nella strada antistante la chiesa di San Francesco di Paola, laddove esistono già delle gravi criticità anche a causa della presenza di due attività commerciali.
Il progetto fa anche riferimento al Piano Parcheggi che farebbe riferimento a delle aree private e personalmente vorrei capire con quali criteri sono state scelte e se è stata prevista procedura di esproprio.
Dimenticavo di dirvi che nell'area in questione esiste un vincolo del Ministero dei Beni Culturali che esclude la realizzazione di qualsiasi tipo di pavimentazione!!!!

mercoledì 23 gennaio 2019

ORIA - REALIZZAZIONE MARCIAPIEDI IN VIA FRANCAVILLA ANGOLO VIA VISCIGLIO

"......numerose sono state le segnalazioni da parte dei cittadini residenti, nonché da molti fruitori, del pericolo che si può incorrere nel percorrere il tratto di strada di Via Francavilla con Via Visciglio dovuto alla mancanza del marciapiede ……"
Con detta motivazione è stata confezionata una determinazione a firma del responsabile del 5° Settore del Comune di Oria, che permetterà la realizzazione di un marciapiedi in un tratto di strada, all'inizio di una curva, a servizio di pedoni che si portano al complesso residenziale (costruito pochi anni fa)  posto quasi di fronte al distributore di carburanti AGIP.
Stando alla normativa, il marciapiedi dovrà avere una larghezza minima di mt. 1,50. Sono curioso di scoprire quanto spazio rimarrà per le due corsie di marcia. In base alla normativa vigente per  le strade extraurbane secondarie la carreggiata deve essere larga almeno mt. 7 + mt.1,25 di banchina, mentre per le strade urbane di scorrimento la carreggiata deve avere larghezza minima di mt.6,50 + mt.1 di banchina.
Domanda: è stata presa in considerazione l'ipotesi di espropriare una fascia di terreno (da anni incolto ed abbandonato), laddove nella foto si vede quel verde?
Cliccare per ingrandire.

martedì 22 gennaio 2019

ORIA - IL CODACONS CHIEDE DI POTENZIARE IL POLIAMBULATORIO.


        Al Signor Sindaco
               Oria
Oggetto: potenziamento poliambulatorio di Oria
    
 Il sottoscritto Sartorio Mario, in qualità di responsabile locale dell’Associazione Consumatori CODACONS, fa presente quanto segue:
a) da anni presso l’edificio di via Frascata è attivo un poliambulatorio dove si effettuano visite specialistiche che, evitando gli spostamenti presso gli ospedali e/o i poliambulatori dei paesi vicini, di fatto riducono i disagi, non solo economici, dei cittadini, spesso persone anziane e, quindi, prive di mezzi di trasporto personali, costrette, di conseguenza, a chiedere di essere accompagnate quasi sempre a loro spese;
b) è altresì vero che da alcuni anni sono stati soppressi, senza mai essere ripristinati, alcuni ambulatori (neurologia, endocrinologia, ortopedia e pneumologia), che continuano a funzionare, invece, in altri comuni del  distretto socio-sanitario BR/3, più piccoli di Oria; in questi ultimi funzionano, anche, ambulatori come quello oculistico e  odontoiatrico la cui realizzazione ha richiesto certamente un notevole impiego di risorse finanziarie;
c) si tenga presente, inoltre, che per anni ha funzionato, per due giorni a settimana, uno sportello amministrativo ( cambio e/o assegnazione del medico di famiglia, esenzione ticket ecc.) e che da alcuni mesi, a seguito del collocamento in pensione dell’unità addetta a tale servizio, tali compiti sono stati affidati, ma per un solo giorno alla settimana, ad altra addetta la quale, pur svolgendo diligentemente il proprio lavoro,  non può evitare che si formino file interminabili di persone davanti allo sportello.
Alla luce di quanto sopra si chiede alla S.V. di farsi parte attiva presso il Direttore Generale della ASL di Brindisi e al Direttore Sanitario del Distretto socio-sanitario BR/3 comprendente i comuni di Francavilla F.,  Ceglie M., Oria, Villa Castelli e San Michele S. perché vogliano:

1) ripristinare gli ambulatori specialistici soppressi alcuni anni addietro, tenuto conto che per gli stessi non sono richiesti oneri finanziari destinati all’acquisto di attrezzature, bensì la sola presenza degli specialisti;
2)ripristinare lo sportello amministrativo per due giorni a settimana, anche per evitare che, col passare del tempo, finisca col radicarsi il convincimento che un solo giorno a settimana sia sufficiente a soddisfare le esigenze della popolazione;
3)potenziare, sia pure con i tempi necessari, il poliambulatorio, portandolo agli stessi livelli di prestazioni di comuni vicini, tra l’altro più piccoli, mediante l’istituzione degli ambulatori oculistico e odontoiatrico e, possibilmente, con l’aggiunta di un ambulatorio di ecografia, con conseguente accorciamento dei tempi di attesa per l’esecuzione dei  relativi accertamenti.
Si porgono  distinti saluti
Oria, 22/01/2019
      Dott. Mario Sartorio
     Responsabile CODACONS - Oria

domenica 20 gennaio 2019

ORIA - NEL 2017 RIMBORSATI 429,00 EURO A CONSIGLIERE COM/LE PER VIAGGIO A ROMA.

Se la determina qui pubblicata non è errata comprova la mia tesi che all'assessore di cui al post precedente non poteva essere liquidata solamente la somma di euro 184,00, per lo stesso viaggio. Per analogia all'assessore vanno rimborsate le spese sostenute per il viaggio e quindi possiamo concludere che la consegna di un plico a Roma, che poteva essere effettuata a mezzo corriere, è costata al Comune euro 437,30. I cittadini sono contenti ???

Det. n.1027 dell'Ufficio Segreteria, reg. gen. n° 1027 del 25/10/2017 avente "OGGETTO: Rimborso spese ex art. 84 del D. Lgs n. 267/2000) a favore del Consigliere Comunale XXXXX xxxxx per missione a Roma Premesso che il 31 Luglio 2017 si è svolta a Roma, presso la Caserma MOVM Orlando De Tommaso” una cerimonia di avvicendamento al Comando delle Scuole dell’Arma dei Carabinieri tra il Gen. Carmine Adinolfi ed il Gen. C.A. Luigi Longobardi;

Che nella circostanza è stato inaugurato il busto commemorativo del “Cap. MOVM Orlando de Tommaso”, benemerito oritano che ha reso onore alla sua terra;

- Che questa Amministrazione ha ritenuto di dover presenziare la suddetta iniziativa con un proprio rappresentante istituzionale individuato nel Consigliere comunale XXXXxxxxxx, a rappresentare in tale evento la Città di Oria, la cui missione veniva successivamente autorizzata con separato atto dal Presidente del Consiglio Comunale, ai sensi dell’art. 84 del D.lgs. 267/2000, autorizzando il Responsabile del Servizio Affari Generali ad assumere tutti gli atti necessari e consequenziali ivi incluso il rimborso delle spese di rappresentanza sostenute dal consigliere delegato nei limiti delle disponibilità previste nel pertinente capitolo di bilancio;
…...omissis …….

DETERMINA
per i motivi espressi nella narrativa che precede, qui di seguito da intendersi integralmente riportati:
1) Di impegnare e liquidare la somma complessiva di € 429,06 in favore del Consigliere Comunale XXXXXxxxxx per il rimborso delle spese sostenute in occasione della missione istituzionale tenutasi a Roma il 31 Luglio 2017 con imputazione di detta somma sul cap. 240 giusto impegno di spesa assunto con il presente atto;



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...